1 August, 2021
HomeRegioneTributi localiIl comune di Giba ha ridotto le tariffe della #Tari del 30% rispetto alla #Tares 2013.

Il comune di Giba ha ridotto le tariffe della #Tari del 30% rispetto alla #Tares 2013.

Municipio Giba

Learco Fois 2 copia

Il #Consiglio comunale di Giba nella seduta di ieri, 16 luglio, ha deliberato l’applicazione delle nuove tariffe #Tari per il 2014.

La tassa è stata ridotta, rispetto alla #Tares 2013, mediamente del 30%.

Alcuni esempi:

1 componente mq 80 Tares € 130,00 Tari 2014 € 93,00

2 componenti mq 80 Tares € 186,00 Tari 2014 € 143,00

3 compoinenti mq 80 Tares € 222,00 Tari 2014 € 177,00

Lo stesso discorso vale per le attività produttive commerciali e artigianali.

«Questo è stato possibile – ha dichiarato Learco Fois, sindaco di Giba – grazie a un’attenta e continua politica dell’Amministrazione comunale di contenimento dei costi di gestione del servizio e, grazie all’indispensabile e proficua collaborazione dei cittadini che ci hanno consentito di portare la percentuale della differenziata sopra il 70% e ricevere una premialità dalla Regione. Nel piano finanziario, da allegare obbligatoriamente, infatti, abbiamo certificato una riduzione dei costi di gestione del servizio, rispetto alla Tares 2013, di ben 100.000 € da 290.000 a 190.000. Questo ci ha consentito di abbassare notevolmente la tassa, come detto del 30%. Come è noto la tassa è calcolata in base al costo totale di gestione, dunque, se questo aumenta, aumenta anche la tassa se diminuisce si riduce anche la tassa.»

«La tassa deve coprire il 100% del costo del servizio – ha aggiunto il sindaco di Giba – e non come succedeva prima che il Comune copriva, con fondi di bilancio, la percentuale non coperta dalla tassa. Noi abbiamo agito sull’unica leva fiscale possibile per ridurre la tassa: abbassare i costi di gestione del servizio. Facendo questo – ha concluso Learco Fois – abbiamo: abbassato la tassa, confermato un servizio di ottima qualità e tenuto sotto controllo i conti del Comune

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
Alcune centinaia di
I militari della #Gu

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT