21 May, 2022
HomeTurismoContinuità territorialeGianni Tatti (Aps) è fortemente critico sulla continuità territoriale da e per la Sardegna.

Gianni Tatti (Aps) è fortemente critico sulla continuità territoriale da e per la Sardegna.

Il consigliere regionale di Area popolare sarda, Gianni Tatti, interviene sulla Continuità territoriale da e per la Sardegna.

«Apprendo dalla stampa la dichiarazione dell’assessore Massimo Deiana relativa alla navetta oraria  da Cagliari per Roma e l’abbandono della continuità territoriale 2 relativa ai voli per Bologna, Torino, Verona, Napoli, Firenze e Palermo dagli aeroporti sardi. Il professor Deiana ci ha abituato – afferma Gianni Tatti – alle sue dichiarazioni roboanti seguite quasi sempre da un nulla di fatto. Mi preoccupa in questo momento è la cancellazione della  CT2. Una preoccupazione questa espressa in commissione Trasporti, della quale sono vicepresidente, sia dal sottoscritto sia dalle organizzazioni sindacali non più di due giorni fa. In quella seduta diversi consiglieri, sentite le parti sociali, hanno chiesto una convocazione immediata dell’assessore in commissione. Se la dichiarazione riportata sulla stampa fosse vera, assisteremo alla distruzione di un sistema che permette la mobilità a tanti sardi che si muovono per lavoro, studio e salute in queste città legate, in maniera fortissima, alla Sardegna anche per il triste fenomeno dell’emigrazione. Ci troveremo in una giungla di orari, tariffe e frequenze alla mercé di compagnie low cost che non imbarcano minori non accompagnati, barellati e altri passeggeri con problemi di salute. Questo è un altro schiaffo ai sardi e al diritto dei sardi di muoversi. Aspettiamo – conclude Gianni Tatti – l’assessore in commissione e la Giunta nei banchi del Consiglio regionale perché questa sarà per me una battaglia per i sardi e per i loro diritti.»

Rubiu - Tatti 39

Domani 4 luglio part
Sabato sera, al Borg

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT