24 May, 2024
HomeSocialeServizi sociali e assistenzialiNuove dure critiche del gruppo Cas@ Iglesias alla Giunta Gariazzo sulle Politiche e sui Servizi sociali.

Nuove dure critiche del gruppo Cas@ Iglesias alla Giunta Gariazzo sulle Politiche e sui Servizi sociali.

[bing_translator]

Nuove dure critiche del gruppo Cas@ Iglesias alla Giunta Gariazzo sulle Politiche e sui Servizi sociali.

«Le emergenze sociali ed economiche sono quotidiane – ha denunciato il capogruppo Valentina Pistis in una conferenza stampa –. Sono numerosissime e in costante aumento le famiglie che si rivolgono ai Servizi Sociali di Iglesias. Gli uffici sono sovraccarichi di istanze e richieste. Si registra una carenza di personale formato e specializzato. Ciò che lascia maggiormente perplessi è la tragica carenza di fondi destinati al settore delle Politiche e Servizi Sociali. La maggioranza al governo della città di Iglesias da quattro anni e mezzo trascura senza soluzione di continuità le fasce più deboli, concentrando le risorse sugli spettacoli, sperperando denaro pubblico. Le spese di alcuni settori sono oramai senza controllo.»

«Le procedure della Legge 162, Legge 20, Ritornare a Casa, contributi economici. In ritardo cronico. Procedure che cambiano di mese in mese senza alcun confronto con cittadini e operatori a cui si somma l’assenza totale di certezza nell’erogazione dei fondi – aggiunge Valentina Pistis -. Per quanto concerne i contributi economici, l’utente interessato deposita mensilmente una domanda presso gli uffici di via Argentaria, senza garanzia di protocollo. Le domande vengono analizzate dalle assistenti sociali, sovraccariche di lavoro, senza coperture finanziarie che si vedranno costrette ad erogare un insufficiente sussidio. In questa maniera, il principio educativo cardine, ossia quello di rendere indipendente un nucleo familiare creando le condizioni di autogestione, viene meno, fallendo miseramente.»

Cas@ Iglesias sottolinea l’assenza di politiche di edilizia abitativa. «Si preferisce – sottolinea – ospitare le famiglie sfrattate in b&b piuttosto che mettere ordine all’infinito patrimonio immobiliare del comune di Iglesias. Negli ultimi mesi sono numerose le abitazioni occupate abusivamente a cui si sommano gli errori tragici di assegnazione a una famiglia, che non ne aveva titolo, che si è vista recapitare qualche giorno dopo la comunicazione di revoca. Insomma, la confusione, anche in questo caso, regna sovrana.»

«Per poter offrire un segnale tangibile di attenzione nei confronti delle fasce più deboli, sarebbe sufficiente cominciare ad attivare una parte delle numerose proposte studiate da alcuni consiglieri di opposizione – aggiunge Valentina Pistis -. Per la morosità incolpevole con la mozione dell’agosto 2014 abbiamo chiesto alla Giunta di attivarsi per prevedere l’inserimento del capitolo a bilancio relativo a questo fondo, così anche per gli anni a venire e abbiamo proposto l’applicazione del baratto amministrativo previsto dalla legge n° 164 del 2014, art. 24 con la mozione proposta nel 2016 da Pistis, Carta e Cacciarru.»

Valentina Pistis, infine, ha ricordato che per l’attuazione del Reddito Minimo Cittadino, la proposta di deliberazione del Consiglio comunale proposta nel 2016 ed il relativo regolamento prevedono la disponibilità del beneficiario ad offrire la propria collaborazione e partecipazione a progetti gestiti dall’amministrazione, utili alla collettività, in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni del comune, attraverso la sua adesione alle associazioni di volontariato totalmente gratuito.

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
La scorsa notte gli
Il Cagliari questa s

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT