3 August, 2021
HomeSanitàIeri pomeriggio il prefetto di Cagliari ha presieduto un incontro tra l’assessore della Sanità e le segreterie CGIL, CISL e UIL della funzione pubblica, sulla vertenza del personale AIAS.

Ieri pomeriggio il prefetto di Cagliari ha presieduto un incontro tra l’assessore della Sanità e le segreterie CGIL, CISL e UIL della funzione pubblica, sulla vertenza del personale AIAS.

[bing_translator]

Ieri pomeriggio, presso la prefettura di Cagliari, il prefetto Bruno Corda ha presieduto un incontro tra l’assessore regionale della Sanità Mario Nieddu, il direttore generale dell’assessorato della Sanità Marcello Tidore e le organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL della Funzione pubblica, regionali e territoriali, sulle problematiche della vertenza del personale AIAS.

Al termine dell’incontro è stato firmato un verbale contenente i seguenti impegni:

  1. l’Amministrazione regionale avvierà immediatamente un confronto, coinvolgendo gli uffici legali di ATS in contraddittorio con quelli delle organizzazioni sindacali, finalizzato a verificare la possibile applicazione, in questa fase, dell’art. 30 comma 6 del decreto legislativo n° 50/2016, al fine di esercitare il potere sostitutivo previsto dalla disposizione di legge, che consente al soggetto pubblico di sostituirsi al datore di lavoro in caso di mancato pagamento delle retribuzioni al personale;
  2. in caso che tale verifica dovesse concludersi con esito positivo, sarà richiesto al Giudice fallimentare competente se l’esercizio del potere sostitutivo incontri delle preclusioni, in considerazione della richiesta procedura di concordato preventivo avviata in occasione dell’udienza relativa al giudizio che vede in causa l’AIAS;
  3. l’assessorato della Sanità richiederà, inoltre, al giudice competente, quale percentuale della massa creditoria di AIAS possa essere destinata ad un ristoro, quanto meno parziale, del mancato guadagno dei lavoratori per effetto delle numerose mensilità di stipendio da questi non percepite;
  4. il prefetto si dichiara disponibile a far pervenire all’assessorato della Sanità una comunicazione in cui viene evidenziata la gravità, sotto il profilo sociale e dell’ordine pubblico, della situazione dei lavoratori dell’AIAS, in conseguenza della vertenza in atto, al fine di consentire all’Amministrazione regionale di disporre di ulteriori e compiute argomentazioni utili a formulare eventuali istanze al giudice fallimentare;
  5. la Regione valuterà, da subito, ogni possibile programma ed iniziativa al fine di salvaguardare l’assistenza socio-sanitaria attualmente fornita agli utenti da AIAS nonché le prospettive occupazionali ed economiche dei lavoratori.

Allo scopo di non rendere vano il percorso ipotizzato, queste verifiche circa l’applicabilità dei poteri sostitutivi in capo all’ATS, nonché l’interlocuzione con il magistrato competente, dovranno concludersi entro la corrente settimana e, comunque, nel più breve tempo possibile.

"Famiglie a teatro",
Il Cortoghiana ospit

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT