19 May, 2022
HomeLavoroLavori pubbliciIl comune di Sant’Antioco si è aggiudicato 2 milioni di euro per riqualificazione delle palazzine di via Giovanni Paolo II

Il comune di Sant’Antioco si è aggiudicato 2 milioni di euro per riqualificazione delle palazzine di via Giovanni Paolo II

A Sant’Antioco gli immobili comunali di via Giovanni Paolo II verranno riqualificati grazie ad un finanziamento di 2 milioni di euro, reso disponibile grazie alla sinergia tra Amministrazione comunale ed Ufficio Lavori Pubblici ed Appalti ed alla partecipazione al programma “Sicuro, verde e sociale: riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica” bandito dalla Regione Sardegna nell’ambito del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) portando a casa ben 2 milioni di euro, di cui 300 mila di cofinanziamento comunale.

«Siamo arrivati secondi in Sardegnacommenta il sindaco Ignazio Locci a testimonianza del grande impegno che, in questi anni, abbiamo profuso nella progettazione e nella partecipazione ai bandi europei, nazionali e regionali. Con questo finanziamento siamo in grado di proseguire nel nostro ampio programma di riqualificazione degli immobili comunali a canone agevolato. Il patrimonio antiochense degli appartamenti pubblici da assegnare a canone agevolato è particolarmente vasto: “siamo sul pezzo” dal principio del nostro mandato e andiamo avanti su questa strada, avendo le idee ben chiare».

L’intervento riguarda il complesso edilizio residenziale pubblico costituito da 6 palazzine (civici 2, 3, 4, 5, 7, 9) ubicate in via Giovanni Paolo II, sulle quali realizzare interventi di manutenzione, mantenimento e valorizzazione con lo scopo di risolvere problematiche determinate da guasti o rotture e migliorare il livello qualitativo del servizio offerto agli inquilini e nel contempo attuare miglioramenti prestazionali in termini di sicurezza e risparmio energetico. 

«Abbiamo piena consapevolezza delle lavorazioni di cui necessitano le palazzine al centro del progetto – spiega l’assessore dei Lavori pubblici e dell’Urbanistica Francesco Garau ovvero, in primis, la messa in sicurezza delle componenti strutturali degli immobili mediante interventi di adegua- mento e di efficientamento energetico. È nostro obiettivo, inoltre, realizzare specifici piani per l’eliminazione delle barriere architettoniche. Naturalmente non mancheranno opere di miglioramento e aggiornamento normativo della dotazione impiantistica delle parti comuni e riqualificazione o implementazione di aree scoperte comuni adibite a funzioni di socialità (aree verdi, cortili, gioco).»

 

Quasi dimezzato il n
"Sardegna isola del

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT