4 July, 2022
HomeDifesaGuardia CostieraLa Guardia Costiera di Portoscuso ha partecipato alla pulizia dei fondali del porticciolo ed è intervenuta sul litorale di Gonnesa per tre bagnanti in difficoltà

La Guardia Costiera di Portoscuso ha partecipato alla pulizia dei fondali del porticciolo ed è intervenuta sul litorale di Gonnesa per tre bagnanti in difficoltà

Sabato mattina il Windsurfing Vela Club di Portoscuso ha organizzato un intervento di carattere ambientale, finalizzato alla raccolta dei rifiuti presenti sul fondale del Porticciolo Turistico cittadino.

All’attività hanno partecipato, oltre ad alcuni soci dello stesso club, l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, il Comando della Guardia Costiera – intervenuto con una motovedetta per assicurare la cornice di sicurezza ai subacquei presenti – ed il personale sanitario della Croce Azzurra di Portoscuso, presente con l’ambulanza.

In sole due ore di attività sono stati recuperati oltre 100 chilogrammi di rifiuti: pneumatici, vecchie nasse, bottiglie di vetro, materiale plastico di diversi generi (teloni di plastica, bottiglie, secchi e taniche), batterie e, addirittura, una scala in ferro.

Tutti i rifiuti recuperati dai subacquei sono stati consegnati alla motovedetta della Guardia Costiera che li ha successivamente depositati presso la banchina antistante la sede del Windsurfing Vela Club.

I rifiuti sono stati poi suddivisi per tipologia e conferiti all’isola ecologica per il tramite della ditta specializzata del Comune.

Il presidente del Windsurfing Vela Club – dott. Roberto Ceccarini – ha ringraziato tutti i volontari partecipanti, dando loro appuntamento ad una prossima analoga attività.

Nel trascorso fine settimana, oltre l’attività ambientale, il Comando della Guardia Costiera di Portoscuso è intervenuto nel tardo pomeriggio di domenica, a seguito di una richiesta di soccorso proveniente dalla località “Spiaggia di Mezzo – Plagemesu”, relativa a tre giovanissimi bagnanti, in difficoltà a causa del mare mosso. Subito attivata la macchina dei soccorsi, con l’immediata partenza di una motovedetta – giunta sul posto in quindici minuti – e l’invio di una pattuglia da terra dotata delle attrezzature necessarie.

Fortunatamente, dopo i primi momenti concitati ed aiutati da alcuni esperti nuotatori presenti, i bagnanti sono riusciti a raggiungere sani e salvi la spiaggia.

Il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Portoscuso – Tenente di Vascello Paolo Maria Onori – tiene a ricordare che «in caso di mare agitato – come era domenica pomeriggio – è bene non sopravvalutare le proprie abilità natatorie ed agire con la massima prudenza e responsabilità, per non mettere in pericolo se stessi e gli altri».

In ultimo, si ricorda che per qualunque emergenza in mare il numero di emergenza della Guardia Costiera è 1530.

 

La Città di Varese,
Verrà presentata ma

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT