17 July, 2024
HomeDifesaForze ArmateSi è svolta stamane, alla caserma “Trieste” di Iglesias, la cerimonia di giuramento e conferimento degli alamari agli allievi carabinieri del 143° corso

Si è svolta stamane, alla caserma “Trieste” di Iglesias, la cerimonia di giuramento e conferimento degli alamari agli allievi carabinieri del 143° corso

Questa mattina, nella caserma “Trieste” sede della Scuola allievi carabinieri di Iglesias, alla presenza del Generale di Divisione Giuseppe La Gala, Comandante delle Scuole dell’Arma dei carabinieri, e del Generale di Brigata Marco Lorenzoni, Comandante della Legione Allievi carabinieri, si è svolta la cerimonia del giuramento solenne e del conferimento degli alamari al 1° Ciclo di allievi carabinieri del 143° Corso formativo per carabinieri effettivi, intitolato, quest’anno, alla Medaglia d’Oro al Valor Militare, carabiniere Domenico Bondi, nato a Massa Carrara il 12 ottobre 1921 e trucidato dai nazisti il 26 gennaio 1945 a Ciano D’Enza, in provincia di Reggio Emilia.

La cerimonia si è svolta alla presenza dei familiari degli allievi, che con grande commozione hanno assistito al simbolico raggiungimento del termine del corso di formazione dei propri figli, suggellato dall’apposizione degli alamari in un momento particolarmente carico di significato per militari e civili presenti alla cerimonia.

Sono intervenute, inoltre, le autorità regionali, provinciali e locali civili, militari e religiose, tra le quali il cardinale Arrigo Miglio, amministratore apostolico della diocesi di Iglesias, per dare solennità alla giornata.  Nel corso della cerimonia, le autorità presenti hanno apposto fisicamente gli alamari ai primi dieci allievi del corso ed è stato molto toccante il discorso del Generale di Divisione Giuseppe La Gala, Comandante delle Scuole dell’Arma, che ha voluto testimoniare la sua vicinanza agli allievi in questo particolare momento, e che ha sottolineato che i 435 allievi che oggi hanno giurato, «la comunità che andrete a servire sarà la vostra nuova famiglia, così come lo è l’Arma, perché questo da voi si aspetta il cittadino. Una risposta sempre pronta, una parola di conforto, interesse per le situazioni di difficoltà».

Il Generale ha voluto altresì sottolineare ai partecipanti che «ora siete parte della grande famiglia dell’Arma, siete uomini e donne nuove, che saranno da qui in avanti il volto dello Stato e dei punti di riferimento inamovibili».

A Sant’Antioco la
Oggi in Sardegna si

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT