23 February, 2024
HomePosts Tagged "Andrea Deiana"

Importante appuntamento venerdì primo dicembre a Carbonia, con l’evento “Disabile per un giorno” dedicato al diabete, organizzato dall’associazione NABA con il patrocinio del comune di Carbonia, giunto alla sua terza edizione.

A questo proposito arriva l’invito a partecipare, da parte del presidente, Andrea Deiana, intervistato da Nadia Pische.

Grande festa venerdì 11 agosto in piazza Roma, a Carbonia, organizzata dall’associazione N.A.B.A. per l’arrivo ad un grande traguardo… i 10 anni di attività. Patrocinata dal comune di Carbonia, con la collaborazione della Pro Loco di Carbonia e dell’associazione Le simpatiche canaglie, la festa è stata l’occasione per ricordare ancora una volta quanto le persone diversamente abili siano in grado “di dare” agli altri, con una forza che va oltre ogni limite, portandoli a non arrendersi mai. L’associazione N.A.B.A. si occupa di abbattere le barriere architettoniche, ma il duro lavoro da fare ogni giorno è abbattere le “barriere mentali” che spesso creano situazioni imbarazzanti e poco opportune in una società che tanto “si spende” a parlare di “inclusione”.

L’appuntamento, inserito nel cartellone estivo di “Estiamoinsieme Carbonia”, ha visto la partecipazione di un vasto pubblico, intervenuto a sostegno dell’impegno portato avanti nel decennio 2013/2023 dall’associazione N.A.B.A. guidata dal presidente Andrea Deiana. Ed è proprio con i suoi ringraziamenti che ha preso il via la serata, in primis ai soci che inizialmente erano pochi ma che poi, nel lungo periodo della pandemia, sono diventati davvero tanti. Una realtà carboniense che è riuscita ad espandersi anche in altre cittadine della Sardegna e che, in questa occasione, ha visto salire sul palco non solo soci di Carbonia ma anche di Cagliari e Quartu Sant’Elena, mettendo in luce un vero e proprio momento di integrazione. Un grande ringraziamento va rivolto anche alla Pro Loco di Carbonia, all’associazione della Simpatiche canaglie, all’organizzatrice dell’evento Daniela Marras ma, soprattutto, all’amministrazione comunale, rappresentata sul palco dal sindaco Pietro Morittu e dagli assessori della Cultura, Sport, Spettacolo, Patrimonio, Decentramento Giorgia Meli; degli Affari generali, Transizione digitale, Agenda 2030 Katia Puddu; e, infine, delle Politiche sociali, Politiche di genere, Pari opportunità, Benessere animale Paolo Moi.

Il sindaco di Carbonia Pietro Morittu ha ringraziato e gratificato il grande impegno di Daniela Marras, a fronte di un’amicizia nata sui banchi del Consiglio comunale nella precedente consiliatura, dove pur essendo di diverse idee politiche hanno instaurato una collaborazione su un argomento come l’inclusione e il conseguente abbattimento delle barriere architettoniche. che va al di là delle appartenenze politiche. L’impegno rinnovato da parte dell’Amministrazione comunale per proseguire nella rimozione delle barriere nei musei e nei marciapiedi, è stato ulteriormente dichiarato dal primo cittadino che ha rivolto anche un grazie alle associazioni presenti, per il tempo che dedicano a sostenere i cittadini nelle loro problematiche, in collaborazione con la stessa Amministrazione comunale.

Quindi spazio allo Schiuma Party, in cui si sono immersi i numerosissimi bambini che, con grande gioia e a suon di musica dell’associazione “Le simpatiche canaglie”, si sono divertiti giocando fra loro e coinvolgendo anche genitori e nonni con abbracci “schiumosi”. Ma anche il trenino, i gonfiabili e altri giochi che hanno regalato un vero e proprio clima di gioia. Nei vari stand delle associazioni, che hanno anche ricevuto un attestato di partecipazione all’evento, si potevano avere informazioni e dettagli inerenti la loro attività di supporto. Tavolo da ping pong e campo di basket e poi sul palco tantissima bella musica con il gruppo Miscela 5 x 100, il grande Deejay Zianijai e, infine, la Naba Band.

In conclusione, riporto le parole della stessa Daniela Marras affidate ai social e riprese perché particolarmente toccanti: «Sono passati 10 anni da quando Andrea Deiana ha fondato l’associazione N.A.B.A. Con grande coraggio ed umiltà ha ascoltato e portato avanti le istanze dei cittadini. A distanza di tempo, continua a farlo ma con tanti soci che lo sostengono e si prodigano per aiutarlo nel realizzare i vari progetti inerenti i molteplici aspetti che riguardano disabilità. Il N.A.B.A. è diventato una grande famiglia, non dobbiamo essere i migliori ma dobbiamo esserci, perché tutti sono parte del mondo e non un mondo a parte. Nella serata dell’undici…abbiamo vinto tutti».

Come dice Papa Francesco: «Una società è veramente accogliente nei confronti della vita quando riconosce che essa è preziosa anche nella disabilità…».

Nadia Pische

                                                   

Venerdì 11 agosto, in piazza Roma, a Carbonia, si svolgerà l’evento incluso denominato “10 anni con voi: 2013-2023”, organizzato dall’associazione N.A.B.A. con il patrocinio del comune di Carbonia.
L’evento si inserisce nell’ambito del cartellone di eventi estivi “Estiamoinsieme Carbonia 2023”.
Per festeggiare i 10 anni di attività dell’associazione N.A.B.A. sono previste numerose attività:
•    Alle ore 20.00 i saluti del presidente N.A.B.A. Andrea Deiana con la presentazione della festa;
•    Alle ore 20.10 i saluti del sindaco Pietro Morittu e del parroco di San Ponziano Don Cristian Lilliu;
•    Ore 20.30-21.15: Schiuma Party – animazione a cura delle “Simpatiche Canaglie”;
•    Ore 21.15-22.15: esibizione gruppo “Miscela 5%”;
•    Ore 22.15: saluto ai presidenti delle associazioni e sponsor presenti;
•    Ore 22.30-23.00: Deejay Zianijai;
•    Ore 23: animazione a cura delle “Simpatiche Canaglie”;
•    Ore 23.15: Naba Band.
Durante la serata saranno presenti palloncini e truccabimbi, a cura della Pro loco, il trenino delle “Simpatiche Canaglie”, la giostrina in piazza di Duville, street food, mercatino di artigianato locale.

Prenderà il via domenica 26 marzo nel Parco di Villa Sulcis, a Carbonia, la Settimana dei colori dello spettro, Autismo  e Neurodiversità, progetto nato dall’idea di una socia dell’associazione Naba con una figlia autistica che frequenta il Parco giochi inclusivo di Villa Sulcis, che vede la luce anche con l’apporto di altre associazioni che operano nel sociale. Abbiamo intervistato il presidente dell’associazione Naba, Andrea Deiana.

E’ stato presentato venerdì sera, a Carbonia, nel Centro estetico di Veronica Figus, in Corso Iglesias, il libro Solstizio d’inverno, di Daniela Floris, opera dedicata alla sorella, mancata a Natale 2021, affinché nessuno si dimentichi mai di lei e chi non l’ha conosciuta possa sapere chi era… e chi è adesso. Ha moderato la presentazione Andrea Deiana, presidente dell’associazione NABA.

   

Seconda edizione, sabato mattina, a Carbonia, per l’evento “Disabile per un giorno”, dedicato alla disabilità dei non vedenti.ì, organizzato dall’associazione NABA. Un centinaio di persone, tra i quali il sindaco Pietro Morittu e diversi assessori e consiglieri comunali, hanno partecipato alla passeggiata di alcune centinaia di metri al centro della città, bendate, per rendersi conto e, soprattutto, prendere consapevolezza, delle innumerevoli barriere architettoniche che ancora oggi ha la città di Carbonia. Una concreta opera di sensibilizzazione l’associazione NABA propone per testimoniare che insieme si può fare tanto, che si può dare a tutti, veramente, le stesse opportunità. Vediamo le interviste realizzate con il sindaco Pietro Morittu ed il presidente dell’associazione NABA, Andrea Deiana.

Allegato un ricco album di fotografie dei vari momenti dell’evento con le interviste al sindaco di Carbonia, Pietro Morittu, e al presidente dell’associazione NABA, Andrea Deiana.

   

Una via o una piazza intitolata a Vittorio Maccioni, artista diversamente abile nato a Serbariu il 23 marzo 1933 e scomparso nel 1972. E’ la richiesta inoltrata dall’associazione NABA al comune di Carbonia, con un’indicazione precisa, riguardo l’individuazione del sito, la piazzetta di fronte alla chiesa di Serbariu, dove Vittorio Maccioni nacque, quando l’attuale frazione era Comune autonomo prima della fondazione di Carbonia. Intervista ad Andrea Deiana, presidente dell’associazione NABA.

 

In occasione della Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo che ricorre sabato 2 aprile, il comune di Carbonia, dalle ore 20.30 circa, illuminerà di blu la Torre civica per richiamare l’attenzione di tutti sui diritti delle persone affette dallo spettro autistico.
«Un modo simbolico per essere vicini alle famiglie che affrontano una disabilità invisibile le cui necessità di sostegno sono variabili e possono mutare nel tempo, ma anche per tracciare insieme il percorso di una città accessibile a tutti», ha sottolineato il sindaco Pietro Morittu.
In Italia si stima che 1 bambino su 77, nella fascia di età 7-9 anni, presenti un disturbo dello spettro autistico caratterizzato da una compromissione qualitativa nelle aree dell’interazione sociale e della comunicazione.
«Secondo i dati dell’assessorato alle Politiche sociali del comune di Carbonia ha osservato l’assessore competente Roberto Gibillinii minori a cui è stata fatta diagnosi sono 26, nella maggior parte dei casi le famiglie beneficiano della legge 20 e della 162 per avere un supporto. Si tratta di misure annuali che tra l’altro sono in scadenza nei prossimi giorni.»
«Abbiamo accolto gli input giunti dall’associazione Naba che ho incontrato nei giorni scorsi e con la quale condivideremo un momento di ritrovo poco prima dell’accensione delle luci, davanti alla Torre civica, il 2 aprile alle ore 20.15», ha spiegato il sindaco Pietro Morittu.
L’Associazione, nata nel 2013 e guidata da Andrea Deiana, sensibile a temi sociali, culturali ambientali, ha sottoposto all’attenzione del Primo cittadino alcune iniziative relative alla disabilità tra cui il progetto “Città blu”. Per ciò che concerne l’autismo, il progetto propone, tra gli obiettivi, una comunicazione aumentativa alternativa con apposite immagini sequenziali e descrittive all’ingresso delle attività commerciali e di servizio per permettere a chi ne è affetto una più facile fruizione e l’accesso ai luoghi.
«Procederemo in questo caso in sinergia con l’assessorato delle Attività produttiveha spiegato il sindaco Pietro Morittu -. Alcuni piccoli passi si stanno facendo. All’interno della Biblioteca comunale è stata predisposta una sezione con libri specifici che si avvalgono di questo tipo di linguaggio. È giunta l’ora che sia ulteriormente divulgato per essere inclusivi con le persone affette da autismo”.

Ieri mattina, in piazza Roma, a Carbonia, si è tenuto l’evento “Disabile per un giorno”, organizzato dall’associazione N.A.B.A., No alle Barriere Architettoniche e Tutela dell’Ambiente per sensibilizzare l’Amministrazione comunale sui temi della disabilità e delle barriere architettoniche, e far sì che il Sindaco, gli Assessori e i Consiglieri, per un’ora provassero a superare tutti gli ostacoli seduti su una carrozzina.

E’ stata un’occasione importante, frutto di grande sinergia tra le associazioni che si occupano di disabilità, per l’Amministrazione comunale e tutti i cittadini.

Hanno partecipato il sindaco Pietro Morittu, alcuni assessori e diversi consiglieri comunali, di maggioranza e minoranza.

Abbiamo intervistato il presidente dell’associazione N.A.B.A., Andrea Deiana, e il sindaco Pietro Morittu.

L’associazione N.A.B.A., No alle Barriere Architettoniche e Tutela dell’Ambiente, ha organizzato per sabato 4 dicembre, a partire dalle 10.00, in piazza Roma, a Carbonia, un evento intitolato “Disabile per un giorno”.

L’idea è quella di sensibilizzare l’Amministrazione comunale sui temi della disabilità e delle barriere architettoniche, per far sì che il Sindaco, gli Assessori e i Consiglieri, per un’ora provino a superare tutti gli ostacoli seduti su una carrozzina.

Sarà un’occasione importante, frutto di grande sinergia tra le associazioni che si occupano di disabilità, per l’Amministrazione comunale e tutti i cittadini.

Nella foto di copertina di Nadia Pische, Andrea Deiana, presidente dell’associazione N.A.B.A.