19 May, 2024
HomePosts Tagged "Antonio Medda"

[bing_translator]

Sabato 22 e domenica 23 giugno si è svolto, a Gonnesa, il Seminario Tecnico Regionale organizzato dall’A.S.D. Gong Fu Tao School, in collaborazione con A.S.D. Dojo Ronin Ju Jitsu,. L’appuntamento che sancisce la fine della stagione sportiva quest’anno ha visto protagonisti anche i candidati agli esami per passaggio di dan, che hanno brillantemente superato la prova: 1° dan Gabriele Adamo, Valeria Chessa, Alessio Cisto, Veronica Congia, Marta Comparato; 2° dan Sara Porru ed Antonio Portas.

Il seminario è stato condotto dai maestri Gerardo Vallone (Commissione Tecnica Nazionale), Alessandro Santacroce (Responsabile Tecnico Regionale settore Ju Jitsu), Claudio Atzeni, Sandro Murroni e Sergio Serra (Responsabile Regionale Arbitri). E’ intervenuto alla manifestazione, in rappresentanza del CSEN, il presidente provinciale Antonio Medda.

[bing_translator]

Sono stati due bellissimi giorni all’insegna del Ju Jitsu Tradizionale e Moderno quelli vissuti a Carbonia il 15 e 16 settembre 2018.

Sotto la guida dei maestri: Luca Sciutto per il Tradizionale, Giuliano Spadoni per il Moderno e con grande piacere la presenza e l’onore del maestro Stelvio Sciutto, un connubio già sperimentato in precedenza dove tutti gli studenti intervenuti hanno apprezzato i valori della “Dolce Arte”.

Nella mattinata di sabato si sono svolti gli esami di qualifica tecnica da allenatore dove gli otto candidati hanno superato brillantemente gli esami.

Un ringraziamento va al comitato provinciale Csen di Carbonia nella figura del presidente: Antonio Medda, al responsabile regionale Csen settore Ju Jitsu, maestro Alessandro Santacroce, per tutta l’organizzazione.

Il prossimo impegno in programma è la Coppa Italia, il 24 e 25 novembre, a Perugia.

[bing_translator]

Si è svolto il 16 e 17 giugno scorsi, nella palestra comunale di Narcao, uno stage regionale di ju jitsu. L’organizzazione è stata curata dalla A.S.D. Gong-Fu Tao School del maestro Alessandro Santacroce, responsabile regionale Ju Jitsu Csen per la Sardegna, e dal comitato provinciale Csen Carbonia-Iglesias rappresentato da Antonio Medda, sempre molto attivo per il settore arti marziali Ju Jitsu e dall’assessore dello Sport del comune di Narcao.

E’ stata una due giorni di grande ju jitsu, sia tecnico che agonistico, con la partecipazione di ben oltre 100 jutsuka provenienti dall’isola, nelle categorie bambini, ragazzi, adulti, tecnici, cinture colorate e cinture nere.

Sotto la guida dei maestri Giuliano Spadoni, coordinatore nazionale del settore Ju Jitsu Csen e del maestro Gerardo Vallone, responsabile nazionale arbitri, è intervenuto anche il maestro Claudio Atzeni che ha impartito nozioni di seconda fase per il Fighting System.

Al termine dello stage di domenica, il maestro Spadoni ha conferito il diploma di 6° dan al maestro Alessandro Santacroce, con tanta emozione e commozione, augurandogli un buon lavoro per il proseguo, cercando di fare sempre meglio per il ju jitsu e per lo Csen.

[bing_translator]

E’ in programma sabato 20 e domenica 21 maggio, sul tatami del Palazzetto dello sport di Carbonia, il 14° torneo regionale di ju jitsu, 3° Memorial Antonella Piredda.

Sport e gioia, allegria e felicità, questo il mix che caratterizzerà la manifestazione sportiva organizzata dalla Asd Gong fu tao school, che vedrà la partecipazione di 150 Aatleti tra bambini e ragazzi.

Numerose le società sportive che hanno risposto all’invito della Gong fu tao school: Ronin ju jitsu Carbonia, Feed back Portoscuso, Yoshin ryu Olbia, Budo ju jitsu Olbia, Asd iu jitsu Ploaghe, Asd Shardana ju jitsu di Carbonia, Asd Dragon Villaperuccio, Asd Jujitsu Tonara Nuoro.

Sabato, alle ore 17.00, inizierà gara di demo team, nella quale gli atleti composti da team da un minimo di 3 ad un massimo di 5 atleti, si esibiranno in una sequenza di tecniche del ju jitsu abbinate ad una base musicale.

Domenica mattina, alle 9.00, inizierà la fighting system gara agonistica che vedrà gli atleti combattere con ippon e wazari.

Alla manifestazione sarà presente il responsabile nazionale del settore ju jitsu CSEN, maestro Giuliano Spadoni, insieme all’arbitro Nazionale maestro Orazio Giammona e ad Antonio Medda, responsabile provinciale Csen.

[bing_translator]

Alla presenza del responsabile nazionale Csen ju jitsu maestro Giuliano Spadoni, intervenuto come docente, si è svolto a Carbonia sabato e domenica scorsi, lo stage regionale di ju jitsu con esami per 1° e 2° dan. Oltre 90 i partecipanti intervenuti all’evento, diretto dal maestro 5° dan Alessandro Santacroce, dell’Asd Gong fu tao school, e dal responsabile provinciale CSEN Antonio Medda. Gli atleti, provenienti da tutta la Sardegna, sono apparsi entusiasti del lavoro svolto dal Fighting System, al kobudo, dal ju jitsu tecnico alla difesa personale, in una due giorni di intenso lavoro. Nel pomeriggio della domenica si sono svolti esami di dan, superati brillantemente da tutti i sei candidati.

Il presidente Antonio Medda all’inizio dello stage del sabato ha voluto ricordare con un minuto di raccoglimento il vice presidente nazionale Mario Pappagallo, recentemente scomparso, per il lavoro svolto.

stage 2 stage 3 stage 4

[bing_translator]

Sabatino Sardegna

Il primo week end di luglio i migliori rider (atleti, ndr) di tutta Italia si daranno appuntamento sulla spiaggia di Punta S’Aliga, a Portoscuso, per portarsi a casa il titolo di Eccellenza Italiana di kitesurf. Originalità e fantasia condiranno le manovre di freestyle con cui gli atleti volteggeranno in aria con il loro aquilone lasciando il pubblico senza fiato. L’evento è aperto a tutti: amatori e curiosi potranno valutare con i propri occhi le evoluzioni degli atleti in competizione.

«I tempi sono maturi – spiega il referente nazionale Csen settore kitesurf, Giuseppe Sabatino -, ovvero i numeri ci sono. Il kitesurf, fino a poco tempo fa guardato con distacco perché considerato non alla portata di tutti, ad oggi conta numerosissimi atleti e simpatizzanti. Non tutti sanno infatti che questo sport non richiede fatica fisica ma solo prudenza e impegno. Il resto lo fa il vento».

Sicurezza e praticità costituiscono il binomio vincente di questa disciplina. «Bastano ventuno centimetri – sottolinea Sabatino – e il gioco è fatto. L’aquilone, in gergo kite, una volta piegato può essere comodamente trasportato in uno zaino. In bicicletta o in motorino i ragazzi possono dunque portarsi l’attrezzatura ovunque e praticare dove meglio credono.»

Moderno, pratico e dagli infiniti effetti benefici sulla salute – amplificati dallo iodio del mare – il kitesurf cerca di farsi largo tra gli sport più tradizionali quali il calcio o il basket e conquistare il cuore degli italiani.

Giovedì 28 aprile, alle ore 11.00, presso la sala convegni della Biblioteca comunale di Portoscuso, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’intero Circuito, che parte in Sardegna per lambire la Calabria ed approdare sul litorale laziale, alla presenza delle autorità Csen e degli Amministratori locali. Il tutto allietato da una pregevole degustazione di prodotti enogastronomici del territorio.

«Ancora una volta la Sardegna, tramite il C.S.E.N. sarà protagonista a livello nazionale per un evento di grande prestigio – spiega Antonio Medda, presidente provinciale Csen del comitato Carbonia Iglesias -. Grazie alla qualità delle onde ed alla bellezza dei luoghi che fanno da teatro naturale alla competizione, nei giorni 1/2/3 luglio, Portoscuso sarà la prima tappa del circuito nazionale C.S.E.N. Settore kitesurf, in una regione e soprattutto in un territorio spesso penalizzato. Proprio per questo, assume ancora più valore l’iniziativa, frutto di un lavoro iniziato tanti mesi fa, che ha avuto anche l’obiettivo di rilanciare le bellezze della costa tramite un evento sportivo. Consapevoli che eventi come questo possono essere da traino per promuovere il territorio nel rispetto della natura, un risultato così importante si può ottenere solo grazie ad una strepitosa sinergia delle varie parti coinvolte.»

arbitro

L’Asd Gong Fu Tao School e l’Asd Bushido, con la collaborazione del comitato provinciale CSEN Carbonia Iglesias guidata dal delegato provinciale Antonio Medda, hanno organizzato uno stage a carattere regionale che si svolgerà nei giorni 7 e 8 giugno, presso la palestra delle scuole medie di Portoscuso.

Come docente è stato invitato il maestro Giuliano Spadoni c.n. 6° dan, responsabile nazionale CSEN del settore ju jitsu. Al temine dello stage, si svolgeranno gli esami di 1° e 2° dan di ju jitsu.

La manifestazione chiuderà l’anno sportivo 2013-2014, dopo la gara organizzata dalla Asd Bushido nel mese di dicembre, il corso per ufficiali di gara nel mese di febbraio, la gara organizzata dalla Asd Ronin ju jitsu e, infine. il memorial Antonella Piredda di ju jitsu organizzato dalla Asd Gong fu Tao school di Carbonia.

Per l’organizzazione dello stage di questo fine settimana, è stata preziosa la collaborazione del delegato provinciale CSEN Antonio Medda, che ha contribuito, stimolato ed incentivato i maestri e i tanti atleti che praticano il ju jitsu nel Sulcis Iglesiente.