19 April, 2024
HomePosts Tagged "Beatrice Arru"

È forte lo sgomento, la tristezza e il cordoglio del sindaco Pietro Morittu e dell’intera Amministrazione comunale la tragica scomparsa di un ragazzo di Carbonia, Andrea Biggio, 38 anni, a causa di un incidente stradale avvenuto sulla via Aspromonte, una delle principali arterie di accesso della città.

«Siamo addolorati e piangiamo un’altra vittima di incidenti stradali. Ci ha lasciato un ragazzo di Carbonia, un figlio della nostra città, un lavoratore, apprezzato e stimato dalla comunità, che il 7 marzo prossimo avrebbe compiuto 39 anni. Esprimiamo le più sentite condoglianze ai familiari. Si tratta dell’ennesima perdita cagionata da un sinistro stradale, che si aggiunge ai numerosi incidenti già avvenuti a carattere mortale, si pensi per esempio ai recenti decessi di nostri concittadini, avvenuti a seguito di incidenti sulla strada provinciale n. 2.»

La scomparsa di Andrea Biggio, in via Aspromonte, ci riporta tristemente alla memoria un altro evento che ha scosso profondamente la nostra comunità, il decesso della giovane 16enne Beatrice Arru nel luglio 2021 a seguito di un drammatico incidente in pieno centro, nell’incrocio tra via Satta, via Gramsci, via Costituente e via Umbria.

«Una tragedia la cui ferita è ancora aperta ed impossibile da rimarginare. Così come sarà indelebile il ricordo della nostra comunità per due belle persone come Beatrice ed Andrea e per tutti coloro che hanno, purtroppo, mestamente perso la propria vita in simili circostanze», ha concluso il sindaco Pietro Morittu.

La cerimonia funebre di Andrea Biggio si terrà martedì 16 gennaio, alle 15.30, nella chiesa della parrocchia della Beata Vergine Addolorata, a Carbonia.

Lunedì 4 luglio, alle ore 19.30, si terrà a Carbonia una fiaccolata in ricordo di Beatrice Arru, la giovane scomparsa tragicamente in un incidente stradale esattamente un anno fa. Il Comandante della Polizia Municipale Andrea Usai, con l’ordinanza n° 95 del 30 giugno 2022, comunica che per permettere di svolgere la fiaccolata col passaggio dei partecipanti, saranno temporaneamente interdette alle auto Piazza Matteotti e via Gramsci.

E’ stato inaugurato venerdì 16 luglio, a Villa Sulcis (Carbonia), alla presenza del sindaco, Paola Massidda e dell’assessore delle Politiche sociali, Loredana La Barbera, il progetto “Riscriviamo il futuro” organizzato dalla Uisp Sardegna. La presentazione, inizialmente prevista martedì 6 luglio, è stata posticipata per il lutto cittadino proclamato il giorno in cui si è svolta la cerimonia funebre della giovane Beatrice Arru nel tragico incidente stradale verificatosi domenica 4 luglio.

Il progetto si rivolge a minori della fascia 6-17 anni che vivono in territori ad alto rischio di marginalità ed isolamento, dove le opportunità educative, gli spazi e i servizi dedicati allo sport e all’attività motoria, scarseggiano.

Si tratta di un progetto sperimentale pensato da Save The Children per promuovere le attività nelle due regioni italiane caratterizzate dall’insularità (Sardegna e Sicilia). All’interno di queste regioni sono stati inoltre individuati ambiti territoriali diversi per morfologia, per livello di urbanizzazione, per contesto sociale e culturale. Specificatamente, in Sardegna, sono state individuate alcune aree territoriali di Cagliari, Sulcis Iglesiente, Sassari e Nuoro Ogliastra.

Le attività si svolgeranno prevalentemente all’aperto. Grazie all’intervento promosso da Save the Children, CSI Sicilia e Uisp Sardegna APS saranno coinvolti durante l’estate oltre 300 minori tra i 6 e i 17 anni attraverso attività sportive, motorie ed eventi di sensibilizzazione sui temi della sana alimentazione e dell’importanza del benessere psico-fisico.

In Sardegna UISP Sardegna APS si avvarrà della collaborazione dei Comitati Territoriali UISP di Cagliari, Sassari e Nuoro.

Allegate le interviste al presidente della Uisp di Cagliari Pietro Casu, al segretario Ignazio Massidda e al sindaco di Carbonia Paola Massidda.

 

 

 

Verrà inaugurato venerdì 16 luglio, alle 10.00, a Villa Sulcis (Carbonia), alla presenza del sindaco, Paola Massidda, dell’assessore dello Sport Valerio Piria e dell’assessore delle Politiche sociali, Loredana La Barbera, il progetto “Riscriviamo il futuro” organizzato dalla Uisp Sardegna. La presentazione, inizialmente prevista martedì 6 luglio, è stata posticipata per il lutto cittadino proclamato il giorno in cui si è svolta la cerimonia funebre della giovane Beatrice Arru nel tragico incidente stradale verificatosi domenica 4 luglio.

Il progetto si rivolge a minori della fascia 6-17 anni che vivono in territori ad alto rischio di marginalità ed isolamento, dove le opportunità educative, gli spazi e i servizi dedicati allo sport e all’attività motoria, scarseggiano.

Si tratta di un progetto sperimentale pensato da Save The Children per promuovere le attività nelle due regioni italiane caratterizzate dall’insularità (Sardegna e Sicilia). All’interno di queste regioni sono stati inoltre individuati ambiti territoriali diversi per morfologia, per livello di urbanizzazione, per contesto sociale e culturale. Specificatamente, in Sardegna, sono state individuate alcune aree territoriali di Cagliari, Sulcis Iglesiente, Sassari e Nuoro Ogliastra.

Le attività si svolgeranno prevalentemente all’aperto. Grazie all’intervento promosso da Save the Children, CSI Sicilia e Uisp Sardegna APS saranno coinvolti durante l’estate oltre 300 minori tra i 6 e i 17 anni attraverso attività sportive, motorie ed eventi di sensibilizzazione sui temi della sana alimentazione e dell’importanza del benessere psico-fisico.

In Sardegna UISP Sardegna APS si avvarrà della collaborazione dei Comitati Territoriali UISP di Cagliari, Sassari e Nuoro.

Le attività prevedono diverse azioni: Sport e ambiente, Sport e inclusione, Sport e cittadinanza attiva.

Uisp Sardegna APS (presidente Maria Pina Casula) e UISP Cagliari APS (presidente Pietro Casu) hanno individuato due zone strategiche per lo sviluppo delle attività del Polo 1, il Lungomare Poetto che accentra tutta l’area Metropolitana di Cagliari, e uno dei centri chiave del Sulcis Iglesiente, Carbonia.

Il comune di Carbonia, e gli assessorati dello Sport e delle Politiche sociali del Comune, ha concesso il patrocinio al progetto “Riscriviamo il futuro”, che a Carbonia verrà svolto tutta l’estate fino al 10 settembre 2021, al mattino di tutti i giorni settimanali, negli spazi all’aperto di Villa Sulcis.