13 June, 2021
HomePosts Tagged "Elia Carboni"

[bing_translator]

Sarà uno stadio “Carlo Zoboli” addobbato a festa con le straordinarie coreografie de “I Briganti” quello che domenica pomeriggio, inizio ore 16.00, farà da cornice all’attesissima sfida tra Carbonia e Guspini Terralba, rispettivamente seconda e terza classificata al termine della stagione regolare, partita unica del primo turno dei play-off della Coppa Primavera, mini torneo dal quale scaturirà la graduatoria per eventuali ripescaggi in Eccellenza regionale.

Il tecnico biancoblu Andrea Marongiu ha lavorato tutta la settimana per preparare questa sfida, con grande impegno e fiducia sull’esito del match, come ha dichiarato anche nell’intervista che abbiamo realizzato giovedì pomeriggio e vi riproponiamo. Il Guspini Terralba è per i biancoblu una vera e propria bestia nera, con la quale quest’anno hanno giocato ben quattro volte, tra campionato e Coppa Italia, raccogliendo un solo pareggio, 2 a 2, nella partita di ritorno dei quarti di finale della Coppa Italia, dopo aver perso 1 a 0 a Terralba, mentre hanno perso entrambi i confronti diretti in campionato, con l’identico punteggio di 0 a 2.

La formula dei play-off concede al Carbonia, meglio classificata nelle 30 giornate della stagione regolare, una doppia chance, ovvero la possibilità di accedere al turno successivo anche nel caso sia i tempi regolamentari sia quelli supplementari dovessero terminare in parità.

Andrea Marongiu ha convocato i seguenti giocatori: Daniele Bove, Simone Di Franco, Simone Giovagnoli, Filippo Casula, Andrea Bove, Fabio Biccheddu, Andrea Iesu, Cristian Mameli, Claudio Cogotti, Daniele Contu, Alessandro Cosa, Fabio Cuccheddu, Momo Cosa, Stefano Demontis, Nicola Serra, Marco Foddi, Mirko Serra, Federico Zucca, Alessio Graccione, Michael Graccione ed Elia Carboni.

Carbonia – Guspini/Terralba verrà diretta da Giampaolo Scifo di Nuoro, assistenti linea Mario Pinna di Oristano e Matteo Seu di Cagliari.

Nella partita di play-off del girone B, alle ore 17.00, sul campo “Caocci” di Olbiasi affronteranno Porto Rotondo e Sorso, arbitro Michele Siro Ibba di Cagliari, assistenti di linea Nicola Leoni e Michele Pisano di Cagliari.

Domenica pomeriggio sono in programma anche le partite uniche di play-out tra la 13ª e la 14ª dei gironi A e B: Frassinetti Elmas-Bari Sardo per il girone A, arbitro Davide Galiffi di Alghero, assistenti di linea Luca Bomboi di Sassari e Dionigi Mocci di Cagliari; Lauras-Castelsardo per il girone B, arbitro Fabrizio Demontis di Sassari, assistenti di linea Marco Pilleri e Filippo Olla di Cagliari. Anche per i play-out, in caso di parità sia al termine dei tempi regolamentari sia di quelli supplementari di 15 minuti ciascuno, si salveranno le squadre meglio classificate al termine della stagione regolare.

 

 

[bing_translator]

Archiviata l’amara sconfitta di Terralba, il Carbonia si rituffa nel campionato e con il Siliqua di Vittorio Corsini (dirige Marco Ambu di Cagliari, assistenti di linea William Sunda e Andrea Podda di Cagliari) al “Carlo Zoboli” cercherà l’immediato riscatto per riprendere il testa a testa con il Samassi verso il primo posto, ora distante 3 punti, a nove giornate dalla fine della stagione regolare, e la promozione diretta in Eccellenza regionale.

Andrea Marongiu deve rinunciare forzatamente a Nicola Serra e Marco Foddi, squalificati rispettivamente per tre e una giornata dopo le espulsioni rimediate domenica scorsa a Terralba e, per questo pomeriggio, ha convocato questi giocatori: Daniele Bove, Alessio Sabiu, Simone Giovagnoli, Mirko Serra, Elia Carboni, Stefano Piredda, Michael Graccione, Claudio Cogotti, Cristian Mameli, Daniele Contu, Fabio Cuccheddu, Stefano Demontis, Alessandro Cosa, Daniele Guberti, Momo Cosa, Giuseppe Corona e Federico Zucca.

Il Samassi gioca il derby di Villacidro, una partita che sulla carta non dovrebbe costituire un ostacolo insormontabile. Tra le inseguitrici la più carica è il Seulo 2010 di Giampaolo Grudina che gioca a Carloforte (dirige Francesco Mulargia di Cagliari, assistenti di linea Daniele Lai e Luca Orrù di Carbonia), su un campo divenuto nel corso della stagione molto difficile e per sperare ancora di rientrare in gioco per i play-off promozione, deve assolutamente vincere. Il Carloforte arriva a questo impegno con il morale a mille, per la vittoria conquistata sette giorni fa sul campo del Sant’Elena e per una classifica ora decisamente più tranquilla, al settimo posto, dopo l’incerto avvio di stagione.

Trasferta tanto difficile quanto delicata per la Monteponi, a Selargius (dirige Francesco Gai di Carbonia, assistenti di linea Giacomo Sanna e Luigi Satta di Cagliari). Il cambio tecnico in panchina non ha portato fino ad oggi fortuna ai rossoblu, battuti beffardamente domenica scorsa sul proprio campo dalla Frassinetti Elmas e sempre ultimi in classifica, con due punti da recuperare sulla quota play-out.

Completano il programma della settima giornata del girone di ritorno le partite Bari Sardo – Arbus, Quartu 2000 – Guspini Terralba, Frassinetti Elmas – San Marco Assemini ’80 e Tharros – Sant’Elena Quartu.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, la settima giornata del ritorno propone le seguenti partite: Gonnosfanadiga – Andromeda, Sadali – Atletico Villaperuccio, Senorbì – Fermassenti, Atletico Narcao – Gergei, Europa 2008 Domusnovas  Seui Arcueri, Guasila – Villamassargia e Libertas Barumini – Virtus Villamar.

Nel girone C del campionato di Seconda categoria, infine, alle 15.00 si giocano le seguenti partite: Atletico Masainas – Acquacadda Nuxis, Gonnesa – Antochense 2013, Isola di Sant’Antioco – Perdaxius, Is Urigus – Santa Barbara Bacu Abis, Iglesias – Santadi e, infine, Musei – Teulada.

[bing_translator]

Questo pomeriggio il Carbonia affronta uno degli esami più severi della terza parte del campionato che inizia oggi. La squadra di Andrea Marongiu arriva alla sfida con il Guspini Terralba di Sebastiano Pinna con il morale a mille per le tre vittorie consecutive (con 11 goal segnati e nessuno subito) che le hanno permesso di riagganciare il Samassi al comando della classifica, e con la ferma intenzione di riscattare la netta sconfitta subita nella partita del girone d’andata, il 6 novembre al “Carlo Zoboli”, per 2 a 0. La squadra biancoblu avrà al suo seguito, come ogni domenica, il gruppo ultras de “I Briganti”, anche loro con il morale a mille per aver avuto notizia in settimana dell’assegnazione del primo posto alla “Festa biancoblu” nella sezione “Raduni ed Eventi sportivi” al Premio Italive 2016.

Il Guspini Terralba, partito con dichiarate ambizioni di promozione, nelle ultime settimane ha registrato un netto caldo di rendimento e risultati, scivolando a ben 9 punti dalla coppia di testa, anche se ancora al terzo posto, a sua volta con 5 punti di vantaggio sulla quarta in classifica, il Seulo 2010.

Andrea Marongiu ha convocato i seguenti giocatori: Daniele Bove, Alessio Sabiu, Simone Giovagnoli, Michael Graccione, Momo Cosa, Claudio Cogotti, Cristian Mameli, Daniele Guberti, Nicola Serra, Stefano Piredda, Fabio Cuccheddu, Elia Carboni, Mirko Serra, Marco Foddi, Daniele Contu, Stefano Demontis, Alessandro Cosa e Giuseppe Corona. Fischio d’inizio alle ore 15.00, dirige Gabriele Caggiari di Cagliari, assistenti di linea Dionigi Mocci e Maurizio Picciau di Cagliari.

Il Samassi gioca in casa contro il Selargius, formazione in salute che domenica scorsa ha battuto per 3 a 2 il Guspini Terralba.

A Iglesias, la Monteponi contro la Frassinetti Elmas (dirige Michele Siro Ibba di Cagliari, assistenti di linea Patrizio Loddi e Andrea Podda di Cagliari) si gioca una buona fetta delle sue speranze di salvezza in questo difficile finale di stagione. Il nuovo tecnico Claudio Sanna ha un compito assai difficile e certamente le prime due partite non hanno dato i risultati sperati, con un pareggio interno con la Villacidrese ed una sconfitta di misura a Carloforte. Oggi i 3 punti costituiscono una tappa obbligata ma la Frassinetti non è certamente un avversario agevole, bisognoso a sua volta di punti per allontanarsi dalla zona più calda della classifica.

Il Carloforte, rilanciato dalla vittoria sulla Monteponi, gioca sul difficile campo del Sant’Elena (dirige Luca Mocci di Oristano, assistenti di linea Andrea Cornacchia e Francesco Usala di Cagliari).

Completano il programma della sesta giornata del girone di ritorno, le partite Siliqua – Barisardo, San Marco – Quartu 2000, Arbus – Tharros e Seulo 2010 – Villacidrese.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, sono in programma le seguenti partite: Virtus Villamar – Atletico Narcao, Gergei – Europa 2008 Domusnovas, Cortoghiana – Gonnosfanadiga, Fermassenti – Guasila, Atletico Villaperuccio – Libertas Barumini, Villamassargia – Sadali e Andromeda – Senorbì.

Il girone C del campionato di Seconda categoria, infine, riparte dopo una nuova giornata di riposo, con le seguenti partite: Teulada – Atletico Masainas, Acquacadda Nuxis – Gonnesa, Antiochense 2013 – Iglesias, Santadi – Is Urigus, Santa Barbara Bacu Abis – Isola di Sant’Antioco e, infine, Perdaxius – Musei.

 

[bing_translator]

Il Carbonia domani pomeriggio può tornare in testa alla classifica del girone A del campionato di Promozione. La capolista Samassi, infatti, questo pomeriggio è stata bloccata sullo 0 a 0 sul campo della Tharros, a Oristano, e se la squadra di Andrea Marongiu vince sul campo della Frassinetti di Virgilio Perra (dirige Matteo Manis di Oristano, assistenti di linea Alberto Murru e Francesco Orrù di Cagliari), a Elmas, l’aggancia in testa alla classifica a quota 46 punti. Vincere a Elmas non sarà facile (fino ad oggi, in nove partite, c’è riuscito solo il Seulo 2010 il 20 novembre, con il largo punteggio di 5 a 1) ma la squadra mineraria è caricatissima e affronterà la partita con il morale alle stelle per la grande occasione che le si presenta di tornare al primo posto. All’andata, al “Carlo Zoboli”, il Carbonia si impose di misura per 2 a 1.

Questi i convocati del Carbonia: Daniele Bove, Alessio Sabiu; Simone Giovagnoli, Michael Graccione, Momo Cosa, Claudio Cogotti, Cristian Mameli, Daniele Guberti, Nicola Serra, Fabio Cuccheddu, Elia Carboni, Stefano Piredda, Marco Foddi, Daniele Contu, Stefano Demontis, Alessandro Cosa e Giuseppe Corona.

Il Guspini Terralba, terzo in classifica, gioca sul difficile campo del Selargius.

Nel secondo anticipo della quinta giornata del girone di ritorno, il Bari Sardo, formazione in grande ascesa dopo il disastroso avvio di stagione, si è imposto sul Seulo 2010, con il netto punteggio di 4 a 1. Quella barbaricina, nelle cui fila giocano i sulcitani Federico Trogu e Riccardo Milia, si conferma squadra dal rendimento altalenante, capace di segnare tanto (con 41 reti ha il miglior attacco del girone) ma anche di subire tanto (nonostante occupi il quarto posto in classifica, con ben 27 reti subite, ha una delle peggiori difese del girone).

Nel programma domenicale, spicca il derby tra Carloforte e Monteponi (dirige Alberto Enrico Argiolas di Cagliari, assistenti di linea Giovanni Meloni di Carbonia e Michel Melis di Cagliari), con in panchina due tecnici, Antonio Poma e Claudio Sanna, ex compagni di squadra quando, da giovanissimi, giocavano nel Carbonia in C2, stagione 1986/87. Si tratta di un delicato scontro salvezza nel quale, classifica alla mano, chi rischia di più è sicuramente la Monteponi che, in caso di sconfitta, dopo la vittoria odierna del Bari Sardo, rischierebbe di ritrovarsi ancora più inguaiata in coda alla classifica. Le due squadre che precedono in classifica i rossoblu iglesienti, Villacidrese e Quartu 2000, sono attese entrambe da impegni casalinghi, rispettivamente contro San Marco Assemini ’80 e Siliqua.

Completa il programma della giornata, la partite Arbus – Sant’Elena Quartu.

La quinta giornata di ritorno del girone B del campionato di Prima categoria, vede la capolista Andromeda impegnata sul campo dell’Europa 2008 Domusnovas, mentre le due prime inseguitrici, Gonnosfanadiga e Villamassargia, si affrontano nello scontro diretto.

Le altre partite in programma sono: Atletico Narcao – Cortoghiana, Senorbì – Atletico Villaperuccio, Guasila – Libertas Barumini, Gergei – Seui Arcueri e, infine, Sadali – Virtus Villamar.

[bing_translator]

Giuseppe Corona, vicecapocannoniere del campionato.

Giuseppe Corona, vicecapocannoniere del campionato.

Il Carbonia difende il ritrovato primato in classifica (potrebbe essere provvisorio visto che il Samassi deve recuperare la partita non disputata sette giorni fa per le condizioni meteorologiche avverse contro il Seulo 2010) sul campo del Barisardo, fanalino di coda della classifica del girone A del campionato di Promozione regionale, giunto al giro di boa di metà stagione. Il tecnico Andrea Marongiu ha ritrovato domenica scorsa Giuseppe Corona (tornato subito al goal e vicecapocannoniere del campionato, nonostante sia stato costretto a saltare quattro partite dopo l’infortunio rimediato alla nona giornata sul campo della San Marco, ad Assemini, dove la squadra biancoblu ha perso per 1 a 0) e Stefano Demontis ed affronta l’impegno con il morale a mille, pienamente cosciente dei propri mezzi. La squadra è cresciuta con l’inserimento dei tre nuovi acquisti Alessandro Cosa, Elia Carboni e Daniele Guberti, e gioca un ottimo calcio, sicuramente non comune nella categoria.

Il Samassi ritorna in campo a Siliqua, contro un avversario che fino a qualche settimana fa sarebbe stato probabilmente vittima predestinata ma che sotto la guida di Vittorio Corsini è cresciuto parecchio e non va sottovalutato.

Le altre due squadre di vertice, Guspini Terralba ed Arbus, reduci da un periodo poco brillante che le ha allontanate dalle prime due posizioni della classifica occupate da Carbonia e Samassi, si affrontano nello scontro diretto ad Arbus.

Il Carloforte di Tony Poma ospita la Frassinetti Elmas di Virgilio Perra con la ferma determinazione di tornare al successo dopo il ko di Quartu, per riprendere così la sua marcia verso la salvezza.

Chi sta decisamente peggio è la Monteponi che rischia grosso a Seulo, contro la squadra dell’ex bomber rossoblu Chicco Trogu.

Completano il programma della 15ª giornata le partite Sant’Elena Quartu – San Marco Assemini, Tharros – Quartu 2000 e Villacidrese – Selargius.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, la 15ª giornate del girone d’andata propone le seguenti partite:

Cortoghiana- Fermassenti, Atletico Narcao – Libertas Barumini, Europa 2008 Domusnovas – Sadali, Gergei – Atletico Villaperuccio, Gonnosfanadiga – Senorbì, Seui Arcueri – Villamassargia e Virtus Villamar – Andromeda.

Nel girone C del campionato di Seconda categoria, giunto alla seconda giornata del girone di ritorno, alle 15.00 si giocano le seguenti partite: Perdaxius – Acquacadda Nuxis, Santa Barbara Bacu Abis – Antiochense 2013, Musei – Atletico Masainas, Isola di Sant’Antioco – Gonnesa Calcio, Is Urigus – Iglesias e, infine, Santadi Calcio – Teulada.

 

[bing_translator]

Il Carbonia vince a Quartu con tre goal negli ultimi 20 minuti e lancia la sfida-promozione alla capolista Samassi. Quello lanciato dalla squadra di Andrea Marongiu alle rivali nella lotta al vertice del girone A del campionato di Promozione regionale, è un messaggio forte, perché il Sant’Elena è un avversario di tutto rispetto, come testimoniamo i suoi 21 punti in classifica, è la squadra gioca ormai da un mese e mezzo senza i suoi bomber Giuseppe Corona e Stefano Demontis, ormai pronti al ritorno in campo (e ieri ha dovuto fare a meno anche degli influenzati Simone Giovagnoli, Fabrizio De gradi, Elia Carboni e Mirko Serra).

Non è stata una partita facile. Il Sant’Elena ha sbloccato il risultato dopo soli 3′, quando le due squadre stavano ancora cercando le giuste posizioni sul terreno di gioco, con un bellissimo goal di Alessio Cossu, ed ha amministrato con una certa disinvoltura il vantaggio fino al riposo.

Nella ripresa il Carbonia ha iniziato a premere alla ricerca del goal del pareggio ma la situazione nei primi 20 minuti non è cambiata. La svolta è arrivata con un cambio deciso da Andrea Marongiu: fuori Marco Foddi, dentro Momo Cosa.

L’esterno nuovo entrato si scatena e in 5 minuti cambia volto alla partita con una doppietta straordinaria: al 28′ Fabio Cuccheddu serve un assist delizioso a Momo Cosa che con preciso colpo di testa scavalca il portiere Fortuna e pareggia. Al 33′ Momo Cosa concede un fantastico bis, con un tiro dal limite che supera imparabilmente Fortuna e porta avanti la vicecapolista.

Il Sant’Elena ha accusato il colpo, il Carbonia non ha fermato la sua pressione e al 35′ ha chiuso la partita con uno splendido calcio di punizione di Claudio Cogotti (una delle più belle realtà del nuovo Carbonia) da circa 30 metri.

La vittoria di Quartu conferma il Carbonia al secondo posto della classifica, guidata dal Samassi che ha travolto la San Marco Assemini per 3 a 0 ed ha mantenuto due punti di vantaggio. Alle spalle del Carbonia invece la classifica si allunga, perché un goal di Chicco Trogu ha consentito al Seulo 2010 di piegare l’ambizioso Guspini Terralba di Sebastiano Pinna, scivolato al quarto posto in classifica, ora affiancato dallo stesso Seulo 2010, a ben 8 punti dalla vetta e a 6 dal Carbonia. Al terzo posto è salito l’Arbus (24 punti), impostosi di misura, 2 a 1, sul Quartu 2000.

Splendida conferma per il Carloforte che ha regolato la Villacidrese con il punteggio di 2 a 0, con un goal per tempo di Lai e Lazzaro, ed ha raggiunto il 9° posto con 16 punti, mentre è finito senza goal il derby tra Siliqua e Monteponi, due squadre assetate di punti nella zona calda della classifica.

Sorprendente vittoria per il Barisardo, non ancora rassegnato nonostante la precaria posizione all’ultimo posto in classifica, sulla Frassinetti Elmas di Virgilio Perra, sempre più in difficoltà.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, l’Europa Domusnovas ha superato di misura il Senorbì dell’ex Giorgio Valluzzi e si è isolata al comando della classifica, con due punti di vantaggio sull’Andromeda, bloccata sul 2 a 2 casalingo dal Villamassargia, e tre sul Gonnosfanadiga, che ha osservato il suo turno di riposo.

Vittoria casalinga per l’Atletico Narcao sul Guasila, 1 a 0, stesso punteggio con il quale la Virtus Villamar ha regolato la Fermassenti, sempre più in difficoltà in classifica, ora al quart’ultimo posto con 11 punti. Vittorie a suon di goal per il Cortoghiana sul Villaperuccio, 3 a 2; per il Gergei sul Sadali, 2 a 0 e, infine, impresa esterna per la Libertas Barumini sul campo del Seui Arcueri, 3 a 0.

Momo Cosa.

Momo Cosa.

[bing_translator]

Brillante ritorno alla vittoria per il Carbonia nella 12ª giornata del girone A del campionato di Promozione. La squadra di Andrea Marongiu, scesa in campo senza gli infortunati Giuseppe Corona e Stefano Demontis ma con i nuovi acquisti Alessandro Cosa, Elia Carboni e Daniele Guberti, ha regolato il forte e temuto Arbus con il punteggio di 2 a 0 (reti di Daniele Contu al 14′ e raddoppio di Fabrizio De Gradi al 30′ su assist di Elia Carboni), consolidando la sua seconda posizione in classifica alle spalle della capolista Samassi, passata al Monteponi, contro la squadra di Franco Fiori, con il punteggio di 2 a 1. Le altre squadre che, insieme all’Arbus, lottano con Samassi e Carbonia per le prime posizioni, tutte sconfitte domenica scorsa, oggi si sono fermate sul parti, il Guspini Terralba nel confronto casalingo con il Sant’Elena, 1 a 1, San Marco Assemini e Seulo 2010 nel confronto diretto, 2 a 2. Ora la classifica è più allungata, con il Samassi al comando a quota 27, il Carbonia secondo a 25 punti, il Guspini Terralba terzo a 22, Sant’Elena ed Arbus a 21 punti, la San Marco a 20 punti e il Seulo 2010 a 19.

Nuovo brillante risultato positivo esterno per il Carloforte, vittorioso a Selargius, 2 a 1, ormai giunto a metà classifica, all’ottavo posto, con 15 punti. Sugli altri campi, ritorno alla vittoria per la Frassinetti con la Tharros, 2 a 1; pari senza goal tra Villacidrese e Siliqua; sorprednete pari esterno, infine, per il fanalino di coda Barisardo, che interrompe così una lunga serie di sconfitte (non faceva punti dal 23 ottobre, 4ª giornata, 1 a 0 al Sant’Elena), 1 a 1 sul campo del Quartu 2000.