27 October, 2021
HomePosts Tagged "Franco Sechi"

[bing_translator]

«Questa è una liturgia di festa, perché è una festa quella dell’Annunciazione dell’Angelo a Maria. Nella vita dell’uomo sperimentare l’annuncio della parola del Signore è l’esperienza più bella.» Con queste parole, ieri sera, l’arcivescovo di Sassari Gianfranco Saba ha aperto la celebrazione per la patrona dell’ospedale Santissima Annunziata.

L’alto prelato si è rivolto ai numerosi fedeli, medici, infermieri, personale amministrativo dell’ospedale civile di Sassari e, soprattutto, ai pazienti presenti nella cappella del nosocomio di viale Italia per i festeggiamenti della patrona.

«Quello che chiediamo al Signore per ciascuno di voi – ha detto monsignor Gianfranco Saba – per chi vive l’esperienza del dolore e della malattia, è il dono di parteciparlo in mezzo a noi.»

L’arcivescovo quindi ha esortato i presenti all’esercizio della prossimità verso l’altro e ad essere «noi segno visibile della presenza di Cristo che si fa compagno di strada».

La messa per le celebrazioni della Santissima Annunziata è stata officiata con la partecipazione oltre che del cappellano dell’ospedale, don Bastianino Pirino che a conclusione della liturgia eucaristica ha ringraziato l’arcivescovo per la sua presenza, anche del cappellano delle cliniche don Eugenio Pesenti che sostituisce don Mario Tanca, del parroco di San Vincenzo don Salvatore Fois.

La solennità della patrona dell’ospedale di Sassari rappresenta un importante appuntamento, un momento di ritrovo e di raccoglimento per la comunità sassarese, oltre che per gli operatori sanitari dell’ospedale civile di Via De Nicola e per i pazienti.

Alla celebrazione eucaristica infatti erano presenti numerosi medici, infermieri, pazienti, familiari e operatori del mondo del volontariato. E proprio a questi ultimi, in particolare ai volontari della Sorgente, del Vos e dell’Avo, che si è rivolto monsignor Saba ricordando l’impegno quotidiano verso i pazienti.

Sono intervenuti anche il direttore amministrativo dell’Aou Lorenzo Pescini e numerosi primari del Santissima Annunziata.

La celebrazione eucaristica è stata animata dal coro dei bambini di San Pio X, con la partecipazione del musicista Franco Sechi mentre alla fine della messa si è esibita la Corale studentesca di Sassari diretta dal maestro Vittorio Cossu.

[bing_translator]

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con la celebrazione della solennità della Santissima Annunziata, una delle funzioni religiose più attese e sentite nell’ambito della Aou di Sassari.

La solennità della “SS. Annunziata”, patrona e titolare dell’ospedale sassarese, si svolgerà lunedì 9 aprile nella cappella dell’ospedale civile, al settimo piano.

Intanto domani, domenica 8 aprile, sempre nella cappella al settimo piano si svolgerà l’ultimo appuntamento del triduo in preparazione della festa patronale: alle 18.00 il rosario e alle 18,30 la messa.

Quest’anno la cerimonia eucaristica in onore della patrona sarà celebrata alle ore 17.00 dall’arcivescovo di Sassari, monsignor Gianfranco Saba. La funzione sarà resa maggiormente suggestiva dai canti liturgici che saranno eseguiti dal coro dei bambini di San Pio X, con la partecipazione del musicista Franco Sechi e della Corale studentesca di Sassari.

La celebrazione della solennità della patrona dell’ospedale sassarese rappresenta un importante appuntamento, un momento di ritrovo e di raccoglimento per la comunità sassarese, oltre che per gli operatori sanitari dell’ospedale civile di Via De Nicola e per i pazienti.

L’organizzazione della celebrazione è stata curata dal cappellano dell’ospedale don Bastianino Pirino.

[bing_translator]

Dalla domenica delle palme alla Pasqua per poi arrivare alla festa patronale della Santissima Annunziata. Il cappellano dell’ospedale di via De Nicola, don Bastianino Pirino, ha predisposto il calendario delle messe e degli appuntamenti che accompagneranno i fedeli e i pazienti ricoverati dal 25 marzo sino al 9 aprile.

Il primo appuntamento nella cappella al settimo piano del Santissima Annunziata è per il 25 marzo quando, alle ore 9,30, sarà celebrata la messa della domenica delle palme.

Il 29 marzo, giovedì santo, alle 18,30 sarà celebrata la messa in Coena Domini.

Il 30 marzo, venerdì santo, l’appuntamento è sempre per le 18,30 per l’adorazione della croce.

Il 31 marzo, sabato della veglia pasquale, la messa è fissata per le ore 20. La celebrazione sarà animata dal musicista Franco Sechi.

La domenica di Pasqua di Resurrezione, il 1° aprile, la messa sarà celebrata alle ore 9,30.

Nel giorno del lunedì dell’Angelo, 2 aprile, appuntamento con la celebrazione eucaristica sempre alle ore 9,30.

Terminati gli appuntamenti pasquali, prenderanno il via quelli in preparazione della festa dedicata alla patrona dell’ospedale.

Il 6, 7 e 8 aprile nella cappella al settimo piano si svolgerà il triduo in preparazione della festa patronale, alle 18.00 il rosario ed alle 18,30 la messa.

Il 9 aprile quindi sarà festa patronale, con la messa delle ore 17.00, presieduta dall’arcivescovo di Sassari monsignor Gianfranco Saba. I canti liturgici saranno eseguiti dal coro dei bambini di San Pio X, con la partecipazione del musicista Franco Sechi e della Corale studentesca di Sassari.