21 April, 2021
HomePosts Tagged "Giacinto Granella"

[bing_translator]

I consiglieri dei gruppi di minoranza del comune di Giba, Learco Fois, Roberto Zanda, Giacinto Granella e Mario Camboni, attaccano la Giunta Pisanu, accusandola di immobilismo.

In occasione del Consiglio comunale del 7/9/2017 n. 20 relativo all’approvazione del Conto di gestione 2016, i gruppi di minoranza in Consiglio comunale hanno sottolineato «la scandalosa perdita dei finanziamenti per l’aumento la manutenzione e la valorizzazione del patrimonio boschivo (i cosiddetti cantieri di forestazione) per gli anni 2015/2016 da 70.000 € annui semplicemente per aver comunicato in ritardo, dopo il 20 ottobre 2015, l’avvio del cantiere dell’annualità 2012, avviato dalla precedente amministrazione a marzo 2015. Per questa colpevole negligenza tanti disoccupati di Giba perderanno la possibilità di poter lavorare nei cantieri e contribuire così a sostenere le  proprie famiglie che versano in condizione economiche disagiate vista la dilagante disoccupazione che attanaglia il nostro paese (vedi delibere della G.R. n. 54/20 del 10/11/2015,45/32 del 2/8/2016 e 36/31 del 25/7/2017)».

Altra pesante critica è quella relativa alla gestione della farmacia comunale. «Mentre gli anni precedenti l’utile si era ormai stabilizzato a circa 120.000 € netti l’anno – sottolineano Learco Fois, Roberto Zanda, Giacinto Granella e Mario Camboni -, nell’esercizio 2016 l’utile netto è calato inspiegabilmente del 50% e precisamente a € 64.840,54. Questo, a nostro avviso, è l’evidente risultato di un clamoroso fallimento frutto dell’incapacità dell’amministrazione di mettere in condizioni i farmacisti di poter gestire correttamente la Farmacia Comunale, così come è successo negli anni precedenti».

[bing_translator]

La Giunta comunale di Giba nella seduta del 5 luglio scorso ha annullato la delibera n° 40 del 7 giugno 2017 avente per oggetto “Approvazione dello schema di rendiconto della gestione 2016 ed approvazione della relazione illustrativa della Giunta comunale al rendiconto della gestione 2016”, per «violazione di legge», in quanto «è stata pubblicata all’Albo Pretorio il 26 giugno 2017, oltre i dieci giorni previsti dall’art. 37 della legge regionale 4 febbraio 2016 n. 2, come da segnalazione avanzata dai consiglieri di minoranza in data 03.07.207».

Il 3 luglio scorso i quattro consiglieri di minoranza Mario Camboni, Learco Fois, Giacinto Granella e Roberto Zanda, avevano sollevato l’irregolarità, presentando alla segretaria del comune di Giba e al prefetto di Cagliari, una richiesta di verifica della validità ed efficacia della delibera della Giunta del comune di Giba n° 40 del 7 giugno 2017, sulla base di quanto previsto dal controllo sugli atti degli Enti locali dalla legge regionale 22 aprile 2002, in quanto pubblicata dopo 19 giorni e quindi in palese violazione rispetto a quanto previsto dall’art. 37 della legge regionale 4 febbraio 2016, n. 2. Di conseguenza, hanno chiesto alla segretaria comunale «la trasmissione al Servizio degli enti locali competente per territorio, degli atti contenuti e degli allegati in essi contenuti o richiamati», e «la sospensione dell’efficacia dell’atto e degli eventuali atti consequenziali adottati, sino all’emissione del provvedimento del Direttore del Servizio degli enti locali competente per territorio».

La Giunta ha preso atto della fondatezza della richiesta arrivata dai quattro consiglieri di minoranza e – come indicato sopra – ha annullato la delibera per «violazione di legge».

[bing_translator]

I quattro consiglieri di minoranza del comune di Giba, Learco Fois, Giacinto Granella, Mario Camboni e Roberto Zanda, hanno presentato un’interrogazione urgente al sindaco, Andrea Pisanu, sulla somministrazione dell’acqua di rete nelle mense scolastiche.

«In riferimento all’introduzione nel menù delle mense scolastiche della somministrazione dell’acqua di rete ai bambini, e di seguito agli annunci sull’argomento negli organi di stampa e nel sito del Comune “Acqua in bottiglia… No grazie”, nonché agli incontri con la commissione mensa e i genitori dei bambini – scrivo o i quattro consiglieri di minoranza – si chiede al sindaco:

  1. se non crede che, al di là degli sbandierati controlli obbligatori, quale garanzia assoluta di potabilità dell’acqua, effettuati da Abbanoa nell’impianto di depurazione e dalla Asl una volta al mese dai rubinetti, ci sia stata una superficiale quanto pericolosa sottovalutazione del problema relativo alle condizioni in cui versano le vecchie condotte idriche soggette a rotture quasi quotidiane?
  2. non pensa che, a causa di dette rotture improvvise, nella condotta vengano immesse inevitabilmente sostanze estranee come terra e probabili agenti patogeni che possono modificare sostanzialmente le caratteristiche organolettiche dell’acqua che, conseguentemente, viene rilasciata dai rubinetti di colore giallastro (vedi ultimo caso martedì 20/03/2017) e quindi, non certamente potabile?
  3. è proprio sicuro, infine, che obbligando i bambini che frequentano le mense scolastiche a bere l’acqua del rubinetto, non si possa mettere in serio pericolo la loro stessa salute per via delle cause sopra indicate?»

[bing_translator]

I quattro consiglieri di opposizione del comune di Giba, Roberto Zanda, Giacinto Granella, Learco Fois e Mario Camboni, hanno chiesto al Prefetto di Cagliari, Giuliana Perrotta, e al segretario comunale di Giba un parere sulla legittimità del provvedimento di nomina della Giunta comunale del 10 giugno scorso e su tutte le conseguenze pregiudizievoli che possono derivare dalla stessa, in relazione al rispetto delle quote di genere, previste dall’articolo 46 del Testo Unico sugli Enti Locali.

Nella nota inviata al prefetto e al segretario comunale, i quattro consiglieri di opposizione sottolineano che l’articolo 46 comma 2 del Decreto Legislativo n. 267/2000 statuisce nitidamente che «il sindaco e il presidente della provincia nominano, nel rispetto del principio di pari opportunità tra donne e uomini, garantendo la presenza di entrambi i sessi, i componenti della giunta, tra cui un vicesindaco e un vicepresidente, e ne danno comunicazione al consiglio nella prima seduta successiva alla elezione».

«In seno alla maggioranza del Consiglio comunale di Giba siede un consigliere di sesso femminile al quale non è stato domandato di ricoprire la carica di assessore», aggiungono Zanda, Granella, Fois e Camboni che, dopo aver riportato sentenze analoghe, sottolineano che «sussistono seri e fondati motivi per ritenere palesemente illegittimo il provvedimento di nomina della Giunta Comunale; ad oggi, non risulta essere stato posto rimedio alla lamentata illegittimità del provvedimento di nomina dell’organo di governo comunale; l’emanazione, successiva alla nomina della Giunta illegittima, della Legge Regionale del 19.6.2015, n. 16, non può porre rimedio all’illegittimità dell’organo di governo comunale quantomeno per il periodo in cui lo stesso è rimasto privo di almeno un assessore di sesso femminile; non solo la minoranza comunale, ma anche la maggioranza e la popolazione tutta ha un interesse concreto a conoscere le conseguenze negative che potrebbero derivare dalla illegittimità del predetto provvedimento di nomina; e, infine, che è di tutta evidenza che il sindaco non ha garantito la presenza di entrambi i sessi in seno alla giunta comunale, in palese violazione dell’art. 46, comma 2 del TUEL e delle disposizioni di legge richiamate».

Municipio Giba copia

Municipio GibaAndrea Pisanu copia

Si è insediato ieri sera il nuovo Consiglio comunale di Giba. Espletata la formalità del giuramento, il sindaco Andrea Pisanu, eletto domenica 31 maggio, ha presentato la squadra di tre assessori con la quale guiderà il Comune in questo inizio di consiliatura.

Vicesindaco è Alberto Pittoni che ha ricevuto anche le deleghe di assessore delle Politiche sociali, Sport e Politiche giovanili/Associazionismo.

Gli altri due assessori sono Emanuele Pistis, il candidato consigliere più votato con 143 preferenze, con deleghe dei Lavori pubblici, Urbanistica, Edilizia privata e Viabilità rurale; e Salvatore Orrù, che si occuperà di Istruzione, Ambiente e territorio, Politiche agricole, Cultura, Spettacolo, Commercio, Attività produttive e artigianato.

Francesca Diana, l’unica donna presente in Consiglio comunale, è stata nominata capogruppo di maggioranza.

I consiglieri di opposizione, guidati da Learco Fois, hanno consegnato alla segretaria un documento, chiedendo che venisse messo a verbale, nel quale contestano la composizione della Giunta, ritenuta illegittima per la presenza di quattro componenti, sindaco compreso, di un solo genere, quello maschile.

Ricordiamo che Andrea Pisanu, candidato sindaco della lista civica “Giba e Villarios uniti”, ha vinto le elezioni a sorpresa, con 870 voti, il 58,90%, superando nettamente il sindaco uscente Learco Fois, in carica da 10 anni, candidato della lista civica “Continuità e progresso” che s’è fermata 607 voti, il 41,09%.

Questa la composizione dei nuovi gruppi consiliari.

“Amministrare il paese per costruire il futuro”:

Emanuele Pistis

Nicola Atzori

Salvatore Orrù

Alberto Pittoni

Alessandro Porcina

Simone Atzori

Francesco Uccheddu

Francesca Diana

“Continuità e Progresso”:

Learco Fois

Giacinto Granella

Mario Camboni

Roberto Zanda

Andrea Pisanu copia

Lunedì 15 giugno si insedierà il nuovo Consiglio comunale di Giba. Il nuovo sindaco Andrea Pisanu, 40 anni, vincitore con ampio margine della sfida elettorale con il sindaco uscente Learco Fois, presenterà la squadra di tre assessori che verrà scelta tra gli 8 consiglieri eletti nella lista di maggioranza.

Ricordiamo che Andrea Pisanu, è stato eletto con 870 voti, il 58,90%. La lista civica “Continuità e progresso” s’è fermata 607 voti, il 41,09%, eleggendo 4 consiglieri. Andrea Pisanu è stato consigliere di opposizione nell’ultima consiliatura. Learco Fois ha amministrato il comune di Giba negli ultimi dieci anni.

Le elezioni hanno registrato 1.496 votanti su 2.093 aventi diritto al voto, per una percentuale del 71,47%.

Lista civica “Amministrare il paese per costruire il futuro. Giba e Villarios uniti”, 8 eletti:

Emanuele Pistis 143 voti

Nicola Atzori 80

Salvatore Orrù 76

Alberto Pittoni 68

Alessandro Porcina 68

Simone Atzori 62

Francesco Uccheddu 55

Francesca Diana 49

Candidati non eletti:

Maria Cristina Serrenti 48

Francesca Murgia 43

Sara Lepuri 40

Gilda Diana 29

Lista civica “Continuità e Progresso – Giba e Villarios”, 4 eletti:

Candidato sindaco Learco Fois, eletto consigliere comunale

Giacinto Granella 113

Mario Camboni 69

Roberto Zanda 58

Candidati non eletti:

Michele Orrù 50

Giorgio Cogotti 45

Nicola Demontis 38

Andrea Diana 38

Brunello Orrù 33

Mitore Gambula 29

Nicola Diana 21

Simone Manai 18

Giovanni Falessi 18

 

Municipio Giba

Andrea Pisanu, 40 anni, è il nuovo sindaco di Giba. Ha battuto l’uscente Learco Fois con 870 voti, il 58,90%. La lista civica “Giba e Villarios uniti” guidata da Andrea Pisanu ha vinto le elezioni portando in Consiglio comunale 8 consiglieri. La lista civica “Continuità e progresso” s’è fermata 607 voti, il 41,09%, eleggendo 4 consiglieri. Andrea Pisanu è stato consigliere di opposizione nell’ultima consiliatura. Learco Fois ha amministrato il comune di Giba negli ultimi dieci anni.

Le elezioni hanno registrato 1.496 votanti su 2.093 aventi diritto al voto, per una percentuale del 71,47%.

Lista civica “Amministrare il paese per costruire il futuro. Giba e Villarios uniti”, 8 eletti:

Emanuele Pistis 143 voti

Nicola Atzori 80

Salvatore Orrù 76

Alberto Pittoni 68

Alessandro Porcina 68

Simone Atzori 62

Francesco Uccheddu 55

Francesca Diana 49

Candidati non eletti:

Maria Cristina Serrenti 48

Francesca Murgia 43

Sara Lepuri 40

Gilda Diana 29

Lista civica “Continuità e Progresso – Giba e Villarios”, 4 eletti:

Candidato sindaco Learco Fois, eletto consigliere comunale

Giacinto Granella 113

Mario Camboni 69

Roberto Zanda 58

Candidati non eletti:

Michele Orrù 50

Giorgio Cogotti 45

Nicola Demontis 38

Andrea Diana 38

Brunello Orrù 33

Mitore Gambula 29

Nicola Diana 21

Simone Manai 18

Giovanni Falessi 18

Municipio di Santadi 4Municipio Sant'Anna Arresi 8 copiaMunicipio Tratalias 2 copiaMunicipio Giba  Municipio Piscinas 4 copiaMunicipio Villamassargia 1 copia

Si è conclusa alla mezzanotte la campagna elettorale, domani si vota dalle 7.00 alle 22.00 per l’elezione dei nuovi Consigli comunali e dei sindaci. Nel Sulcis Iglesiente i comuni interessati al voto sono sei: Santadi, Sant’Anna Arresi, Tratalias, Giba, Piscinas e Villamassargia.

Riportiamo tutte le liste e tutti i candidati, comune per comune.

Santadi.

Lista civica “Impegno e azione quotidiana” 

Candidato a a sindaco: Marco Murgia.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Monica Ariu, Anna Claudia Arru, Erica Atzori, Andrea Caddeo, Bianca Cani, Luana Deias, Alberto Erriu, Daniela Garia, Federico Peddis, Luca Pia, Federico Pintus, Efisio Pioncu.

Lista “Servizio e Rispetto per Santadi”

Candidato a sindaco: Elio Sundas.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Giancarlo Acca, Simona Garau, Francesca Impera, Massimo Impera, Veronica Impera, Marco Loi, Giancarlo Mei, Paola Mei, Francesca Melis, Marco Pusceddu, Simone Secci, Federico Trogu.

Sant’Anna Arresi.

Lista “Giorno Nuovo – Sant’Anna Arresi: La nostra casa, la nostra gente”.

Candidato a sindaco: Teresa Pintus.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Gabriela Caschili, Patrizia Emanuela Costa, Roberto Dessì, Fabio Diana, Maddalena Garau, Valerio Lecca, Ambrosiano Pintus, Alfiero Pittoni, Daniela Farci, Roberto Virdis, Emanuela Pilloni, Massimiliano Selis.

Lista “Costa Arresi”.

Candidato a sindaco: Luigi Balloccu.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Loretta Atzori, Roberto Cappai, Elena Fadda, Ilaria Garia, Matteo Marongiu, Eleonora Murgia, Elvio Muscas, Aldo Porcu, Gino Potettu, Elisabetta Rossu, Martino Uccheddu, Veronica Viola.

Lista “Arresinus”.

Candidato a sindaco: Adriana Lobina.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Nicola Angius, Mojca Cancedda, Roberto Carrieri, Ponziana Ledda, Samuele Mei, Fernando Pistis, Maurizio Antonio Podda noto Titti, Giovanni Putzu, Laura Silanus, Daniela Soru, Andrea Virdis, Andrea Letizia Virdis.

Tratalias.

Lista “Obiettivo Comune lista civica per Tratalias”.

Candidato a sindaco: Marco Antonio Piras.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Emanuele Pes, Mauro Antonio Cuccu, Giulio Renato Zara, Patrizia Cani, Maria Raffaela Matta, Alberto Cani, Marco Steri, Monica Pia, Carlo La Marca, Daniela Uccheddu nota Denny, Gianluca Lindiri, Stefania Piredda.

Lista “Tratalias per tutti – Iside Fonnesu sindaco”.

Candidato a sindaco: Iside Fonnesu.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Cristiano Atzori, Maria Cristina Atzori, Nicola Cruccas, Claudia Cuccu, Vincenzo Esposito, Pietro Antonio Matta, Alessandro Piras, Fulvio Piras, Roberta Piras, Priska Steger, Mauro Usai, Franca Zara.

Lista “Progetto Tratalias – Gerardo Pisà sindaco”.

Candidato a sindaco: Gerardo Pisà.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Bruno Cani noto Brunello, Marinella Ghiani nota Marina, Manuela Cadoni, Irma Ciani nota Mimma, Giorgio Cera, Federico Diana, Marco Fadda, Massimiliano Loddo, Gabriele Melis, Mario Pes, Michelangelo Pirosu, Martino Senis.

Giba.

Lista “Continuità e Progresso – Giba e Villarios”.

Candidato a sindaco: Learco Fois.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Mario Camboni, Giorgio Cogotti, Nicola Demontis, Andrea Diana, Nicola Diana, Giovanni Falessi, Mitore Gambula, Giacinto Granella, Simone Manai, Brunello Orrù noto Nello, Michele Orrù, Roberto Zanda.

Lista “Amministrare il paese per costruire il futuro. Giba e Villarios uniti”.

Candidato a sindaco: Andrea Pisanu.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Nicola Atzori, Simone Atzori, Francesca Diana, Gilda Diana, Sara Lepuri, Francesca Murgia, Salvatore Orrù, Emanuele Pistis, Alberto Pittoni, Alessandro Porcina, Maria Cristina Serrenti, Francesco Uccheddu.

Piscinas.

Lista “Per Piscinas – Al servizio del cittadino”

Candidato a sindaco: Mariano Cogotti.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Eleonora Atzei nota Lilli, Federico Atzori noto Chicco, Mario Bachis, Gesualdo Concas, Giuseppe Fadda, Loredana Frau, Assunta Frezza, Giovanni Mancosu, Gianluca Trastus, Massimo Uccheddu.

Lista “Camminando verso il futuro di Piscinas”.

Candidato a sindaco: Fabrizio Pintus.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Michele Acca, Caterina Bisicchia, Anna Licia Curreli, Giuliano Fois, Silvia Lai, Valter Matta, Isabella Murtas, Gina Piotti, Adriano Taris, Maurizio Trastus.

Villamassargia.

Lista Civica.

Candidato a sindaco: Pierluigi Palmas.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Salvatorangelo Cambula, Nicola Bianchini, Andrea Spada, Roberto Sais, Paola Serreli, Gianluca Cani, Andrea Canè, Silvia Mura, Luca Onnis, Maria Rosaria Portas, Cinzia Pilloni, Andrea Virdis.

Lista “Il paese che vorrei”.

Candidato a sindaco Debora Porrà:

Candidati alla carica di consigliere comunale: Francesco Mameli, Noemi Fadda, Fabio Bernardini, Silvia Vacca, Marco Mandis, Arianna Porcu in Tola, Marino Lai, Ylenia Sais, Samuele Tocco, Silvia Dessì, Massimiliano Perria, Federico Orrù.

A Giba, 2.095 abitanti, domenica 31 maggio Learco Fois corre per il terzo mandato consecutivo, lo sfidante è Andrea Pisanu.

Il sindaco uscente guida la lista civica “Continuità e Progresso – Giba e Villarios” che presenta i seguenti candidati alla carica di consigliere comunale:

Mario Camboni, Giorgio Cogotti, Nicola Demontis, Andrea Diana, Nicola Diana, Giovanni Falessi, Mitore Gambula, Giacinto Granella, Simone Manai, Brunello Orrù noto Nello, Michele Orrù, Roberto Zanda.

Andrea Pisanu guida la lista civica “Amministrare il paese per costruire il futuro. Giba e Villarios uniti” che ha i seguenti candidati alla carica di consigliere comunale:

Nicola Atzori, Simone Atzori, Francesca Diana, Gilda Diana, Sara Lepuri, Francesca Murgia, Salvatore Orrù, Emanuele Pistis, Alberto Pittoni, Alessandro Porcina, Maria Cristina Serrenti, Francesco Uccheddu.

Municipio Giba copia

A Giba Learco Fois corre per il terzo mandato alle elezioni amministrative del 31 maggio, lo sfidante è Andrea Pisanu.

Il sindaco uscente guida la lista civica “Continuità e Progresso – Giba e Villarios” che presenta i seguenti candidati alla carica di consigliere comunale:

Mario Camboni, Giorgio Cogotti, Nicola Demontis, Andrea Diana, Nicola Diana, Giovanni Falessi, Mitore Gambula, Giacinto Granella, Simone Manai, Brunello Orrù noto Nello, Michele Orrù, Roberto Zanda.

Andrea Pisanu guida la lista civica “Amministrare il paese per costruire il futuro. Giba e Villarios uniti” che ha i seguenti candidati alla carica di consigliere comunale:

Nicola Atzori, Simone Atzori, Francesca Diana, Gilda Diana, Sara Lepuri, Francesca Murgia, Salvatore Orrù, Emanuele Pistis, Alberto Pittoni, Alessandro Porcina, Maria Cristina Serrenti, Francesco Uccheddu.

Municipio Giba copia