12 April, 2021
HomePosts Tagged "Giorgio Cau"

[bing_translator]

Giovedì 21 novembre si terrà a Cagliari il seminario “L’integrazione delle tecnologie dell’idrogeno nelle microreti”, quinto appuntamento del ciclo formativo sui temi della gestione intelligente dell’energia organizzato dalla Piattaforma Energie Rinnovabili di Sardegna Ricerche.
Il seminario tratterà dei processi di produzione, accumulo e impiego dell’idrogeno nelle microreti, con l’obiettivo di illustrare lo stato dell’arte tecnologico e normativo, di individuare nuove opportunità di mercato per le imprese locali e al contempo attrarre l’attenzione degli amministratori locali sulla possibilità di inserire le tecnologie dell’idrogeno e delle celle a combustibile nella propria agenda.
I lavori saranno coordinati da Giorgio Cau, responsabile del Laboratorio Tecnologie solari a concentrazione e Idrogeno da FER della Piattaforma Energie Rinnovabili. La prima relazione sarà presentata da Sabina Fiorot, dell’Environment Park di Torino, che illustrerà lo stato dell’arte della tecnologia e porterà l’esempio della Regione Piemonte per ciò che concerne gli investimenti pubblici e il coinvolgimento delle imprese in questo settore. Nella seconda parte dell’intervento descriverà le opportunità di mercato, gli obiettivi e le linee guida dell’Unione Europea a favore delle imprese. Seguirà l’intervento di Viviana Cigolotti, ricercatrice del Dipartimento tecnologie energetiche dell’ENEA, che descriverà le più recenti attività dell’ENEA sui temi dell’idrogeno e delle celle a combustibile, con un approfondimento sull’evoluzione della normativa italiana in materia.
In chiusura sarà dedicato ampio spazio al dibattito con il pubblico.
L’attività fa parte del Progetto complesso “Reti intelligenti per la gestione efficiente dell’energia“, sviluppato da Sardegna Ricerche e finanziato dal POR FESR Sardegna 2014-2020.
Appuntamento alle 9.00, a “Sa Manifattura”, in viale Regina Margherita 33, Cagliari.

 

[bing_translator]

Si terrà a Cagliari, venerdì 11 ottobre, un nuovo appuntamento con la Piattaforma Energie Rinnovabilidi Sardegna Ricerche. Protagonista della mattina la prof. Luísa F. Cabeza, docente dell’Università di Lleida (Spagna), una delle massime autorità mondiali sulle tecnologie per l’accumulo di energia termica.
L’incontro, dal titolo “Sistemi di accumulo dell’energia termica: Tecnologie, materiali, campi di impiego”, sarà coordinato da Giorgio Cau, docente dell’Università di Cagliari e responsabile del Laboratorio “Tecnologie solari a concentrazione e Idrogeno da FER” della Piattaforma.

Nella prima parte saranno illustrati i materiali impiegati e impiegabili per l’accumulo di energia termica, dai convenzionali ai più avanzati, con un approfondimento sulle attività di ricerca della relatrice. La seconda parte dell’incontro sarà invece dedicata ad illustrare le opportunità di impiego dell’accumulo di energia termica nel settore delle microreti energetiche.
L’attività fa parte del Progetto complesso “Reti intelligenti per la gestione efficiente dell’energia“, sviluppato da Sardegna Ricerche e finanziato dal POR FESR Sardegna 2014-2020.

L’appuntamento è fissato alle 9.30, a “Sa Manifattura”, in viale Regina Margherita 33.

La relatrice
Luísa Fernanda Cabeza Fabra è una delle massime autorità mondiali sulle tecnologie per l’accumulo di energia termica. Lavora su questo tema presso l’Università di Lleida, in Spagna, dal 1999, dove insegna e dove ha fondato e dirige il gruppo di ricerca GREiA, tra i più attivi del settore. È autrice di oltre 400 pubblicazioni e detiene sette brevetti sui sistemi di accumulo termico.
L’intervento di Luísa Fernanda Cabeza Fabra sarà in lingua inglese.

Da lunedì 10 a venerdì 14 giugno il Centro Ricerche Sotacarbo ospiterà la settima edizione della Sotacarbo Summer School, con un’ospite d’eccezione, l’ambasciatrice dell’India in Italia Reenat Sandhu, che saluterà professori e ricercatori del suo Paese, presenti in rappresentanza dell’Indian Institute of Technology (IIT) Madras e dell’Indian Institute of Science (IISC) Bangalore, coi quali Sotacarbo ha avviato lo scorso autunno preziose collaborazioni. La rappresentante diplomatica indiana sarà presente a Carbonia lunedì 10 giugno per visitare, nel corso della mattinata, a partire dalle ore 10.00, il Centro di ricerche presente nel plesso della Grande Miniera di Serbariu. A dare il benvenuto ai ragazzi della Summer School sarà anche il sindaco Paola Massidda. “È un onore per noi poter accogliere tanti giovani ragazzi che arrivano a Carbonia nella Sotacarbo Summer School per investire nella loro formazione professionale in un settore di capitale importanza come quello della ricerca. Siamo orgogliosi della presenza di Reenat Sandhu, con cui faremo il punto della situazione sui proficui rapporti di scambio – nel campo della ricerca, delle tecnologie, dell’energia sostenibile – che legano la nostra isola con l’India”. A tal proposito, nel pomeriggio di lunedì 10 giugno, alle ore 17.00, Reenat Sandhu incontrerà, in sala polifunzionale, il sindaco Paola Massidda, l’Amministrazione comunale e i Sindaci dei Comuni del territorio. Di seguito pubblichiamo il programma della giornata inaugurale della settima edizione della Sotacarbo Summer School: Ore 10.00, inaugurazione settima edizione Sotacarbo Summer School; Ore 10.30, Introduzione – Prof. Alessandro Lanza (Presidente Sotacarbo); Ore 10.50, Saluti istituzionali: Fatih Birol (Executive Director dell’Agenzia internazionale per l’Energia) · Regione Autonoma Sardegna

· Sindaco di Carbonia; Ore 11.10, Saluto dell’Ambasciatore India in Italia Reenat Sandhu; Ore 11.30, Seminario “Source of CO2, energy balance and CCUS approaches” Prof. Giorgio Cau (Università di Cagliari); Ore 11.55, Seminar “International policies on CCUS: SET Plan, CSLF and Mission Innovation”
Ing. Marcello Capra (MISE); Ore 12.20, Pranzo ; Ore 15.00, Visita ai laboratori e agli impianti del Centro ricerche Sotacarbo e al Museo del Carbone
17.00 Incontro con il Consiglio comunale e la Giunta di Carbonia e i sindaci del Sulcis Iglesiente.

[bing_translator]

La settima edizione della Sotacarbo Summer School verrà aperta alla presenza dell’ambasciatore dell’India in Italia Reenat Sandhu, lunedì 10 giugno, nel Centro ricerche della Grande miniera di Serbariu a Carbonia.

La giornata inaugurale ospiterà, dopo l’introduzione del presidente Sotacarbo Alessandro Lanza, il video intervento del direttore esecutivo dell’Agenzia internazionale per l’Energia Fatih Birol, i saluti istituzionali della Regione Sardegna e del sindaco di Carbonia Paola Massidda, cui seguirà quello dell’ambasciatore indiano, che coglierà l’occasione per salutare professori e ricercatori del suo Paese, presenti in rappresentanza dell’Indian Institute of Technology (IIT) Madras e dell’Indian Institute of Science (IISC) Bangalore, coi quali Sotacarbo ha avviato lo scorso autunno delle preziose collaborazioni.

Fondato nel 1959, l’IIT Madras è una realtà unica nel panorama della ricerca in India: 550 facoltà, 100 laboratori di livello mondiale; un campus di 250 ettari, aperto alla cittadinanza, che ospita 8.000 studenti e 1.250 dipendenti, realizzato nel cuore di una foresta. Altra eccellenza di livello mondiale è l’IISC di Bangalore, che può annoverare tra i suoi partner di ricerca Boeing, Google, Microsoft e General Motors. Con entrambe Sotacarbo, società partecipata a metà da Enea e Regione Autonoma della Sardegna, porterà avanti attività di ricerca nel settore dell’energia sostenibile, che comprendono gassificazione delle biomasse, catalisi per la sintesi del metanolo, combustione e ossicombustione, cattura e confinamento dell’anidride carbonica.

Si tratta di tecnologie che verranno prese in esame anche nella cinque giorni della Summer School sulle Ccus (Cattura, confinamento e riutilizzo della CO2) e sulle altre tecnologie low carbon. Il profilo internazionale della scuola è assicurato da un comitato scientifico di prim’ordine; dalla presenza di circa 30 studenti di varia nazionalità, interessati al settore low carbon sotto il punto di vista tecnologico, ambientale, economico e legale; e, soprattutto, dalla partecipazione dei migliori relatori al mondo sulle strategie e tecniche più utili a raggiungere gli obiettivi di de-carbonizzazione definiti nell’Accordo sul clima di Parigi. Temi che verranno approfonditi nella Scuola organizzata da Sotacarbo, Università di Cagliari con la partecipazione dell’Agenzia Internazionale per l’Energia (IEA Clean Coal Centre), del consorzio internazionale CO2GeoNet, del progetto europeo ECO Base e di Eccsel (European Carbon Dioxide Capture and Storage Laboratory), consorzio che mette insieme i migliori centri di ricerca europei in questo settore.

Nel pomeriggio, dalle ore 17.00 alle 18.00, sempre a Carbonia, presso la Sala polifunzionale di Piazza Roma, la delegazione dell’ambasciata indiana in Italia, guidata dalla signora Sandhu, incontrerà la giunta e i consiglieri comunali di Carbonia e i sindaci dei comuni limitrofi.

Programma della giornata 10.06.2019

10.00   Inaugurazione 7ª edizione Sotacarbo Summer School

10.30   Introduzione – prof. Alessandro Lanza (presidente Sotacarbo)

10.50   Saluti istituzionali:

  • Fatih Birol (Executive Director dell’Agenzia internazionale per l’Energia)
  • Regione Autonoma Sardegna
  • Sindaco di Carbonia

11.10   Saluto Ambasciatore India in Italia
SE sig.ra Reenat Sandhu

11.30  Seminario “Source of CO2, energy balance and CCUS approaches”
prof. Giorgio Cau (Università di Cagliari)

11.55  Seminar “International policies on CCUS: SET Plan, CSLF and Mission Innovation”
ing. Marcello Capra (MISE)

12.20  Pranzo

15.00  Visita ai laboratori e agli impianti del Centro ricerche Sotacarbo e al Museo del Carbone

17.00  Incontro con il Consiglio comunale e la Giunta di Carbonia e i sindaci del Sulcis Iglesiente.

Venerdì 7 novembre, si svolgerà a Cagliari, il workshop “Micro grid e smart grid: una panoramica tecnologica e di mercato”. L’appuntamento è per le ore 9.30 presso la Sala Anfiteatro della Regione Sardegna, in via Roma 253.

Le smart grid sono reti intelligenti che coniugano l’utilizzo di tecnologie tradizionali con soluzioni digitali innovative, rendendo la gestione della rete elettrica più flessibile ed efficace grazie a scambi di informazioni rapidi e continui. Una micro grid è invece un insieme di carichi e sorgenti di energia che operano come un singolo sistema controllabile, con lo scopo di fornire energia elettrica e calore in un’area locale.

Il workshop, che rientra nelle attività del progetto cluster Energie rinnovabili, mira ad approfondire le tematiche legate alle nuove frontiere tecnologiche e di mercato delle reti energetiche intelligenti. Nello specifico, saranno analizzati lo scenario tecnologico e brevettuale, competitivo e di mercato, saranno illustrate le peculiarità dei sistemi di accumulo e le principali tecnologie di stoccaggio dell’energia e saranno analizzati gli aspetti economici relativi all’impiego delle biomasse nel settore industriale.

L’assessorato regionale dell’Industria della esporrà il ruolo svolto dall’Amministrazione regionale nella programmazione dell’approvvigionamento energetico. Sarà illustrato anche il progetto NETFFICIENT, recentemente approvato nell’ambito del programma europeo Orizzonte 2020.

L’evento sarà moderato da Luca Contini, responsabile della Piattaforma Energie rinnovabili di Sardegna Ricerche. Interverranno, tra gli altri, Giorgio Cau, Dipartimento di Ingegneria meccanica, chimica e dei materiali dell’Università di Cagliari, Alfonso Damiano, Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica dell’Università di Cagliari, Filippo Ghiraldo e Bernardo Moronato (BEP Srl) ed Efisio Antonio Scano, responsabile scientifico del Laboratorio biocombustibili e biomasse di Sardegna Ricerche.

Il progetto cluster Energie rinnovabili è gestito da Sardegna Ricerche nell’ambito del POR FESR 2007-2013, linea di attività 6.1.1.a “Promozione e sostegno all’attività di RSI dei Poli di Innovazione e dei progetti strategici”.

La partecipazione è libera e gratuita, previa registrazione online sul sito di Sardegna Ricerche, all’indirizzo www.sardegnaricerche.it, dove è anche disponibile il programma completo con i profili dei relatori e gli abstract degli interventi [in allegato].

Per informazioni ci si può rivolgere a Luca Contini, responsabile della Piattaforma Energie rinnovabili di Sardegna Ricerche (email: cluster@sardegnaricerche.it; tel. 070 92431).

Sotacarbo 2

E’ in programma martedì 15 luglio 2014 nell’auditorium del #Centro Ricerche Sotacarbo, alla #Grande Miniera di Serbariu, la seconda edizione dell’#International Sulcis CCS Summer School. Gli interventi avranno inizio alle ore 9.00, con il messaggio di benvenuto del presidente Sotacarbo ing. Mario Porcu, seguito dai rappresentanti della Regione Autonoma Sardegna e dal dirigente Enea delegato italiano del Working Party Fossil Fuel IEA ing. Giuseppe Girardi.

Sono previsti gli interventi di Giorgio Cau/Daniele Cocco (Università di Cagliari), su “Sources of CO2 and energy balance”; Liliana Panei (Italian Ministry of Economic Development, Italy), su “CCS in the European and Italian policies”; Paolo Deiana (ENEA), su “The ENEA experience on CCS“; Enrico Maggio (Sotacarbo), su “The development of CCS technologies: the Sotacarbo experience”; e, infine, Gabriele Calì/Alessandro Orsini (Sotacarbo), su “Visit to the Sotacarbo pilot platform and laboratories”.