4 October, 2022
HomePosts Tagged "Magnolia Rossi"

La prima tappa del campionato italiano juniores di surf Buggerru Surf Trophy si è conclusa ieri sotto un sole splendente e con il mare di Sardegna che ancora una volta ha mostrato i muscoli. Tra le onde della spiaggia di Buggerru hanno gareggiato 59 giovani atleti provenienti da tutta Italia. 

È stato un inizio a tutto gas per il circuito juniores della Surfing Fisw, la federazione italiana di surf da onda, che ancora una volta ha scommesso a occhi chiusi sulla qualità delle onde di Buggerru e l’accoglienza della cittadina mineraria del Sulcis Iglesiente. Giovedì, prima giornata del Buggerru Surf Contest – dedicato agli under 12, 14, 16 e 18 uomini e donne – il mare non ha scherzato e ha offerto una delle migliori condizioni possibili, con onde solide e ripide alte anche di due metri. Uno spettacolo che ha definito subito il programma di gara e di cui hanno approfittato i ragazzi degli under 18, e poi andato avanti sino al tramonto con le finali under 14 e 16 uomini. Lo show è proseguito ieri, venerdì 8, con tutte le altre categorie e la definizione dei podi.

Per quanto riguarda le ragazze, lunder 12 è stata vinta da Caterina Congiu, seguita da Emma Ridofini ed Emma Porcu. L’under 14 da Magnolia Rossi, seconda Chiara Cuppone, terza Viola Brencoli e quarta Camilla Cocco. L’under 16 (disputata insieme all’under 18) da Victoria Backhaus, seconda Marta Begalli, terza Emma Rinchiusi e quarta Costanza De Lisi. Nell’under 18 ha vinto Francesca Valletti Borgnini, seconda Victoria Backhaus, terza Marta Begalli e quarta Marta Rinchiusi.

Tra i ragazzi, nell’under 12 ha vinto Michael Jorge Monteiro, secondo Daniele Mereu, terzo Jamie Vaglio e quarto Alex Filosini. Negli under 14 primo Michele Scoppa, secondo Riccardo Gennari, terzo Gabriele Dessì e quarto Achille Caste’. Gli under 16 sono stati vinti da Samuele Ricci, secondo Federico Melis, terzo Samuel Manfredi, quarto Samuel Cerne. Infine, gli under 18: primo Rufo Massimo Baita, secondo Tommaso Noah Pavoni, terzo Filippo Marullo e quarto Brando Giovannoni.

«È stata un’edizione super, con onde di altissimo livello nella prima giornata e ieri, con il mare più piccolo, comunque, ottime per lo svolgimento di una gara di questo tipo – spiega il presidente del Buggerru Surf Club e contest director Simone Esposito abbiamo avuto una buona partecipazione di atleti e sono state due splendide giornate sotto tutti i punti di vista, anche quello meteorologico in quanto il sole e la buona temperatura ci hanno dato un bell’assist. Vorrei spendere però anche due parole per il livello tecnico, secondo me superiore rispetto a quello dell’anno scorso, anche grazie alla qualità delle onde nelle fasi iniziali.»

Con questa quarta edizione la manifestazione sportiva si consolida come punto di riferimento nel panorama agonistico nazionale. Da sempre supportata dal comune di Buggerru con il patrocinio, il Buggerru Surf Trophy rappresenta anche un’occasione di promozione del territorio ed una boccata di ossigeno dal punto di vista turistico, vista la concomitanza con la bassa stagione.

Il Buggerru Surf Trophy si terrà nelle prime settimane dell’anno: dopo lo slittamento dovuto allo svolgimento della seconda tappa ed alla successiva concomitanza con le vacanze natalizie, insieme alla Surfing Fisw è stato concordato un nuovo waiting period. La finale del campionato italiano sarà chiamata alla prima mareggiata utile tra il dieci gennaio e il dieci febbraio. 

Per l’appuntamento più atteso del tour italiano juniores è questione di settimane o di pochi giorni. La finestra temporale per la chiamata di gara ripartirà alla definitiva conclusione delle vacanze natalizie, il dieci gennaio. Da questa data in poi, al primo soffio di maestrale capace di creare onde adatte, gli assi del surf azzurro potranno entrare in acqua. Attualmente sono 99 gli atleti che attendono di partecipare al contest organizzato dal Buggerru Surf Club. Cercheranno i migliori piazzamenti nelle categorie under 18, under 16, under 14 e under 12, per la conquista dei titoli di campione italiano. La gara, patrocinata dal comune di Buggerru, è alla sua terza edizione e si svolgerà su due giornate, preferibilmente sull’onda sinistra che frange accanto al molo del porto, nel cuore dell’antica città mineraria. 

Basta uno sguardo alle classifiche generali per capire che la battaglia agonistica sarà apertissima. Nella categoria under 18 il top ranker Ian Catanzariti dovrà difendersi da Valerio Funari e Tommaso Noah Pavoni, ma anche dai due quarti Giorgio Santucci e Filippo Marullo. Più difficile per Jacopo Folegani, Lorenzo Longo e Simone Gentile, ma matematicamente non impossibile. Alla guida dell’under 18 femminile c’è Chiara Alejandra Agugliotta, con un buon margine di distacco da Gemma Raffaella Adanti e Francesca Valletti Borgnini. L’under 16 maschile ha invece diversi atleti sopra i mille punti, il che rende i giochi apertissimi: Lorenzo Cipolloni è il primo ma dovrà guardarsi le spalle da Samuele Ricci, Leonardo Santoliquido, Niccolò Calatri e Tommaso Scoppa. Tra le ragazze, Francesca Valletti Borgnini viaggia in solitaria a punteggio pieno ed è insidiata da Marta Begalli e Victoria Backhaus. 

Tra gli under 14 Michele Scoppa ha distanziato Samuel Manfredi di soli duecento punti, seguono Federico Melis e ben sette atleti appaiati a circa mille punti: anche per loro la matematica dice che la scalata è ancora fattibile. Per le donne Camilla Cocco domina saldamente a punteggio pieno. Costanza De Lisi e Viola Brencoli seguono un po’ distaccate. L’under 12 maschile potrebbe invece riservare qualche sorpresa: è la categoria più affollata e Francisco Anglani è primo tallonato da Riccardo Gennari e Gabriele Dessì, ma numerosi altri atleti sono pronti ad approfittare di ogni passo falso. Nell’under 12 femminile Magnolia Rossi è a pieni punti ed è seguita da Lara Cristina Talarico e Ludovica Chilà.