8 December, 2022
HomePosts Tagged "Maurizio Soddu" (Page 3)

[bing_translator]

«È stata una bella iniziativa in cui amministratori locali, operatori dell’asilo nido e genitori si sono confrontati tra loro e hanno condiviso buone pratiche legate all’importanza di seguire uno stile di vita sano ed equilibrato, fin dalla più tenera età.»

del comune di Carbonia Loredana La Barbera, ha commentato le risultanze del convegno svoltosi ieri presso l’Asilo nido comunale “I Colori dell’Arcobaleno”, organizzato dalle operatrici della struttura dell’infanzia di via Manzoni, in collaborazione con il SIAN (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’Area socio-sanitaria di Carbonia, rappresentato nell’occasione dalla biologa Cecilia Guaita e dall’infermiera Maria Paola Corsini.
Oltre all’assessore Loredana La Barbera, era presente il consigliere comunale Maurizio Soddu, membro della IV commissione consiliare permanente (Servizi Sociali, Pubblica Istruzione, Politiche della Casa, Patrimonio).
Tutte le persone intervenute hanno concordato sulla necessità di mangiare sano, mantenendo uno stile di vita equilibrato e regolare fin dai primissimi anni di vita. In questo contesto giocano un ruolo determinante i genitori, i nonni e gli operatori dei servizi per l’infanzia: attraverso un percorso di educazione è possibile trasmettere ai bimbi le corrette abitudini alimentari necessarie per garantire il loro benessere e sviluppo negli anni successivi.

[bing_translator]

Sabato Carbonia ha ospitato la Terza edizione della Maratona di Spinning ed il 2° Memorial Renzo Senni. Alle premiazioni della gara ciclistica erano presenti, in rappresentanza dell’’Amministrazione comunale, il vicesindaco Gian Luca Lai, il presidente del Consiglio comunale Daniela Marras, i consiglieri Maurizio Soddu, Giorgio Santoru, Adolfo Lebiu e Marco Craig.

[bing_translator]

Sport e solidarietà sociale, un binomio vincente. Al termine della gara di mountain bike “Point 2018”, l’’ASD Team Spakkaruote ha donato un assegno benefico di 500 euro all’’associazione N.A.B.A. per il progetto Banco del farmaco, recentemente costituito per la raccolta fondi a favore delle persone indigenti che necessitano di risorse per poter acquistare i farmaci di cui hanno bisogno per preservare la propria salute.

A ricevere il premio è stato Andrea Deiana, presidente dell’’associazione N.A.B.A.

Per l’’Amministrazione comunale, erano presenti l’’assessore dei Servizi sociali Loredana La Barbera, l’assessore delle Attività produttive Mauro Manca, il presidente del Consiglio comunale Daniela Marras, i consiglieri Eleonora Cera, Adolfo Lebiu e Maurizio Soddu.

Per quanto concerne l’’aspetto sportivo, sono stati premiati con prodotti tipici locali circa 40 corridori sui 200 totali che stamattina hanno preso parte alla gara di mountain bike cross country organizzata dall’’ASD Team Spakkaruote con il patrocinio e il contributo economico del comune di Carbonia.

[bing_translator]

Ieri pomeriggio, in via Roma, si è svolto il “1° Trofeo LG Crea-Coppa Città di Carbonia”, una manifestazione ciclistica riservata alla categoria Giovanissimi, composta da atleti dai 6 ai 12 anni. L’’evento è stato organizzato dalla Scuola di Ciclismo Giovanile VDS Monteponi con il patrocinio del comune di Carbonia. In rappresentanza dell’’Amministrazione comunale erano presenti il presidente del Consiglio comunale Daniela Marras ed i consiglieri Maurizio Soddu e Giorgio Santoru.

Alla manifestazione hanno partecipato un centinaio di ciclisti appartenenti alle migliori società sportive della provincia del Sud Sardegna. Una bellissima iniziativa che ha rinsaldato il connubio tra giovani e sport.

Grande emozione sul viso dei protagonisti e dei loro genitori al momento delle premiazioni.

[bing_translator]

Ha preso il via stamane, al Palazzetto dello Sport di Carbonia, il campionato interregionale di taekwondo, manifestazione che si concluderà domani sera. L’evento è organizzato dal Comitato regionale Taekwondo FITA Sardegna, con il patrocinio del comune di Carbonia. Circa 400 atleti provenienti da scuole di arti marziali di varie zone della Sardegna stanno dando vita a performance spettacolari, avvincenti, combattute punto a punto, ma sempre animate dal denominatore comune che ispira ogni competizione sportiva: il fair play”.

«Carbonia si conferma regina delle arti marziali. Nelle ultime settimane il palazzetto dello Sport ha ospitato prima il campionato regionale di kung fu, poi quello di ju jitsu e adesso il campionato interregionale di taekwondo” – ha commentato l’assessore dello Sport, Valerio Piria –. “Ci fa immensamente piacere vedere tanti giovani atleti che praticano sport a livello agonistico, osservando sempre il rispetto e la lealtà nei confronti di compagni e avversari”.»

Grande spettacolo anche sugli spalti, dove sono presenti centinaia di persone, che stanno assistendo calorosamente alle esibizioni dei loro tesserati. Sono diverse le categorie che stanno disputando il campionato interregionale di taekwondo: Esordienti fascia A, Cadetti fascia B, Cadetti fascia A, Juniores e Seniores.

In rappresentanza dell’’Amministrazione comunale, erano presenti stamattina l’’assessore allo Sport Valerio Piria, il presidente del Consiglio comunale Daniela Marras ed il consigliere Maurizio Soddu, che hanno premiato gli atleti vincitori nelle loro rispettive categorie.

Domani, domenica 6 maggio, le gare cominceranno a partire dalle ore 8.40.

     

[bing_translator]

“Un incontro proficuo e cordiale nel quale sono state condivise reciproche esperienze che possono fare da volano per il rilancio della cooperazione sociale tra due realtà – Sardegna e Tunisia – diverse ma profondamente simili soprattutto nei settori dell’’agroalimentare e del turismo. Siamo convinti che la contaminazione di saperi, culture ed esperienze tra i due Paesi, unitamente allo studio dei casi di eccellenza, possa contribuire alla reciproca valorizzazione di innovative forme di crescita economica”.

Con queste parole il sindaco di Carbonia Paola Massidda ha sintetizzato i contenuti dell’’incontro svoltosi ieri pomeriggio nella sala polifunzionale di piazza Roma, dove l’’Amministrazione comunale ha ricevuto i delegati del Governatorato di Jendouba, uno dei 24 governatorati della Tunisia, istituito nel 1956 e situato nella parte nord occidentale del Paese, al confine con l’’Algeria. Oltre al primo cittadino di Carbonia Paola Massidda e al sindaco di Iglesias Emilio Gariazzo, erano presenti il vicesindaco Gian Luca Lai, l’’assessore al Turismo Sabrina Sabiu, l’’assessore alle Politiche del lavoro Loredana La Barbera, il presidente del Consiglio comunale Daniela Marras ed i consiglieri comunali Giorgio Santoru, Maurizio Soddu ed Elio Loi.

L’’incontro di ieri si inserisce nell’’ambito del Progetto internazionale di sviluppo locale innovativo ed economia sociale e solidale, i cui partner sono la Regione Sardegna, il Governatorato di Jendouba e il consorzio AUSI (Promozione Attività Universitarie Sulcis-Iglesiente). Un consorzio al quale aderiscono il comune di Carbonia, il comune di Iglesias e il Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna.

La città di Carbonia è stata soltanto l’ultima tappa di un fitto scambio di visite intessuto tra Sardegna e Tunisia nell’’ultimo periodo: già nel luglio dello scorso anno, infatti, la delegazione tunisina si era recata nel Sulcis per osservare le realtà produttive agroalimentari del posto, mentre nel mese di novembre 2017 una delegazione sarda aveva visitato il sistema socio-economico del nord-ovest della Tunisia.

Un reciproco arricchimento, una condivisione di conoscenze, esperienze e buone pratiche che, nell’’appuntamento svoltosi a Carbonia, si è incentrato, soprattutto, sul settore turistico. Settore in cui spicca l’esempio della bellissima città tunisina di Tabarka, dotata di una baia e di un piccolo porto che si affaccia sul Mediterraneo. Una località che nel corso degli anni ha fatto registrare un consistente aumento dei flussi turistici, favorito anche dalla presenza di un aeroporto internazionale e di diverse catene alberghiere.

E proprio nella giornata di ieri i delegati del Governatorato di Jendouba hanno fatto visita a Carloforte per conoscere la nostra comunità tabarchina. Gli abitanti di Carloforte, infatti, sono discendenti di coloni liguri che nel XVIII secolo si trasferirono nel Sulcis Iglesiente, provenienti proprio dall’’isola tunisina di Tabarka.

[bing_translator]

Ieri sera, nella sala polifunzionale di piazza Roma, l’Amministrazione Comunale, rappresentata per l’occasione dall’assessore dello Sport Valerio Piria, dall’assessore alla Cultura Sabrina Sabiu e dai consiglieri comunali Manolo Cossu, Maurizio Soddu, Silvia Pinna, Adolfo Lebiu, Giorgio Santoru e Marco Serafini, ha incontrato alcune associazioni sportive per raccogliere proposte, suggerimenti e consigli in vista dell’ottantesimo compleanno della città, le cui celebrazioni avranno inizio già in occasione della “Festa del Patrimonio” in programma il 19 e il 20 maggio in piazza Roma, per poi avere il proprio culmine in data martedì 18 dicembre 2018.
«È stato un incontro positivo in cui abbiamo illustrato ai presenti in cosa consisterà la “Festa del Patrimonio”, che farà da preludio al compleanno di Carbonia: un evento di vasta portata in cui ci avvarremo del contributo e della collaborazione delle associazioni sportive cittadine. Sono tante le proposte pervenute dal mondo dello sport locale, che ringraziamo per l’adesione all’iniziativa. Carbonia vanta un ricco patrimonio associazionistico che l’Amministrazione Comunale intende tutelare e valorizzare, anche attraverso il coinvolgimento fattivo in manifestazioni rilevanti per l’intera collettività», ha affermato l’assessore allo Sport Valerio Piria.
Si comincia quindi il 19 maggio con una serie di iniziative sportive che coinvolgeranno varie discipline: dalla ginnastica artistica al ju jitsu, dal kung fu alla mountain bike e alle moto.
Dopo i festeggiamenti del 19 e 20 maggio sono previste – cadenzate nel corso dell’intero anno – numerose attività culturali, artistiche, sportive, ludiche e teatrali, organizzate d’intesa con associazioni, gruppi e scuole.

 

[bing_translator]

La Giunta Massidda perde un altro pezzo: s’è dimessa oggi l’assessore degli Affari Generale e del Personale Paola Argiolas. E’ il quinto assessore dimissionario dall’inizio della consiliatura. Nella lettera di dimissioni presentata all’ufficio protocollo, Paola Argiolas non ha motivato la sua decisione che arriva a distanza di 9 mesi e mezzo dalle ultime dimissioni, quelle dell’assessore della Cultura Emanuela Rubiu. In precedenza avevano lasciato la Giunta Massidda Arianna Vinci, Riccardo Cireddu e Carla Mario. Al posto dei primi quattro assessori dimissionari, Paola Massidda ha nominato Loredana La Barbera, Luca Caschili, Valerio Piria e Sabrina Sabiu.

Paola Argiolas, ex dipendente del comune di Carbonia, pensionata, era stata eletta consigliera comunale il 5 giugno 2016, con 185 preferenze. Nominata assessore, aveva lasciato, come prevede il Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti locali, la carica di consigliere comunale.

Della prima Giunta presentata da Paola Massidda il 5 luglio 2016, composta da 7 assessori, ne sono rimasti in carica soltanto 2: il vicesindaco Gian Luca Lai e Mauro Manca.

L’avvio di consiliatura per la maggioranza monocolore del Movimento 5 Stelle è stata caratterizzata anche da altre dimissioni: quelle di due presidenti di commissione, Mauro Uccheddu (sostituito da Angelo Rosas, a sua volta sostituito da Marco Serafini; e Maurizio Soddu, sostituito dal capogruppo Manolo Cossu), della consigliera Sabrina Soru, sostituita dal primo dei non eletti Marco Craig; e, infine, del presidente del Consiglio comunale, sostituito da Daniela Marras.

Le dimissioni odierne di Paola Argiolas, in attesa di conoscerne le motivazioni, appaiono un segnale evidente che la fase di maturazione politica del Movimento 5 Stelle, a Carbonia, dopo la clamorosa vittoria elettorale di due anni fa, non sia ancora terminata.

Il sindaco, Paola Massidda, ha annunciato la presentazione delle dimissioni dell’assessore degli Affari Generale e del Personale Paola Argiolas, protocollate questo pomeriggio, in apertura della seduta del Consiglio comunale, in corso per l’avvio della sessione di Bilancio.

Giampaolo Cirronis

[bing_translator]

Questa mattina l’Amministrazione comunale di Carbonia ha premiato con una pergamena ed un premio in denaro di 240 euro a testa, 9 società sportive che, nell’anno 2017 che si conclude domani, si sono distinte per aver conseguito risultati eccellenti, capaci di dare lustro e prestigio alla città in tutta la regione, la Penisola e finanche a livello internazionale.

In una sala polifunzionale piena per l’occasione, il sindaco Paola Massidda, l’assessore dello Sport Valerio Piria, l’assessore del Personale Paola Argiolas, il presidente del Consiglio comunale Daniela Marras ed il componente della Prima Commissione (Sport) Maurizio Soddu, hanno salutato, omaggiato e ringraziato gli atleti per lo straordinario impegno profuso e per i prestigiosi traguardi ottenuti. “

«I traguardi raggiunti sono motivo di orgoglio per tutta la città – ha affermato il sindaco Paola Massidda -. Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore dello Sport Valerio Piria secondo cui Carbonia ha confermato, anche nell’anno 2017, di essere una delle città più titolate, a livello sportivo, in tutta la Sardegna. Il patrimonio di società e di atleti che operano nelle più svariate discipline fa di Carbonia una città dello sport e per lo sport.»

Nella partecipata ed emozionante cerimonia di oggi sono stati premiati gli sportivi appartenenti a 9 società cittadine: A.S.D. Yama Arashi Dojo Club; A.S.D. Wudang Kung Fu; A.S.D. Dojo Ronin; A.S.D. Gong Fu Tao School; A.S.D. Motoclub Carbonia, A.S.D. Stella Speciale; A.S.D. Asso Sulcis; A.S.D. Shardana Ju Jitsu; A.S.D. Polisportiva Girasole.

 

[bing_translator]

Piovono critiche sul Movimento 5 Stelle dopo le dimissioni del presidente della Prima commissione del comune di Carbonia, Maurizio Soddu.

«Dimissioni, ne sentivate la mancanza – scrive l’ex sindaco Giuseppe Casti (Partito democratico) nel suo profilo facebook -? Finalmente un po’ di trasparenza Grillina: il consigliere Soddu si è dimesso da presidente della commissione cultura; questa volta (grande novità) si dichiara apertamente l’esistenza di un contrasto politico e non altre fantomatiche ragioni “personali”. 
Ormai è chiaro a tutti che la maggioranza si sta sciogliendo come neve al sole. Anziché pensare agli interessi dei cittadini sono, invece, da mesi alle prese con le loro piccole beghe da bottega, e tutti noi ne facciamo le spese. Il responsabile di questo sfacelo ha un nome: Paola Massidda. Ho già commentato tante volte su questa serie, non ancora terminata, di dimissioni; ora provateci voi. Io ho solo una domanda – conclude Giuseppe Casti -: inevitabilmente, chi sarà il prossimo?»

Critiche arrivano anche da Fabio Desogus, segretario cittadino del Partito democratico. «Apprendiamo oggi che Maurizio Soddu, presidente (ormai ex) della commissione cultura e spettacolo, si è dimesso dal suo ruolo nella suddetta commissione, ma rimarrà comunque consigliere comunale – scrive in una nota l’ex assessore dello Sport e Turismo -. Assistiamo alle ennesime dimissioni in seno alla maggioranza a 5 stelle del comune di Carbonia, che dimostrano ancora una volta che il sindaco Paola Massidda non è ormai da tempo in grado, oltre che di amministrare e rappresentare una guida politica per la città, neanche di tenere unita una maggioranza litigiosa e evidentemente insofferente. Una maggioranza e un’azione politica, quella del Movimento 5 Stelle cittadino, che trova successi solo nella narrazione e nella autocelebrazione con le quali i loro stessi comunicati stampa descrivono la loro azione politica.»

«Le dimissioni di Soddu non sono più nascoste dai fantomatici e mai precisati “motivi personali”, utilizzati in passato da altri assessori e consiglieri dimissionari, ma sono determinate da “dissapori legati alla gestione delle politiche culturali e sportive”, come da lui stesso dichiarato – aggiunge Fabio Desogus -. Una rottura politica che però non trae le dovute conseguenze del caso. Politicamente non ha alcun senso dimettersi dal ruolo di presidente di commissione, perché non si condivide la linea politica della maggioranza o dell’assessore e, contemporaneamente, rimanere consigliere comunale e votare quella stessa linea politica appena sconfessata. La confusione regna sovrana – conclude Fabio Desogus – e a farne le spese non è la maggioranza a 5 stelle, ma l’intera città di Carbonia.»

Dure anche le parole di Fabio Usai, capogruppo consiliare del Partito dei sardi.

«Ennesima dimostrazione della distanza che vi è tra le scelte della Giunta – dice Fabio Usai, largamente il consigliere più votato alle elezioni del 2016 con 867 preferenze – e i consiglieri comunali 5 stelle…quattro assessori dimessi…due presidenti di commissione dimessi e una consigliera dimessa…un consigliere in palese disaccordo…la questione ancora da chiarire dei rimborsi viaggi…c’è o non c’è un problema in questa amministrazione? – conclude Fabio Usai – Sì, c’è… Carbonia non si merita questo.»