14 August, 2022
HomePosts Tagged "Patrizia Spadaccini" (Page 2)

[bing_translator]

Ilaria Meloni è una ragazza ipovedente di Iglesias, che due anni fa, gareggiando in tandem con una non più giovane campionessa cremasca, ha conquistato la maglia rosa allo specifico Giro d’Italia e la medaglia d’argento nel campionato italiano di ciclocross e nel 2018 ha conquistato due titoli italiani su pista, per cui è ancora campionessa italiana. Per ottenere questi risultati Ilaria ha dovuto andare ad allenarsi al Nord con la sua compagna cremasca, Patrizia Spadaccini, con un sacrificio non indifferente, o ha potuto approfittare della venuta in Sardegna di Patrizia. Ora vorrebbe conquistarsi il diritto a partecipare alle paralimpiadi di Tokyo, ma per fare questo deve allenarsi regolarmente e più intensamente ad Iglesias ed ha bisogno di una compagna locale, che ha trovato, e di un idoneo tandem, che sarebbe stato trovato di seconda mano e che andrebbe acquistato.

Per raccogliere fondi per questo acquisto il Rotary Club di Iglesias ha organizzato un concerto, con la collaborazione della soc. Ciclistica Monteponi A.C.D., per la quale corre Ilaria, e con il prezioso contributo di Fabio Furia.

Il “Concerto per Ilaria” si terrà  domenica 24 febbraio ad Iglesias al Teatro Electra con inizio alle ore 19.00. Veronica Maccioni (Voce e Bandoneon) ed Ottavio Farci (contrabbasso) presenteranno uno spettacolo musicale di canti popolari sardi e del Sud America e di musiche di tango, con il seguente programma:

A baddà, tradizionale gallurese

Labirinthos,

La Llorona, tradizionale messicano,

Yukuninu, canto in lingua mixteca

Se fue la pobre Viejita,

MilongaSentimental,

Alfonsina y el Mar,

Desde l’alma,

Por una Cabeza, musica di Carlos Gardel,

Balada para un loco, musica di Astor Piazzolla

[bing_translator]

Giro delle MIniere 2016

E’ andata in archivio con un grande successo di pubblico e partecipanti la cronometro d’apertura del 17° Giro delle Miniere organizzato dalla S.C. Monteponi di Luigi Mascia. 150 gli iscritti che si sono cimentati nella lotta contro il tempo valida per l’assegnazione di ben dieci titoli italiani Master di specialità. Una festa di sport, partita di buon mattino nel centro storico di Villamassargia e conclusa nel primo pomeriggio nella centralissima piazza Sella a Iglesias.

A far registrare il miglior tempo assoluto è stato Alessandro Nannetti della A.S.D. Team Bike Ballero, che ha completato il percorso in 21’10” davanti ad Antonio Marongiu (Techno Bike, 21’25”) e Giampaolo Codebò (Team Errebi, 21’33”). L’atleta toscano, dunque, ha conquistato la prima maglia bianca nella “Fascia B” (riservata ai corridori tra i 40 e i 70 anni), mentre il simbolo del primato per la “Fascia A” (ciclisti di età compresa tra i 17 e i 39 anni) è andata al sardo Eros Piras della Techno Bike, che ha fermato il cronometro sul tempo di 21’55”.

La Maglia Bianca riservata le donne è andata a Elena Barbagli della A.S.D. Ciclistica Senese (25’04”), che battuto la concorrenza di Elisa Rigon (A.S. Roma Ciclismo) e Michela Evaristo (Techno Bike). Nella categoria riservata agli atleti paralimpici, invece, il miglior crono è stato quello del pluricampione Michele Pittacolo (Alè Cipollini Galassia) che, nonostante un trasferimento in Sardegna piuttosto difficoltoso, è riuscito a chiudere il percorso in 23’49”.

Applauditissimo il tandem composto da Patrizia Spadaccini, leggenda del ciclismo italiano e testimonial del Giro delle Miniere, e Ilaria Meloni, atleta ipovedente della S.C. Monteponi che attualmente veste la maglia rosa del Giro d’Italia Handbike.

Questi i titoli italiani assegnati sul podio di Iglesias:

Cat. Elite sport: Antonio Marongiu (Techno Bike) 21’24”

Cat. M1: Cristiano Carcangiu (Mas Bike) 22’50”

Cat. M2: Simone Spiga (Techno Bike) 22’12”

Cat. M3: Alessandro Nannetti (A.S.D. Team Bike Ballero) 21’10”

Cat. M4: Alessandro Freschi (A.S.D. Team Bike Ballero) 22’49”

Cat. M5: Cristophe Masserey (S.C. L’Oleandro Budoni) 22’39”

Cat. M6: Mario Fundoni (S.C. Logudoro) 23’31”

Cat. M7: Salvatore Toscano (Breviario Bonate Sopra) 23’33”

Cat. M8: Mauro Barbieri (A.S.D. Ciclistica Senese) 24’35”

Cat. Master woman 2: Elisa Rigon (A.S. Roma Ciclismo) 25’20”

«Sono molto soddisfatto di questa prima giornata – ha detto l’organizzatore Luigi Mascia – è stato un onore poter assegnare le maglie tricolore di specialità. Nemmeno nelle più rosee previsioni ci saremmo aspettati di ospitare ben 150 partecipanti. Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno contribuito a rendere un successo la prima tappa del Giro delle Miniere, dagli atleti ai volontari fino alle istituzioni. Voglio riservare, infine, una menzione speciale agli atleti paralimpici, che per noi rappresentano sempre un grande esempio di passione e sacrificio.»

Il Giro delle Miniere 2016 ripartirà domani, venerdì 3 giugno, con la seconda tappa (6ª Coppa Città di Siliqua – Giro del Cixerri). Un circuito di 32,5 km da ripetere due volte per un totale di 65 km. Start alle 16.00, in via Cixerri, a Siliqua, e arrivo previsto intorno alle 17.50. Questo il percorso: SS 293, Castello Acqua Fredda, Sp 2, Monte Cadelano, Sp 88, Sp 89-Pedemontana Domusnovas, bivio Vallermosa, SS 293, Siliqua (vie: Grazia Deledda, Marconi, Cixerri, Arrivo).

[bing_translator]

Giro delle Miniere 2014 Portoscuso salita di Terras ColluGiro delle Miniere 2014 Portoscuso Dorina Vaccaroni Giro delle Miniere 2014 Portoscuso podio Marianeschi Cancedda Ciacci Giro delle Miniere 2014 Portoscuso fuga vincente di Marianeschi

Torna la gara ciclistica a tappe più suggestiva del Sulcis Iglesiente: dal 2 al 5 giugno, tra i panorami del Parco Geominerario della Sardegna, si corre in memoria di Roberto Saurra e nel ricordo di Franco Ballerini.

Duecentottantanove chilometri da percorrere in una natura mozzafiato, tra i suggestivi scenari offerti dalla costa sud-occidentale della Sardegna e l’affascinante tradizione mineraria dell’Iglesiente. Quattro giorni di pedalate in memoria di un campione, oltre che di un amico: Franco Ballerini, indimenticato corridore ed ex commissario tecnico della Nazionale. E’ tutto pronto per la 17esima edizione del “Giro delle Miniere”, corsa ciclistica a tappe organizzata dalla S.C. Monteponi che si svolgerà da giovedì 2 a domenica 5 giugno 2016.

Per l’edizione 2016, il “Giro delle Miniere” ha scelto di mantenere il consolidato format su quattro giornate. Si tratterà, anche quest’anno, di una corsa a tappe su strada, completa di ogni specialità e difficoltà: una Gran Fondo, due percorsi in circuito e una prova a cronometro che assegnerà la maglia tricolore.

Novità di quest’anno è l’introduzione, da parte dell’organizzatore, Luigi Mascia, della classifica generale, a tempo e non più a punti. Le maglie bianca, rosso-blu: Fascia “A” 17-39 anni, “B” 40-70 anni e Donne verranno assegnate quotidianamente, con classifica finale che premierà i primi quindici atleti per ogni fascia. Contemplata anche la presenza degli atleti della Handbike

La 17/a edizione presenta quattro appuntamenti consecutivi in altrettante giornate di gara:

1° Tappa: Cronometro d’apertura in linea Villamassargia – Iglesias, valida per l’assegnazione della prestigiosa maglia tricolore di Campione Italiano FCI 2-06-2016;

2° Tappa: Circuito del Cixerri Coppa Città di Siliqua a Siliqua, 3-06-2016;

3° Tappa: Coppa Città di Vallermosa, 4-06-2016;

4° Tappa: Gran Fondo delle Miniere che chiude il Giro, con il Trofeo Parco Geominerario Memorial Roberto Saurra, 5-06-2016;

«Un’altra importante e gradita novità di quest’anno – dice l’organizzatore Luigi Mascia – è rappresentata dalla presenza degli atleti paraolimpici della Handbike, che con la loro tenacia e spirito di forza ci hanno colpito nel profondo. Sarà un onore ospitarli al Giro delle Miniere 2016.»

Come da tradizione, la S.C. Monteponi si pone l’obiettivo di coniugare nel migliore dei modi lo sport e la promozione del territorio, presentando agli atleti e alle loro famiglie le bellezze del Sud-Ovest della Sardegna e offrendo loro piena disponibilità ricettiva. Anche i premi avranno uno sguardo decisamente rivolto alla tradizione: la S.C. Monteponi omaggerà infatti i vincitori con i prodotti legati al territorio: mirto, pasta, torrone e tante altre prelibatezze rigorosamente “Made in Sardinia”.

Tre nomi di spicco andranno ad aggiungere lustro alla 17esima edizione del “Giro delle Miniere”: Stefano Garzelli, vincitore del Giro d’Italia nel 2000, Patrizia Spadaccini, campionessa olimpica e detentrice del record dell’ora, e il campione olandese Erik Dekker, vincitore della Coppa del Mondo 2001, di quattro tappe al Tour de France e della medaglia d’argento ai Giochi olimpici di Barcellona.

La 17esima edizione del “Giro delle Miniere” avrà massima visibilità sui media grazie alla partnership siglata con le testate giornalistiche DirectaSport.it e SardegnaSport.com che seguiranno la manifestazione dedicando uno speciale a ogni singola tappa, e che proporranno la conferenza stampa di presentazione in diretta streaming sui propri canali: www.directasport.it e www.sardegnasport.com .

Foto Luigi Mascia