23 October, 2021
HomeTurismoPescaIgnazio Locci (FI): «È arrivato il momento di trovare una giusta collocazione ai pescatori dell’isola di Sant’Antioco».

Ignazio Locci (FI): «È arrivato il momento di trovare una giusta collocazione ai pescatori dell’isola di Sant’Antioco».

g-cost-2

«La rimozione dei pontili “di fortuna” dallo specchio acqueo davanti al Lungomare Cristoforo Colombo operato dal Genio militare in collaborazione con la Capitaneria di porto di Sant’Antioco, avvenuto nel pieno rispetto della normativa in materia, ha riportato all’attenzione il problema dell’assenza di ormeggi a norma per i pescatori antiochensi, da troppo tempo costretti ad ancorare le proprie barche in pontili, appunto, di fortuna. Si tratta di una situazione di precarietà piuttosto datata, che si aggiunge alle difficoltà che il settore pesca (Sant’Antioco è la marineria più ampia del Sulcis Iglesiente) sta affrontando ormai da anni, tra rincari del carburante, limitazioni alla pesca e il calo consistente delle vendite nel settore.»

Lo scrive, in una nota, Ignazio Locci, consigliere regionale del gruppo Forza Italia Sardegna.

«Un problema, quello dell’assenza di attracchi, che l’amministrazione comunale guidata da Mario Corongiu, al suo secondo mandato, ha il sacrosanto dovere di risolvere una volta per tutte. Senza accampare le solite scuse sulle risorse insufficienti e sulle limitazioni ambientali. È arrivato il momento di trovare una giusta collocazione ai pescatori dell’isola – conclude Ignazio Locci -, affinché possano finalmente beneficiare di un vero e proprio porto attrezzato, che di fatto non è mai esistito malgrado la pesca rappresenti un comparto fondante dell’economia isolana.»

Maria Grazia Caligar
L'ampliamento del te

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT