8 February, 2023
HomeAmbienteEnergiaLuca Pizzuto (Art. 1 – Sdp): «Importanti passi avanti per l’adeguamento delle tariffe energetiche».

Luca Pizzuto (Art. 1 – Sdp): «Importanti passi avanti per l’adeguamento delle tariffe energetiche».

[bing_translator]

«Le nuove disposizioni approvate nei giorni scorsi dal Parlamento italiano in materia dei costi dell’energia elettrica a favore delle aziende energivore, possono finalmente aprire una nuova pagina per la ripresa del reparto industriale del Sulcis-Iglesiente e della Sardegna intera. In particolare la possibilità di poter garantire alle aziende italiane un prezzo dell’energia elettrica analogo a quello che si paga negli altri Paesi, agevola in maniera fondamentale le trattative per l’acquisto e il riavvio di importanti stabilimenti, come ad esempio l’Alcoa.»

Lo scrive, in una nota, Luca Pizzuto, consigliere regionale del gruppo Art. 1 – Sdp.

«Il risultato ottenuto è frutto di una battaglia che va avanti da tanti, troppi, anni e che ha visto protagonista il nostro territorio in molteplici forme e a diversi livelli – aggiunge Luca Pizzuto -. L’emendamento approvato i giorni scorsi, grazie anche all’impegno dei parlamentari della nostra Isola, fa seguito al costante impegno manifestato e messo in opera dalla Regione e del Consiglio regionale della Sardegna, per la difesa di migliaia di buste paga e lo sviluppo economico complessivo del settore industriale.»

«Tutto questo non sarebbe però stato possibile se non ci fosse stata la lotta delle lavoratrici e dei lavoratori, che, sostenuti dalle forze sindacali, non hanno mai smesso di chiedere il rispetto della loro dignità di persone e il riconoscimento del loro diritto al lavoro. La battaglia per la riapertura delle industrie non è ancora terminata – conclude Luca Pizzuto – e si potrà concludere positivamente soltanto se non si abbasserà la guardia e proseguirà l’impegno congiunto di lavoratori e istituzioni.»

 

 

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
L'album fotografico
Domani ultima giorna

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT