1 February, 2023
HomeSportAmara sconfitta per la Dinamo sul campo della Juventus Utena (Lituania), in Champions League, 90 a 85, dopo un tempo supplementare.

Amara sconfitta per la Dinamo sul campo della Juventus Utena (Lituania), in Champions League, 90 a 85, dopo un tempo supplementare.

[bing_translator]

Amara sconfitta per la Dinamo Banco di Sardegna sul campo della Juventus Utena (Lituania), nella quinta giornata della Champions League, 90 a 85, dopo un tempo supplementare. Dopo aver chiuso il primo quarto avanti di un punto, 20 a 19, la Dinamo ha avuto un calo nel secondo, andando sotto di dieci lunghezze, per poi riavvicinarsi all’intervallo lungo sul 46 a 40. Ancora equilibrio nel terzo quarto, concluso sul 24 a 23, e grande reazione nell’ultimo quarto, nel quale i bioancoblu hanno concesso alla squadra di casa solo 8 punti, riuscendo a portarsi anche avanti, per poi chiudere sul 78 a 78 al 40′.

Nei 5 minuti del tempo supplementare, Scott Bamforth (anche oggi il miglior realizzatore della Dinamo e dell’incontro, insieme al lituano LaRon Dendy), e compagni non sono riusciti a dare la sterzata finale al match che ha visto la Juventus imporsi per 90 a 85. Il migliore della Dinamo, ancora priva dell’infortunato Rok Stipcevic ed oggi anche di Shawn Jones, è stato Achille Polonara, autore di 14 punti (3 su 4 da 2 punti, 2 su 5 da 3 punti, 2 su 2 ai tiri liberi, 11 rimbalzi, 3 assist e 1 stoppata, 26 di valutazione)

Giovedì la squadra rientrerà in Sardegna e si metterà subito al lavoro per preparare le prossime sfide di campionato e Champions League.

«È facile commentare questa partita, abbiamo giocato così così in difesa nel secondo quarto e la Juventus è stata brava a sfruttare bene le situazioni – ha detto a fine partita Federico Pasquini -. Nel terzo e ultimo quarto abbiamo girato il match ed era sotto il nostro controllo ma gli arbitri hanno deciso che non potevamo vincerla e hanno iniziato a fischiare qualsiasi cosa. Non ho mai visto niente del genere nella mia carriera. Oggi è impossibile dire qualcosa di più, i ragazzi hanno provato a fare del loro meglio perché eravamo senza Stipcevic e Jones. La reazione dei miei ragazzi nel secondo tempo è stata ottima – ha concluso Federico Pasquini – ma la partita è stata vinta da quello che hanno deciso gli arbitri negli ultimi minuti.»

Juventus Utena 90 – Dinamo Banco di Sardegna 85

Parziali: 19-20; 27-20; 24-23; 8-15; OT 12-7.

Progressivi: 19-20; 46-40; 70-63; 78-78; 90-85.

Juventus Utena: Bickauskis 11, Ireland 20, Paliukenas, Siksnius 4,  Samenas, Guscikas 10, Lindbom, Korniienko 6, Buterlevicius 5, Dendy 22, Flowers 4, Kupsas 8. All. Zydrunas Urbonas.

Banco di Sardegna: Spissu 7, Gallizzi, Bamforth 22, Planinic 10, Devecchi 6, Randolph 6, Pierre 5, Hatcher 12, Polonara 14, Picarelli, Tavernari 3. All. Federico Pasquini.

Sono terminati, a Ig
Proseguono, nel merc

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT