25 June, 2021
HomeAttualitàAbbanoaAbbanoa: le reti intelligenti, dopo Carbonia e Iglesias, arrivano in altri 11 Comuni del Sulcis Iglesiente

Abbanoa: le reti intelligenti, dopo Carbonia e Iglesias, arrivano in altri 11 Comuni del Sulcis Iglesiente

Nuovo passo avanti del progetto di Abbanoa per la realizzazione delle reti di distribuzione intelligenti in tutti i Comuni del Sulcis Iglesiente. Con un investimento di oltre quattro milioni di euro, le reti intelligenti per la lotta alle perdite idriche, dopo le due città capoluogo, Carbonia e Iglesias, arriveranno in altri 11 Comuni del territorio: Sant’Antioco, San Giovanni Suergiu, Santadi, Villamassargia, Narcao, Calasetta, Portoscuso, Perdaxius, Gonnesa, Giba e Carloforte.

L’anno scorso l’ingegnerizzazione delle reti aveva riguardato i primi 30 centri più critici della Sardegna (tra cui Carbonia e Iglesias). Ora entra nel vivo, su ampia scala regionale, la fase attuativa del modello di Gestione Attiva delle Reti (GAR). Abbanoa ha avviato il nuovo appalto, con un investimento di 4 milioni di euro, che comprende anche gli ulteriori undici centri della provincia. Le priorità sono legate alle criticità presenti sia in termini di perdite sia in termini di costi di produzione dell’acqua potabile. Con successivi appalti, l’operazione sarà estesa a tutti i Comuni gestiti.

La gestione attiva delle reti, è un modello innovativo basato sull’azione combinata in termini di risparmio idrico grazie a una gestione efficiente delle pressioni e alla creazione di distretti, ma anche di avere una precisa conoscenza sul comportamento idraulico e sulle performance degli asset costituenti i sistemi idrici indagati. Tale conoscenza è fondamentale per progettare i successivi lavori di efficientamento delle reti creando, in questo modo, un circolo virtuoso con costanti interventi mirati dove si riscontrano eventuali criticità.

Oltre a generare benefici concreti in termini di risparmio idrico, grazie ad una gestione efficiente alla gestione delle pressioni e alla creazione di distretti, l’ingegnerizzazione consente anche di avere una precisa conoscenza delle reti soprattutto in termini di comportamento idraulico e di performance, degli asset costituenti i sistemi idrici indagati.

FOLLOW US ON:
Da venerdì 28 maggi
I carabinieri della

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT