17 October, 2021
HomeCulturaArteIl ministero della Cultura ha autorizzato il restauro di alcuni monumenti di Iglesias

Il ministero della Cultura ha autorizzato il restauro di alcuni monumenti di Iglesias

Il ministero della Cultura ha autorizzato la realizzazione dei lavori di restauro del Monumento a Quintino Sella sito in piazza Sella, del Monumento ai Caduti sito in piazza Oberdan, della statua di “Zaira, la bambina col cerchio” e delle statue funerarie delle “Sorelline Boldetti” situate al cimitero monumentale, progettati dal comune di Iglesias.

«Gli interventi di restaurosi legge nella nota inviata all’assessorato dell’Arredo urbano ed Attività produttive del comune di Iglesias e al dottor Carlo Piatti, responsabile dell’Area restauro arte e lavoro srlche risultano essere complessivamente compatibili con le esigenze di tutela monumentale per quanto di propria competenza, in quanto volti a migliorare la fruizione complessiva, tramite il ricorso a materiali e tecniche compatibili con il contesto, che possono essere eseguiti rispettando alcune vincolanti condizioni.»

«E’ un progetto importante in quanto l’obiettivo è quello di riqualificare importanti monumenti e statue storiche che necessitano di importanti interventi di restauro dice Ubaldo Scanu, assessore delle Attività produttive, Bilancio e Partecipate, Arredo urbano del comune di Iglesias -. Al termine del 2020 ho presentato i progetti esecutivi di restauro degli importanti monumenti redatti dal restauratore Carlo Piatti, ed avuta l’approvazione della Giunta, sono stati inviati alla sovrintendenza per avere l’autorizzazione a procedere. Per facilitare il processo è stato stabilito con la sovrintendenza un incontro fra le parti nei siti – avvenuto il 30 marzo scorso – per concordare insieme le procedure, le tecniche e i materiali da utilizzare secondo il principio del confronto e della condivisione, perché avrebbe certamente portato buoni frutti come poi si è effettivamente verificatoconclude Ubaldo Scanu. I lavori sono complessi e costosi, basti pensare che si parla di oltre 100mila euro.»

 

FOLLOW US ON:
Al via il percorso p
A quattro giorni dal

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT