7 December, 2022
HomeSpettacoloDomani, a Carloforte, al Side kunst-cirque (di fronte all’Istituto Nautico), alle 21.15, si proietta il film Elegia della Cose Perdute

Domani, a Carloforte, al Side kunst-cirque (di fronte all’Istituto Nautico), alle 21.15, si proietta il film Elegia della Cose Perdute

Prosegue a Carloforte Circo all’attracco tra cinema, arte visiva e danza. Domani (giovedì 7 aprile) al progetto – rassegna dei Bötti du Shcöggiu, in corso fino al 10 aprile al Side kunst-cirque (sul lungomare di fronte all’Istituto Nautico), si proietta alle 21.15 Elegia delle cose perdute, Best Film all’Experimental Film & music video Festival di Toronto 2022 e miglior film di danza al Festival Danza&Danza nel 2021.

Girato in Sardegna con la regia del coreografo, danzatore e fotografo Stefano Mazzotta e prodotto dalla compagnia di danza Tersicorea Off, il film (di 48 minuti) è l’esito della residenza artistica Interconnessioni, progetto con la direzione di Simonetta Pusceddu, finanziato dalla Regione Sardegna (Progetti per l’insediamento e sviluppo delle residenze artistiche “Artisti nei Territori” per il triennio 2018/2020) con il sostegno del ministero della Cultura). L’ingresso è ad offerta.

Riscrittura in danza dal romanzo dello scrittore e storico portoghese Raul Brandao I PoveriElegia delle cose perdute ha trovato la sua geografia d’elezione tra le case campidanesi di Settimo San Pietro e Dolianova, la spiaggia ed il mare di Kal’e Moru, il rifugio Don Bosco a Cagliari e lo stagno di Sal’e Porcu a Oristano. Il paesaggio evocato dal riferimento all’opera di Brandao, in bilico tra crudo, aspro, onirico ed illusorio, ha la forma dell’esilio, della nostalgia, della tedesca Sehnsucht, della memoria come materia che determina la traccia delle nostre radici ed identità e, al contempo, la separazione da esse ed il sentimento di esilio morale che ne scaturisce: sogno di ritorni impossibili, rabbia di fronte al tempo che annienta, commiato da ciò che è perduto e che ha scandito la mappa del nostro viaggio interiore.

L’indomani (venerdì 8 aprile) sul palcoscenico dello chapiteaux Salvatore Frasca ed Edoardo Demontis della compagnia My!Laika sono di scena, alle 21.15, nello spettacolo di giocoleria e musica Dale!, dove virtuosismo tecnico, dramma familiare e risate si mescolano in una performance delirante dal ritmo mozzafiato. Ingresso a 10 euro per gli adulti e a 5 euro per i bambini fino ai 13 anni.

Procede il progetto
Da rifiuti a risorsa

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT