6 July, 2022
HomeEconomiaMaria Laura Orrù (Possibile): «L’immobilismo della Regione Sardegna crea gravi problemi anche nella fruizione del Bonus 110%»

Maria Laura Orrù (Possibile): «L’immobilismo della Regione Sardegna crea gravi problemi anche nella fruizione del Bonus 110%»

Il Bonus 110% ha prodotto un forte scossone all’economia legata alla ristrutturazione edilizia, da tempo stagnante, sia a livello nazionale sia regionale in Sardegna. Il dibattito politico al riguardo, è sempre molto acceso, anche in seno alla maggioranza che sostiene il Governo Draghi, soprattutto dopo le recenti affermazioni dello stesso primo ministro che ne ha messo in dubbio la sua proroga.

Sul bonus 110% interviene oggi la consigliera regionale Maria Laura Orrù, esponente politico di “Possibile” e sindaca del comune di Elmas, che insieme ad altri colleghi dell’opposizione ha presentato un’interrogazione per cercare di sbloccare una situazione di stallo che riguarda l’operatività del Comitato Scientifico del Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna che «impatta pesantemente sui cittadini e i tecnici dei Comuni e rende difficile la fruizione delle opportunità offerte dalla normativa per l’efficientamento energetico degli edifici».

«La normativa per l’esercizio delle opzioni relative alle detrazioni spettanti per gli interventi di ristrutturazione edilizia, recupero e riqualificazione energetica, etc. prevede, infatti, l’apertura di una pratica SUAPE “ed è il parco Geominerario a dover rilasciare in alcuni casi i relativi nulla-osta ai Comuni “sentito il Comitato Tecnico scientifico – sostiene Maria Laura Orrù -. Tuttavia il Comitato tecnico-scientifico, i cui componenti sono nominati con decreto del Presidente della Regione Sardegna, previa acquisizione delle indicazioni fornite dalle Università di Cagliari e Sassari, non risulta al momento essere nominato.»

«Arrivano in continuazione numerose segnalazioni da parte di cittadini e tecnici dei Comuni – conclude Maria Laura Orrù – e pare una cosa molto grave che le legittime richieste che consentirebbero ancora di più di convergere verso gli obiettivi di sostenibilità ambientale e la transizione energetica non possano andare avanti per il perdurare della latitanza di questa Giunta e in particolare del suo Presidente.»

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
Carbonia: legge n. 1
Si è conclusa, dopo

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT