18 August, 2022
HomePosts Tagged "Alessandro Cuccu" (Page 5)

[bing_translator]

Primo test precampionato, venerdì pomeriggio, per la nuova Monteponi allenata da Alessandro Cuccu. Alle 16.30, la squadra mineraria, profondamente rinnovata nell’organico rispetto alla stagione passata, affronterà il Cagliari Primavera di mister Max Canzi. C’è grande attesa per vedere all’opera la squadra rossoblu che prepara una stagione fondamentale sulla strada del rilancio nel panorama del calcio dilettantistico regionale. L’obiettivo della società guidata dal presidente Giorgio Ciccu, come è noto, è la promozione in Eccellenza, e per centrarlo ha portato a termine (a meno di ulteriori operazioni, sempre possibili) una campagna di rafforzamento “importante”.

La squadra ha iniziato la preparazione lunedì 19 agosto, allo stadio Monteponi, agli ordini del tecnico Alessandro Cuccu.

L’organico societario:

Presidente
Giorgio Ciccu

Vice Presidente
Marcello Biancu

Segretario
Carlo Cruccas

Cassiere
Franco Madeddu

Dirigenti responsabili prima squadra
Gianfranco Garau
Francesco Cogoni
Pierpaolo Casula

Direttore sportivo
Carlo Maramarco

Fisioterapista
Carlo Pusceddu

La rosa:

Allenatore
Alessandro Cuccu

Portieri
Claudio Pillittu
Mattia Biancu
Mirco Meloni

Difensori
Luigi Usai
Antonio Usai
Davide Ballocco
Francesco Frau
Davide Biancu
Nicolò Melis
Jacopo Riola
Antioco Frau
Alessandro Matta
Simone Piras

Centrocampisti
Felipe Silva
Marco Damele
Lorenzo Nonnis
Alessandro Fenu
Riccardo Garau
Giacomo Ariu
Alessio Meloni
Riccardo Siffu
Simone Pili
Daniele Bratzu

Attaccanti
Stefano Mura
Emanuele Dessì
Christian Cacciuto
Stefano Demontis
Alberto Atzori

La rosa è stata costruita con una forte caratterizzazione identitaria, con ben 15 componenti di Iglesias, secondo un preciso piano societario dì valorizzazione del patrimonio tecnico locale per un campionato da protagonisti.

[bing_translator]

A distanza di due giorni dalle dimissioni del tecnico Marco Cossu, arrivato alla guida della Monteponi a fine giugno, la società ha pubblicato un comunicato stampa nella sua pagina Facebook.
«Abbiamo appreso e non possiamo che prenderne atto, con estremo rammarico, delle determinazioni assunte da Mr Marco Cossu. Ciononostante intendiamo ringraziarlo, unitamente a tutto il suo staff, per la grande professionalità e la sensibilità dimostrata in questo pur breve periodo in cui abbiamo avuto il piacere di lavorare insieme. 
Inizia per noi un importante momento di riflessione e valutazione teso a garantire le migliori scelte a sostegno dell’obiettivo stagionale che riteniamo di non dover modificare.
La gestione di questa delicatissima fase, per volontà del Presidente Giorgio Ciccu viene affidata all’unico tecnico locale con il quale il nostro progetto è stato condiviso fin dalle prime fasi, Mr Alessandro Cuccu.»

Nessun commento su quanto scritto da Marco Cossu nella lettera di commiato, in particolare nel passaggio in cui sottolinea di aver fatto un passo indietro, ritenuto necessario e corretto, «essendo venuti meno, già in questa fase iniziale, non tanto gli obiettivi ambiziosi legati alla presente stagione sportiva, quanto la condivisione delle strategie utili per il loro raggiungimento e quella visione di prospettiva che ritenevo indispensabile per dare gambe al progetto».

[bing_translator]

A mezzanotte si chiude la campagna elettorale per le elezioni del sindaco e del Consiglio comunale di Fluminimaggiore.

Le liste in campo sono due:

“RipensiAmo Flumini”, candidato a sindaco Marco Corrias, 67 anni, giornalista di Mediaset. Di seguito i 12 candidati alla carica di consigliere comunale: Elisabetta Zanda, Francesco Caboni, Dorotea Lepori, Willy Concas, Alessandra Licheri, Giovanni Gaviano, Paola Liscia, Mattia Montalbano, Enrica Mereu, Bruno Pilurzu, Laura Pinna, Mauro Zanda.

“Tottus impari po Flumini”, candidato il sindaco uscente Ferdinando Pellegrini, 49 anni. Di seguito i 12 candidati alla carica di consigliere comunale: Paolo Sanna, Alessandro Cuccu, Raffaela Ignazia Congia, Filippo Pili, Angelo Floris, Valeria Sanna, Andrea Atzori, Alessandro Burranca, Veronica Pusceddu, Carletta Sanna, Stefano Demontis, Marco Massole.

[bing_translator]

Tra i 38 Comuni sardi chiamati alle urne domenica 10 giugno per l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale, c’è Fluminimaggiore (3.016 abitanti).

Il sindaco uscente Ferdinando Pellegrini, 49 anni, si ripresenta candidato della lista civica “Tottus impari po Flumini”. Tra i 12 candidati alla carica di consigliere comunale ci sono quattro consiglieri uscenti, eletti nella lista “Rinnovamento comune”, due dei quali hanno ricoperto anche la carica di assessore nella Giunta guidata da Ferdinando Pellegrini.

Lo sfidante è il giornalista di Mediaset Marco Corrias, 67 anni, candidato della lista “RipensiAmo Flumini”. Tra i 12 candidati alla carica di consigliere comunale, ci sono un consigliere uscente di minoranza, eletto cinque anni fa nella lista “Alternativa civica fluminese” ed il candidato più votato, non eletto, della terza lista “Identità Innovazione Progresso”.

Di seguito le liste complete.

Lista “RipensiAmo Flumini” (n° 1 nel manifesto elettorale).

Candidato sindaco: Marco Corrias.

Candidati consiglieri Elisabetta Zanda, Francesco Caboni, Dorotea Lepori, Willy Concas, Alessandra Licheri, Giovanni Gaviano, Paola Liscia, Mattia Montalbano, Enrica Mereu, Bruno Pilurzu, Laura Pinna, Mauro Zanda.

Lista “Tottus impari po Flumini” (n° 2 nel manifesto elettorale).

Candidato alla carica di sindaco:

Ferdinando Pellegrini.

Candidati alla carica di consigliere comunale:

Paolo Sanna, Alessandro Cuccu, Raffaela Ignazia Congia, Filippo Pili, Angelo Floris, Valeria Sanna, Andrea Atzori, Alessandro Burranca, Veronica Pusceddu, Carletta Sanna, Stefano Demontis, Marco Massole.

[bing_translator]

A seguito dei risultati fatti registrare nel corso dell’ultima prova, disputata domenica 8 ottobre a Guspini, sono stati proclamati i vincitori del Gran Prix “Massimo Melis” di ciclismo:

Andrea Gutierrez – Esordienti 1° anno;

Nicola Porcu – Esordienti 2° anno;

Nicola Gutierrez – Allievi 1°anno;

Luca Ruiu – Allievi 2°anno;

Antonio Piga – Juniores;

Matteo Atzeni – Open;

Michael Francesco Giua – Elite Sport;

Alessandro Cuccu – Master 1;

Andrea Lovicu – Master 2;

Cristian Melis – Master 3;

Alessandro Saddi – Master 4;

Giorgio Atzeni – Master 5;

Antonello Puggioni – Master 6;

Salvatore D’Urso – Master 7+;

Giovanna Diana – Donne Esordienti;

Alice Faedda – Donne Allieve;

Alessia Contini – Donne Open;

Sara Serrau – Donne Amatori.

Le classifiche finali verranno pubblicate nel sito del Comitato regionale.

[bing_translator]

Il Carbonia ha vinto in rimonta ad Arbus (la squadra di casa era passata in vantaggio con Martinez), 2 a 1 con goal di Cristian Mameli e Daniele Contu, ed ha compiuto un passo avanti quasi decisivo per la conquista del secondo posto al termine della stagione regolare che consentirà di giocare in casa il primo turno dei play-off promozione, contro il Guspini Terralba che oggi è stato costretto al pareggio, 1 a 1, sul campo del Sant’Elena Quartu. Il vantaggio del Carbonia di Andrea Marongiu sulla squadra di Sebastiano Pinna è salito a 3 punti e a tre giornate dalla fine, considerato che i giochi sono ormai fatti sia in testa sia in coda, dovrebbero essere sufficienti.

La vittoria di misura della capolista Samassi sulla Monteponi, 1 a 0, ha reso matematica sia la promozione della squadra di Paolo Busanca, sia la retrocessione di quella di Alessandro Cuccu. La quadra rossoblu conclude così amaramente, con tre giornate di anticipo sulla conclusione del campionato, una stagione molto negativa.

Continua a vincere a convincere il Carloforte, impostosi di misura, 2 a 1, sul Selargius. Con i tre punti odierni, la squadra di Tony Poma ha scavalcato sia l’Arbus sia il Sant’Elena, ora è quinta in classifica, con 41 punti, ad un solo punto dal Seulo 2010 che ha superato 3 a 2 la San Marco, e calendario alla mano, può legittimamente aspirare anche al quarto posto. Domenica prossima infatti, il Carloforte giocherà a Villacidro, sul campo di una squadra virtualmente retrocessa, mentre il Seulo 2010 giocherà sul campo del Guspini Terralba. Nelle ultime due giornate, i rossoblu giocheranno in casa con il Quartu 2000 e sul campo della Frassinetti, a Elmas, mentre il Seulo 2010 giocherà in casa con il già promosso Samassi e a Iglesias con la già retrocessa Monteponi.

Sugli altri campi, oggi la Tharros ha superato per 2 a 1 la Frassinetti Elmas, il Bari Sardo ha travolto per 4 a 0 il Quartu 2000 e il Siliqua, infine, ha battuto 1 a 0 la Villacidrese.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, superando di misura la Fermassenti, 2 a 1, ha conquistato la promozione in Promozione regionale con tre giornate di anticipo, avendo 8 punti di vantaggio sul Gonnosfanadiga che domenica prossima osserverà il proprio turno di riposo.

 

[bing_translator]

La capolista Samassi.

Il girone A del campionato di Promozione regionale potrebbe dare oggi i primi verdetti. Il testa coda tra Samassi e Monteponi, nel caso dovesse vincere come da pronostico la capolista, ufficializzerebbe la promozione in Eccellenza della squadra allenata da Paolo Busanca e la retrocessione in Prima categoria di quella guidata da Alessandro Cuccu. Se la promozione del Samassi non sorprende nessuno, viste le ambizioni iniziali della squadra campidanese, altrettanto non si può dire dell’ormai certa retrocessione della Monteponi, partita la scorsa estate con ben altre ambizioni.

Il programma odierno della quart’ultima giornata del girone di ritorno è ricco di interesse per la sfida in atto tra Carbonia e Guspini Terralba, ormai qualificate per i play off promozione ma in competizione per le posizioni nella griglia di partenza, perché tra il secondo ed il terzo posto c’è una grande differenza, costituita dalla possibilità di giocare in casa il confronto diretto nel primo turno.

Il Carbonia ha oggi un punto di vantaggio e per conservare questa posizione non può più sbagliare, ad iniziare dalla trasferta odierna ad Arbus. Andrea Marongiu affronta l’insidioso avversario con alcune assenze pesanti (Giuseppe Corona, Daniele Guberti e Giovanni Congiu) ma con grande fiducia, con l’apporto del gruppo dei Briganti, immancabile sulla tribuna dello stadio Santa Sofia di Arbus. Anche il Guspini Terralba è impegnato in trasferta, contro il Sant’Elena Quartu.

Il Carloforte ospita il Selargius con la ferma determinazione di continuare a vincere, per migliorare ulteriormente la già brillante settima posizione in classifica (38 punti). Davanti al tabarchini, con un solo punto in più, ci sono tre squadre appaiate a quota 39, Seulo 2010, Sant’Elena Quartu ed Arbus e, in caso di vittoria considerati gli impegni di Arbus e Sant’Elena e quello del Seulo 2010 in casa con la San Marco, non è azzardato ipotizzare un nuovo passo avanti.

Sugli altri campi, il Siliqua ospita la Villacidrese, la cui posizione di classifica è quasi compromessa e lo sarebbe sicuramente in caso di sconfitta; la Tharros ospita la Frassinetti Elmas; il Bari Sardo, infine, attende la visita del Quartu 2000.

Per la quart’ultima giornata di ritorno del girone B del campionato di Prima categoria, sono in programma le seguenti partite: Seui Arcueri – Atletico Villaperuccio, Andromeda – Fermassenti, Virtus Villamar – Gonnosfanadiga, Europa 2008 Domusnovas – Guasila, Gergei – Libertas Barumini, Atletico Narcao – Sadali e Cortoghiana – Villamassargia. In caso di vittoria sulla Fermassenti, la capolista Andromeda sarebbe matematicamente promossa in Promozione regionale.

[bing_translator]

Un Carbonia fortemente condizionato dalle assenze, va sotto di un goal nel primo tempo sul campo del Seulo 2010, rimonta in avvio di ripresa passando in vantaggio ma alla distanza paga le assenze e finisce col perdere, sotto i colpi degli ex Federico Trogu (doppietta) e Riccardo Milia e sotto la pioggia battente: 4 a 2. Nella squadra biancoblu, nella ripresa, hanno esordito due giovani del 2000, Andrea Iesu, autore dei due goal, e Filippo Casula.

Il big match tra la capolista Samassi e il Guspini Terralba è terminato in parità, 1 a 1, e la squadra di Sebastiano Pinna ha rosicchiato un punto al Carbonia, nella corsa verso il secondo posto (il Carbonia ha ora tre punti di vantaggio) che vale la qualificazione alla Coppa Primavera da disputare con la seconda classificata del girone B, il cui esito corrisponderà alla graduatoria ripescaggi per l’ammissione al campionato di Eccellenza.

Il calendario, nelle ultime cinque giornate, proporrà ben tre avversari comuni.

Il Carbonia affronterà la capolista Samassi in casa, poi trasferta ad Arbus, in casa con il Sant’Elena, in trasferta a Oristano con la Tharros e, infine, in casa con il Bari Sardo.

Il Guspini Terralba giocherà nell’ordine, in casa con la Monteponi, sul campo del Sant’Elena, in casa con il Seulo 2010, a Bari Sardo e, infine, in casa con l’Arbus.

Gli scontri diretti hanno visto prevalere il Guspini Terralba sia a Carbonia nel girone d’andata sia a Terralba in quello di ritorno, con l’identico punteggio di 2 a 0.

Ritornando ai risultati di oggi, il Carloforte ha strappato un altro bel punto sul campo del Siliqua, 0 a 0, ed ha perso una posizione, scivolando all’ottavo posto, scavalcato dal Sant’Elena che ha vinto per 2 a 0 il derby con il Quartu 2000 e s’è portato al sesto posto, davanti anche alla San Marco che ha pareggiato 2 a 2 sul campo della Monteponi. La squadra rossoblu di Alessandro Cuccu ha rosicchiato un punto al Quartu 2000, terz’ultimo, dal quale lo separano ora 7 punti, sempre tanti, forse troppi, a sole cinque giornate dalla conclusione della stagione regolare, per sperare di evitare la retrocessione diretta.

Sugli altri campi, l’Arbus ha superato di misura la Frassinetti Elmas, 2 a 1; il Bari Sardo ha avuto la meglio sul Selargius per 1 a 0; la Tharros, infine, ha regolato la Villacidrese con il punteggio di 2 a 0.

[bing_translator]

Dopo la vittoria conquistata ieri dalla capolista Samassi nell’anticipo disputato sul campo della Frassinetti, a Elmas, 2 a 1 con doppietta del bomber Cacciuto, capocannoniere del girone, il Carbonia è obbligato a vincere questo pomeriggio il confronto casalingo con la San Marco Assemini 1980 (dirige Alessio Pusceddu di Oristano, assistenti di linea Nicola Leoni e Monica Ortu di Cagliari), se vuole mantenere ancora accesa una fiammella di speranza di riaprire i giochi per il primo posto che dà la promozione diretta in Eccellenza, a sei giornate dalla conclusione della stagione regolare, e riscattare la sconfitta di misura subita nella partita del girone d’andata, con rete di Pileri al 32′ del secondo tempo. Andrea Marongiu deve fare a meno degli squalificati Matteo Cosa, Giuseppe Corona e Claudio Cogotti, appiedati dal giudice sportivo rispettivamente per due, una ed una giornata dopo il derby di sette giorni fa con la Monteponi (i primi due espulsi dal campo) e ancora di Giovanni Congiu, Daniele Guberti e Nicola Serra.

Il Carloforte, senza Antonio Poma in panchina e Costantino Andrea Mura e Fabio Arrais in campo, tutti e tre squalificati rispettivamente per una, tre ed una giornata dopo le espulsioni rimediate nella partita persa a Bari Sardo, ospita l’Arbus (dirige Diego Massa di Carbonia, assistenti di linea Annamaria Sabiu di Carbonia e Andrea Podda di Cagliari). Vincendo, i tabarchini metterebbero un’ipoteca pressoché definitiva sulla salvezza.

La Monteponi di Alessandro Cuccu, priva dello squalificato Alessio Sireus, appiedato per due giornate dal giudice sportivo dopo l’espulsione rimediata nel derby con il Carbonia, sul campo del Quartu 2000 (dirige Luca Mocci di Oristano, assistenti di linea Luigi Antonio Urtis di Sassari e Patrizio Loddi di Cagliari), si gioca le ultime speranze di rientrare in gioco per la salvezza in questo disgraziato campionato di Promozione. La squadra quartese è terz’ultima, con 21 punti, 5 in più della Monteponi che, vincendo, si riporterebbe a -2 dal Quartu 2000, a sei giornate dalla conclusione della stagione regolare, con la speranza che la Villacidrese non faccia bottino pieno nel match casalingo con il Sant’Elena Quartu (in quel caso andrebbe a quota 23). Un pareggio complicherebbe enormemente il cammino della squadra rossoblu, mentre un successo del Quartu 2000 ne spegnerebbe quasi definitivamente le possibilità di rimonta.

Completano il programma della nona giornata del girone di ritorno, le partite Guspini Terralba – Siliqua, Selargius – Seulo 2010 e Tharros – Bari Sardo.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, la nona giornata propone le seguenti partite: Senorbì – Cortoghiana, Guasila – Andromeda, Europa 2008 Domusnovas – Atletico Narcao, Sadali – Fermassenti, Gonnosfanadiga – Seui Arcueri, Libertas Barumini – Vllamassargia e, infine, Atletico Villaperuccio – Virtus Villamar.

La nona giornata di ritorno del girone C del campionato di seconda categoria potrebbe risultare decisiva per la promozione matematica della capolista Teulada che ha fin qui dominato, come emerge dallo score di 14 vittorie, 4 vittorie e 1 sola sconfitta fin qui maturato. Per rendere la promozione matematica, le sarà sufficiente non perdere questo pomeriggio sul campo del Perdaxius. Le altre partite in programma sono le seguenti: Iglesias – Acquacadda Nuxis, Is Urigus – Antiochense 2013, Gonnesa Calcio – Atletico Masainas, Musei – Santa Barbara Bacu Abis e Isola di Sant’Antioco – Santadi.

[bing_translator]

Monteponi – Carbonia è da sempre un derby dal grande fascino per il calcio sulcitano, ma quello che andrà in scena alle 15.00 sul manto erboso dello stadio di Iglesias ha contorni davvero particolari, per il diverso stato d’animo con il quale l’affronteranno le due squadre.

Il Carbonia ha la piena consapevolezza delle proprie forze che le deriva dalla seconda posizione in classifica, a tre punti dalla capolista Samassi, in piena corsa per la promozione al campionato di Eccellenza, e da una stagione fin qui straordinaria, molto al di là delle più rosee aspettative della vigilia; la Monteponi, viceversa, partita con maggiori ambizioni, è andata incontro ad una stagione fin qui disastrosa, è precipitata all’ultimo posto in classifica, distanziata ben 11 punti dalla quint’ultima posizione che assicura la salvezza e di 6 punti dalla quota che consente di sperare nella salvezza attraverso il play-out tra la 13ª e la 14ª classificata al termine della stagione regolare.

I rossoblu affrontano il quarto derby della stagione (i due disputati nel primo turno della Coppa Italia hanno qualificato il Carbonia di Andrea Marongiu, impostosi 3 a 0 a Iglesias e sconfitto 0 a 1 nel ritorno al “Carlo Zoboli”; quello di campionato a Carbonia lo ha vinto nettamente la squadra biancoblu per 2 a 0, con una doppietta di Giuseppe Corona) con il quarto allenatore in panchina. Dopo gli esoneri di Titti Podda e Franco Fiori, infatti, domenica scorsa, al termine della partita persa a Selargius, s’è dimesso anche il terzo allenatore, Claudio Sanna, e la società ha scelto la soluzione interna, affidando la squadra ad Alessandro Cuccu (anche nella scorsa stagione Alessandro Cuccu guidò la squadra per un breve periodo, al posto di Vittorio Corsini, poi richiamato a fine febbraio, dopo le sue dimissioni).

Il programma dell’ottava giornata di ritorno prevede per la capolista Samassi un impegno casalingo con il Quartu 2000, formazione in ripresa, mentre il Guspini Terralba sarà di scena ad Assemini, contro una San Marco in evidente calo di rendimento. Trasferta insidiosa per il Carloforte sul campo di un Bari Sardo assetato di punti e desideroso di riscattare la sconfitta casalinga subita sette giorni fa con l’Arbus. Completano il programma le partite Seulo 2010 – Frassinetti Elmas, Sant’Elena Quartu – Selargius, Siliqua – Tharros e Arbus – Villacidrese.

L’ottava giornata di ritorno del girone B del campionato di Prima categoria, ha in programma le partite: Villamassargia – Atletico Villaperuccio, Virtus Villamar – Europa 2008 Domusnovas, Gergei – Gonnosfanadiga, Cortoghiana. Guasila, Fermassenti – Libertas Barumini, Andromeda – Sadali e Seui Arcueri – Senorbì.

Il girone C del campionato di Seconda categoria, infine, giunto pure all’ottava giornata di ritorno ma a sole quattro giornate dalla fine, prevede queste partite: Teulada – Gonnesa, Atletico Masainas – Iglesias, Acquacadda Nuxis – is Urigus, Antiochense 2013 – Isola di Sant’Antioco, Santadi – Musei e, infine, Santa Barbara Bacu Abis – Perdaxius.

Il secondo goal di Giuseppe Corona nel derby Carbonia - Monteponi del 20 novembre 2016.

Il secondo goal di Giuseppe Corona nel derby Carbonia – Monteponi del 20 novembre 2016.