18 October, 2021
HomePosts Tagged "Astor Piazzolla" (Page 5)

[bing_translator]

Fabio Furia e Marcello MelisFabio Furia 31

dav

Mario Frezzato

Il musicista iglesiente Fabio Furìa, uno dei migliori bandoneonisti d’Europa, esibitosi negli anni nelle più prestigiose sale da concerto del mondo, sarà uno dei protagonisti, sabato 27 febbraio alle 17.30 nell’auditorium del conservatorio “G.P. Da Palestrina”, di Novecento in musica, il primo dei concerti della serata, che l’istituzione musicale cagliaritana ha inserito tra le attività di sensibilizzazione verso lo stato dell’Alta formazione artistica e musicale (AFAM) partite il 13 febbraio con la “Giornata nazionale dell’alta formazione”.

L’appuntamento si aprirà con l’Ensemble Spaziomusica  (Enrico Di Felice, flauto e flauto in sol, Riccardo Leone, pianoforte, Roberto Migoni, vibrafono) che proporrà Fasi B del compositore recentemente scomparso Franco Oppo.

Subito dopo sarà la volta del Gruppo da camera Palestrina ensemble, diretto da un altro nome di rilievo: Mario Frezzato, oboista chiamato a partecipare a concerti in tutta Italia e insegnante al conservatorio “G. P. Da Palestrina”. L’ensemble proporrà un’esibizione incentrata sulle musiche del compositore tedesco Kurt Weill di cui sarà proposto Kleine Dreigroschenmusik.

L’appuntamento si chiude con Fabio Furìa e il suo un concerto – presentazione del Corso di Bandoneon e Interpretazione Stilistica del Tango (il Conservatorio di Cagliari è l’unico in Italia a ospitare un corso di questo strumento) di cui a breve partirà la terza edizione. Furìa, insieme al suo Novafonic quartet (Gianmaria Melis, primo violino dell’Orchestra del Teatro lirico di Cagliari, Walter Agus, pianoforte, Giovanni Chiaramonte, contrabbasso nell’Orchestra del Teatro lirico di Cagliari) proporrà il brano Adios nonino di Astor Piazzolla.

La serata si sposta alle 19.00 nella Chiesa di San Michele (via Ospedale) per il Concerto barocco: in programma musica antica suonata dall’Ensemble del dipartimento di musica antica del Conservatorio “G. P. Da Palestrina”.

L’ingresso ai concerti è libero e gratuito.

[bing_translator]

Si terrà venerdì 7 agosto il primo dei tre appuntamenti, ospitati dall’Arena Mirastelle in piazza Roma a Carbonia, della rassegna “Un’Isola di Musica 2015”, organizzata dal Teatro Lirico di Cagliari. Gli appuntamenti che si terranno a Carbonia sono organizzati in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

A dare il via alla suggestiva tre giorni sarà, venerdì 7 agosto, alle 21.00, la “Carmen” di Georges Bizet, con Giuseppina Piunti, Francesco Anile, Paolo Pecchioli, Arianna Vendittelli, Marco Spiga e il maestro concertatore e direttore Roberto Gianola. I protagonisti saranno accompagnati dall’Orchestra e dal Coro del Teatro Lirico di Cagliari, con il maestro Gaetano Mastroiaco.

La rassegna proseguirà lunedì 10 agosto, sempre alle 21.00 all’Arena Mirastelle, con le “8 stagioni”, musiche di Antonio Vivaldi e Astor Piazzolla eseguite dall’Orchestra d’archi del Teatro Lirico di Cagliari, con il direttore e violino solista Gianmaria Melis.

L’ultimo appuntamento, sempre all’Arena Mirastelle, alle ore 21.00, è per giovedì 13 agosto con “Tosca” di Giacomo Puccini, con Francesca Tiburzi, Massimiliano Pisapia, Giuseppe Altomare, Simeone Latini e il maestro concertatore e direttore Alessandro d’Agostini. Ad accompagnare l’opera saranno ancora una volta l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico di Cagliari.

Arena Mirastelle copia

Claudio MoscaMatteo SabattiniCGJ Collective (2) Luca Mannutza Gregory Hutchinson  

Chiusura di settimana densa di impegni per la diciottesima rassegna Forma e Poesia nel Jazz, in pieno svolgimento a Cagliari (ha preso il via l’8 di questo mese e andrà avanti fino al 6 del prossimo) per l’organizzazione dell’omonima cooperativa. Quattro serate consecutive in altrettanti spazi cittadini caratterizzano la penultima tranche del cartellone. La prima è in programma domani sera (giovedì 28) al “Jazzino”: di scena il CGJ Collective, formazione nuorese frutto di un progetto nato nel 2013 per impulso del festival Cala Gonone Jazz e dell’associazione culturale Intermezzo con la collaborazione del pianista e compositore Antonio Ciacca e con l’idea di creare nel tempo un repertorio col contributo di tutti i suoi componenti. Nove i musicisti sul palco del jazz club in via Carloforte a partire dalle 21.45: Elias Lapia, Mauro Usai e Marco Di Cesare ai sassofoni, Emanuele Dau alla tromba, Fabio Coronas al trombone, Gianpaolo Selloni al pianoforte, Giuseppe Chironi alla chitarra, Pierluigi Manca al contrabbasso e Luca Deriu alla batteria. In scaletta composizioni originali e arrangiamenti di Antonio Ciacca di brani hard bop, alcuni blues e un arrangiamento di “Yardbird Suite” di Gianpaolo Selloni.

L’input iniziale del CGJ Collective è stato l’idea dell’associazione Intermezzo di inserire, nell’ambito del ventiseiesimo festival Cala Gonone Jazz, un workshop dedicato alla musica per big band tenuto da Antonio Ciacca e Andy Farber, e suggellato con un concerto nel luglio del 2013. All’indomani di quell’esperienza, l’Intermezzo ha accettato con entusiasmo la proposta di costituire un’orchestra stabile, composta per la maggior parte, se non esclusivamente, da musicisti nuoresi, fornendo loro supporto logistico e la possibilità di inaugurare il progetto all’interno del diciannovesimo festival Internazionale ANIMANERA. Lo scorso novembre si è svolta una nuova collaborazione con Antonio Ciacca, che ha diretto il CGJ collective, formazione di nove elementi, in due concerti che si sono tenuti a Nuoro come anteprima della rassegna ANIMANERA edizione 2014.

Venerdì (29 maggio), alle 21.15, sarà invece il Teatro delle Saline a far da cornice al concerto dell’Insanity Quintet (biglietti a 12,50 euro in prevendita Box Office di Cagliari; tel. 070657428), un collettivo di recente formazione caratterizzato da una forte componente ritmica e un sound di concezione moderna. Nelle sue file, musicisti di grande esperienza: gli ideatori, il pianista Luca Mannutza e il sassofonista Matteo Sabattini, Enrico Bracco alla chitarra e Luca Fattorini al contrabbasso, più uno special guest del calibro del batterista americano Greg Hutchinson (che nel pomeriggio, dalle 15.30 alle 18.30, sarà anche impegnato in una masterclass al “Jazzino”.

Nuova tappa al Lazzaretto, sabato sera (30 maggio; ingresso a cinque euro con consumazione), dove stavolta a tener banco sono i Signor Palomar con il repertorio, riarrangiato per l’occasione, del nuovo disco, “OsareSognare” (in uscita a settembre e anticipato proprio in questi giorni dal video, tutto in animazione, del primo estratto). Insieme a Cristiano Sanna Martini (testi, melodie, batteria e percussioni), dalla cui idea è nata cinque anni fa, la band cagliaritana sarà sul terrazzo del centro d’arte e cultura nel quartiere Sant’Elia a partire dalle ore 20.00 con Alice Marras alla voce, Gianluca Piras al basso e le chitarre di Michele Sanna e Alessandro Deiana.

Altri suoni e atmosfere per chiudere il weekend di Forma e Poesia nel Jazz, domenica 31 alle 18.00, al Jazz’Art in via Lamarmora: protagonista il duo formato da Angelica Perra (flauto) e Claudio Mosca (pianoforte) con “EveryWhere Flute & Piano”, progetto battezzato alla fine del 2013 con l’obbiettivo di compiere un viaggio ideale attraverso pagine di musica di compositori influenti dell’Ottocento e Novecento, come Claude Debussy, Nino Rota, Astor Piazzolla, Erik Satie, Bela Bartok, George Enescu, Gabriel Fauré, Scott Joplin.

Matteo Mela photo

Un’imperdibile opportunità per perfezionare le proprie abilità con la chitarra. Da giovedì 21 a sabato 25 maggio il Conservatorio di musica di Cagliari “G. P. Da Palestrina”, in stretta collaborazione con l’associazione culturale Mani in arte, ospiterà una Masterclass di chitarra tenuta da Matteo Mela, tra i nomi di spicco del panorama chitarristico internazionale, e attualmente docente  al Conservatoire Populaire de Musique Danse et Théâtre di Ginevra, dove vive.

La masterclass è rivolta, oltre che agli studenti del Conservatorio , anche a esterni che potranno partecipare in qualità di uditori (previo pagamento di 20 euro di iscrizione).

Le lezioni si terranno: giovedì 21 dalle ore 15.00 alle ore 19.30, venerdì 22 dalle ore 14.00 alle 19.30 e sabato 23.00 dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Gli allievi che prenderanno parte alle giornate di perfezionamento potranno dare prova delle loro abilità nel saggio in programma sempre sabato 23 maggio alle ore 16.30 nell’Aula magna del Conservatorio.

Domenica 24 maggio Matteo Mela sarà anche protagonista, negli suggestivi spazi della Galleria comunale d’arte di Cagliari, del nuovo appuntamento con la rassegna Musei in Musica, organizzata dal Conservatorio in collaborazione con i Musei civici, il comune di Cagliari e l’associazione culturale Orientare.

Il concerto proporrà un programma che spazierà da Nicolò Paganini ad Astor Piazzolla, passando per M. De Falla sino alle sonorità contemporanee di S. Gubaidulina.

Informazioni: Stefano Brondi (stefanobrondi@gmail.com), www.conservatorio.cagliari.it, pagina Facebook del Conservatorio: Conservatorio di Cagliari.

E’ in programma il 12 aprile a Roma, presso la Cappella Paolina, il concerto del trio di eccellenze, tutte sarde, formato da Fabio Furia, bandoneon, Anna Tifu, violino, e Romeo Scaccia, pianoforte.

L’ensemble di fuoriclasse sarà protagonista del prossimo appuntamento dei “Concerti di Radio3”, rassegna che da 15 anni accompagna le aperture domenicali del Palazzo del Quirinale.

Un avvenimento all’ insegna del ritmo, della passionalità e dell’energia del tango nuevo di Astor Piazzolla, in cui rigore e sperimentazione si fondono con le sonorità jazz fino a perdersi nelle idee musicali avanguardistiche delle composizioni degli stessi Furia e Scaccia.

Ogni domenica, infatti, da ottobre a giugno, nella Cappella Paolina si esibiscono in concerto musicisti con significative esperienze di ricerca il cui repertorio spazia tra i più svariati generi musicali.

Il concerto sarà trasmesso in diretta alle ore 12:00 da RAI Radio 3 in collaborazione con RAI Quirinale e, attraverso i collegamenti Euroradio, l’ esecuzione sarà distribuita e ascoltata in molti paesi europei.

Un grande evento che tiene viva più che mai l’attenzione verso il “bandoneon” di Fabio Furia, che domenica prossima sarà sotto i riflettori di una rassegna cameristica di riconosciuto prestigio internazionale, insieme con il violino di Anna Tifu e il pianoforte di Romeo Scaccia.

«Un importante traguardo culturale che dimostra inconfutabilmente la nobilitazione di questo strumento musicale, finalmente emancipatosi dalle sue radici storiche che lo identificavano così saldamente con i contesti più popolari della tradizione argentina – dichiara Fabio Furia -. Da sempre considerato esclusivamente quale strumento principe del Tango, il bandoneon, sull’onda del suo irrefrenabile “crescendo rossiniano”, sarà per la prima volta ospite di un’ iniziativa, i “Concerti di Radio3”, divenuta via via sempre più diffusa e apprezzata dalla cittadinanza, proprio grazie alla capacità di descrivere nel modo più ampio la vita musicale attuale, alternando generi, linguaggi ed epoche.»

“Questo concerto rappresenta l’ ennesimo forte segnale che testimonia il rinnovato interesse e l’attenzione sempre maggiore verso il bandoneon, sia da parte del pubblico che da parte delle istituzioni deputate alla divulgazione culturale e alla formazione artistica e musicale», prosegue Furia.

E’ in questo solco che s’inserisce, infatti, l’introduzione del corso di bandoneon e di interpretazione stilistica del tango, attivato per la prima volta in Italia nel 2014 dal Conservatorio di Musica G.P. da Palestrina di Cagliari, e guidato proprio dal maestro Fabio Furia.

«Grazie al successo della prima esperienza, il 18 aprile 2015 avrà inizio la II edizione del corso che, come per il precedente anno accademico, sarà suddiviso in due sezioni – spiega il docente iglesiente -. La prima, dedicata allo studio del bandoneon, è rivolta anche ad allievi esterni al Conservatorio; la seconda ha un approccio filologico e possono partecipare solo studenti interni che frequentano i corsi triennali e biennali superiori, e il corso superiore dell’Ordinamento tradizionale.»

 IMG_3684IMG_3683

IMG_0328 IMG_2576

Splendido concerto del #ContraMilonga Trio (Fabio Furia, bandoneon; Marcello Melis, pianoforte; Massimo Battarino, contrabbasso), ieri sera, sul palco della Torre Sabauda di Calasetta, nella seconda giornata di #ARTango&jazz, il festival organizzato dall’Associazione Culturale Anton Stadler, che fino al 30 agosto taglia il traguardo della sua V edizione, prima a Calasetta e poi ad Iglesias.

Lo spettacolo, nonostante la presenza di un forte vento di maestrale, ha coinvolto e conquistato il numeroso pubblico presente. Rappresenta una sintesi tra tecnica, immaginazione ed improvvisazione, a metà tra il mondo sonoro del jazz e quello del tango nuevo. Protagoniste indiscusse le composizioni originali di Fabio Furia, frutto di un percorso di maturazione stilistica fortemente influenzato dalla figura di Astor Piazzolla, la cui impronta timbrica e armonica è sempre presente tra le righe.

Questa sera, alle ore 22.00, ancora ai piedi della Torre Sabauda, l’ultimo spettacolo della parentesi calasettana di ARTango&jazz Festival 2014, con il Maurizio di Fulvio Quartet che si esibirà in #Carinhoso, un repertorio dedicato al tango, alle sue atmosfere, capace di oltrepassare i suoi confini storici e musicali approdando fino ai ritmi danzanti ed esuberanti delle travolgenti musiche brasiliane.

Sul palco: Maurizio di Fulvio, chitarra; Alessia Martegiani, voce; Ivano Sabatini, contrabbasso; Giacomo Parone, batteria.

Gli eventi sopra indicati prevedono l’ingresso libero.

La location individuata in caso di maltempo è il Museo d’Arte contemporanea di Calasetta.

Altri appuntamenti di ARTango&jazz Festival:

Venerdi 29 agosto ore 22.00

Iglesias, Castello Salvaterra*

Jazzato

Trio Garnerama:

Edoardo Bruni, pianoforte

Peter Lanziner, contrabbasso

Giorgio Perini, percussioni

Sabato 30 agosto ore 22.00

Iglesias, Castello Salvaterra*

Mare & Sardegna, spettacolo musico-teatrale. Anteprima assoluta.

Simeone Latini e ContraMilonga Quartet:

Simeone Latini, attore e regista

Fabio Furia, bandoneon

Gian Maria Melis, violino

Marcello Melis, pianoforte

Massimo Battarino, contrabbasso

Musiche originali composte da Fabio Furia

Video realizzati da Luca Sgualdini

* in caso di maltempo lo spettacolo si terrà al #Teatro Electra di Iglesias.

ContraMilonga_Artistalocandina

E’ iniziato ieri sera #ARTango&jazz, il festival organizzato dall’Associazione Culturale Anton Stadler, che, dal 22 al 30 agosto, taglia il traguardo della sua V edizione, prima a Calasetta e poi ad Iglesias. L’appuntamento introduttivo del festival si è tenuto nel suggestivo scenario della piazza della #Torre Sabauda di Calasetta. Ad inaugurare #ARTango&jazz 2014 è stato uno stage di tango argentino rivolto a principianti assoluti, principianti ed intermedi, tenuto dai ballerini Antonello Pateri e Lucia Fiorillo.

Danza, Teatro e tanta Musica. Sono questi gli elementi che caratterizzano #ARTango&jazz 2014, il primo festival del Sulcis Iglesiente dedicato al tango, ideato e diretto da Fabio Furia.

Anche quest’anno, come di consueto, il Tango rappresenterà il leitmotiv della rassegna. A vestire di nuovi colori l’atteso appuntamento dell’estate, non mancheranno, però, momenti dedicati a differenti generi musicali e ad altre attività artistiche.

Questa sera, alle ore 22.00, nella stessa location, va in scena il concerto #Dissonanze. Sul palco il #ContraMilonga Trio: Fabio Furia, bandoneon; Marcello Melis, pianoforte; Massimo Battarino, contrabbasso. Lo spettacolo rappresenta una sintesi tra tecnica, immaginazione ed improvvisazione, a metà tra il mondo sonoro del jazz e quello del tango nuevo. Protagoniste indiscusse le composizioni originali di Fabio Furia, frutto di un percorso di maturazione stilistica fortemente influenzato dalla figura di Astor Piazzolla, la cui impronta timbrica e armonica è sempre presente tra le righe.

Domenica 24 agosto alle ore 22.00, ancora ai piedi della Torre Sabauda, l’ultimo spettacolo della parentesi calasettana di ARTango&jazz Festival 2014, con il Maurizio di Fulvio Quartet che si esibirà in #Carinhoso, un repertorio dedicato al tango, alle sue atmosfere, capace di oltrepassare i suoi confini storici e musicali approdando fino ai ritmi danzanti ed esuberanti delle travolgenti musiche brasiliane.

Sul palco: Maurizio di Fulvio, chitarra; Alessia Martegiani, voce; Ivano Sabatini, contrabbasso; Giacomo Parone, batteria.

Gli eventi sopra indicati prevedono l’ingresso libero.

La location individuata in caso di maltempo è il Museo d’Arte contemporanea di Calasetta.

Altri appuntamenti di ARTango&jazz Festival:

Venerdi 29 agosto ore 22.00

Iglesias, Castello Salvaterra*

Jazzato

Trio Garnerama:

Edoardo Bruni, pianoforte

Peter Lanziner, contrabbasso

Giorgio Perini, percussioni

Sabato 30 agosto ore 22.00

Iglesias, Castello Salvaterra*

Mare & Sardegna, spettacolo musico-teatrale. Anteprima assoluta.

Simeone Latini e ContraMilonga Quartet:

Simeone Latini, attore e regista

Fabio Furia, bandoneon

Gian Maria Melis, violino

Marcello Melis, pianoforte

Massimo Battarino, contrabbasso

Musiche originali composte da Fabio Furia

Video realizzati da Luca Sgualdini

* in caso di maltempo lo spettacolo si terrà al #Teatro Electra di Iglesias.

L’iniziativa è realizzata con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato Pubblica istruzione, Informazione, Spettacolo e Sport, del comune di Calasetta – Assessorato Cultura, Turismo e Spettacolo e del comune di Iglesias – Assessorato Cultura, Turismo, Spettacolo e Grandi eventi.

locandina

E’ iniziato il conto alla rovescia per #ARTango&jazz, il festival organizzato dall’Associazione Culturale Anton Stadler, che, dal 22 al 30 agosto, taglierà il traguardo della sua V edizione, prima a Calasetta e poi ad Iglesias.

Danza, Teatro e tanta Musica. Sono questi gli elementi che caratterizzano #ARTango&jazz 2014, il primo festival del Sulcis Iglesiente dedicato al tango, ideato e diretto da Fabio Furia.

Anche quest’anno, come di consueto, il Tango rappresenterà il leitmotiv della rassegna. A vestire di nuovi colori l’atteso appuntamento dell’estate, non mancheranno, però, momenti dedicati a differenti generi musicali e ad altre attività artistiche.

E’ fissato per venerdi 22 agosto, alle ore 19.00, l’appuntamento introduttivo del festival che si terrà nel suggestivo scenario della piazza della Torre Sabauda di Calasetta. Ad inaugurare la V edizione di #ARTango&jazz uno stage di tango argentino rivolto a principianti assoluti, principianti ed intermedi, tenuto dai ballerini Antonello Pateri e Lucia Fiorillo.

A seguire, sabato 23 agosto alle ore 22.00, stessa location, il concerto Dissonanze.

Sul palco il #ContraMilonga Trio: Fabio Furia, bandoneon; Marcello Melis, pianoforte; Massimo Battarino, contrabbasso. Lo spettacolo rappresenta una sintesi tra tecnica, immaginazione ed improvvisazione, a metà tra il mondo sonoro del jazz e quello del tango nuevo. Protagoniste indiscusse le composizioni originali di Fabio Furia, frutto di un percorso di maturazione stilistica fortemente influenzato dalla figura di Astor Piazzolla, la cui impronta timbrica e armonica è sempre presente tra le righe.

Domenica 24 agosto alle ore 22.00, ancora ai piedi della Torre Sabauda, l’ultimo spettacolo della parentesi calasettana di ARTango&jazz Festival 2014, con il Maurizio di Fulvio Quartet che si esibirà in #Carinhoso, un repertorio dedicato al tango, alle sue atmosfere, capace di oltrepassare i suoi confini storici e musicali approdando fino ai ritmi danzanti ed esuberanti delle travolgenti musiche brasiliane.

Sul palco: Maurizio di Fulvio, chitarra; Alessia Martegiani, voce; Ivano Sabatini, contrabbasso; Giacomo Parone, batteria.

Gli eventi sopra indicati prevedono l’ingresso libero.

La location individuata in caso di maltempo è il Museo d’Arte contemporanea di Calasetta.

Altri appuntamenti di ARTango&jazz Festival:

Venerdi 29 agosto ore 22.00

Iglesias, Castello Salvaterra*

Jazzato

Trio Garnerama:

Edoardo Bruni, pianoforte

Peter Lanziner, contrabbasso

Giorgio Perini, percussioni

Sabato 30 agosto ore 22.00

Iglesias, Castello Salvaterra*

Mare & Sardegna, spettacolo musico-teatrale. Anteprima assoluta.

Simeone Latini e ContraMilonga Quartet:

Simeone Latini, attore e regista

Fabio Furia, bandoneon

Gian Maria Melis, violino

Marcello Melis, pianoforte

Massimo Battarino, contrabbasso

Musiche originali composte da Fabio Furia

Video realizzati da Luca Sgualdini

* in caso di maltempo lo spettacolo si terrà al #Teatro Electra di Iglesias.

L’iniziativa è realizzata con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato Pubblica istruzione, Informazione, Spettacolo e Sport, del comune di Calasetta – Assessorato Cultura, Turismo e Spettacolo e del comune di Iglesias – Assessorato Cultura, Turismo, Spettacolo e Grandi eventi.

Il Nuevo Tango Ensemble di Pasquale Stafano, Gianni Iorio e Pierluigi Balducci.

Pasquale Stafano.

Pasquale Stafano.

Gianni Iorio.

Gianni Iorio al bandoneon.

Pierluigi Balducci.

Pierluigi Balducci.

Il pubblico della tappa di Calasetta.

Il pubblico della tappa di Calasetta di “Carignano Music Experience 2013”.

Gianni Iorio.

Gianni Iorio al bandoneon.

Francesca Arrius intervista Antonio Vigo ed Enrico Cera.

Francesca Arrius intervista Antonio Vigo ed Enrico Cera.

Gianni Iorio e Pierluigi Balducci.

Gianni Iorio e Pierluigi Balducci.

Gianni Iorio e Pierluigi Balducci.

Gianni Iorio e Pierluigi Balducci.

 

 

Altro successo questa sera a Calasetta, per la seconda tappa del “Carignano Music Experience 2013″, la manifestazione organizzata e promossa dall’Assessorato al Turismo della Provincia di Carbonia Iglesias e dall’Associazione Strada del Vino Carignano del Sulcis, in collaborazione con l’Associazione Anton Stadler, le cinque cantine vitivinicole del Sulcis produttrici di Carignano: 6Mura, Calasetta, Mesa, Santadi, Sardus Pater, e i Comuni di Calasetta, Santadi, Sant’Antioco, San Giovanni Suergiu e Sant’Anna Arresi.

In apertura di serata Francesca Arrius ha intervistato il sindaco di Calasetta, Antonio Vigo, ed il presidente della Cantina di Calasetta, Enrico Cera, già commissario nel periodo più difficile vissuto negli anni scorsi. Antonio Vigo ha sottolineato l’importanza di “Carignano Music Experience” per la promozione del Carignano e del territorio e lo sviluppo avuto dalla Cantina di Calasetta con la rassegna organizzata dalla Provincia di Carbonia Iglesias e dall’associazione Strada del Vino Carignano del Sulcis.

Il programma preparato dal direttore artistico Fabio Furia, ha proposto il concerto del Nuevo Tango Ensemble, trio nato nel 1999 che, partendo da un’ammirazione profonda per la musica argentina, ha costruito nel tempo una sua identità ben riconoscibile, in cui confluiscono la lezione del nuevo tango, una sensibilità melodica tutta italiana e una concezione autenticamente jazzistica della performance. La musica del grande compositore argentino Astor Piazzolla, che aveva sangue pugliese come i tre musicisti, è stata assimilata, metabolizzata e distillata in una nuova sintesi, da Gianni Iorio al bandoneon, Pasquale Stafano al pianoforte e Pierluigi Balducci alla chitarra, il tango nuevo ed il jazz che i tre musicisti hanno sempre amato, tra la riconoscibile e orgogliosa italianità delle loro melodie e l’improvvisazione che fa di ogni loro concerto un evento irripetibile.

Al termine del concerto, i circa 600 spettatori presenti hanno potuto degustare il Carignano del Sulcis DOC prodotto dalla Cantina di Calasetta, accompagnato da un piatto di gnocchetti della tradizione culinaria locale presentato magistralmente dallo chef d’eccezione Achille Pinna.

Il prossimo appuntamento è previsto domenica 28 luglio a San Giovanni Suergiu, nel borgo di Is Loccis Santus, con Jazz & Fado “Franca masu Ensemble”

Franca Masu – voce;

Alessandro Girotto – voce e chitarra;

Oscar Del Barba – fisarmonica e pianoforte;

Salvatore Maltana – contrabbasso;

L’algherese Franca Masu è l’esponente più internazionale della lingua e della antica cultura catalana in Sardegna. Oltre alle sfumature jazzistiche miscelate alla caratteristica sonorità mediterranea del suo canto, la Masu mostra anche una speciale predilezione per il Fado e la musica iberica in generale, nella cui interpretazione si rivela una delle migliori in Italia. Accompagnata dal suo quintetto propone uno spettacolo che richiama le tradizioni della Sardegna con suggestioni mediterranee, superando talvolta gli stessi confini europei e sconfinando nella world music.