1 October, 2022
HomePosts Tagged "Augusto Tolari"

[bing_translator]

Dopo il taglio del nastro con la Banda Osiris, venerdì 21 agosto, alle ore 21.30, “Notti a Monte Sirai” propone il secondo appuntamento della XII edizione con Lella Costa. Lo spettacolo prevede un passaggio di testimone epocale, con Lella Costa che raccoglie l’invito di Franca Valeri ad interpretare La vedova Socrate, (testo da lei scritto e interpretato la prima volta nel 2003), diventa inizialmente occasione per celebrare i 100 anni della grande matriarca del teatro italiano, e poi – quasi obbligatoriamente – si trasforma in un omaggio per la sua scomparsa, proprio a pochi giorni dal traguardo delle 100 candeline.
Lo spettacolo. Liberamente ispirato a La morte di Socrate dello scrittore svizzero Friedrich Durenmatt, nato a seguito dell’intuizione di Giuseppe Patroni Griffi che glielo suggerì, è un monologo ambientato nella bottega di antiquariato e oggettistica di Santippe, la moglie del filosofo tramandata dagli storici come una delle donne più insopportabili dell’antichità. Durante lo spettacolo, si cerca di sfatare proprio la leggenda che Santippe fosse solo una bisbetica, e si regala un nuovo profilo socio-culturale alla donna.

Prevendite, prenotazioni e misure di prevenzione anti Covid-19. Ingresso spettacoli Teatro Monte Sirai ore 21.00. Biglietti posto Unico euro 15 (esclusi i diritti di prevendita). Per le prevendite e le prenotazioni rivolgersi a Circuito Box Office Ticket 070 657428, www.boxofficesardegna.it.

A Carbonia Augusto Tolari, 328 171 9447. L’ingresso è consentito a una persona per volta, dotata di mascherina personale che dovrà mantenere fino al raggiungimento del posto assegnato. I congiunti ed i familiari potranno prendere posto vicini.

Si è svolta giovedì sera, presso la biblioteca Comunale di Carbonia, la presentazione del libro di Antonello Deidda, “Eravamo giovani nel 1967, la storia mai raccontata del Cagliari in America”, inserita nella rassegna “Carbonia scrive “ che si avvale della collaborazione del comune di Carbonia, assessorato della Cultura, e dello Sbis.

La pubblicazione del giornalista professionista cagliaritano, al suo terzo impegno letterario, legato a Carbonia, per aver ricoperto il ruolo di responsabile de la Nuova Sardegna nella città mineraria, è stata presentata da Antonello Pirotto. Dopo i saluti del sindaco, Giuseppe Casti, e dell’assessore della cultura, Loriana Pitzalis, che ha illustrato i fini della rassegna “Carbonia scrive” e l’ impegno dell’Amministrazione comunale nel sostenere gli scrittori di Carbonia o di quelli che scrivono sulla città, l’autore Antonello Deidda ha illustrato i contenuti salienti del suo libro. Si sono succeduti gli interventi di Checco Fele, tra i più importanti allenatori del calcio regionale e nel dibattito si sono inseriti Aldo Scopa, ex calciatore biancoblù, che ha trovato spazio tra i personaggi citati nel libro; Franco Reina, scrittore storiografo del calcio locale; Augusto Tolari, promotore culturale.

Tra il pubblico, Giulio Ravot, bandiera della mitica Carbosarda, il delegato locale della FIGC Renato Serra, il comandante della compagnia carabinieri di Carbonia Giuseppe Licari, l’ex sindaco di Carbonia Antonio Saba, l’Amministratore straordinario dell’ex Provincia Carbonia Iglesias, Giorgio Sanna, i giornalisti dell’Unione Sarda Ilenia Mura, della Nuova Sardegna Giampaolo Meloni, di Radio Star Elvira Usai, e numerosi appassionati del Cagliari e della sua storia, dei fenomeni di costume e dei cambiamenti della società della fine degli anni ’60 che sono narrati con la dovizia del ricercatore, nel libro, da Antonello Deidda.        

presentazione libro 02antonello deidda adestra , e antonello pirotto a sinistra 17 luglio 2015 presentaz. libro  presentazione libro antonello deidda

È previsto per martedì 25 marzo 2014, alle ore 21.00, presso il Teatro Centrale di Piazza Roma a Carbonia, il quarto appuntamento con “Questa è la nostra stagione”, la stagione di prosa 2013-2014, organizzata dal Cedac, nell’ambito del XXXIV Circuito Teatrale Regionale Sardo, in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

Ad andare in scena, il 25 marzo, sarà la “La fondazione” di Raffaello Baldini,  con Ivano Marescotti, per la regia di Valerio Binasco.

Raffaello Baldini ha consegnato a Ivano Marescotti, prima di morire, il suo ultimo testo, poi pubblicato presso Einaudi, dicendogli: “fanne quello che credi”. Il titolo dato da Baldini stesso è “La fondazione” e parla di un tipo che nella sua vita non riesce a buttare via nulla.  Tiene da conto tutto, perfino le cartine che avvolgono le arance. La moglie lo ha mollato ma lui preferisce vivere tra la sua “roba”. Perché? Perché quella “roba” non rappresenta la sua vita, quella roba “è” la sua vita stessa. E quando quella “spazzatura” verrà buttata, anche lui seguirà la stessa sorte.

La rassegna completa e le schede degli spettacoli sono consultabili nel sito istituzionale www.comune.carbonia.ci.it, nella sezione Teatro – Questa è la nostra stagione – stagione di prosa 2013-2014 Cedac.

Le prossime date della stagione di prosa 2013-2014 sono:

Sabato 5 aprile, Lenòr

Sabato 12 aprile, Io provo a volare

Per informazioni e prenotazioni: Augusto Tolari, telefono 328.1719747.

Per lo spettacolo “La fondazione” la vendita dei biglietti sarà effettuata presso il Teatro Centrale nei giorni lunedì 24 marzo, dalle ore 11.00 alle ore 12.30 e dalle ore 18.00 alle 19.30 e martedì 25 marzo dalle ore 11.00 alle 12.30 e dalle ore 19.00 alle ore 21.00.

È previsto per giovedì 20 febbraio 2014, alle ore 21.00, presso il Teatro Centrale di Piazza Roma a Carbonia, il terzo appuntamento con “Questa è la nostra stagione”, la stagione di prosa 2013-2014, organizzata dal Cedac, nell’ambito del XXXIV Circuito Teatrale Regionale Sardo, in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

Ad andare in scena, il 20 febbraio, sarà la “La Carne del Marmo”, con Alessio Boni, i danzatori Mattia de Salve e Julio Cesar Quintanilla, per la regia di Alessio Pizzech.

Lo spettacolo vuole esplorare il mondo e l’immaginario di Michelangelo Buonarroti e del suo rapporto intimo con la materia da cui scaturisce l’opera d’arte. Dando voce e costruendo un percorso drammaturgico tra i sonetti di Michelangelo, si percorrerà un viaggio tra i luoghi più segreti dell’anima di questo genio dell’arte, del suo rapporto con la carne, con la bellezza, con il passare del tempo e con l’amore trasgressivo; aspetto quest’ultimo assolutamente nevralgico nella sua opera. La sua omosessualità (aspetto sottolineato dalla critica più recente) pone Michelangelo in una posizione di isolamento di cui l’artista stesso si fa portavoce. Questo artista così novecentesco si scontra con il sistema valoriale del mondo che gli sta attorno, mentre il suo fermento creativo riesce a raccontare interamente questo scontro. Attraverso l’interpretazione di Alessio Boni il pensiero dell’artista si intreccia con un viaggio musicale creato dal compositore Dario Arcidiacono. Musica e parole ci parleranno del Fuoco e della sua simbologia, del fabbro (l’artefice, l’artista) che si lega alla centralità dell’Occhio che vede, dell’immagine come elemento materiale che suscita la “rêverie” artistica.

La rassegna completa e le schede degli spettacoli sono consultabili nel sito istituzionale  www.comune.carbonia.ci.it, nella sezione Teatro “Questa è la nostra stagione – stagione di prosa 2013-2014 Cedac”.

Le prossime date della stagione di prosa 2013-2014 sono:

Martedì 25 marzo, “La fondazione” 

Sabato 5 aprile, Lenòr

Sabato 12 aprile, Io provo a volare

Per informazioni e prenotazioni: Augusto Tolari, telefono 328.1719747.

Per lo spettacolo “La Carne del Marmo” la vendita dei biglietti sarà effettuata presso il Teatro Centrale nei giorni: martedì 18 e mercoledì 19 febbraio, dalle ore 11.00 alle ore 12.30 e dalle ore 18.00 alle 19.30 e giovedì 20 febbraio dalle ore 11.00 alle 12.30 e dalle ore 19.00 alle ore 21.00.

Teatro Centrale 2008 1

Teatro Centrale 2008 1

Inizia mercoledì 18 dicembre, alle ore 18.00, presso la Sala polifunzionale di Piazza Roma, a Carbonia, “Teatro per la Città”, prima edizione per un Festival di Teatro Civile e della Memoria, promosso dal Comune di Carbonia, assessorato alla Cultura, con la Direzione artistica ed organizzativa de la Cernita Teatro, che si svolgerà al Teatro Centrale e al Teatro di Bacu Abis dal 18 al 21 dicembre 2013, nell’ambito dei festeggiamenti per il 75° anniversario della fondazione della Città di Carbonia, in partenariato con La Banda Vincenzo Bellini di Carbonia e in collaborazione con Il Teatro Stabile della Sardegna, C.S.C. di Carbonia Iglesias della Società Umanitaria e la Cooperativa Lilith di Carbonia.

Giulio Angioni presenta Tempus, conduce Roberto Serra. Durante la serata interverrà Cinzia Crobu, critico teatrale specializzata in antropologia teatrale.

A seguire La Cernita Teatro presenta “Frammenti di Tempus”,  regia di Monica Porcedda. La serata prosegue alle ore 20.30 presso il Teatro Centrale con gli Antas Teatro che porteranno in scenaRio Murtas: una storia d’amore, di guerra e nessuna scelta”.

Il biglietto di ingresso ai teatri costa € 2.00.

Info e prenotazioni per gli appuntamenti del Festival: Augusto Tolari 328 1719747 – La Cernita Teatro 0781 876818 – 329 3143009

La biglietteria sarà aperta presso il Teatro Centrale domani, martedì 17 dicembre, dalle ore 10.30 alle ore 12.00.

Giulio Angioni

 

Dopo il successo  registrato con i primi due appuntamenti, si terrà giovedì 18 luglio, il nuovo spettacolo proposto dal Teatro Lirico di Cagliari, e rientrante nel più ampio cartellone “Estiamoinsieme 2013”.

Alle ore 21.00, presso l’Arena Mirastelle, verrà proposto in occasione del 200° anniversario della nascita di Giuseppe Verdi, “La Traviata”, melodramma in tre atti nella versione per orchestra ridotta, con esecuzione in forma semiscenica. Sul palco: Letizia Vitelaru, Moreno Patteri, Alessandro Senes, Caterina D’Angelo, Graziella Ortu, Enrico Zara, Nicola Ebau, Alessandro Frabotta, Ziyan Atfeh, accompagnati dall’Orchestra e Coro del Teatro Lirico di Cagliari e guidati da Cristiano Del Monte, maestro concertatore e direttore, e da Marco Faelli , maestro del Coro.

Costo dei biglietti, fino ad esaurimento: 5 euro.

Vendita dei biglietti: il giorno dello spettacolo dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 19.00 alle ore 21.00, presso il Teatro Centrale.  

Per informazioni: Augusto Tolari, Tel. 328.1719747, email augustotolari51@gmail.com.