21 January, 2022
HomePosts Tagged "Daniele Mele"

I consiglieri comunali di minoranza Daniele Mele e Daniela Garau del Patto Civico e Monica Atzori della Lega, hanno presentato due interpellanze sul tema della sicurezza, nelle quali chiedono quali azioni l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Pietro Morittu intende assumere per contrastare la situazione di insicurezza dovuta all’allarmante crescita di microcriminalità in città.

Nella prima, i tre consiglieri sottolineano che la situazione oggi riporta la città di Carbonia ai nefasti anni ’90 del secolo scorso, quando un’intera generazione, sconfitta dalle dipendenze, si è autodistrutta, creando in alcuni quartieri un clima di disagio sociale e paura tali da destare l’attenzione della stampa nazionale.

Nella seconda interpellanza i tre consiglieri di minoranza rimarcano che la mole di furti subiti dai cittadini di Carbonia sia nelle proprie abitazioni, sia nelle attività commerciali, non è più sostenibile.

Ritenuto che lo stato di paura potrebbe portare i cittadini esasperati, nella più grave e malaugurata delle ipotesi, a difendersi autonomamente e che a tutt’oggi nulla sia stato fatto per ovviare a questa grave situazione, interpellano il Sindaco e la Giunta, affinché riferiscano in aula se e quali strumenti utilizzare per contrastare questo grave fenomeno.

«La scelta di presentare due diverse interpellanze, se pur condivise, da parte di Lega e Patto Civico, sul tema sicurezzaha detto il consigliere Daniele Mele -, nasce dall’urlo disperato lanciato dai cittadini su questo tema mai affrontato in maniera incisiva. Ci aspettiamo che il Sindaco abbia già individuato un chiaro piano d’azione.»

I consiglieri comunali di minoranza Daniela Garau e Daniele Mele del Patto Civico e Monica Atzori della Lega, hanno presentato un’interpellanza urgente al presidente del Consiglio comunale, Federico Fantinel, ed al sindaco di Carbonia, Pietro Morittu, sul recupero, la valorizzazione e la promozione del patrimonio storico culturale e dei beni storici di Carbonia, città di fondazione. Recupero nella Torre civica degli affreschi attribuiti a Mario Lanes.

I tre consiglieri chiedono che il sindaco Pietro Morittu e la Giunta «riferiscano in Aula quali siano stati o saranno e secondo quali tempi, i passaggi istituzionali o meno, volti a “portare alla luce” definitivamente gli affreschi murali della sala dell’Arengario, anche attraverso gli organi competenti e la sovrintendenza dei Beni culturali, al fine preciso del recupero, della preservazione, conservazione, custodia e valorizzazione, oltre conoscere quale tipo di attività e/o azione codesta Amministrazione intenda compiere per censire, o ricercare, tutti quei beni mobili od immobili, reperti e documenti o tutto ciò che rivesta un interesse storico o costituisca patrimonio architettonico e culturale della città di Carbonia».
«Inoltre, si interroga codesta Amministrazione in merito alla volontà di promuovere dei gemellaggi con le altre città di fondazione della Sardegna e d’Italia, da aggiungere a quelli già in essere con le città gemelle dell’Istria (con particolare riferimento ad Arsia e Piedalbona), al fine di costituire una vera e propria “rete” con la finalità di promuovere iniziative comuni sul piano della ricerca di risorse finanziarie e di strategie sul piano turistico –
concludono i tre interpellanti -, con interscambi culturali ed inserimento della nostra città in percorsi turistici regionali e nazionali.»

I consiglieri comunali di minoranza Daniela Garau, Monica Atzori e Daniele Mele, hanno presentato un’interpellanza al presidente del Consiglio comunale Federico Fantinel e al sindaco di Carbonia Pietro Morittu, sullo stato dei lavori di manutenzione dell’asfalto stradale e sulla manutenzione dei marciapiedi, sfalcio erba, rovi e arbusti nelle strade, marciapiedi e piazze cittadine.

I tre consiglieri di minoranza hanno esposto una lunga serie di emergenze presenti in diverse zone della città e delle frazioni ed hanno chiesto al sindaco Pietro Morittu ed alla Giunta di riferire in aula, secondo quale programmazione in termini di tempo e modalità, intendano intraprendere i lavori necessari alla loro eliminazione.

I consiglieri di minoranza Monica Atzori della Lega, Daniela Garau e Daniele Mele del Patto Civico, hanno presentato un’interpellanza al presidente del Consiglio comunale Federico Fantinel e al sindaco di Carbonia Pietro Morittu, sulla gestione dei parcheggi a pagamento nel centro della città, con particolare riferimento alla proroga di sei mesi concessa all’attuale società che gestisce il servizio.

I tre consiglieri di minoranza chiedono di sapere se il sindaco intenda informare il Consiglio comunale sulle motivazioni che hanno portato alla proroga del contratto di servizio per la gestione dei parcheggi a pagamento del centro matrice;
se intenda procedere con la massima urgenza alla presentazione di una rimodulazione delle aree di sosta non solo del centro matrice ma di tutta la città;
e, infine, quali misure il Sindaco intenda mettere in campo in merito a questi stalli di sosta nell’imminente periodo natalizio, per garantire agli operatori commerciali del centro matrice equo trattamento, pari a quello degli operatori del centri commerciali.

I consiglieri di minoranza Monica Atzori della Lega e Daniela Garau e Daniele Mele del Patto Civico, hanno presentato una mozione al presidente del Consiglio comunale, al sindaco di Carbonia Pietro Morittu e agli assessori competenti, «sulla necessità di istituire un HUB vaccinale nel comune di Carbonia».

«Ritenuto necessario attivare nel comune di Carbonia un HUB vaccinale stabile che sia anche di supporto agli HUB di Iglesias e San Giovanni Suergiu», la mozione «impegna il Sindaco ad attivarsi presso il Commissario ASSL di Carbonia ed i referenti della campagna di vaccinazione, al fine di mettere in atto ogni opportuna azione affinché possa essere istituito presso il comune di Carbonia un HUB vaccinale che garantisca tempi più rapidi per le vaccinazioni e riducendo al contempo i disagi dovuti agli spostamenti in altri comuni».

I consiglieri comunali Daniele Mele e Daniela Garau hanno presentato un’interpellanza al presidente del Consiglio comunale, al sindaco di Carbonia e agli assessori competenti, su un’informativa in merito alle iniziative da assumere nei confronti dei patrimoni di AREA.

«Constatato lo stato di degrado in cui versa l’intero patrimonio AREA di Carbonia, assolutamente non più tollerabile, situazione peggiorata in questi giorni di intense precipitazioni scrivono Daniele Mele e Daniela Garaue rilevato che mancano anche gli interventi di ordinaria e straordinaria  manutenzione da parte di AREA, per consentire ai concittadini affittuari di vivere in maniera dignitosa e soprattutto priva di pericoli per la propria incolumità, evidenziamo le problematiche più gravi:

  • Le centinaia di alloggi che con il maltempo stanno dimostrando tutte le loro criticità con “tetti che crollano, infiltrazioni dagli infissi. infissi che crollano, infiltrazioni dalle pareti, servizi igienici mal funzionanti”
  • Gli allagamenti continui ormai decennali segnalati regolarmente dagli inquilini, che arrivano ad impedire l’uso dell’ascensore ed la impossibilità di entrare in casa nel rione di via Dalmazia zona Ospedale.
  • La partenza dei lavori del CQ2 in zona via Sicilia via Pola zona lotto B dove intere case stanno crollando con il passare del tempo e per le mancate ristrutturazioni
  • La mancata manutenzione straordinaria dei palazzi di via Bellini, ove vi sono palazzi mai manutenzionati con muri impregnati d’acqua e infissi cadenti, palazzi dove vivono ultra ottantenni con gravi problemi di salute
  • La mancata  manutenzione straordinaria dei palazzi di via Dalmazia zona ufficio collocamento, dove da un decennio è volato il tetto e i palazzi sono gravemente pericolanti.»

Daniele Mele e Daniela Garau, infine, evidenziano «il comportamento omissivo di tutte le amministrazioni comunali precedenti che non sono mai state in grado di affrontare e risolvere i problemi e chiedono  al sindaco, agli assessori competenti e all’intera giunta, quali immediate e concrete iniziative intendano assumere per risolvere questi annosi e mai seriamente affrontati problemi».

Ufficializzata la composizione del nuovo Consiglio comunale, il neo sindaco di Carbonia Pietro Morittu ha fatto gli auguri ai 24 consiglieri eletti.
«A seguito delle operazioni di verifica inerenti i risultati delle elezioni da parte degli uffici competenti, è stata ufficializzata la composizione del Consiglio comunale di Carbonia, dopo la proclamazione a Sindaco di Pietro Morittu, avvenuta mercoledì scorso con il relativo passaggio di consegne.»
«Colgo l’occasione per ringraziare tutti gli elettiha dichiarato il primo cittadinoa partire da Luca Pizzuto e Daniela Garau che hanno dato, e sono certo daranno, il loro contributo. I miei auguri si estendono a tutti coloro che siederanno nei banchi del Consiglio e che hanno manifestato tutto il loro impegno nel corso di questi mesi. Sono convinto che porteranno buone idee, osservazioni e input facendosi interpreti delle istanze dei cittadini. Auspico la massima collaborazione per lavorare insieme per la comunità.»
«Oraha aggiunto il sindacolavoreremo alla composizione della Giunta, attraverso un confronto con la coalizione Carbonia 2021 ed i rispettivi referenti, per individuare le migliori risorse che compongano la squadra di governo al servizio della città.»
Il Consiglio comunale di insediamento verrà convocato nei prossimi giorni e si riunirà ai primi di novembre, entro i 20 giorni dalla proclamazione degli eletti, come prevede il Testo Unico sull’ordinamento degli Enti locali, riunione che sarà presieduta dal consigliere anziano Federico Fantinel, incaricato di guidare l’Assemblea in attesa dell’elezione dell’effettivo presidente del Consiglio.

La composizione del Consiglio comunale di Carbonia è la seguente.
Per la lista “Carbonia Avanti”: Federico Fantinel, Gianluca Arru, Giacomo Floris, Alessia Cadoni e Giovanni Spanu.
Per il Pd: Alberto Pili, Giorgia Meli, Giacomo Guadagnini.
Per la lista “Pietro Morittu Sindaco”: Diego Fronterrè, Luca Grussu, Manuela Caria.
Per la lista “Sviluppo & Ambiente”: Michele Stivaletta, Valentina Diaferia.
Per la lista “Ora x Carbonia”: Giuseppe Vella, Giuseppe Giganti.
Per la lista “Uniti per rinascere”: Pierangelo Porcu, Rita Vincis.
Per il gruppo di liste PCI, Movimento 5 Stelle, Articolo 1 e Psi: Luca Pizzuto (candidato alla carica di Sindaco).
Per Articolo 1: Matteo Sestu, Sandro Mereu.
Per il Movimento 5 Stelle: Gian Luca Lai.
Per il gruppo di liste Lega, Patto civico Daniela Garau, Noi con voi FI-FDI-Riformatori: Daniela Garau (candidata alla carica di Sindaco).
Per la lista “Lega Salvini Carbonia”: Monica Atzori.
Per la lista “Patto Civico Daniela Garau Sindaco”: Daniele Mele.

La trionfale elezione di Pietro Morittu a nuovo sindaco di Carbonia, ha determinato una composizione del nuovo Consiglio comunale con una maggioranza molto ampia composta da 17 consiglieri sui 24 complessivi. La lista più votata nella coalizione di maggioranza e in assoluto, Carbonia Avanti, con 2.741 voti (19,13%) ha eletto 5 consiglieri, seguita dalla lista del Partito Democratico con 2.017 voti (14,08%) e 3 consiglieri; la lista Pietro Morittu Sindaco con 1.844 voti (12,87%) e 3 consiglieri; Sviluppo & Ambiente Cittadini per Carbonia con 1.209 voti (8,44%) e 2 consiglieri; Ora x Carbonia con 1.159 voti (8,09%) e 2 consiglieri; Uniti per rinascere 1.050 voti (7,33%) e 2 consiglieri.

Nella coalizione che sosteneva il candidato sindaco Luca Pizzuto, la lista più votata, Articolo Uno con 1.560 voti (10,89%) ha eletto 2 consiglieri; il Movimento 5 Stelle con 812 voti (5,67%) 1 consigliere; il PCI con 141 voti (0,98%) e il Partito Socialista Italiano con 83 voti (0,58%) non hanno eletto consiglieri.

Nella coalizione che sosteneva la candidata sindaco Daniela Garau, la lista più votata, il Patto Civico Daniela Garau Sindaco, con 882 voti (5,99%) ha eletto 2 consiglieri; la lista Lega Salvini Carbonia con 542 voti (3,78%) 1 consigliere; la lista Noi con Voi Forza Italia – Fratelli d’Italia – Riformatori con 286 voti (2%) non ha eletto consiglieri.

Il candidato consigliere comunale più votato in assoluto è stato Michele Stivaletta, capolista di “Sviluppo & Ambiente Cittadini per Carbonia”, con 585 voti di preferenza, seguito da Matteo Sestu di Articolo Uno con 482 e Daniele Mele del “Patto Civico Daniela Garau Sindaco” con 416.

Questa è la composizione ancora ufficiosa del nuovo Consiglio comunale di Carbonia.

Maggioranza: 17 consiglieri.

Carbonia Avanti 5 consiglieri: Gian Luca Arru 368 voti, Federico Fantinel 339, Giacomo Floris 273, Alessia Cadoni 253, Giovanni Spanu 246. Primo dei non eletti Carla Cannas 218.

Partito Democratico 3 consiglieri: Alberto Pili 364 voti, Giorgia Meli 323, Giacomo Guadagnini 300. Primo dei non eletti: Ivonne Fraternale 285.

Pietro Morittu Sindaco 3 consiglieri: Diego Fronterrè 287 voti, Luca Grussu 190, Manuela Caria 173. Primo dei non eletti Gianluca Casu 132.

Sviluppo & Ambiente Cittadini per Carbonia 2 consiglieri: Michele Stivaletta 585 voti, Valentina Diaferia 165. Primo dei non eletti: Silvia Caria 155.

Ora x Carbonia 2 consiglieri: Beppe Vella 241, Pino Giganti 200. Primo dei non eletti: Paolo Moi 141.

Uniti per rinascere 2 consiglieri: Piero Porcu 387 voti, Rita Vincis 202. Primo dei non eletti Antonio Caggiari 196.

Minoranza: 7 consiglieri.

Luca Pizzuto candidato sindaco non eletto.

Articolo Uno: 2 consiglieri: Matteo Sestu 482 voti, Sandro Mereu 237. Primo dei non eletti: Sara Pau 226.

Movimento 5 Stelle 1 consigliere: Gian Luca Lai 151 voti. Primo dei non eletti Loredana La Barbera 137.

Daniela Garau candidata sindaco non eletta.

Patto Civico 1 consigliere: Daniele Mele 416 voti. Primo dei non eletti Paolo Concas 86.

Lega Salvini Carbonia 1 consigliere: Monica Atzori 134 voti. Primo dei non eletti Bruno Cocco 88.

Nel caso questa composizione del Consiglio comunale venisse confermata, i confermati rispetto alla consiliatura 2016-2021 sarebbero soltanto 5 (Federico Fantinel, Giovanni Spanu, Michele Stivaletta, Gian Luca Lai e Daniela Garau), oltre al neo sindaco Pietro Morittu che sedeva da consigliere sui banchi della minoranza.

Giampaolo Cirronis

I 24 candidati della lista “Patto civico Daniela Garau” che sostiene la candidatura a sindaco di Carbonia di Daniela Garau, consigliera di minoranza uscente, alle elezioni amministrative del 10 e 11 ottobre prossimi.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Daniele Mele, Orietta Orrù, Gianluca Piras, Monica Matta, Gaetano Marco Catalano, Daniela Maria Carmen Scanu, Luigia Costa, Roberto Ionta, Gemma Rumore, Nadia Pittoni, Debora Loi, Paolo Alessio Concas noto Pierpaolo, Corrado Ledda, Rosanna Coda, Renato Cammarata, Lorenzo Atzori, Samuele Manca, Roberto Mereu, Mauro Rubiu, Arianna Basciu, Gisella Sulas, Fausto Casula, Valentina Farci, Alessio Scotto.

[bing_translator]

Sono numerosi, anche nel Sulcis Iglesiente, i percettori  del reddito di cittadinanza, uno strumento  già in origine di vitale importanza per attenuare il disagio sociale e ancor più da quando è esplosa la pandemia da Coronavirus. 

All’erogazione delle risorse, ad oggi, non è stata affiancata, se non in minima parte, l’attuazione della seconda parte del progetto, quella tesa a reinserire i destinatari nel mondo del lavoro.

Su questo tema, abbiamo intervistato Daniele Mele, componente della segreteria regionale del sindacato ConfSafi.