16 April, 2024
HomePosts Tagged "Elena Marras"

Sarà una sfida a due per il nuovo sindaco di Portoscuso, tra Ignazio Salvatore Atzori e Rossano Loddo. Il primo guida la lista della maggioranza che ha amministrato il comune di Portoscuso nelle ultime due consiliature con Giorgio Alimonda sindaco, Portoscuso Insieme; il secondo guida la lista Portoscuso rinasce.

Entrambi i candidati alla carica di sindaco hanno una lunga esperienza amministrativa alle loro spalle.

Ignazio Salvatore Atzori, nato il 31/01/1950 a Tratalias, vicesindaco ed assessore dell’Ambiente nelle ultime due consiliature (assessore dell’Ambiente anche nella Giunta di Franca Cherchi negli anni ’90) è già stato sindaco per due anni e mezzo tra il 2004 (eletto il 12 e 13 giugno) ed il 2007, esperienza conclusa in anticipo per le dimissioni di 9 consiglieri su 16.

Rossano Loddo, nato a Portoscuso il 3/12/1969, assessore dei Servizi tecnologici e del Verde pubblico nella Giunta guidata da Adriano Puddu dopo le elezioni del 27 e 28 maggio 2007, è alla terza candidatura consecutiva alla carica di sindaco. Nel 2012 e nel 2017 si è presentato alla guida della lista “Portoscuso nel cuore”, perdendo in entrambe le consultazioni elettorali che si conclusero con l’elezione di Giorgio Alimonda. La prima volta, con cinque liste in campo, ottenne 1.289 voti (34,50%), secondo dietro Giorgio Alimonda che si impose con 1.459 voti (39,05%). Cinque anni fa, con due sole liste in campo, Rossano Loddo ottenne 1.591 voti (46,20%), contro i 1.852 voti (53,79%) di Giorgio Alimonda.

I candidati alla carica di consigliere comunale delle due liste (12 seggi a disposizione).

Portoscuso Insieme (candidato sindaco Ignazio Salvatore Atzori): Giorgio Alimonda, Enrico Cristiano Atzei, Giovanni Maria Campo, Elena Marras, Stefano Masala, Emilia Meloni, Monica Napoli, Ornella Pilisio, Mirko Poddighe, Attilio Sanna, Attilio Valdes, Stefania Zonca.

Portoscuso rinasce (candidato sindaco Rossano Loddo): Stefano Ariu, Antonello Casula, Sandro Galli, Marinella Grosso, Alessia Loddo, Andrea Loddo, Erminio Melis, Orietta Mura, Maurizio Nuscis, Davide Sanna, Lorenzo Puddu, Martino Puddu.

Giampaolo Cirronis

[bing_translator]

Nel corso della riunione del Consiglio comunale di Portoscuso svoltasi questa sera, l’ex assessore Orietta Mura ha annunciato la decisione di lasciare il gruppo di maggioranza e di essere passata all’opposizione, senza associarsi ad alcun gruppo esistente.
«Era da tempo che riflettevo sull’appartenenza alla maggioranza – spiega Orietta Mura -. Ho cercato di continuare a rendermi disponibile ad un confronto aperto e al dialogo, anche dopo che il Sindaco mi ha tolto la fiducia, revocandomi l’incarico assessoriale che ho sempre svolto con il massimo impegno e responsabilità, ma non ho riscontrato alcuna volontà reale a collaborare.»

«La totale indifferenza ed il mancato rispetto professionale, e spesso anche personale – ha aggiunto Orietta Mura -, mi ha portato alla consapevolezza di non poter più sostenere scelte politiche non condivise e che non sempre coincidono con il primario interesse della nostra Comunità. Sottolineo che sono e sarò sempre pronta a mantenere un atteggiamento responsabile e propositivo per il bene del mio Comune. Voterò e sarò collaborativa per i provvedimenti che riterrò quindi condivisi e condivisibili.»

Orietta Mura, dopo le elezioni della primavera 2017, nelle quali risultò la consigliera più votata (346 preferenze) nella lista “Portoscuso Insieme” che vinse le elezioni e confermò Giorgio Alimonda nella carica di sindaco, ricevette le deleghe assessoriali dei Servizi Socio-Assistenziali, della Famiglia e della Pubblica istruzione (aveva ricoperto il ruolo di consigliere con deleghe alla Cultura e alla Pubblica istruzione nella precedente consiliatura). Venne sfiduciata dal sindaco Giorgio Alimonda e sostituita con Elena Marras, dopo le elezioni regionali del 24 febbraio. Giorgio Alimonda motivò la sua decisione «con il venir meno della fiducia che era stata alla base del rapporto iniziato nella precedente consiliatura e proseguito dopo le elezioni comunali del 2017» e disse «che la sua decisione ha origini precedenti alle ultime elezioni regionali», che hanno visto entrambi candidati alla carica di consigliere regionale, in due liste diverse, della stessa coalizione di centrodestra (il sindaco nella lista Sardegna Civica, nella quale ha ottenuto 1.014 preferenze personali, l’assessore nella lista Fratelli d’Italia, nella quale ha ottenuto 289 preferenze personali), affermazioni contestate da Orietta Mura, che ha sostenuto di non aver mai avuto sentore di problemi prima delle candidature alle elezioni regionali.

Al termine di un aspro dibattito, Orietta Mura disse, che per rispetto degli elettori che l’avevano votata due anni prima, nonostante non condividesse le motivazioni che portarono il sindaco a toglierle le deleghe, al momento sarebbe rimasta in maggioranza ed avrebbe valutato le proposte che, di volta in volta, avrebbe presentato la maggioranza in Consiglio, prima di decidere se sostenerle o meno.

La decisione odierna non sorprende. Il 22 marzo 2019 titolammo così l’articolo che annunciava la sua decisione di restare, comunque, in maggioranza: «Orietta Mura estromessa dalla Giunta Alimonda non chiude le porte alla maggioranza di “Portoscuso Insieme” (per ora).»

Giampaolo Cirronis

[bing_translator]

Il dibattito sulla rimodulazione delle deleghe assessoriali e l’assegnazione di una nuova delega alla consigliera Elena Marras, che ha fatto il suo ingresso in Giunta in sostituzione di Orietta Mura, assessore dei Servizi Socio-Assistenziali, della Famiglia e della Pubblica istruzione, sfiduciata dal sindaco Giorgio Alimonda dopo le elezioni regionali del 24 febbraio, ha animato la prima parte della riunione del Consiglio comunale di Portoscuso tenutasi martedì 19 marzo.

Il sindaco Giorgio Alimonda ha motivato la sua decisione con il venir meno della fiducia che era stata alla base del rapporto iniziato nella precedente consiliatura e proseguito dopo le elezioni comunali del 2017, nelle quali Orietta Mura era risultata la più votata nella lista Portoscuso Insieme, con 346 preferenze. Il primo cittadino ha detto che la sua decisione ha origini precedenti alle ultime elezioni regionali, che hanno visto entrambi candidati alla carica di consigliere regionale, in due liste diverse, della stessa coalizione di centrodestra (il sindaco nella lista Sardegna Civica, nella quale ha ottenuto 1.014 preferenze personali, l’assessore nella lista Fratelli d’Italia, nella quale ha ottenuto 289 preferenze personali), affermazioni contestate da Orietta Mura, che ha sostenuto di non aver mai avuto sentore di problemi prima delle candidature alle elezioni regionali.

Nel corso del dibattito, comunque, è emerso chiaramente come un ruolo determinante per l’avvicendamento in Giunta l’abbia avuto la decisione di Orietta Mura di candidarsi nella lista di Fratelli d’Italia e di non seguire quindi la linea “sposata” da tutti gli assessori e dai consiglieri di maggioranza, per il sostegno della candidatura del sindaco Giorgio Alimonda, per cercare di unire le forze per arrivare all’elezione di un rappresentante di Portoscuso nel XVI Consiglio regionale. Ad Orietta Mura è stata riconosciuta la validità del lavoro svolto da assessore, sia nella precedente sia nell’attuale consiliatura, ma le è stato contestato di non aver partecipato ad alcune riunioni di maggioranza, nel corso delle quali sono state assunte le decisioni in vista delle elezioni regionali; l’interessata ha ribattuto, sostenendo di aver deciso di candidarsi solo dopo aver avuto dal sindaco l’assicurazione che lui non si sarebbe candidato. Orietta Mura, peraltro, ha detto che per rispetto degli elettori che l’hanno votata due anni fa, nonostante non condivida le motivazioni che hanno portato il sindaco a toglierle le deleghe, al momento resta in maggioranza e valuterà le proposte che, di volta in volta, presenterà la maggioranza in Consiglio, prima di decidere se sostenerle o meno.

Dai banchi della minoranza, com’era prevedibile, sono arrivate dure critiche al sindaco ed alla sua maggioranza, e solidarietà all’ex assessore Orietta Mura.

Questa la nuova composizione della Giunta Alimonda.

Sindaco: Giorgio Alimonda.

Vice sindaco ed assessore dell’Urbanistica e Territorio, Tutela Ambiente e Bonifiche, Sanità e Industria: Ignazio Salvatore Atzori.

Assessore della Pubblica Istruzione, Cultura e Beni culturali, Turismo e Spettacolo, Servizi Socio-Assistenziali: Sara Marrocu.

Assessore dei Lavori pubblici, del Patrimonio e Politiche della Casa e della Famiglia, Rapporti con le associazioni: Attilio Sanna.

Assessore dei Servizi tecnologici e manutentivi, Igiene urbana, Politiche attive per il lavoro e misure attuative per il contrasto alla povertà: Enrico Cristiano Atzei.

Assessore della Portualità e Demanio, Decoro urbano, Randagismo e Progetti e sviluppo del verde pubblico: Elena Marras.

Concluso il dibattito sulla rimodulazione delle deleghe assessoriali e l’assegnazione di una nuova delega alla consigliera Elena Marras in sostituzione di Orietta Mura, il Consiglio comunale ha esaminato gli altri punti all’ordine del giorno, tra i quali c’era l’approvazione del PUC (Piano Urbanistico Comunale), avvenuta con il voto favorevole dei consiglieri di maggioranza, con l’eccezione dell’astensione di Orietta Mura che ha motivato la sua decisione con il fatto di non aver ricevuto gli atti, ed il voto favorevole anche dei consiglieri di minoranza.

  

[bing_translator]

Orietta Mura non è più assessore dei Servizi Socio-Assistenziali, della Famiglia e della Pubblica istruzione del comune di Portoscuso. Il 12 marzo il sindaco Giorgio Alimonda ha firmato il decreto di rimodulazione delle deleghe assessoriali e di assegnazione di una nuova delega alla consigliera Elena Marras, che fa il suo ingresso in Giunta in sostituzione di Orietta Mura, con altre deleghe.

Ora la Giunta comunale di Portoscuso è così composta.

Sindaco: Giorgio Alimonda.

Vice sindaco ed assessore dell’Urbanistica e Territorio, Tutela Ambiente e Bonifiche, Sanità e Industria: Ignazio Salvatore Atzori.

Assessore della Pubblica Istruzione, Cultura e Beni culturali, Turismo e Spettacolo, Servizi Socio-Assistenziali: Sara Marrocu.

Assessore dei Lavori pubblici, del Patrimonio e Politiche della Casa e della Famiglia, Rapporti con le associazioni: Attilio Sanna.

Assessore dei Servizi tecnologici e manutentivi, Igiene urbana, Politiche attive per il lavoro e misure attuative per il contrasto alla povertà: Enrico Cristiano Atzei.

Assessore della Portualità e Demanio, Decoro urbano, Randagismo e Progetti e sviluppo del verde pubblico: Elena Marras.

Il decreto richiama quanto previsto dall’articolo 78 del decreto legislativo 267/2000 (Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali) ed il decreto di nomina della prima Giunta, il n° 2 del 15 giugno 2017.

La decisione di Giorgio Alimonda è arrivata il 12 marzo 2019, esattamente 16 giorni dopo le elezioni Regionali, nelle quali il sindaco di Portoscuso è stato candidato alla carica di consigliere regionale nella lista Sardegna Civica (1.014 preferenze personali), a sostegno del candidato presidente Christian Solinas, poi eletto nuovo governatore; elezioni che hanno visto candidata anche Orietta Mura, nella lista di Fratelli d’Italia (289 preferenze personali), nella stessa coalizione di centrodestra che sosteneva la candidatura alla carica di presidente di Christian Solinas. La tempistica collega, inevitabilmente, i due fatti, fa discutere e farà discutere sicuramente anche nella prossima seduta del Consiglio comunale, già fissata per martedì 19 marzo, alle 17.00, nella sala consiliare, nella quale la comunicazione della rimodulazione delle deleghe assessoriali è inserita al 7° punto dell’ordine del giorno.

Orietta Mura era assessore al secondo mandato. L’11 giugno 2017 è stata rieletta consigliera comunale nella lista Portoscuso Insieme guidata da Giorgio Alimonda, confermato nella carica di sindaco, risultando la più votata con 346 preferenze personali.

[bing_translator]

Si è insediato questa sera, nella sala Alcoa della biblioteca comunale, il nuovo Consiglio comunale di Portoscuso. Si è trattato di in insediamento anomalo, perché i cinque consiliari di minoranza eletti nella lista “Portoscuso nel cuore” (Rossano Loddo, candidato a sindaco non eletto; Marinella Grosso; Stefano Ariu; Erminio Melis e Marzia Loddo), hanno disertato la riunione.

Espletate rapidamente le formalità della convalida degli eletti e del giuramento del sindaco, Giorgio Alimonda ha comunicato la composizione della nuova Giunta comunale (già insediata il 16 giugno), con le deleghe distribuite tra i cinque consiglieri più votati: vicesindaco ed assessore dell’Urbanistica e Territorio, Tutela ambiente e Bonifiche, è Ignazio Atzori, 67 anni, già sindaco del paese prima della 1ª consiliatura della Giunta Alimonda; Orietta Mura, 49 anni, consigliere e delegato della Cultura e della Pubblica istruzione nella consiliatura 2012/2017, la consigliera più votata nella lista con 346 preferenze, è il nuovo assessore dei Servizi Socio assistenziali per la famiglia e della Pubblica istruzione; Sara Marrocu, 37 anni, l’unica esordiente in assoluto, si occuperà di Cultura e beni culturali, Turismo e Spettacolo; Attilio Sanna, 55 anni, sarà assessore per la quarta consiliatura consecutiva, questa volta con deleghe dei Lavori pubblici, Patrimonio e Politiche della casa; altro esordiente in Giunta, infine, Enrico Atzei, 51 anni, consigliere e delegato delle Politiche attive del lavoro, Industria, Pesca, Agricoltura e Caccia negli ultimi cinque anni, nuovo assessore dei Servizi tecnologici e manutentivi, Igiene urbana, Lavoro e Industria.

Tra i punti all’ordine del giorno vi era anche la costituzione dei gruppi consiliari e la nomina dei capigruppo. Il gruppo di maggioranza “Portoscuso insieme” ha nominato presidente Roberto Maccioni, mentre temporaneamente, in assenza di una comunicazione ufficiale, il gruppo di minoranza è guidato dal candidato sindaco non eletto Rossano Loddo.

La riunione si è conclusa con il rinnovo della convenzione tra i comuni di Dolianova e Portoscuso per lo svolgimento in forma associata del servizio di segreteria comunale.

[bing_translator

Il sindaco di Portoscuso Giorgio Alimonda, confermato nelle elezioni dell’11 giugno 2017, ha convocato la riunione di insediamento del nuovo Consiglio comunale per giovedì 29 giugno 2017, alle ore 18.00, nella sala Alcoa della Biblioteca comunale. 7 i punti inseriti all’ordine del giorno: la convalida degli eletti; il giuramento del sindaco; la comunicazione della nomina dei componenti della nuova Giunta comunale (già resa nota la scorsa settimana); la nomina della commissione elettorale comunale; la nomina dei componenti della commissione comunale per la formazione degli elenchi comunali dei giudici popolari; la costituzione dei gruppi consiliari e la designazione dei rispettivi capigruppo; e, infine, il rinnovo della convenzione tra i comuni di Dolianova e Portoscuso per lo svolgimento in forma associata del servizio di segreteria comunale.

Questa è la composizione del nuovo Consiglio comunale scaturita dalle elezioni dell’11 giugno 2017.

Maggioranza.

Lista “Portoscuso insieme”, 11 consiglieri: Orietta Mura 346 preferenze, Sara Marrocu 335, Attilio Sanna 319, Ignazio Atzori 249, Enrico Atzei 233, Elena Marras 166, Ilaria Dessì 163, Alessio Santus 158, Attilio Valdes 155, Roberto Maccioni 137, Simona Cappai 135.

Minoranza.

Lista “Portoscuso nel cuore”, 5 consiglieri: Rossano Loddo, candidato a sindaco non eletto; Marinella Grosso 479 preferenze; Stefano Ariu 345; Erminio Melis 258; Marzia Loddo 251.

Questa, infine, è la composizione della nuova Giunta: vicesindaco ed assessore dell’Urbanistica e Territorio, Tutela ambiente e Bonifiche, Ignazio Atzori, 67 anni, già sindaco del paese prima della 1ª consiliatura della Giunta Alimonda; Orietta Mura, 49 anni, consigliere e delegato della Cultura e della Pubblica istruzione nella consiliatura 2012/2017, la consigliera più votata nella lista con 346 preferenze, è il nuovo assessore dei Servizi Socio assistenziali per la famiglia e della Pubblica istruzione; Sara Marrocu, 37 anni, l’unica esordiente in assoluto, si occuperà di Cultura e beni culturali, Turismo e Spettacolo; Attilio Sanna, 55 anni, sarà assessore per la quarta consiliatura consecutiva, questa volta con deleghe dei Lavori pubblici, Patrimonio e Politiche della casa; altro esordiente in Giunta, infine, Enrico Atzei, 51 anni, consigliere e delegato delle Politiche attive del lavoro, Industria, Pesca, Agricoltura e Caccia negli ultimi cinque anni, nuovo assessore dei Servizi tecnologici e manutentivi, Igiene urbana, Lavoro e Industria.

I cinque assessori scelti da Giorgio Alimonda per la composizione della sua nuova Giunta, sono i cinque neo consiglieri più votati domenica 11 giugno 2017.

[bing_translator]

La rielezione di Giorgio Alimonda alla carica di sindaco di Portoscuso, con la lista “Portoscuso Insieme”, è maturata con un margine probabilmente superiore alle previsioni della vigilia (1.852 voti contro 1.591) che facevano pensare ad un testa a testa fino all’ultimo voto con Rossano Loddo, candidato della lista “Portoscuso nel cuore”, nella quale, rispetto a cinque anni fa, è confluita Marinella Grosso, ex assessore della provincia di Carbonia Iglesias e candidata a sindaco nel 2012 in contrapposizione ai due candidati in campo quest’anno. E Marinella Grosso, alla fine, è risultata la candidata più votata tra tutti i 32 aspiranti alla carica di consigliere comunale, con ben 479 preferenze, quasi quante ne aveva raccolto cinque anni fa l’intera lista + Portoscuso da lei capeggiata (erano state 621).

La lista che ha vinto le elezioni con Giorgio Alimonda sarà rappresentata in Consiglio comunale nei prossimi cinque anni da 11 consiglieri: Orietta Mura 346 preferenze, Sara Marrocu 335, Attilio Sanna 319, Ignazio Atzori 249, Enrico Atzei 233, Elena Marras 166, Ilaria Dessì 163, Alessio Santus 158, Attilio Valdes 155, Roberto Maccioni 137, Simona Cappai 135. Non eletti: Stefano Ansaldi 120, Maria Beatrice Fadda 119, Ernesto Valdes 114, Salvatore Fois 109, Marinella Valdes 62.

La lista “Portoscuso nel cuore” ha eletto 5 consiglieri: Rossano Loddo, candidato a sindaco non eletto, Marinella Grosso 479 preferenze, Stefano Ariu 345, Erminio Melis 258, Marzia Loddo 251. Non eletti: Davide Fois 230, Maurizio Nuscis 205, Daniela Vinci 176, Ilaria Infantino 109, Federico Cau 98, Luca Biggio 87, Sabrina Tuveri 85, Luca Deidda 80, Oriano Melis 76, Laura Serci 66, Susanna Cuccu 57, Simone Cherenti 37.

Il sistema della doppia preferenza, che prevede la possibilità di indicare sulla scheda un candidato uomo e una candidata donna nei Comuni con popolazione superiore ai 5.000 abitanti, ha consentito di stringere alleanze ed ha quindi favorito l’elezione di un maggior numero di donne rispetto al passato: 5 su 11 nella lista che ha vinto le elezioni, 2 su 5 in quella che le ha perse, con una percentuale complessiva del 43,75%, nel pieno rispetto della parità di genere prevista per le candidature (minimo 40%).

 

[bing_translator]

I cittadini di Portoscuso domenica andranno a votare per eleggere il nuovo sindaco e il Consiglio comunale.

Cinque anni fa le liste presentate furono ben cinque, quest’anno sono state presentate solo due liste, con relativi candidati alla carica di sindaco e alla carica di consigliere comunale (complessivamente 32) per le elezioni amministrative in programma il prossimo 11 giugno.

Il sindaco uscente Giorgio Alimonda anche questa volta è il candidato della lista “Portoscuso insieme” ed avrà come concorrente uno dei quattro di cinque anni fa, Rossano Loddo, candidato della lista “Portoscuso nel cuore”.

Di seguito, tutti i candidati delle due liste.

Lista “Portoscuso insieme”. Candidato a sindaco: Giorgio Alimonda. Candidati alla carica di consigliere comunale: Ignazio Atzori, Stefano Ansaldi, Enrico Atzei, Simona Cappai, Ilaria Dessì, Maria Beatrice Fadda, Salvatore Fois, Roberto Maccioni, Elena Marras, Sara Marrocu, Orietta Mura, Attilio Sanna, Alessio Santus, Attilio Valdes, Ernesto Valdes, Marinella Valdes.

Lista “Portoscuso nel cuore”. Candidato a sindaco: Rossano Loddo. Candidati alla carica di consigliere comunale: Stefano Ariu, Luca Biggio, Federico Cau, Simone Cherenti, Susanna Cuccu, Luca Deidda, Davide Fois, Marinella Rita Grosso, Ilaria Infantino, Marzia Loddo, Erminio Melis, Oriano Melis, Maurizio Nuscis, Laura Serci, Sabrina Tuveri, Daniela Vinci.

Nadia Pische ha intervistato i due candidati alla carica di sindaco, Giorgio Alimonda e Rossano Loddo.

 

[bing_translator]

Cinque anni fa le liste presentate furono ben cinque, ieri alle 12.00, termine ultimo per la presentazione delle liste, al comune di Portoscuso sono state registrate solo due liste, con relativi candidati alla carica di sindaco e alla carica di consigliere comunale (complessivamente 32) per le elezioni amministrative in programma il prossimo 11 giugno.

Il sindaco uscente Giorgio Alimonda anche questa volta è il candidato della lista “Portoscuso insieme” ed avrà come concorrente uno dei quattro di cinque anni fa, Rossano Loddo, candidato della lista “Portoscuso nel cuore”.

Di seguito, tutti i candidati delle due liste.

Lista “Portoscuso insieme”. Candidato a sindaco: Giorgio Alimonda. Candidati alla carica di consigliere comunale: Ignazio Atzori, Stefano Ansaldi, Enrico Atzei, Simona Cappai, Ilaria Dessì, Maria Beatrice Fadda, Salvatore Fois, Roberto Maccioni, Elena Marras, Sara Marrocu, Orietta Mura, Attilio Sanna, Alessio Santus, Attilio Valdes, Ernesto Valdes e Marinella Valdes.

Lista “Portoscuso nel cuore”. Candidato a sindaco: Rossano Loddo. Candidati alla carica di consigliere comunale: Stefano Ariu, Luca Biggio, Federico Cau, Simone Cherenti, Susanna Cuccu, Luca Deidda, Davide Fois, Marinella Rita Grosso, Ilaria Infantino, Marzia Loddo, Erminio Melis, Oriano Melis, Maurizio Nuscis, Laura Serci, Sabrina Tuveri, Daniela Vinci.

 

[bing_translator]

Il sindaco uscente Giorgio Alimonda guiderà ancora la lista “Portoscuso Insieme” nella corsa per l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale di Portoscuso. La lista dei 16 candidati alla carica di consigliere comunale conferma l’ossatura di quella che vinse le elezioni nel 2012 con 1.459 voti, il 39,05%, precedendo Rossano Loddo, candidato della lista “Portoscuso nel cuore”, che raggiunse quota 1.289 voti, il 34,50%, ed è stata integrata con alcuni candidati in rappresentanza, in particolare, del mondo dell’associazionismo.

Questi i 16 candidati alla carica di consigliere comunale: Ignazio Atzori, Stefano Ansaldi, Enrico Atzei, Simona Cappai, Ilaria Dessì, Maria Beatrice Fadda, Salvatore Fois, Roberto Maccioni, Elena Marras, Sara Marrocu, Orietta Mura, Attilio Sanna, Alessio Santus, Attilio Valdes, Ernesto Valdes e Marinella Valdes.