23 July, 2024
HomePosts Tagged "Eleonora Cera" (Page 2)

Non si placa la protesta, anzi diventa ancora più determinata, da parte dei tantissimi iscritti alle associazioni che hanno ricevuto lo sfratto da parte del comune di Carbonia in seguito al bando comunale volto all’assegnazione delle sedi pubbliche. Ieri si sono presentati in piazza Roma provvisti di fischietti e cartelloni con slogan “colorati” e con cori a molto rumorosi hanno atteso che la Giunta comunale arrivasse presso la sala polifunzionale dove, di lì a poco, si sarebbe tenuta una riunione del Consiglio comunale. E’ stata la più imponente manifestazione di protesta da parte dei cittadini di Carbonia e paesi limitrofi, da quando si è insediata la Giunta a 5 stelle (5 luglio 2016).. È davvero tanta la rabbia degli anziani che si sentono vittime di un’ordinanza ingiusta e promettono di continuare a combattere senza perdersi d’animo. La seduta inizia tra fischi e commenti urlati a gran voce, in tanti cercano di entrare per assistere incuranti dei punti all’ordine del giorno e ben decisi a far sentire le proprie ragioni. Il loro perseverare è stato ripagato da quello che poi è diventato lo scenario politico che forse gli stessi amministratori non si aspettavano. “Il sindaco di Carbonia, Paola Massidda – ha dichiarato oggi l’ex sindaco Giuseppe Casti, oggi consigliere di minoranza – non ha più la maggioranza in Consiglio comunale. Lo abbiamo visto tutti ieri, quando parte della maggioranza ha votato con la minoranza l’importante mozione per la salvaguardia dell’associazionismo cittadino. In una città amministrata con razionalità, il sindaco si sarebbe, per mera dignità personale, già dimesso. Qui sono attaccati con l’attaccatutto alla poltrona.” A votare con la minoranza sono stati Elio Loi ed Eleonora Cera mentre l’ex capogruppo Manolo Cossu si è astenuto. Un esito che rimette tutto in gioco e che fa ben sperare in una risoluzione che possa riconoscere alle associazioni della terza età presenti in città la propria valenza sul piano sociale. Nadia Pische

[bing_translator]

Le elezioni dei comitati di quartiere del comune di Carbonia, in programma domenica 18 novembre,  sono state rinviate a causa dell’insufficiente numero di segretari e scrutatori.

La decisione è stata assunta ieri sera dalla commissione elettorale alla presenza dell’assessore Valerio Piria, in qualità di presidente, e dei consiglieri comunali Eleonora Cera per la maggioranza e Daniela Garau per la minoranza.

La Commissione, preso atto che il numero delle domande presentate dai cittadini per ricoprire i ruoli di segretario e scrutatore è risultato inferiore rispetto alla cifra occorrente per la composizione dei seggi elettorali di tutti i quartieri previsti, non ha potuto quindi provvedere a nominare le persone preposte alla gestione delle operazioni di voto e di scrutinio. Stante l’insufficienza del numero di scrutatori e di segretari, infatti, non è possibile garantire lo svolgimento delle elezioni dei comitati di quartiere, inizialmente previste per domenica 18 novembre.

Il numero di scrutatori e segretari che hanno presentato domanda di partecipazione avrebbe teoricamente consentito la fattibilità delle consultazioni in 5 delle 8 zone previste. Tuttavia, la commissione elettorale, dato che il regolamento comunale dei comitati di quartiere, approvato dal Consiglio comunale nel mese di dicembre 2017, nulla stabilisce in merito, ha ritenuto all’unanimità che fosse doveroso rimettere la questione al presidente del Consiglio, che provvederà a convocare la conferenza dei capigruppo, al fine di interpretare il regolamento ed adottare i provvedimenti opportuni.

Ciò significa che eventuali modifiche e integrazioni nel regolamento dei comitati di quartiere, dovranno seguire le modalità canoniche, ovvero essere istruite dalle commissioni consiliari competenti, per poi essere approvate dal Consiglio comunale.

[bing_translator]

Balli coreografici e show dance questa sera, alle ore 22.00, a Cortoghiana, in piazza Circoscrizione. Lo spettacolo, intitolato “Dancing in the night”, è stato organizzato dall’associazione sportiva “Forever Dance e Fitness” di Daniela e Michela Loru, con il patrocinio del comune di Carbonia. La performance vedrà la partecipazione di 26 atleti dai 3 anni in su, che si esibiranno con balli di gruppo, show dance, hip hop, funky, danza moderna e dimostrazioni di Ju Jitsu.
La serata, presentata da Eleonora Cera, avrà come ospiti la Palestra Fit Asd di Gonnesa; la Palestra Mondo Fitness di Narcao, l’associazione Shardana Ju Jitsu di Carbonia.
L’evento è organizzato in collaborazione con l’MSP Italia.
«Dancing in the night rientra nell’ambito del cartellone degli eventi previsti per “Estiamoinsieme 2018”. Un’ampia ed articolata offerta di manifestazioni patrocinate dall’Amministrazione comunale, frutto delle tante meritorie iniziative pervenute dalle associazioni culturali, sociali e sportive che operano da diversi anni con successo nel territorio comunale. Una di queste è senza dubbio l’ASD Forever Dance e Fitness di Cortoghiana», ha detto il sindaco Paola Massidda.

[bing_translator]

Sport e solidarietà sociale, un binomio vincente. Al termine della gara di mountain bike “Point 2018”, l’’ASD Team Spakkaruote ha donato un assegno benefico di 500 euro all’’associazione N.A.B.A. per il progetto Banco del farmaco, recentemente costituito per la raccolta fondi a favore delle persone indigenti che necessitano di risorse per poter acquistare i farmaci di cui hanno bisogno per preservare la propria salute.

A ricevere il premio è stato Andrea Deiana, presidente dell’’associazione N.A.B.A.

Per l’’Amministrazione comunale, erano presenti l’’assessore dei Servizi sociali Loredana La Barbera, l’assessore delle Attività produttive Mauro Manca, il presidente del Consiglio comunale Daniela Marras, i consiglieri Eleonora Cera, Adolfo Lebiu e Maurizio Soddu.

Per quanto concerne l’’aspetto sportivo, sono stati premiati con prodotti tipici locali circa 40 corridori sui 200 totali che stamattina hanno preso parte alla gara di mountain bike cross country organizzata dall’’ASD Team Spakkaruote con il patrocinio e il contributo economico del comune di Carbonia.

[bing_translator]

Le donne impegnate negli enti locali si mobilitano per l’approvazione dalla legge sulla doppia preferenza di genere.

«Apprendiamo con grande sconcerto che l’iter per l’approvazione dell’introduzione della doppia preferenza di genere nella legge elettorale regionale ha subito un’ulteriore battuta d’arresto – si legge in una nota diffusa questa sera corredata da 46 firme – . Come donne e come amministratrici dei Comuni della Sardegna siamo consapevoli che questa non é la soluzione perfetta, ma crediamo anche che sia attualmente l’unica possibilità per ricostituire quella parità effettiva necessaria per la composizione dell’assemblea legislativa regionale.»

«Auspichiamo che i consiglieri possano ritrovare il giusto equilibrio e che si tenga conto delle istanze di cambiamento proposte in questi mesi anche dai comitati spontanei. Occorre, come in tutti casi in cui si amministra la “cosa pubblica” – concludono le donne amministratrici -, avere il coraggio di manifestare liberamente e palesemente il proprio pensiero e il proprio voto. No al voto segreto, Si alla doppia preferenza di genere.»

Paola Casula sindaca Guasila

Ilaria Portas vicesindaca Masainas

Debora Porrà sindaca Villamassargia

Sabrina Schirru vice sindaca Escolca

Elvira Usai sindaca San Giovanni Suergiu

Laura Cappelli sindaca Buggerru

Loredana La Barbera assessora Carbonia

Lucia Lobina assessora Masainas

Daniela Farci assessora Sant’Anna Arresi

Daniela Uccheddu assessora Tratalias

Orietta Mura assessora Portoscuso

Loredana Frau assessora Piscinas

Marianna Gambula consigliera Masainas

Vanessa Piria consigliera Masainas

Emanuela Pilloni consigliera Sant’Anna Arresi

Annita Tatti consigliera Arbus

Alice Pisano consigliera Masainas

Maddalena Garau assessora Sant’Anna Arresi

Anita Pili sindaca Siamaggiore

Paola Secci sindaca Sestu

Chirra Marcella sindaca Lei

Silvia Cadeddu sindaca Birori

Anna Paola Marongiu sindaca Decimomannu

Daniela Falconi sindaca Fonni

Ester Tatti sindaca Ruinas

Lucia Catte sindaca Romana

Mariassunta Pisano sindaca Nuraminis

Rita Pireddu sindaca Soleminis

Annalisa Motzo sindaca Bolotana

Francesca Piredda sindaca Tramatza

Carla Medau sindaca Pula

Silvia Soru consigliera Guasila

Lucia Cirroni sindaca Uri

Manuela Pintus sindaca Arborea

Romina Mura sindaca Sadali

Francesca Atzori sindaca Siliqua

Silvia Dessì Assessora Villamassargia

Noemi Fadda Consigliera Villamassargia

Silvia Vacca Consigliera Villamassargia

Marina Madeddu sindaca Villa San Pietro

Donatella Dessì Sindaca Armungia

Stefania Piras sindaca Oniferi

Anna Maria Dore Sindaca Uras

Eleonora Cera consigliera Carbonia

Silvia Pinna consigliera Carbonia

Daniela Marras consigliera Carbonia

[bing_translator]

Daniela Marras, nata a Carbonia il 5 settembre 1972, presidente della IV Commissione (Servizi Sociali, Pubblica Istruzione, Politiche della Casa, Patrimonio), consigliera del Movimento 5 Stelle, è la nuova presidente del Consiglio comunale di Carbonia. E’ stata eletta questa sera alla seconda votazione con 14 voti (tutti quelli dei consiglieri del Movimento 5 Stelle presenti in Aula, assente giustificato il solo capogruppo Manolo Cossu), contro i 9 voti ricevuti da Elio Loi, vicepresidente del Consiglio comunale, anche lui consigliere del Movimento 5 Stelle, tutti quelli dei consiglieri di minoranza, ed una scheda bianca. La prima votazione, nella quale per l’elezione sarebbero stati necessari i 2/3 dei voti, era maturato lo stesso risultato.

Daniela Marras ha vinto la concorrenza interna di Elio Loi e della 24enne Eleonora Cera che le indiscrezioni della vigilia davano per favorita. Prima dell’elezione di Daniela Marras, il Consiglio comunale aveva votato la surroga della consigliera dimissionaria Sabrina Soru, con il primo dei non eletti, Marco Craig.

Prima della votazione, si è sviluppato un breve dibattito con gli interventi di alcuni consiglieri di minoranza che sono ritornati sull’accesa polemica scatenata dalla pubblicazione di un post sessista su facebook, del quale si è poi assunto la responsabilità in Aula, nella precedente riunione del Consiglio comunale, il presidente Massimiliano Zonza, che ha poi presentato le sue dimissioni. Nel dibattito sono intervenuti anche il presidente vicario del Consiglio comunale Michele Stivaletta ed il sindaco Paola Massidda che ha ribadito di aver conosciuto la paternità del post sessista solo quando il presidente del Consiglio l’ha confessata ed ha sottolineato il gesto delle dimissioni dello stesso Massimiliano Zonza.

 

[bing_translator]

Il vicepresidente di minoranza Michele Stivaletta (il vicepresidente di maggioranza è Elio Loi) ha convocato il Consiglio comunale di Carbonia in seduta straordinaria per domani, lunedì 26 giugno, alle 18.30. Nutrito l’ordine del giorno (complessivamente 10 punti), con il maggiore interesse, in una fase particolarmente delicata di questo primo scorcio di consiliatura, concentrato nei primi tre punti: la surroga della consigliera dimissionaria Sabrina Soru con il primo dei non eletti nella lista del Movimento 5 Stelle, Marco Craig; l’elezione del nuovo presidente del Consiglio comunale, dopo le dimissioni di Massimiliano Zonza; le comunicazioni del sindaco che, presumibilmente, riguarderanno le ultime vicende politiche che hanno interessato la maggioranza.

Questi gli altri punti dell’ordine del giorno: interrogazioni e interpellanze; utilizzo di quote vincolate del risultato di amministrazione a seguito di economie dell’esercizio precedente. Variazione ex art. 175, comma 5, D.lgs, n. 267/2000; approvazione di modifiche dello Statuto comunale; cessione di aree alla società Enel per la realizzazione di una cabina per impianti di trasmissione energia elettrica a servizio della lottizzazione di Is Gannaus denominato “Sabiu e più”; integrazione del regolamento comunale per la disciplina della gestione della concessione e alienazione di beni immobili patrimoniali dell’ente approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 7 del 14 gennaio 2015; approvazione del Piano particolareggiato di iniziativa privata in località Campo Frassolis – zona territoriale omogenea G Servizi generali – sotto zona G1T; e, infine, approvazione della variante al Piano di lottizzazione convenzionata della zona omogenea C – sottozona C 3.1 – Zona via Roux – 1° stralcio funzionale (A.R.E.A.).

Ritornando all’elezione del nuovo presidente del Consiglio comunale, a poco più di 24 ore dalla riunione consiliare, è sempre più probabile che il sostituto o, meglio, la sostituta del dimissionario Massimiliano Zonza, sia la giovanissima Eleonora Cera, eletta come la quarta più votata nella lista del Movimento 5 Stelle, con 240 preferenze. Dopo i problemi arrivati con le dimissioni di quattro assessori, di un presidente di commissione, di un consigliere e del presidente del Consiglio comunale (dall’incarico, non dal Consiglio), anche l’elezione del nuovo presidente dell’assemblea di via Roma si sta rivelando, per il Movimento 5 Stelle, tutt’altro che facile, in quanto oltre ad Eleonora Cera, vi sarebbero altri due potenziali candidati, Daniela Marras (eletta con 168 preferenze) ed Elio Loi (eletto con 84 preferenze, penultimo tra gli eletti, davanti a Massimiliano Zonza che, eletto con 82 preferenze, il 5 luglio 2016, venne eletto presidente del Consiglio comunale).

Eleonora Cera.

Daniela Marras.

Elio Loi.

[bing_translator]

E’ stata completata nei giorni scorsi la composizione delle cinque commissioni consiliari permanenti del comune di Carbonia. Quattro presidenze sono state assegnate ai consiglieri del gruppo di maggioranza del Movimento 5 Stelle, una, quella di garanzia e controllo, a un consigliere di minoranza del gruppo Carbonia Possibile, Massimo Usai.

Il Movimento 5 Stelle ha la maggioranza assoluta in tre delle cinque commissioni, nella quarta commissione maggioranza e opposizione sono in equilibrio con tre componenti a testa, mentre nella quinta commissione la maggioranza è ampiamente dalla parte della minoranza consiliare.

Di seguito la composizione delle cinque commissioni.

1ª commissione (Affari Istituzionali, Generali, Personale, Polizia Locale, Cultura, Sport, Politiche Giovanili, Turismo)

Maurizio Soddu.

Maurizio Soddu.

Presidente: Maurizio Soddu (Movimento 5 Stelle)

Vice presidente: Manolo Cossu (Movimento 5 Stelle)

Consiglieri: Silvia Pinna (Movimento 5 Stelle), Eleonora Cera (Movimento 5 Stelle), Pietro Morittu (Partito Democratico).

2ª commissione (Lavori Pubblici, Ambiente, Infrastrutture, Urbanistica, Protezione Civile, Viabilità, Trasporti)

Mauro Uccheddu.

Mauro Uccheddu.

Presidente Mauro Uccheddu (Movimento 5 Stelle)

Vice presidente Angelo Rosas (Movimento 5 Stelle)

Consiglieri: Mauro Careddu (Movimento 5 Stelle), Marco Serafini (Movimento 5 Stelle), Federico Fantinel (Partito Democratico), Ugo Piano (Carbonia Possibile), Fabio Usai (Partito dei Sardi).

3ª commissione (Programmazione, Finanze, Tributi, Attività Produttive, Sviluppo Economico)

Matteo Piras.

Matteo Piras.

Presidente Matteo Piras (Movimento 5 Stelle)

Vice presidente Sabrina Soru (Movimento 5 Stelle)

Consiglieri: Elio Loi (Movimento 5 Stelle), Giuseppe Casti (Partito Democratico), Michele Stivaletta (Gruppo Misto).

4ª commissione (Servizi Sociali, Pubblica Istruzione, Politiche della Casa, Patrimonio)

Daniela Marras.

Daniela Marras.

Presidente Daniela Marras (Movimento 5 Stelle)

Vice presidente Giorgio Santoru (Movimento 5 Stelle)

Consiglieri: Adolfo Lebiu (Movimento 5 Stelle), Massimo Usai (Carbonia Possibile), Ivonne Fraternale (Partito dei Sardi), Daniela Garau (Gruppo Misto).

5ª Commissione (Garanzia e Controllo)

Massimo Usai.

Massimo Usai.

Presidente Massimo Usai (Carbonia Possibile)

Vice presidente Elio Loi (Movimento 5 Stelle)

Consiglieri: Federico Fantinel (Partito Democratico), Fabio Usai (Partito dei Sardi), Michele Stivaletta (Gruppo Misto).

[bing_translator]
Nuovo Consiglio comunale di Carbonia 1 copia

Nuova Giunta Carbonia 1 copia

Si è insediato questo pomeriggio, nella sala polifunzionale di piazza Roma, il nuovo Consiglio comunale di Carbonia, eletto il 5 e 19 giugno. Questa mattina, a nove ore dalla prima riunione di Consiglio, il nuovo sindaco di Carbonia, Paola Massidda, aveva presentato la sua Giunta nel corso di una conferenza stampa tenuta nella sala riunioni della Torre civica, in piazza Roma.

I lavori del Consiglio si sono aperti sotto la presidenza di Pietro Morittu, come cinque anni fa “consigliere anziano”, con la verifica delle condizioni di eleggibilità dei 24 consiglieri, alla quale è seguito il breve giuramento del sindaco, Paola Massidda.

Il Consiglio comunale ha quindi proceduto all’elezione del presidente, Massimiliano Zonza del Movimento 5 Stelle, con 17 voti e di due vicepresidenti, Elio Loi del Movimento 5 Stelle con 15 voti per la maggioranza, e Michele Stivaletta della lista Carbonia Unica con 7 voti per la minoranza.

Subito dopo Paola Massidda ha presentato la sua squadra di assessori, sette, quattro donne e tre uomini, tre consiglieri eletti, quattro esterni al Consiglio comunale.

Gli assessori sono:

Gian Luca Lai, 45 anni, nato a Carbonia, laureato in Geologia, vice sindaco ed assessore del Territorio, Ambiente, Servizi di Pubblica utilità, Manutenzione e Randagismo;

Mauro Manca, 40 anni, nato a Carbonia, laureato in Scienze politiche, assessore del Bilancio, Programmazione e Tributi;

Arianna Vinci, 44 anni, nata a Iglesias, psicologa, assessore delle Politiche sociali, Politiche della casa e Politiche del lavoro;

Riccardo Cireddu, 32 anni, nato a Carbonia, laureato in Architettura, iscritto all’Ordine degli ingegneri, assessore dei Lavori pubblici, Urbanistica, Trasporti, Viabilità ed Arredo urbano;

Emanuela Rubiu, 42 anni, nata a Carbonia, laureata in Lingue, assessore della Cultura, Spettacolo, Turismo e Attività produttive;

Carla Mario, 52 anni, nata a Padova, da 30 anni insegnante della scuola dell’infanzia a Carbonia, assessore della Pubblica istruzione, Politiche giovanili e Sport;

Paola Argiolas, 68 anni, nata a Carbonia, laureata in Amministrazione e Governo locale, assessore del Personale, Affari generali, Formazione, Decentramento e Trasparenza amministrativa.

La Giunta Massidda, dunque, è composta da sette assessori, tre scelti tra i quindici consiglieri eletti con la vittoria del ballottaggio di domenica 19 giugno (Carla Mario, Gian Luca Lai e Paola Argiolas) e quattro scelti come tecnici esterni al Consiglio comunale (Mauro Manca, Arianna Vinci, Emanuela Rubiu e Riccardo Cireddu).

I tre consiglieri nominati assessori (Carla Mario, Gian Luca Lai e Paola Argiolas) si sono dimessi in Aula, in base a quanto previsto dall’art. 64, comma 1 e 2 del Testo Unico degli Enti locali: “1. La carica di assessore è incompatibile con la carica di consigliere comunale e provinciale. 2. Qualora un consigliere comunale o provinciale assuma la carica di assessore nella rispettiva giunta, cessa dalla carica di consigliere all’atto dell’accettazione della nomina, ed al suo posto subentra il primo dei non eletti”, e sono stati surrogati con i primi tre dei non eletti nella stessa lista del Movimento 5 Stelle: Adolfo Lebiu 77 preferenze, Sabrina Soru 75, Mauro Careddu 69.

Questa è la nuova composizione del nuovo Consiglio comunale dopo la nomina degli assessori e le relative surroghe:

Sindaco: Paola Massidda.

Maggioranza – 15 consiglieri.

Movimento 5 Stelle 15 consiglieri: Manolo Cossu 352; Marco Antonio Serafini 248; Eleonora Cera 240; Silvia Pinna 227; Daniela Marras 168; Mauro Uccheddu 161; Maurizio Soddu 134; Matteo Piras 126; Angelo Rosas 94; Giorgio Santoru 94; Elio Loi 84; Massimiliano Zonza 82; Adolfo Lebiu 77; Sabrina Soru 75; Mauro Careddu 69.

Minoranza – 9 consiglieri.

Partito Democratico 4 consiglieri: Giuseppe Casti (candidato sindaco non eletto); Pietro Morittu 472 preferenze; Federico Fantinel 376, Ivonne Fraternale 313.

Partito dei Sardi 1 consigliere: Fabio Usai 867 preferenze.

Carbonia Possibile 2 consiglieri: Ugo Bruno Piano (candidato sindaco non eletto), Massimo Usai 208 preferenze.

Carbonia Unica 1 consigliere: Michele Stivaletta 307 preferenze.

Insieme per il rinnovamento 1 consigliere: Daniela Garau (candidata sindaco non eletto).

L’ultimo punto all’ordine del giorno era l’elezione della commissione elettorale.

Sono stati eletti tre componenti effettivi, Matteo Piras ed Eleonora Cera per la maggioranza ovvero il Movimento 5 Stelle, Federico Fantinel del Partito Democratico per la minoranza; e tre componenti supplenti, Mauro Careddu e Silvia Pinna per la maggioranza, Daniela Garau del Patto Civico per la minoranza.

Il sindaco ha chiudo la seduta annunciando che il Consiglio verrà riconvocato entro 15 giorni per l’esposizione delle linee programmatiche ed il successivo dibattito.

 

[bing_translator]

Nuova Giunta Carbonia 1 copia

Paola Massidda 8

Questa mattina il nuovo sindaco di Carbonia, Paola Massidda, ha presentato la sua Giunta nel corso di una conferenza stampa tenuta nella sala riunioni della Torre civica, in piazza Roma, a nove ore dall’insediamento del Consiglio comunale, previsto questo pomeriggio, alle 17.30.

Gli assessori sono:

Gian Luca Lai, 45 anni, nato a Carbonia, laureato in Geologia, vice sindaco ed assessore del Territorio, Ambiente, Servizi di Pubblica utilità, Manutenzione e Randagismo;

Mauro Manca, 40 anni, nato a Carbonia, laureato in Scienze politiche, assessore del Bilancio, Programmazione e Tributi;

Arianna Vinci, 44 anni, nata a Iglesias, psicologa, assessore delle Politiche sociali, Politiche della casa e Politiche del lavoro;

Riccardo Cireddu, 32 anni, nato a Carbonia, laureato in Architettura, iscritto all’Ordine degli ingegneri, assessore dei Lavori pubblici, Urbanistica, Trasporti, Viabilità ed Arredo urbano;

Emanuela Rubiu, 42 anni, nata a Carbonia, laureata in Lingue, assessore della Cultura, Spettacolo, Turismo e Attività produttive;

Carla Mario, 52 anni, nata a Padova, da 30 anni insegnante della scuola dell’infanzia a Carbonia, assessore della Pubblica istruzione, Politiche giovanili e Sport;

Paola Argiolas, 68 anni, nata a Carbonia, laureata in Amministrazione e Governo locale, assessore del Personale, Affari generali, Formazione, Decentramento e Trasparenza amministrativa.

La Giunta Massidda, dunque, è composta da sette assessori, tre scelti tra i quindici consiglieri eletti con la vittoria del ballottaggio di domenica 19 giugno (Carla Mario, Gian Luca Lai e Paola Argiolas) e quattro scelti come tecnici esterni al Consiglio comunale (Mauro Manca, Arianna Vinci, Emanuela Rubiu e Riccardo Cireddu).

I tre consiglieri nominati assessori si dimetteranno in Aula (art. 64, comma 1 e 2 del Testo Unico degli Enti locali: “1. La carica di assessore è incompatibile con la carica di consigliere comunale e provinciale. 2. Qualora un consigliere comunale o provinciale assuma la carica di assessore nella rispettiva giunta, cessa dalla carica di consigliere all’atto dell’accettazione della nomina, ed al suo posto subentra il primo dei non eletti”) e verranno surrogati con i primi tre dei non eletti nella stessa lista del Movimento 5 Stelle: Adolfo Lebiu 77 preferenze, Sabrina Soru 75, Mauro Careddu 69.

Questa è la nuova composizione del nuovo Consiglio comunale dopo la nomina degli assessori e le relative surroghe:

Sindaco: Paola Massidda.

Maggioranza – 15 consiglieri.

Movimento 5 Stelle 15 consiglieri: Manolo Cossu 352; Marco Antonio Serafini 248; Eleonora Cera 240; Silvia Pinna 227; Daniela Marras 168; Mauro Uccheddu 161; Maurizio Soddu 134; Matteo Piras 126; Angelo Rosas 94; Giorgio Santoru 94; Elio Loi 84; Massimiliano Zonza 82; Adolfo Lebiu 77; Sabrina Soru 75; Mauro Careddu 69.

Minoranza – 9 consiglieri.

Partito Democratico 4 consiglieri: Giuseppe Casti (candidato sindaco non eletto); Pietro Morittu 472 preferenze; Federico Fantinel 376, Ivonne Fraternale 313.

Partito dei Sardi 1 consigliere: Fabio Usai 867 preferenze.

Carbonia Possibile 2 consiglieri: Ugo Bruno Piano (candidato sindaco non eletto), Massimo Usai 208 preferenze.

Carbonia Unica 1 consigliere: Michele Stivaletta 307 preferenze.

Insieme per il rinnovamento 1 consigliere: Daniela Garau (candidata sindaco non eletto).