1 February, 2023
HomePosts Tagged "Erminio Meloni"

Acceso confronto ieri sera, tra minoranza e maggioranza, nel corso del dibattito sul PUL (Piano di Utilizzo dei Litorali), nel Consiglio comunale di San Giovanni Suergiu. I cinque consiglieri di minoranza alcuni minuti fa hanno diffuso un comunicato stampa, nel quale sottolineano di dover  «necessariamente premettere che nel corso degli incontri avuti e organizzati, in precedenza, con l’assessore competente ing. Pinna Giuseppe, sempre improntati al dialogo costruttivo, l’intera minoranza ha avuto modo di proporre legittimamente osservazioni e modifiche al suddetto piano, le quali, vista la bontà e la rilevanza delle stesse, palesata dallo stesso Assessore Pinna, hanno trovato pieno accoglimento e sono pertanto state tutte recepite all’interno del PUL come confermato da quest’ultimo durante la seduta di ieri sera. Circostanza questa che ci ha confortato, come minoranza, visto il nostro percorso in questi 5 anni improntato da sempre alla collaborazione e al sostegno di iniziative volte al benessere della nostra comunità».
«In tutto ciò la nota stonata e, alquanto imbarazzante, è stato l’atteggiamento ingiustificato oltre che irrispettoso dei ruoli istituzionali, della nostra Sindaca Elvira Usai la quale, al termine della richiesta legittima (e, peraltro, programmata da lei stessa!!!) di chiarimenti da parte di un esponente della minoranza sul primo punto in discussione (richiesta presentata da un privato cittadino) ha chiamato i presenti alla votazione, ignorando la richiesta di chiarimenti, privandoci così di poter votare con cognizionerimarcano Eloise Carboni, Valentina Cuccu, Antonio Fanni, Claudio Pistori ed Erminio Meloni –. Tutto ciò nell’incredulità generale, anche dell’assessore Pinna il quale ha provato a sollecitare una risposta, ma è stato immediatamente tacitato con il richiamo al voto. E per chiarire ogni dubbio, a precisa richiesta nostra, la Sindaca ha risposto con testuali parole: “Non avrete alcuna risposta alle vostre osservazioni, votiamo, votiamo.»
«Questi sono i modi, questo il metodo democratico, questo il rispetto istituzionale che la Sindaca ieri ci ha riservato come minoranzachiedono Eloise Carboni, Valentina Cuccu, Antonio Fanni, Claudio Pistori ed Erminio Meloni -?. Senza timore di smentita e per evitare che si tenti di strumentalizzare l’accaduto a proprio vantaggio, precisiamo che la richiesta di chiarimenti, oltre che pertinente, è stata formulata dall’esponente di minoranza in maniera composta e senza polemiche sterili, e ci avrebbe consentito di rispondere a quella rilevante porzione di compaesani che ci ha affidato l’importante ruolo in opposizione. E che oggi rimarranno privi di risposte. La discussione degli ordini del giorno, se si vuole il bene della comunità, deve avvenire in questo modo, con discussione aperta, con domande e risposte utili ai fini del voto. Niente di tutto ciò è accaduto ieri.
E non ne comprendiamo le ragioni. O forse sì.»
«Dinnanzi a tale spregio istituzionale abbiamo dovuto abbandonare la sedutaconcludono Eloise Carboni, Valentina Cuccu, Antonio Fanni, Claudio Pistori ed Erminio Meloni -. Con rabbia, rammarico e amarezza, perché il PUL lo avremmo certamente discusso ed approvato all’unanimità. Per noi tutti e per la nostra comunità. Questo era il nostro scopo, questa è la nostra missione in opposizione. Costruire non demolire. Ma da questo cono di luce la nostra Sindaca, in maniera deliberata e pianificata, ha deciso che noi come minoranza dovevamo sparire. L’abbiamo accontentata. Ora sarà fiera della sua condotta, un po’ meno forse i nostri compaesani.»

 

[bing_translator]

A distanza di sei mesi dalle elezioni, il gruppo di maggioranza “Riprendiamo il filo” ricandida Elvira Usai alla carica di sindaco di San Giovanni Suergiu.

Il 5 giugno 2016 Elvira Usai venne eletta con 2.006 voti, la maggioranza assoluta del 55,18%, precedendo Antonio Fanni, candidato della lista civica di centrosinistra “Progetto Comune”, fermatosi a 1.113 voti, il 30,61%, ed Erminio Meloni, candidato sindaco della lista civica “Unità cittadina”, che ha ottenuto 516 voti, il 14,19%.

Stamane abbiamo intervistato Elvira Usai.

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/10224540645411556

[bing_translator]

Il Consiglio comunale di San Giovanni Suergiu ha proceduto ieri sera alla surroga del consigliere di maggioranza dimissionario, Alessandro Massaiu, eletto con 154 preferenze il 5 giugno 2016 nella lista “Riprendiamo il filo” che ha vinto le elezioni con 2006 voti (55,18%), con il primo dei non eletti, Marco Lambroni (103 preferenze). La surroga tra Alessandro Massaiu e Marco Lambroni era già all’ordine del giorno della precedente seduta consiliare, tenutasi 48 ore prima, sciolta anzitempo per la mancanza del numero legale, determinata dall’assenza di tre assessori e del consigliere dimissionario e dall’abbandono dell’Aula da parte dei consiglieri di minoranza (il Consiglio è composto da 16 consiglieri più il sindaco e, a quel punto, in Aula erano rimasti 7 consiglieri più il sindaco, numero insufficiente a garantire il numero legale per lo svolgimento della seduta). Le assenze nelle file della maggioranza, in quella occasione, sono state rimarcate dai consiglieri di minoranza che hanno attaccato pesantemente il sindaco Elvira Usai.

Il clima anche ieri in Aula è stato molto acceso, con critiche particolarmente aspre da parte dei consiglieri della lista “Progetto Comune” e dell’unico consigliere della lista civica di Unità cittadina, Erminio Meloni, nei confronti della maggioranza e, soprattutto, del sindaco, Elvira Usai.

[bing_translator]

Nella diatriba tra la Pro Loco e l’Amministrazione comunale di San Giovanni Suergiu, che ha visto l’associazione turistica locale abbandonare le iniziative estive in aperta contestazione della distribuzione delle risorse stanziate per gli spettacoli estivi, si inserisce oggi, giorno di Ferragosto, Erminio Meloni, consigliere comunale di minoranza e componente del direttivo Pro Loco.

«La materia del contendere, se così vogliamo chiamarla – scrive Erminio Meloni in una nota -, è la delibera di Giunta n. 60 del 24.07.2017 avente come oggetto i contributi alle associazioni per le manifestazioni culturali e di spettacolo per il 2017. Presenti, oltre al sindaco, il suo vice avv. Marco Zusa, l’ing. Giuseppe Pinna, la dott.ssa Camilla Melis, il sig. Gianfranco Ghisu ed il dott. Giampiero Cabras che, con voti unanimi, ripartiscono 12.400 € nel seguente modo:

€ 1.500,00 alla Pro Loco per le feste patronali delle frazioni, la Pro Loco fa da tramite per l’assegnazione di 500,00 € a Palmas, 500,00 € ad Is Urigus e 500,00 € a Matzaccara;

€ 150,00 alla Pro Loco per manifestazione teatrale. La Pro Loco ha avuto l’incarico di pagare la SIAE ed il suolo pubblico, facendo risparmiare quasi il 50% all’amministrazione in virtù della convenzione nazionale UNPLI-SIAE;

€ 2.000,00 finanziamento diretto al COMITATO FESTA PATRONALE San Giovanni Battista;

€ 300,00 finanziamento diretto alle ACLI MANI AMICHE per la manifestazione “Sfila la tradizione”;

€ 300,00 finanziamento diretto all’ASSOCIAZIONE GIOCONDA per la manifestazione “La memoria del suono”;

€ 300,00 finanziamento diretto alla COMPAGNIA TEATRALE SA PRAMA;

€ 300,00 finanziamento diretto all’Associazione S’ARRIU DE IS FAINAS per la manifestazione “Note d’estate”;

€ 300,00 finanziamento diretto all’Associazione PALMAS VECCHIO per “Il giardino delle idee”;

€ 250,00 alla Pro Loco per pagare la navetta utilizzata per monumenti aperti e commissionata dall’amministrazione;

€ 500,00 alla Pro Loco, finanziamento devoluto sotto forma di manifestazioni estive ma finalizzato ai contributi dovuti ai carri allegorici e ai gruppi mascherati per la partecipazione al carnevale sangiovannese;

€ 6.500,00 (seimilacinquecento) finanziamento diretto all’Associazione PALMAS VECCHIO per manifestazioni estive.

Appare chiaro – aggiunge Erminio Meloni – che la Pro Loco non abbia ricevuto nessun contributo per la sua programmazione ma che sia stata utilizzata solo sporadicamente come passa carte in momenti di difficoltà e fatta fuori in modo poco elegante dalla ripartizione dei fondi. Credo che sia evidente a tutti la disparità di trattamento, non a caso qualcuno ha polemizzato giustamente, in modo agonistico e spiritoso, sul fatto che Palmas abbia battuto San Giovanni 7.300 a 4.100 € e che le altre frazioni, Is Urigus e Matzaccara, siano rimaste al palo, in fondo alla classifica, con 500,00 € a testa.»

«Aldilà della legittima distribuzione delle risorse – sottolinea ancora Erminio Meloni -, che comunque evidenziano chiaramente la volontà politica di questa amministrazione, si deve sapere che per quanto riguarda i finanziamenti che transitano nella Pro Loco, e quindi inseriti nel bilancio dell’associazione, pur non avendo nessun ritorno immediato, sarebbe stato un vantaggio per la gestione del 2018, in considerazione del fatto che la Regione Sardegna elargisce contributi alle Pro Loco nella misura del 15% rispetto al fatturato rendicontato. Pertanto, la Pro Loco, per il 2018, avrà un contributo regionale pari a € 360,00 (€ 2.400 x 0.15), che aiuteranno la programmazione delle manifestazioni del prossimo anno. Se l’amministrazione avesse fatto la scelta di far passare i finanziamenti riguardanti la delibera di Giunta n. 60 tramite Pro Loco, con la stessa destinazione, si avrebbe avuto un ritorno economico pari a € 1.860,00 (€ 12.400 x 0,15). Da qui la decisione della Pro Loco di informare la comunità sull’impossibilità di portare avanti la programmazione degli avvenimenti estivi per mancanza di fondi.»

[bing_translator]

Anche il segretario cittadino del circolo del Partito Democratico di San Giovanni Suergiu, Antonio Fanni, s’è dimesso ma, contrariamente a quanto è accaduto a Sant’Antioco, senza polemiche.

«Le mie dimissioni – ha dichiarato Antonio Fanni – sono un atto dovuto, giunte a seguito della sconfitta elettorale, senza polemiche o remore nei confronti del mio gruppo dirigente. In questo momento di gravi difficoltà in cui versa il Paese, preferisco lasciare i miei ruoli partitici per occuparmi principalmente alle questioni locali. È giusto, dopo parecchi anni alla guida del Pd – ha concluso Antonio Fanni – lasciare spazio ad altre figure disponibili a ricoprire tale ruolo.»

Antonio Fanni è stato candidato alla carica di sindaco alle elezioni amministrative del 5 giugno scorso, finendo nettamente sconfitto. La lista “Progetto Comune” che lo vedeva candidato sindaco ha ottenuto 1.113 voti, il 30,61%, quasi doppiata dalla lista “Riprendiamo il filo” che candidava ed ha eletto sindaco Elvira Usai, con 2.006 voti, il 55,18%. Al terzo posto è giunta la lista civica di “Unità cittadina” che candidava a sindaco Erminio Meloni, con 516 voti, il 14,19%.

Antonio Fanni 2

[bing_translator]

Camilla Melis

Tra cinque giorni, giovedì 23 giugno, si insedierà il nuovo Consiglio comunale di San Giovanni Suergiu, eletto lo scorso 5 giugno. Elvira Usai, candidata della lista“Riprendiamo il filo”, come è noto, è stata eletta con 2.006 voti, il 55,18%, precedendo nettamente, oltre ogni previsione, Antonio Fanni, candidato della lista civica di centrosinistra “Progetto Comune”, fermatosi a 1.113 voti, il 30,61%, ed Erminio Meloni, candidato sindaco della lista civica “Unità cittadina”, che ha ottenuto 516 voti, il 14,19%. Il nuovo Consiglio comunale che si insedierà giovedì 23 giugno, è composto da 11 consiglieri della lista civica del sindaco Elvira Usai, 4 della lista civica “Progetto Comune” e 1 della lista civica “Unione Cittadina”.

Tra gli eletti della lista “Riprendiamo il filo” che ha stravinto le elezioni, ci sono molti esordienti e ben cinque donne, con un’età media molto bassa.

La candidata più votata è Camilla Melis, 25 anni, laureata in Scienze dell’architettura all’Università di Cagliari e specializzanda in restauro, residente nella frazione di Palmas, premiata dagli elettori con ben 353 preferenze e scelta da Elvira Usai per ricoprire l’incarico di assessore del Turismo e dell’Ambiente.

«Ho deciso di far parte di questo progetto, in cui credo, costituito da un bellissimo gruppo di persone che ha raggiunto il risultato con un grande lavoro di squadra, e di mettere a disposizione di tutti le mie conoscenze e le mie capacità – dice molto emozionata Camilla Melis – per contribuire alla crescita del nostro paese. Faccio parte del mondo dell’associazionismo, che mi ha insegnato quanto sia importante la collaborazione per il raggiungimento di un obiettivo comune e, proprio con le associazioni, vorrei lavorare per poter “riprendere il filo” e ricucire pian piano un territorio fortemente frammentato.»

«Sono giovane e ho tanta voglia di crescere e imparare – aggiunge Camilla Melis – quindi da domani lavorerò a testa bassa per onorare la fiducia di ogni mio elettore e far cambiare idea a tutti quelli che non hanno avuto occasione di conoscermi.»

«Vorrei abbracciare una per una  le 353 persone che mi hanno dato fiducia e cercherò di farlo – conclude Camilla Melis -, ma sono sicura che il miglior ringraziamento sarà dimostrare, con il mio lavoro, giorno dopo giorno nei prossimi cinque anni, che hanno votato la lista e le persona giuste.»

Elvira Usai, prima donna sindaco, Camilla Melis, candidata più votata e le altre sei donne elette in Consiglio comunale (4 nella lista di maggioranza “Riprendiamo il filo”Barbara Forresu, Nadia Piras, Romina Amasio ed Alessandra Manca; 2 nella lista di minoranza “Progetto Comune”Eloise Carboni e Valentina Cuccu), complessivamente otto donne su 17 eletti (sindaco e 16 consiglieri), segnano un cambiamento “Rosa” nell’amministrazione del comune di San Giovanni Suergiu.

[bing_translator]

Sala consiliare San Giovanni Suergiu 1

Il nuovo sindaco di San Giovanni Suergiu, Elvira Usai, ha fissato per il 23 giugno, alle 17.30, la riunione d’insediamento del Consiglio comunale. All’ordine del giorno sono previsti il giuramento del sindaco e la presentazione della Giunta, la cui composizione verrà definita nei prossimi giorni.

Elvira Usai, candidata della lista“Riprendiamo il filo”, è stata eletta con 2.006 voti, il 55,18%, precedendo nettamente, oltre ogni previsione, Antonio Fanni, candidato della lista civica di centrosinistra “Progetto Comune”, fermatosi a 1.113 voti, il 30,61%, ed Erminio Meloni, candidato sindaco della lista civica “Unità cittadina”, che ha ottenuto 516 voti, il 14,19%. Il nuovo Consiglio comunale è composto da 11 consiglieri della lista civica del sindaco Elvira Usai, 4 della lista civica “Progetto Comune” e 1 della lista civica “Unione Cittadina”.

Lista “RIPRENDIAMO IL FILO”.

Camilla Melis 353 voti, Marco Zusa 340, Giuseppe Pinna 323, Gianfranco Ghisu 274, Barbara Forresu 209, Nadia Piras 193, Francesco Cocco 163, Alessandro Massaiu 154, Romina Amasio 148 voti, Alessandra Manca 136, Giampiero Cabras 132.

Lista “PROGETTO COMUNE”.

Antonio Fanni (candidato sindaco non eletto), Eloise Carboni 277 voti, Valentina Cuccu 230, Claudio Pistori 187.

Lista civica “UNITA’ CITTADINA”.

Erminio Meloni (candidato sindaco non eletto).

Elvira Usai è la prima donna eletta sindaco del comune di San Giovanni Suergiu.

[bing_translator]

Sala consiliare San Giovanni Suergiu 1

Elvira Usai, giornalista pubblicista, è il nuovo sindaco di San Giovanni Suergiu. La candidata della lista,“Riprendiamo il filo”, ha ottenuto 2.006 voti, per la maggioranza assoluta del 55,18%, precedendo Antonio Fanni, candidato della lista civica di centrosinistra “Progetto Comune”, fermatosi a 1.113 voti, il 30,61%, ed Erminio Meloni, candidato sindaco della lista civica “Unità cittadina”, che ha ottenuto 516 voti, il 14,19%. Il nuovo Consiglio comunale sarà composto da 11 consiglieri della lista civica del sindaco Elvira Usai, 4 della lista civica “Progetto Comune” e 1 della lista civica “Unione Cittadina”. A San Giovanni Suergiu hanno votato 3.723 dei 5.500 elettori aventi diritto, il 67,69%.

Vediamo ora le preferenze dei candidati alla carica di consigliere comunale e quindi gli eletti, in evidenza.

Lista “RIPRENDIAMO IL FILO” Candidato sindaco ELVIRA USAI (eletta sindaco)

Melis Camilla 353, Zusa Marco 340, Pinna Giuseppe 323, Ghisu Gianfranco 274Forresu Barbara 209Piras Nadia 193, Cocco Francesco 163, Massaiu Alessandro 154, Amasio Romina 148 votiManca Alessandra 136, Cabras Giampiero 132.

Lambroni Marco 103, Collu Mariano 100, Colella Michele 96, Zara Maria Giovanna 85, Spanu Valentina 59.

Lista “PROGETTO COMUNE” Candidato sindaco ANTONIO FANNI (eletto consigliere)

Carboni Eloise 277Cuccu Valentina 230Pistori Claudio 187.

Locci Angelo 174, Carusi Francesca 138, Camboni Alessia 118, Locci Maurizio 106, Piga Valentina 96, Basciu Matteo 88, Matteu Giancarlo 80, Piredda Francesco 73, Uccheddu Andrea 64. Cocco Massimiliano 57, Porru Marzia 49, Bullegas Marco Vinicio 47, Cogotti Matteo 43.

Lista civica “UNITA’ CITTADINA” Candidato sindaco ERMINIO MELONI (elenco consigliere)

Mei Mauro 133, Garau Giorgia 113, Sitzia Salvatore 67, Boi Gianluca noto Luca 55, Massa Pietro 47, Porcu Rossella 44, Deiana Giorgio 44, Locci Mariangela (nota Patrizia) 35, Steri Maria Francesca (nota Francesca) 33, Caddeo Alessio 31, Garau Nicoletta 23, Simbula Anna in Marras 22, Floris Gian Luca (noto Luca) 17, Sardu Samuele 10, Cocco Antonella 8, Zoa Giampiero (noto Piero) 8.

Elvira Usai è la prima donna eletta sindaco del comune di San Giovanni Suergiu. 

[bing_translator]

Elvira Usai, giornalista pubblicista, è il nuovo sindaco di San Giovanni Suergiu. La candidata della lista, “Riprendiamo il filo”, ha ottenuto 2.006 voti, per la maggioranza assoluta del 55,18%, precedendo Antonio Fanni, candidato della lista civica di centrosinistra “Progetto Comune”, fermatosi a 1.113 voti, il 30,61%, ed Erminio Meloni, candidato sindaco della lista civica “Unità cittadina”, che ha ottenuto 516 voti, il 14,19%. Il nuovo Consiglio comunale sarà composto da 11 consiglieri della lista civica del sindaco Elvira Usai, 4 della lista civica “Progetto Comune” e 1 della lista civica “Unione Cittadina”. A San Giovanni Suergiu hanno votati 3.723 dei 5.500 elettori aventi diritto, il 67,69%.

Elvira Usai è la prima donna eletta sindaco del comune di San Giovanni Suergiu. Elvira Usai viene da un’esperienza amministrativa nella parte iniziale della scorsa consiliatura, quando ha ricoperto gli incarichi di vicesindaco e assessore dei Servizi sociali della Giunta Palmas, dopo essere stata la più votata nella lista “Meglio Giovani”. Nove giorni dopo le elezioni regionali del 2013, nelle quali si candidò nella lista Comunidades che sosteneva la candidatura a governatore della scrittrice Michela Murgia, ottenendo 566 voti, il sindaco Federico Palmas, anche lui candidato alle elezioni regionali nella lista dei Riformatori sardi, le revocò le deleghe. Da allora Elvira Usai ha fatto una durissima opposizione al sindaco Federico Palmas, la cui scelta, come non era stato difficile prevedere, s’è rivelata un clamoroso errore politico che, di fatto, ha lanciato Elvira Usai verso la candidatura a sindaco e quindi all’elezione quasi plebiscitaria, raggiunta con la maggioranza assoluta dei voti.

Elvira USAI per Sardegna Possibile 1

[bing_translator]

DSC_8270

Salone dell’Auser di via Bellini pieno con diverse decine di persone sistemate sul piazzale esterno, ieri sera, a San Giovanni Suergiu, per il confronto pubblico tra i tre candidati alla carica di sindaco per le elezioni amministrative in programma domenica prossima, 5 giugno, organizzato dalle associazioni culturali Palmas Vecchio e S’Arriu de Is Fainas.

Antonio Fanni, candidato sindaco della lista “Progetto Comune”, Elvira Usai, candidata sindaco della lista “Riprendiamo il filo” ed Erminio Meloni, candidato sindaco della lista civica di “Unità cittadina”, hanno risposto alle 11 domande poste loro dal moderatore Giampaolo Cirronis, con a disposizione 4 minuti per ogni risposta, nel rispetto di un regolamento sottoscritto alla vigilia alla presenza del commissario straordinario.

Numerosi i temi toccati, dalla composizione delle liste alle difficoltà cui devono far fronte gli enti locali per la grande crisi socio-economica; dalle problematiche ambientali legate al sistema della raccolta differenziata e dei costi del servizio a carico dei cittadini, alle proposte per il rilancio di settori produttivi importanti per la comunità sangiovannese, quali piccola impresa ed artigianato, agricoltura, allevamento e pesca; dalle problematiche delle frazioni agli strumenti di pianificazione urbanistica, PUC e PUL; dalle carenze della pianta organica comunale ai servizi comunali, con specifico riferimento allo scuolabus; dalla destinazione delle strutture dell’ex Centrale di Santa Caterina, acquistata dal comune di San Giovanni Suergiu con un rilevante impegno finanziario circa 15 anni fa e mai utilizzata (l’idea iniziale era quella di farne un centro termale), anche perché il sito necessita di importanti interventi di bonifica, ai problemi del mondo associazionistico e a quelli della cultura.

E, in conclusione, un appello agli elettori per il voto di domenica.

Il confronto si è sviluppato per circa due ore, a lungo in un clima di fair play, ma non sono mancati i momenti caldi, con scambi di accuse su quanto fatto e non fatto nel passato, più o meno recente dai candidati (Erminio Meloni ha una lunga esperienza amministrativa alle spalle, iniziata nel 1978, e nell’ultima consiliatura sedeva sui banchi dell’opposizione; Elvira Usai s’è candidata per la prima volta cinque anni fa, ha ricoperto per tre anni il ruolo di vicesindaco ed assessore dei Servizi sociali della Giunta guidata da Federico Palmas che l’ha cacciata dopo la candidatura alle elezioni regionali del 2014 ed ha concluso la consiliatura all’opposizione; Antonio Fanni, esordiente, è il segretario cittadino del Partito Democratico), seguiti con grande partecipazione dal pubblico, nel quale erano presenti anche numerosi candidati e sostenitori delle tre liste.

Archiviato il confronto, i 3 candidati a sindaco e i 48 candidati alla carica di consigliere comunale, si sono già rituffati nella campagna elettorale porta a porta, per cercare di convincere gli elettori a sostenere le loro proposte. Ancora cinque giorni, si apriranno i seggi e domenica si concluderà il lavoro svolto negli ultimi 13 mesi dal commissario nominato dalla Giunta regionale dopo le dimissioni del sindaco Federico Palmas, coinvolto nell’inchiesta giudiziaria legata alla cosiddetta “Sindacopoli”.

DSC_8182 DSC_8181 DSC_8180 DSC_8179 DSC_8178 DSC_8177 DSC_8176 DSC_8175

DSC_8306 DSC_8303 DSC_8302 DSC_8301 DSC_8299 DSC_8298 DSC_8297 DSC_8296 DSC_8295 DSC_8294 DSC_8293 DSC_8292 DSC_8279 DSC_8278 DSC_8277 DSC_8276 DSC_8275 DSC_8274 DSC_8272 DSC_8271  DSC_8269 DSC_8266 DSC_8264 DSC_8263 DSC_8262 DSC_8261 DSC_8260 DSC_8259 DSC_8258 DSC_8257 DSC_8256 DSC_8254 DSC_8252 DSC_8251 DSC_8250 DSC_8249 DSC_8247 DSC_8246 DSC_8245 DSC_8244 DSC_8243 DSC_8242 DSC_8241 DSC_8240 DSC_8239 DSC_8238 DSC_8237 DSC_8236 DSC_8235 DSC_8233 DSC_8232 DSC_8231 DSC_8230 DSC_8229 DSC_8228 DSC_8227 DSC_8226 DSC_8225 DSC_8224 DSC_8223 DSC_8219 DSC_8218 DSC_8217 DSC_8213 DSC_8212 DSC_8211 DSC_8210 DSC_8209 DSC_8207 DSC_8206 DSC_8205 DSC_8204 DSC_8201 DSC_8199 DSC_8198 DSC_8197 DSC_8196 DSC_8195 DSC_8194 DSC_8193 DSC_8192 DSC_8191 DSC_8190 DSC_8189 DSC_8188 DSC_8187 DSC_8186 DSC_8185 DSC_8184 DSC_8183