29 May, 2023
HomePosts Tagged "Giovanni Pau"

[bing_translator]

Questa mattina, a partire dalle ore 6.00, a Sant’Antioco e Calasetta, i militari della stazione di Sant’Antioco, coadiuvati da 28 militari della Compagnia dei carabinieri di Carbonia, una squadra con unità cinofila dello Squadrone Eliportato Cacciatori Sardegna di Abbasanta e un’Unità cinofila del Nucleo di Cagliari, hanno eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare emesse lo scorso 3 febbraio dal GIP del Tribunale di Cagliari, nei confronti di quattro soggetti ritenuti a vario titolo responsabili di condotte illecite connesse alla consumazione di incendi boschivi, tentativi di incendio mediante la fabbricazione e l’utilizzo di armi da guerra, detenzione, porto e cessione di armi comuni da sparo clandestine e modificate, ricettazione di armi.

Si tratta di Christian Casula, pastore di 29 anni, residente a Calasetta, in località Cussorgia; Giovanni Pau, pescatore di 51 anni, ivi residente, coniugato; Vittorio Pau, pastore di 60 anni, celibe; Luigi Antioco Balia, 21 anni, di Sant’Antioco, celibe.

Christian Casula, Giovanni Pau e Vittorio Pau sono stati raggiunti da una misura di custodia cautelare in carcere, Luigi Antioco Balia è agli arresti domiciliari.

Il provvedimento recepisce le articolare risultanze investigative acquisite dai militari della stazione di Sant’Antioco nell’ambito dell’indagine “Fire Off” che ha consentito di individuare due distinti gruppi criminali che, agendo mediante azioni violente e minacciose, per futili motivi, effettuavano atti intimidatori per il raggiungimento delle proprie finalità, causando anche due distinti incendi boschivi.

Stamane a Giovanni Pau è stata sequestrata una carabina ad aria compressa, regolarmente detenuta, sulla quale verranno eseguiti, come disposto dall’Autorità giudiziaria, gli accertamenti tecnici volti ad individuare eventuali modifiche effettuate.

Altri due indagati, C.F. 25enne di Calasetta e P.B. 52enne coniugato, pastore, pregiudicato, sono stati sottoposti anch’essi a perquisizione domiciliare ed è stata loro notificata l’informazione di garanzia e sui diritti di difesa.

Giovanni Pau copia

Torna lo spettacolo dell’atletica leggera al campo polivalente di Via Balilla, a Carbonia, sabato 19 luglio 2014, a partire dalle ore 16.00, con il XV Meeting di atletica leggera Città di Carbonia – #Memorial Mirko Masala. I numerosi atleti iscritti gareggeranno presso la pista di atletica, intitolata al maestro Pinuccio Dettori, nella zona degli impianti sportivi di via Balilla (ingresso anche da via Roma).

La manifestazione, giunta alla sua quindicesima edizione, è organizzata dall’assessorato allo Sport del comune di Carbonia e dalle società ASD Atletica Cortoghiana – Carbonia e ASD Atletica Cortoghiana – Carbonia.

Alla manifestazione, indetta a livello regionale dalla #Fidal Sardegna (Federazione Italiana di Atletica leggera), parteciperanno, oltre ai circa 140 atleti delle due società organizzatrici, anche numerose società di atletica provenienti da tutta la Sardegna.

Le gare sono aperte a tutte le categorie, dagli esordienti (5 anni) ai Master (per atleti più avanti con gli anni) e prevedono quasi tutte le specialità dell’atletica leggera, dalle gare di velocità (50/100/200 metri), alle gare di resistenza (3.000 metri), sino al salto in alto, salto in lungo, salto con l’asta, lancio del giavellotto e del peso, per fare alcuni esempi.

Il Meeting sarà soprattutto un’ottima vetrina per le categorie giovanili (15-20 anni), che avranno occasione di farsi notare all’interno di una manifestazione promossa a livello nazionale.

«Siamo contenti di essere riusciti, anche per il 2014, ad organizzare questa importante manifestazione, dedicata ad uno sport in costante crescita in città – ha detto Fabio Desogus, assessore dello Sport del comune di Carbonia -. Sono tanti, infatti, gli sportivi e gli appassionati di atletica, e in particolare della corsa, che, ogni giorno, si allenano per passione, per fare movimento e per tenersi in forma. Anche attraverso questo Meeting, che ha sempre ottenuto importanti risultati di pubblico e di partecipazione da parte degli atleti, cerchiamo di valorizzare questa disciplina sportiva che, grazie all’impegno di tante società, porta lustro a Carbonia. L’Amministrazione comunale ringrazia le società ASD Atletica Cortoghiana – Carbonia e ASD Atletica Cortoghiana – Carbonia per la preziosa collaborazione.»

Tra gli atleti più attesi c’è sicuramente Giovanni Pau, confermatosi la scorsa settimana campione italiano Master dei 100 e 200 piani.

Giovanni Pau copia

Dopo i 100 Giovanni Pau (Sulcis Atletica Carbonia) ha vinto anche i 200 nei #Campionati italiani Master SM35 conclusisi ieri a Modena, con il tempo di 23″ netti. Un’altra atleta sarda, Nicoletta Dessì (Amsicora), ha conquistato tre medaglie d’oro, nel salto in lungo SF45 (4,42 metri), il salto triplo (10,06 metri) e il lancio del giavellotto (20,62 metri).

Sono saliti sul secondo gradino del podio ieri mattina Monica Dessì (Futura Cagliari Soloatletica), 29″50 nei 200 metri SF50, Silvana Vecchiattini (Ichnos Sassari), nel lancio del martello con maniglia corta (11,13 metri), e Walter Molino (Atletica Olbia), 2’02″25 negli 800 metri SM40. Bronzo per Piero Congia (Atl. Selargius), 31.19 metri nei 200 metri SM70, e Francesca Mariani (Delogu Nuoro), 8,32 metri nel salto triplo SF45.

25° posto per Roberto Boi (Sulcis Atletica Carbonia) nella gara SM45 800 piani in 2’31″68.

Giovanni Pau, campione mondiale in carica, dovrebbe partecipare ai prossimi campionati europei ma la sua partenza per la Turchia è in forse, per problemi economici e sta cercando il sostegno di uno o più sponsor.

Giovanni Pau copia

Giovanni Pau, portacolori della Sulcis Atletica Carbonia, si è confermato a Modena campione italiano master SM 35 dei 100 metri piani. L’atleta di Carbonia, già campione italiano e mondiale 2013 sui 100 e 200 metri, si è aggiudicato la gara dei 100 facendo fermare i cronometri sull’11″06 (vento favorevole di 0,6 metri al secondo) distanziando di quattro metri al secondo classificato. In batteria aveva corso in 11″19 (vento -0,4 metri al secondo).

Altri due atleti sardi, Ivan Spini (Amsicora) e Peppina Demartis (Shardana Sassari) hanno conquistato il titolo tricolore. Il primo si è imposto nel salto in alto SM45 con la misura di 1,77 metri; la seconda ha conquistato il titolo italiano sui 5 chilometri SF50, percorsi in 28’45″54.

Nella seconda giornata dei campionati sono arrivate per la Sardegna altre nove medaglie. All’argento sono approdati Donatella Saiu (Futura Cagliari Soloatletica) nei 1.500 metri SF45 (5’06″95), Flavio Casasola (Amsicora) nel lancio del disco SM50 (37,39) e Silvana Vecchiattini (Ichnos Sassari) nel lancio del peso SF55 (9,41). Solo medaglia di bronzo, risultato inferiore alle attese, nei 100 metri SF50 (13″84, vento +0,7 metri al secondo) per Monica Dessì (Futura Cagliari Soloatletica), così come per Gianna Birardi (Shardana Sassari) nei 100 metri SF55 (personale a 15″29, vento +1,4 metri al secondo), Rosanna Serradimigni (Ichnos Sassari) nel lancio del peso SF60 (6,94 metri), Walter Molino (Atletica Olbia) nei 1.500 metri SM40 (4’13″32), Patrizia Spillo (San Giovanni Sassari) nel lancio del peso SF50 (8,68 metri) e per il campione italiano del lancio del peso Marco Giacomini (San Giovanni) che nel lancio del disco SM50 ha scagliato l’attrezzo a 36,39 metri.

Altri risultati di oggi.
Donne. SF45 100: 6ª Paola Serra (Shardana Sassari) 13″85, 11ª Francesca Mariani (Delogu Nuoro) 14’73″40: 11ª Giuliana Carboni (Ichnos Sassari) 1’16″60. Marcia km. 5: 5ª Tiziana Secchi (I Guerrieri del Pavone Sassari) 32’01″98. Salto in lungo: 5ª Francesca Mariani (Delogu Nuoro) 4,02 metri. Lancio del peso: 7ª Cristiana Garofalo (Amsicora) 6,54 metri. Lancio del martello: 5ª Cristiana Garofalo (Amsicora) 18,18 metri. SF50 1.500 metri: 7ª Alba Carboni (Atletica San Giovanni) 5’35″80. Marcia km. 5: 4ª Paola Maglioli (Ichnos Sassari) 33’20″78.
Uomini. SM35 100 metri: 8° Marco Deriu (Atletica Olbia) 12’05″40. 1.500 metri: 17° Massimo Rossi (Sulcis Atletica Carbonia) 4’48″48. 5.000 metri: 11° Massimo Rossi (Sulcis Atletica Carbonia) 17’38″28. SM45 100: 29° Ignazio Melis (Sulcis Atletica Carbonia) 13″68. 400 metri: 20° Roberto Boi (Sulcis Atletica Carbonia) 1’04″99. 3.000 metri siepi: 4° Stefano Mori Ubaldini (Amsicora) 11’13″14. Lancio del disco: 4° Nicola Piga (Gonone Dorgali) 33,00 metri, 6° Daniele Manca (Ichnos Sassari) 22,73 metri. SM50 100 metri: 12° Attilio Baldussu (Atletica Dolianova) 12″82. 400 metri: 11° Franco Zara (Atletica San Giovanni) 1’01″15. Lancio del disco: 4° Sebastiano Renato Sanna (Atletica San Giovanni) 34,93 metri, 9° Fabrizio Carboni (Shardana Sassari) 19,22 metri. Lancio del martello: 4° Flavio Casasola (Amsicora) 35,63 metri, 7° Mario Cabizza (Ichnos Sassari) 20,69 metri. SM55 1.500: 7° Antonello Vargiu (Futura Cagliari Soloatletica) 4’56″51, 10° Sergio Fulgheri (Sulcis Atletica Carbonia) 5’15″18. SM60 100: 7° Gabriele Valle (Shardana Sassari) 13″74. 1.500: 9° Efisio Usai (Sulcis Atletica Carbonia) 5’35″71. SM70 100: 7° Piero Congia (Atletica Selargius) 15″27. SM75 Lancio del disco: 8° Silvio Garofalo (Amsicora) 17,62 metri.

Il Municipio di Carbonia.

Il Municipio di Carbonia.

 

Si sono svolti dal 18 al 21 dicembre gli appuntamenti organizzati a Carbonia per ricordare il 75° anniversario della città. L’Amministrazione comunale in collaborazione con numerose associazioni cittadine ha proposto una serie di interessanti che hanno coinvolto studenti associazioni e cittadini.

Per celebrare il compleanno di Carbonia l’Istituto Angioy ha voluto inaugurare l’Aula Magna il 18 dicembre. Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco Giuseppe Casti, il Vicesindaco Maria Marongiu e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Lucia Amorino. Il Sindaco nel suo intervento ha auspicato che la grave crisi economica che sta attraversando il nostro paese non faccia perdere agli studenti e ai giovani la speranza e la volontà di lavorare per la rinascita di Carbonia, poiché dal loro impegno, soprattutto nel settore sociale e nella politica, dipende il futuro della nostra Città.

Il Sindaco, insieme ad alcuni esponenti della Giunta e del Consiglio comunale si sono poi recati presso il Salone Velio Spano, dove hanno preso parte alla visione di diverse proiezioni cinematografiche sulla nascita di Carbonia. Il Sindaco ha voluto ricordare l’importanza dello studio e del recupero della nostra storia, costruita sull’impegno di tanti minatori che hanno dato la vita per lo sviluppo di Carbonia.

A partire dalle ore 11.00 si è poi tenuta la celebrazione istituzionale, presso la sala Polifunzionale di Piazza Roma, dove sono stati premiati gli studenti promossi con 100/100 nell’anno scolastico 2012/2013 e Giovanni Pau, al quale è stato riconosciuto il titolo di sportivo dell’anno, in virtù della sua importante carriera nel settore dell’atletica leggera e per essersi classificato, quest’anno, al primo posto ai Word Master Game a Torino nei 100 metri (campione del mondo master).

Sempre nella giornata di mercoledì 18 dicembre, a partire dalle ore 18.00, presso l’Aula Consiliare, ha preso avvio la prima edizione della rassegna di teatro Civile e della Memoria “Teatro per la Città”. La rassegna è proseguita sino al 21 dicembre con spettacoli teatrali, letture e dibattiti, svoltisi presso il Teatro Centrale di Piazza Roma e il Teatro di Bacu Abis.

Tra le iniziative rientranti nei festeggiamenti per l’anniversario della Città ricordiamo il Convegno Internazionale Diritto Minerario nell’Europa del Carbone, svoltosi il 19 e 20 dicembre presso la sala Convegni del Museo del Carbone nella Grande Miniera di Serbariu a cui hanno partecipato diversi ospiti di livello internazionale. Il 19 dicembre alle ore 18.30 si è svolto presso il Teatro Centrale il concerto per festeggiare il 25° anniversario del coro Collegium Musicum Claudio Monteverdi diretto dalla maestra Angelina Figus. Hanno partecipato all’evento: il Collegium Musicum “Claudio Monteverdi“ Carbonia, il Coro Polifonico Santa Cecilia Carbonia e il Coro Polifonico “Caterina Cittadini“ Cortoghiana.

Nella giornata del 21 dicembre alle ore 10.00 presso la Biblioteca comunale è stato presentato il libro “Carbonia – Romanzo minerario, Storie di vita, di lotta e di sport”, di Antonello Pirotto.

Come più volte sottolineato dal sindaco Giuseppe Casti le iniziative di quest’anno si sono svolte all’insegna della sobrietà a dimostrazione che, anche in momenti difficili e in collaborazione con le associazioni locali, è possibile organizzare eventi di buon livello in grado di offrire ai cittadini proposte di qualità.

Giovanni Pau, portacolori della Sulcis Atletica Carbonia, si è imposto a Torino nella gara dei 100 metri piani dei World Masters Games, in altre parole i campionati mondiali master di atletica leggera. Giovanni Pau, 38 anni, da qualche anno affetto da diabete, ha sbaragliato il campo dei concorrenti nella categoria M35, con il tempo di 11″20, precedendo i russi Ivan Zaitcev (11″27) e Pavel Bubnov (11″30), il venezuelano Anibal Gamez (11″55), lo svizzero David Erad (11″80, il francese Loris Menoni (12″18), l’inglese Pietro Davey (12″44) e, infine, il tedesco Jorg Thiele (12″52).

L’atleta di Carbonia si era presentato a questi giochi fresco neo campione italiano sulle due distanze brevi dei 100 e dei 200, ottenute ad Orvieto, con i tempi di 11″05 (miglior di 15 centesimi rispetto al tempo che gli ha regalato il titolo iridato) e 23″27.

Giovanni Pau è stato anche da giovanissimo un grande talento dell’atletica sarda, scoperto e allenato per anni da Amedeo Avanzato. Ha sempre continuato ad allenarsi con grande impegno e professionalità ed ora, nonostante il diabete, sta dimostrando di essere atleta di assoluto valore ed i risultati raggiunti ripagano tutti gli sforzi compiuti e quelli che sicuramente continuerà a fare ancora per molti anni.