1 February, 2023
HomePosts Tagged "Giuseppe Medda"

Venerdì sera i locali di S’Unda Manna, al porticciolo turistico di Sant’Antioco, è stata presentata l’Antiochense, squadra che lunedì scorso ha iniziato la preparazione in vista del prossimo campionato di 1ª categoria.

La società, guidata dal presidente Francesco Pani, ha scelto la strada della continuità, confermando quasi interamente l’organico che nella scorsa stagione ha fatto molto bene dopo un avvio disastroso, caratterizzato da cinque sconfitte consecutive (dalla sesta giornata, dopo l’arrivo in panchina di Cristian Serra, l’Antiochense ha viaggiato a mille, 5 punti avanti alla stessa Verde Isola che ha vinto il derby d’andata). E ha effettuato alcuni inserimenti che sembrano destinati a rendere la squadra ancora più competitiva, tra i quali spiccano Devid Pinna, proveniente dalla Verde Isola, ed Oriano Melis, una lunga esperienza in carriera con la maglia del Cortoghiana.

La rosa

Portieri: Daniele Bove, Lorenzo Cinus e Pietro Paulis.

Difensori: Cristiano Cauli, Jacopo Falletto, Marco Landis, Giorgio Madeddu, Francesco Frau, Alessandro Frau, Flavio Cabras.

Centrocampisti: Lorenzo Fois, Marco Foddi, Giuseppe Medda, Davide Farris, Nicolò Melis, Francesco Medda, Davide Gherardini.

Attaccanti: Andrea Lorrai, Edrian Cimmino, Fabrizio Casu, Gabriele Sabiu, Marco Bullegas, Devid Pinna, Giovanni Congiu, Massimo Pilloni, Oriano Melis, Alessandro Caredda, Nicolò Serpi.

Staff tecnico
Cristian Serra, Giovanni Falessi, Gabriele Federico

Dirigenti
Presidente: Francesco Pani

Presidente onorario: Maurizio Matta

Direttore sportivo: Mariano Gala

Segretaria: Gabriella Congiu

Direttore generale: Gianfranco Piras

Dirigenti: Gigi Serpi, Angelo Lillu, Maurizio Uccheddu, Giorgio Matta, Angelo Sanna, Patrizia Cadeddu, Luca Lillu.

 

 

 

[bing_translator]

Le sconfitte della capolista Idolo (con il Sant’Elena), di Villacidrese, Buddusò e Cortoghiana, ed il pareggio del Gonnosfanadiga, rimescolano le carte nella parte della classifica del girone A del campionato di Promozione regionale. La caduta delle grandi è salutata con soddisfazione dalla Monteponi che (priva dello squalificato Samuele Curreli) ha travolto l’Andromeda, 3 a 0, con un goal di Giacomo Ariu ed una doppietta di Andrea Renzo Iesu, e ricomincia a sperare nella grande rimonta. La seconda e la terza posizione sono ancora lontane (il Sant’Elena a 9 punti, il Buddusò a 8), a 9 giornate dalla fine della stagione regolare, ma per una Monteponi che fosse capace di un rendimento regolare ad alto livello, con un Samuele sempre a disposizione, forse ancora raggiungibili…

Il derby del Sulcis tra Villamassargia e Cortoghiana, come all’andata, è stato vinto meritatamente dalla squadra di Titti Podda, con un netto 2 a 0, reti di Michel Milia e Davide Piras. I derby quest’anno, in campionato, sono stati indigesti alla squadra di Marco Farci, che in quatto partite ha raccolto un solo punto, all’esordio stagionale, al Monteponi di Iglesias, e non ha segnato neppure un goal (0 a 0 a Iglesias, 0 a 1 nel ritorno; 0 a 3 in casa e oggi 2 a 0 in trasferta, con il Villamassargia).

La capolista Idolo è stata sconfitta sul campo del Sant’Elena, con un netto 3 a 1; la Villacidrese ha perso 1 a 0 ad Arborea ed è stata scavalcata al secondo posto dal Sant’Elena; il Buddusò ha visto interrotta la sua lunga serie di vittorie consecutive, battuto 1 a 0 sul campo del Tortolì; il Gonnosfanadiga non è andato al di là dell’1 a 1 sul campo del fanalino di coda della classifica Selargius.

Sugli altri campi, il Tonara ha travolto il Seulo 2010, 4 a 0, e l’Orrolese ha espugnato il campo della Sigma De Amicis 1979, 3 a 1,

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, dopo la sentenza del giudice sportivo che ha dato partita persa sia alla Tharros sia al Calcio Capoterra dopo la rissa verificatasi domenica scorsa nel confronto diretto, la capolista Tharros, decimata dalle squalifiche, oggi non è andata al di là dell’1 a 1 a Sadali ed ora l’Atletico Narcao, corsaro sul campo della Nuova San Marco, a Cabras, con un pesante 3 a 0 (doppietta di Michele Foglia e goal di Giordano Borelli), lanciatissimo, è a soli due punti dalla vetta. Il Calcio Capoterra, pure decimato dalle squalifiche, è stato travolto a Santa Giusta, 3 a 0, e sorpassato in classifica. Ha perso anche la Fermassenti, in casa, il derby con l’Atletico Villaperuccio (goal di Eros Virgilio per la Fermassenti, Nicola Trogu e Nicola Uccheddu per l’Atletico Villaperuccio) che continua la sua crescita e la risalita in classifica (ha raggiunto l’11° posto con 27 punti). Ha perso di misura in trasferta l’Antiochense, 3 a 2, sul campo della Virtus Villamar.

Sugli altri campi, la Virtus San Sperate ha battuto 2 a 1 il Gergei; Gioventù Sportiva Samassi e Libertas Barumini hanno pareggiato 1 a 1; La Freccia Parte Montis ha travolto la Francesco Bellu Terralba, 4 a 2.

[bing_translator]

Si è conclusa con un’autentica beffa, per la Monteponi, la trasferta sul campo della capolista Idolo. Passata in vantaggio dopo soli 10′ con un goal del solito Samuele Curreli (sesto centro personale in cinque partite), la squadra di Fabio Piras ha controllato la reazione dell’Idolo per tutto il primo tempo e nella parte iniziale del secondo, fino a quando è rimasta in dieci uomini per l’espulsione di Sebastian Lamacchia. A quel punto, l’Idolo ha conquistato un calcio di punizione da posizione propizia ed ha pareggiato con Pietro Staffa. E a soli 4′ dalla fine, è arrivata la beffa del sorpasso arzanese, su calcio di rigore, trasformato da Lamin Jammeh. La Monteponi ha terminato la partita in 9 uomini per l’espulsione del portiere Mariano Atzeni.

La terza giornata di ritorno ha registrato le brillanti vittorie di Cortoghiana (ora quarta in classifica con Sant’Elena e Buddusò) e Villamassargia, su Tortolì ed Arborea. La squadra di Marco Farci ha compiuto una vera e propria impresa, rimontando un goal quando si trovava in 9 uomini contro 11 per le espulsioni di Giorgio Madeddu ed Andrea Bove. A metà ripresa Marco Foddi ha pareggiato su calcio di rigore e nelle battute finali è stato il bomber Devid Pinna a firmare il goal della clamorosa vittoria.

Il Villamassargia s’è imposto nettamente sull’Arboream una delle formazioni più in forma, con il punteggio di 3 a 1. La squadra di Titti Podda ha sbloccato il risultato in avvio con un calcio di rigore di Michel Milia. L’Arborea è rimasta in dieci uomini ad una manciata di minuti dal riposo, per l’espulsione di Luca Peddoni. Con l’uomo in più il Villamassargia è andato in goal altre due volte, con il 18enne Enrico Ardau e solo nel finale, a risultato ormai acquisito, l’Arborea ha realizzato il goal della bandiera con Paolo Atzeni, su calcio di rigore.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, le quattro squadre sulcitane hanno riscattato la giornata nera precedente che le aveva viste tutte sconfitte. Tre hanno vinto in casa, Atletico Narcao, Atletico Villaperuccio ed Antiochense, la quarta ha pareggiato in trasferta, la Fermassenti.

L’Atletico Narcao ha rifilato un rotondo 4 a 0 al Calcio Capoterra, nello scontro tra vicecapolista. Di Alessio Farci, Michele Foglia (doppietta) e Daniel Manca i 4 goal. L’Atletico Villaperuccio ha rifilato un pesante 5 a 2 alla Virtus Villamar, con le doppiette di Fabio Pinna e Chicco Trogu ed un goal di Miali. Di Emanuele Cotza ed Alessio Uras i goal della squadra ospite. L’Antiochense ha compiuto la vera impresa della giornata, conquistando la prima vittoria casalinga stagionale contro la capolista Tharros, con un autogoal ed un goal di Giuseppe Medda. Per la capolista ha segnato Alessandro Tocco. Nonostante i 3 punti, la classifica dell’Antiochense resta assai complicata.

La Fermassenti, infine, ha pareggiato 2 a 2 sul campo della Gioventù Sportiva Samassi, con goal di Diallo Alseny. Di Gabriele Concas (ex Carbonia) il goal della squadra campidanese

[bing_translator]

Al F Beach di Co’ Cuaddus di fronte al meraviglioso, suggestivo e beneaugurante panorama, l’Antiochense calcio ha presentato la squadra che parteciperà al campionato regionale di 2ª categoria.
Decimi nel 2017, terzi nel 2018, alla conclusione del triennio dalla loro costituzione, i lagunari si presenteranno al prossimo campionato con una squadra competitiva.
Alcuni abbandoni per motivi di lavoro o di studio sono stati ben compensati da arrivi di qualità ed esperienza quali Valerio Uras, Massimo Pilloni, Giuseppe Medda, Michele Fiori, Riccardo Pisu.
Da registrare inoltre i rientri di Sergio Piloni, Gian Luca e Francesco Reina oltre ad alcuni giovani interessanti provenienti dal settore giovanile antiochense.
Confermati i mister Alessandro Perra e Tore Unali.
Lo staff dirigenziale è fermamente convinto che tutti contribuiranno a partecipare ad un campionato da protagonisti.