16 September, 2021
HomePosts Tagged "Luigi Biggio" (Page 3)

[bing_translator]

«Si renda nominativo l’utilizzo del buono spesa previsto dal bando coperto dai fondi stanziati dal Governo, per tutti quei cittadini in difficoltà a seguito dell’emergenza Covid-19, al fine di evitare situazioni per le quali i predetti buoni spesa possano venire ceduti o addirittura venduti dagli assegnatari a terze persone, di fatto lucrando sulla pelle di chi ha reale bisogno.»

E’ la proposta avanzata oggi da sei consiglieri di minoranza del comune di Iglesias, Luigi Biggio, Simone Saiu, Federico Garau, Francesca Tronci, Bruna Moi e Alberto Cacciarru, al comune di Iglesias ed al relativo settore di competenza.

«La propostaaggiungono i sei consiglieri di minoranzanasce dal fatto che numerosi Comuni stanno provvedendo all’applicazione di tale criterio, con annessa presentazione di documento di identità che, una volta esibito, danno la possibilità di utilizzo di tale buono. Speriamo possa essere un utile deterrente contro lo sciacallaggio dei buoni spesa che, per l’assenza di controlli delle domande in entrata, rischiano di finire nelle mani di chi oggi non ha bisogno realmente di tale assistenza, creando dunque la concreta possibilità di un lucro a discapito di tutti quei cittadini che, pur avendo inoltrato la domanda, ma soprattutto essendo in possesso di tutti i requisiti richiesti, rischiano il non ingresso all’interno della graduatoria per l’assegnazione di tale bonus. Speriamo vivamente che l’amministrazione non sottovaluti questa nostra richiesta e che possa il prima possibile effettuare tutti i controlli sulle domande effettuate dai vari richiedenticoncludono Luigi Biggio, Simone Saiu, Federico Garau, Francesca Tronci, Bruna Moi e Alberto Cacciarru -. In un momento di così grande importanza, è necessario che nessun cittadino in stato di reale bisogno venga lasciato indietro.»

[bing_translator]

Questa mattina, a Iglesias, si è tenuta una prima riunione in videoconferenza, con il Sindaco, il presidente del Consiglio comunale ed i capigruppo consiliari.

Nel corso della riunione, sono state discusse le iniziative messe in campo dal Governo per affrontare l’emergenza sanitaria ed economica, con le risorse riservate agli Enti locali ed in particolare al comune di Iglesias.

«In questo momento è necessario avere la massima condivisione ed unità sulle importanti decisioni e responsabilità che siamo chiamati ad assumerci. In questo senso, l’atteggiamento di tutto il Consiglio comunale nelle sue rappresentanze è encomiabile», hanno messo in evidenza il Sindaco ed il presidente del Consiglio.

Nella foto: Mauro Usai, Daniele Reginali, Federico Garau, Valentina Pistis, Luigi Biggio ed Alessandro Pilurzu (ha partecipato anche Alberto Cacciarru).

[bing_translator]

«Troviamo assurdo quanto accaduto in merito alla gestione delle elezioni per il rinnovo dei nuovi Comitati di Quartiere, messa in campo dall’attuale Giunta di centrosinistra. L’avere individuato un calendario per le consultazioni dove diversi elettori saranno chiamati ad esprimere il proprio voto in giorni lavorativi, denota una scelta politica atta a non mettere nella giusta condizione i cittadini di poter partecipare in un numero congruo. In un momento storico dove registriamo un’enorme difficoltà ad attrarre gli elettori, anche per consultazioni di livello superiore quali politiche, regionali e amministrative, ci chiediamo come si possa solo immaginare di individuare i rinnovi dei comitati di quartiere in giorni differenti rispetto al fine settimana. Non solo, la scelta di prevedere come sito per alcune votazioni il Centro direzionale risulterà un ulteriore freno per la partecipazione popolare, sarebbe stato evidentemente più opportuno individuare locali adatti nei singoli rioni periferici cittadini, al fine di consentire maggiore facilità di accesso agli abitanti che saranno costretti a percorrere diversi chilometri per potersi recare alle urne.»

I consiglieri comunali Luigi Biggio, Simone Saiu, Valentina Pistis, Luisella Corda, Alberto Cacciarru, Federico Garau, Francesca Tronci e Bruna Moi contestano la gestione delle elezioni per il rinnovo dei nuovi Comitati di Quartiere de comune di Iglesias, messa in campo dall’attuale Giunta di centrosinistra.

«Dispiace inoltre che la calendarizzazione sia stata decisa unilateralmente dalla Giunta, senza una minima consultazione della Commissione competente, tantomeno del Consiglio comunale e della minoranza, quest’ultima relegata, come sempre accade, a semplice spettatrice delle decisioni che arrivano, solo ed esclusivamente, dal terzo piano del centro direzionale di via Isonzo – aggiungono gli otto consiglieri di minoranza -. Peraltro, per risultare valide, le suddette consultazioni, dovranno almeno raggiungere il quorum di affluenza del 10% degli aventi diritto ma è facile immaginare come questo risulterà estremamente complesso, considerate le scelte evidenziate che avranno solamente l’effetto di far precipitare la partecipazione popolare. Al notevole e colpevole ritardo con cui sono state messe in atto le operazioni di convocazione delle elezioni, oltre un anno dall’insediamento del nuovo Consiglio comunale, appare scontato il grave rischio che a settembre potremo assistere a un “nulla di fatto” che non garantirà la costituzione dei nuovi comitati, strumenti molto utili per dar voce ai singoli rioni e alle periferie. Quanto detto risulterà un ulteriore schiaffo soprattutto alle frazioni cittadine che, nonostante siano state decisive per l’affermazione del sindaco Usai, si vedono come sempre coccolate durante le campagne elettorali, salvo poi terminare mestamente nel dimenticatoio a elezioni avvenute – concludono gli otto consiglieri di minoranza -. A questo comunicato, seguirà un’interrogazione urgente al Sindaco e all’assessore competente, da esitare nel prossimo Consiglio comunale utile.»

[bing_translator]

L’ex sindaco Luigi Perseu (Pro Sardinia Unione di Centro) è stato il candidato più votato nelle 32 sezioni del comune di Iglesias, con 994 preferenze; alle sue spalle, ad una manciata di voti, il consigliere regionale uscente Gianluigi Rubiu (Fratelli d’Italia), 989; il consigliere comunale Simone Pinna (Campo Progressista Sardegna) si è classificato al terzo posto, 926, seguito da Angela Scarpa (Pro Sardinia Unione di Centro) con 748. Seguono, nell’ordine di preferenze: Pietro Cocco (Partito Democratico) 660; Michele Ennas (Lega) 549; Simonetta Ulargiu (Partito Democratico) 491; Luigi Biggio (Forza Italia) 420; Fabio Enne (Partito dei Sardi) 263; Patrizia Mattioni (Riformatori Sardi) 243; Andrea Tunis (Sardegna20Venti) 241; Rita Melis (Sardi Liberi) 238; Paolo Zandara (M5S) 199; Renato Tocco (Autodeterminatzione) 181; Alberto Pani (Liberi e Uguali Zedda Presidente) 176; Luca Pizzuto (Liberi e Uguali Zedda Presidente) 150; Ilaria Ottavia Pisu (Partito Democratico) 146; Giuseppe Casti (Partito Democratico) 144; Paolo Aureli (Sardi Liberi) 132; Fabio Usai (4 Mori Solinas Presidente); Laura Cappelli (Sardegna20Venti) 108: Monica Atzori (Lega) 104; Claudia Cannas (M5S) 103.

Allegate le preferenze di tutti i 96 candidati delle 24 liste e i risultati dei 7 candidati alla carica di Presidente e delle 24 liste nelle 32 sezioni.

[bing_translator]


Domani, venerdì 25 gennaio, alle 16.00, in Piazza Roma, a Carbonia, Forza Italia terrà una conferenza stampa per illustrare le iniziative che, in occasione dei 25 anni dalla fondazione del movimento di Silvio Berlusconi, daranno luogo ad una nuova mobilitazione nei territori per rilanciare i temi e i valori del programma del centro-destra. Saranno presenti i candidati, Luigi Biggio, Claudia Cannas, Maurizio Cucchiara e Claudia Mariani, alle elezioni regionali del 24 febbraio della circoscrizione di Carbonia-Iglesias.

[bing_translator]

Luigi Biggio, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale a Iglesias, guida la lista di Forza Italia presentata nella circoscrizione elettorale di Carbonia Iglesias, nella coalizione di centrodestra che candida alla carica di governatore Christian Solinas, per le prossime Regionali del 24 febbraio. In lista ci sono anche Claudia Cannas, Maurizio Cucchiara ed Anna Mariani.

[bing_translator]

«Sulla questione sanità, nello specifico la situazione del laboratorio analisi, si sta facendo, a mio modo di vedere, un po’ di confusione e forse si tende ad estremizzare troppo. Credo, ragionando a mente fredda, che dovremo aspettare qualche giorno per comprendere se il servizio potrà riprendere in maniera corretta ed esaustiva come promesso, qualche giorno fa, dal Presidente della Regione.»

Lo scrive, in un post pubblicato nel suo profilo Facebook, Luigi Biggio, capogruppo di Forza Italia nel Consiglio comunale di Iglesias.

«Nel frattempo, per testare il buon funzionamento dei macchinari, si sta procedendo a delle verifiche incrociate con il laboratorio di Carbonia, questo significa che ancora non possiamo essere certi dell’efficenza di quello del Santa Barbara – aggiunge Luigi Biggio -. In questi giorni ho manifestato il desiderio di proporre azioni comuni perché reputo che, sui servizi sanitari, sia necessario svestire le casacche nell’obbietto di trovare soluzioni concrete, visto che la questione è di grande importanza per la nostra città e il territorio circostante. Auspico, come stabilito dalla conferenza dei capigruppo, che d’ora in avanti, ogni qual volta ci sia necessità di produrre delle azioni a tutela della nostra sanità, qualunque esse siano, vengano condivise tra le diverse parti, coinvolgendo tutti i gruppi politici come già accaduto in passato.»

«Non sono in campagna elettorale, non ho velleità di nessun genere perché questa sarà la mia ultima esperienza in Consiglio comunale, vorrei percorrere questi ultimi cinque anni a servizio della città portando risultati tangibili ma pretendo massimo rispetto e coinvolgimento ogni qual volta ci sia da mettersi in gioco per il bene comune – conclude Luigi Biggio -. Chi ha orecchie per intendere, intenda.»

[bing_translator]

Cinque consiglieri di minoranza, Valentina Pistis (Cas@ Iglesias), Roberto Frongia (Rifornatori sardi), Luigi Biggio (Forza Italia); Simone Saiu (Forza Italia) e Alberto Cacciarru (Iglesias in Comune), dopo gli sviluppi assunti dall’emergenza sanità questo pomeriggio, hanno formalizzato al presidente del Consiglio comunale di Iglesias, Daniele Reginali, la richiesta di anticipazione della conferenza dei capigruppo, convocata per il 27 agosto, a martedì 21.

Il presidente del circolo cittadino dei Riformatori Sardi per l’Europa, Paride Reale, inoltre, ha chiesto alla ASSL di Carbonia, di poter effettuare un sopralluogo presso il presidio ospedaliero Santa Barbara, per conoscere lo stato dei luoghi e cosa impedisce il mantenimento del servizio di laboratorio ad Iglesias. 

[bing_translator]

Quattro consiglieri comunali di minoranza al comune di Iglesias, Valentina Pistis, Luigi Biggio, Simone Saiu ed Alberto Cacciarru, hanno presentato una mozione sulla “Riorganizzazione della Macchina Amministrativa e Smart City”.

La mozione, qualora venisse approvata dal Consiglio comunale, impegnerebbe la Giunta affinché si attivi per:

  • programmare una poderosa azione di riorganizzazione della macchina amministrativa, in linea con i principi costituzionali e nel rispetto delle regole e del buon governo;
  • proporre Iglesias come driver di tutto il territorio del Sulcis-Iglesiente-Guspinese, creando una strategia complessiva di ripresa e studiando insieme ai Ministeri un Piano di Rinascita condiviso che guardi concretamente all’innovazione, alla ricerca e allo sviluppo turistico e agricolo.