25 September, 2022
HomePosts Tagged "Marco Basciu"

[bing_translator]

La Seconda commissione, presieduta da Alfonso Marras (Riformatori sardi), ha svolto una serie di audizioni sulla proposta di legge n. 16 (Comandini e più) recante disposizioni in materia di prevenzione e contrasto ai fenomeni di bullismo e del cyber bullismo. Il testo del provvedimento aveva ricevuto il via libera unanime dalla commissione al termine della scorsa legislatura ed è stato quindi ripresentato dai consiglieri del Partito democratico in quella in corso.

Un giudizio sostanzialmente positivo sulla proposta normativa è stato espresso dalla garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, Grazia Maria De Matteis, che ha proposto l’introduzione in legge di incentivi a favore delle famiglie che denunciano casi di bullismo, nonché interventi di sostegno rivolti non solo alle vittime ma anche agli autori delle sopraffazioni fisiche e psicologiche. «Il bullismo è un fenomeno in crescita – ha affermato la garante – ed auspico la formazione di un osservatorio regionale permanente e una sempre maggiore attenzione per la prevenzione».

Più critico il direttore generale dell’ufficio scolastico regionale, Francesco Feliziani, che ha manifestato perplessità sull’approccio al problema («il bullismo deve essere trattato con l’insieme dei problemi che caratterizzano l’adolescenza») ed ha evidenziato la scarsità dello stanziamento previsto (250mila euro l’anno). «Le risorse non sono sufficienti – ha concluso Francesco Feliziani – e suggerisco un approccio multifunzionale ed un rafforzamento dei punti di ascolto nelle scuole della Sardegna».

Le associazioni delle famiglie “Nova Civiliatas” (Alberto Agus e Marco Basciu) e “Cammino” (Sabrina Saba) non hanno nascosto dure critiche al testo lamentando l’assenza di ruolo per le famiglie nella proposta normativa («auspichiamo una nuova legge con altre basi e altri principi fondati»). L’avvocato Marco Basciu ha inoltre denunciato un’autentica copiatura della proposta legislativa da quella approvata in Regione Piemonte ed ha polemizzato vivacemente con il primo firmatario della Pl. 16, Piero Comandini (Pd), che ha escluso categoricamente una tale eventualità

Luca Pisano, dell’osservatorio nazionale “Cyber Crime”, ha lamentato carenza di azioni per la prevenzione e il contrasto del fenomeno ed ha auspicato misure efficaci e concrete per combattere bullismo e soprattutto il cyber bullismo. Pisano ha invitato i consiglieri a sollecitare anche il Parlamento italiano per introdurre misure drastiche («sanzionerei i genitori che regalano smartphone ai figli minorenni») ed ha denunciato la «prepotenza delle multinazionali che gestiscono i social media». «Invito il Consiglio regionale – ha concluso il rappresentate dell’osservatorio Cyber Crime – a destinare i 250mila euro al centro regionale che raccoglie le segnalazioni di abusi e violenze e che interviene e agisce concretamente e tempestivamente interagendo con il board sicurezza di Google, Facebook, Instagram e dei principali gestori dei social».

[bing_translator]

Alessandro Pireddu, candidato della lista civica “Cambiamo insieme”, è il nuovo sindaco di Senorbì. Con 1.419 voti, il 48,74%, ha battuto nettamente il sindaco uscente Adalberto Sanna, candidato della lista civica “SSA Sisini Arixi Senorbì”, che si è fermato a 880 voti, il 30,23%. Al terzo posto Marco Basciu, candidato della lista civica “Il bene in Comune”, che ha ottenuto 612 voti, il 21.02%.

La lista civica “Cambiamo insieme” elegge 8 consiglieri. le altre due liste, “SSA Sisini Arixi Senorb씓Il bene in Comune”, 2 ciascuna.

[bing_translator]

Nuova durissima sconfitta per la Sulcispes a Porto Torres: 95 a 68 (primo tempo 52 a 37). I biancoblu, fortemente condizionati dalle assenze, hanno subito nei primi tre quarti, con margini di 9, 8 e 10 punti, riuscendo a impattare solo il punteggio dell’ultimo quarto, quando ormai la partita era decisa, nettamente a favore della squadra turritana.

«Purtroppo c’è poco da aggiungere, rispetto alle partite precedenti, in termini di presenze e assenze pesanti – ha spiegato uno sconsolato Paolo Massidda – siamo giunti ad affrontare la partita in cinque e con due under come cambi, e forse questa è l’unica nota positiva, perché i nostri giovani hanno avuto l’opportunità di giocare parecchio: parlo di Marco Basciu, classe 2002, e Riccardo Era, classe 2001, per cui spero che questa occasione possa risultare utile per il loro futuro, in termini di crescita e maturità. Quest’anno, ahimè, non è andata nel migliore dei modi – aggiunge Paolo Massidda – perché potersela giocare con tutti, in questa perenne situazione di scarsità numerica, è veramente difficile.»

«Siamo partiti discretamente, però poi sono subentrate delle difficoltà nel momento in cui loro hanno aumentato l’intensità e sfruttato la gestione delle numerose presenze in panchina. Dispiace non averli potuti affrontare anche con Castiglia e Borghero, però, detto questo – conclude Paolo Massidda -, testa e concentrazione alle prossime due gare interne, con la speranza di avere qualche rotazione in più.»

C.M.B. Porto Torres – Sulcispes Sant’Antioco 95 a 68

Parziali: 24 a 15, 28 a 20, 24 a 14, 19 a 19.

C.M.B. Porto Torres: Proiti 2, Ruzzu 6, Piras G. 11, Piras M. 18, Veccia 21, Parodo 11, Pitzalis 5, Pisano 11, Piras S. 5, Tedde 5, Masia. All. Alessandro Simile.

Sulcispes Sant’Antioco: Rasset 18, Pintus 4, Aralossi 17, Piras 7, Basciu 2, Tosadori 20, Era. All. Paolo Massidda.

Arbitri: Stefano Mele e Antonio Gavini di Sassari.

[bing_translator]

Si riparte, è di nuovo Basketmania, la febbre sale e domenica 8 ottobre alle 18.30, la Sulcispes, affronta nella gara casalinga al PalaGiacomo Cabras, la Polisportiva Serramanna.

Molte le novità di mercato in casa Sulcispes, infatti, dopo le partenze di Massidda, Cavassa, Cuccu e Farci, a cui si aggiungono anche quelle di Layne, Markovich, Righetti e Russo, a cui la società  manda un grosso ringraziamento ed in bocca al lupo per il loro futuro sportivo, in casa dei lagunari si registrano molti ingressi. Quest’anno la società sulcitana potrà contare del contributo di Fabio Aralossi, lo scorso anno in serie C con il Calasetta Basket,  di Nicola Tosadori, di Andrea Rasset, di Nicola Tosadori, di Casula, di Pintus  del veterano sempre verde Massimo Castiglia e del ritorno di Beppe Borghero, già alla Sulcispes, durante il campionato di promozione.

«Iniziamo la stagione con un unico obiettivo: mantenere la categoria divertendoci, con una squadra costruita principalmente con giocatori locali afferma Paolo Massidda, tecnico della Sulcispes Sant’Antioco – nonostante il conseguimento del terzo posto dell’anno scorso da neo promossa la società rivede il progetto orientandosi sullo sviluppo del settore giovanile.»

Di rilievo anche la presenza di 4 under, due di proprietà del Basket Iglesias (Riccardo Era e Martino Cera) e due locali, classe 2002, cresciuti nel vivaio Sulcispes (Marco Basciu e Francesco Ingrande).

La Sulcispes da, quindi, appuntamento ai suoi tifosi, e sostenitori, domenica 8 ottobre, alle 18.30, al PalaGiacomo Cabras di Sant’Antioco, per iniziare insieme, un altro anno di grande sport.

Eccellenti risultati per alunni e docenti dell’Istituto Comprensivo di Sant’Antioco e Calasetta. Mentre prodotti tipici della cucina locale saranno esposti all’Expo 2015, alunni dei diversi istituti saranno presenti ai giochi matematici dell’università Bocconi di Milano e al progetto Comenius dove renderanno al visita ai colleghi in Germania. Gli alunni della terza A delle medie Fermi invece si godono il secondo posto conquistato al progetto nazionale “testimone dei diritti” promossa dal Senato della Repubblica e dal Miur. Mentre le focacce di “pani ‘e saba”, realizzate dai piccoli alunni della scuola per l’infanzia, sono già partite all’esposizione internazionale, tra qualche giorno partiranno per Milano anche i sei alunni che il 16 maggio parteciperanno alla Bocconi ai giochi matematici. Sono gli alunni di seconda e terza media Chiara Aino della scuola Media Oberdan di Calasetta; Marco Basciu, Riccardo Marini e Gianluca Sessa della scuola media Mannai; Francesca Cabras e Sara Perna della Media Fermi istituti ambedue di Sant’Antioco.

Altro fiore all’occhiello rimane la partecipazione al progetto Comenius che ha valorizzato, attraverso la storia, la tradizione e il patrimonio culturale delle nazioni che vi hanno partecipato, un cammino unitario di cittadinanza europea.

Si concluderà il 18 e il 21 maggio, nella cittadina tedesca di Esslingen, dove si svolgerà “Il Comenius Festival” alla presenza anche di una delegazione di docenti ed alunni delle scuole cittadine.

Soddisfatta la dirigente Salvatorina Vallebona per gli obiettivi raggiunti da docenti e alunni.

Tito Siddi

LICEO Lussu Sant'Antioco copia