9 December, 2021
HomePosts Tagged "Mariano Fois"

[bing_translator]

Il Consiglio comunale di Sant’Antioco si riunirà in seduta ordinaria, prima convocazione, mercoledì 24 aprile, con inizio dei lavori alle 20.00 e termine entro le 22.00, presso la sala consiliare.

Sono otto i punti all’ordine del giorno:

– Approvazione del rendiconto della gestione per l’esercizio finanziario 2018 ai sensi dell’Art. 227 del Decreto legislativo N° 267/2000;

– Programmazione risorse – variazione N° 3 al bilancio di previsione 2019/2021;

– Comunicazioni del Sindaco;

– Interrogazione presentata dal gruppo Genti Noa su: “Gestione delle acque scure”;

– Mozione presentata dai consiglieri Mariano Fois, Ester Fadda, Daniela Dessena, Massimo Melis, Marco Massa su: “Esito consultazioni elettorali 24/02/2019 e successive intenzioni del Sindaco”;

– Aggiornamento Piano di gestione SIC: ITB040026 ISOLA DEL TORO; ITB040081 ISOLA DELLA VACCA; ITB042220 SERRA IS TRES PORTUS, ITB042225 IS PRUINIS E DELLE ZPS: ITB040026 ISOLA DEL TORO: ITB043032 CAPO SPERONE; ITB040081 – ISOLA DELLA VACCA;

– Approvazione regolamento per l’integrazione della retta d’inserimento di anziani, disabili, minori in strutture assistenziali socio-sanitarie e socio-riabilitative;

– Regolamento comunale per la realizzazione dei Dehors – approvazione;

In caso di mancato esaurimento dei punti all’ordine del giorno, entro le 22.00, la seduta sarà aggiornata alle 19.00 di venerdì 10/05/2019.

[bing_translator]

In alto, da sinistra a destra: Marco Massa, Alberto Fois, Massimo Melis, Ignazio Locci, Sergio Busonera.

In alto, da sinistra a destra: Marco Massa, Alberto Fois, Massimo Melis, Ignazio Locci, Sergio Busonera.

A circa 9 mesi dalle elezioni, è già iniziata la corsa per la successione al sindaco Mario Corongiu al comune di Sant’Antioco. Il primo cittadino sta per concludere il suo secondo mandato e, in base alle disposizioni del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267), non potrà ricandidarsi a succedere ancora a se stesso.

Gli aspiranti candidati-sindaco, al momento attuale, sono almeno cinque. Nella maggioranza che sostiene la Giunta Corongiu (ridotta ai minimi termini dopo la fuoriuscita di alcuni consiglieri, resiste grazie al voto determinante del sindaco) il candidato potrebbe essere Marco Massa, 50 anni, oggi vicesindaco ed assessore della Cultura, Turismo e Spettacolo.

Dall’attuale minoranza potrebbero arrivare altri due candidati. Il primo è Mariano Fois, noto Alberto, 44 anni, leader del movimento civico “Genti Noa”, già candidato quattro anni fa, quando ottenne 1.382 voti, classificandosi al terzo posto, dietro il sindaco eletto Mario Corongiu (lista Impegno, 2.264 voti) e Giovanni Benito Guido Locci, noto Gianni (lista Città Nuova, 2.113 voti), dimessosi il 14 novembre 2014, sostituito da Eleonora Spiga; il secondo è Massimo Melis, 50 anni, eletto nel 2012 con la lista Impegno che vinse le elezioni, vicesindaco e assessore dei Lavori pubblici, Manutenzioni, Ambiente e Protezione civile fino al mese di giugno di un anno fa, quando ruppe con il sindaco e la maggioranza, passando all’opposizione insieme ai colleghi Valerio Lecca e Luca Cabras.

Dall’esterno dell’attuale Consiglio comunale potrebbero arrivare altri due candidati alla carica di sindaco. Il primo è Ignazio Locci, 44 anni, consigliere regionale in carica (gruppo Forza Italia Sardegna), eletto consigliere comunale nel 2012, si è dimesso il 27 marzo 2014, sostituito da Renato Avellino; il secondo è Sergio Busonera, 74 anni, ex vice presidente ed assessore provinciale di Cagliari della Programmazione, Pianificazione territoriale e Sviluppo economico, da anni fuori dalla politica attiva.

L’estate sta finendo, a Sant’Antioco il dibattito sulle prossime elezioni amministrative è aperto e già nelle prossime settimane promette di accendersi, magari con la discesa in campo anche del Movimento 5 Stelle che, dopo il trionfale successo centrato tre mesi fa a Carbonia, rischia di diventare una mina vagante anche nei maggiori comuni del Sulcis Iglesiente, la prossima primavera a Sant’Antioco, nel 2018 a Iglesias.