24 September, 2022
HomePosts Tagged "Marina Figus"

Questa sera, alle 18.00, nella Sala Giovanni Paolo II della chiesa della Beata Vergine Addolorata, a Carbonia, l’associazione culturale Su Conti presenta il libro “Donasì sa manu – Sa missa in campidanesu”. Edizioni Susil.

L’opera, curata dalla compositrice Angelina Figus, comprende composizioni di musica corale per le funzioni liturgiche.
Interverranno alla presentazione il linguista Mario Puddu, il docente di lingua sarda prof. Guido Cadoni, il rappresentante dell’Ufficio Liturgico della diocesi di Iglesias don Francesco Lai, l’assessora della Cultura, Sport e Spettacolo Giorgia Meli.
Parteciperanno, inoltre, il coro maschile sulcitano, il coro Su Conti e la musicista Marina Figus, che eseguiranno alcuni brani dell’opera.

 

 

[bing_translator]

Le voci del “Centro Studi Musicali”, della “Polifonica Santa Cecilia” e del “Cantu e Sentimentu” saranno protagoniste del gran concerto di musica corale in programma domenica 24 novembre alle ore 18.00 nella Sala Astarte della Grande Miniera di Serbariu.

L’evento è organizzato dall’Associazione “Centro Studi Musicali” con il patrocinio del comune di Carbonia. «Si tratta di un bell’appuntamento che ci consentirà di apprezzare il repertorio di realtà corali che da anni svolgono con successo la propria attività in città e nel territorio, vere e proprie fucine di talenti nel campo musicale», ha detto il sindaco Paola Massidda.

Parteciperanno all’evento il coro storico di Carbonia “Santa Cecilia” diretto dalla maestra Marina Figus, la formazione corale del “Centro Studi Musicali” di Carbonia, diretta dalla maestra Angelina Figus, ed il prestigioso coro femminile di Siliqua “Cantu e Sentimentu” diretto dal maestro Andrea Sarigu.

Il concerto esprimerà la musica vocale di diversi periodi storici, facendo dialogare le sonorità arcaiche con quelle contemporanee e permettendoci di conoscere un background di musica sarda tradizionale e originale nelle diverse varianti linguistiche. Verrà diffusa la musica di donne compositrici come Fanny Mendelssohn e Hildegard von Bingen.

[bing_translator]

Domenica 14 luglio, alle ore 20.30, l’anfiteatro di Monte Sirai ospiterà la 16ª edizione della manifestazione “Corali a Monte Sirai – Concerto Coraliams”, organizzata dalla Polifonica Santa Cecilia di Carbonia, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale. L’evento si inserisce nell’ambito del cartellone di iniziative “Estiamoinsieme 2019”.

«Assisteremo a una bellissima manifestazione musicale promossa dalla gloriosa e storica Polifonica di Santa Cecilia, la prima polifonica sorta a Carbonia nel 1947, fondata dal maestro Severino Porcu. Un’associazione che ebbe grande diffusione in particolar modo negli anni Cinquanta e Sessanta, periodo in cui annoverava ben 120 coristi», ha detto il sindaco Paola Massidda.

Sul palco si esibiranno, oltre al coro polifonico “Santa Cecilia Carbonia”, diretto dalla maestra Marina Figus, i cori “In…Cantu de Coru” di Guspini e “Santu Asili e Monti” di San Basilio diretti da Massimo Atzori, il Coro femminile di Portoscuso guidato da Nadia Fois e il coro “Chorodia” di Decimomannu diretto da Noemi Cabras.
È previsto inoltre un intermezzo musicale a cura del maestro Valentino Serafini.
La serata sarà presentata dal giornalista Manolo Mureddu. L’ingresso è gratuito.

[bing_translator]

Domani, sabato 21 luglio, alle ore 20.30, nella splendida cornice dell’anfiteatro di Monte Sirai si svolgerà la 15ª edizione della manifestazione “Corali a Monte Sirai – Concerto Coraliams”, organizzata dalla Polifonica Santa Cecilia di Carbonia con il patrocinio dell’Amministrazione comunale. 

Sul palco si esibiranno, oltre al coro polifonico “Santa Cecilia Carbonia”, diretto dalla maestra Marina Figus, il Coro “Su Beranu” di Siliqua, coordinato dal maestro Gigi Oliva, il Coro Voci di “Sant’Anna” Sant’Anna Arresi, diretto dalla maestra Roberta Congiu, per finire con il Coro “Terra Mea” di Cagliari, diretto da Tiziana Puggioni.

«Siamo orgogliosi di poter ospitare il concerto Coraliams, organizzato dalla gloriosa e storica Polifonica di Santa Cecilia, la prima polifonica sorta a Carbonia nel 1947, fondata dal maestro Severino Porcu. Un’associazione che ebbe grande diffusione soprattutto negli anni Cinquanta e Sessanta, allorché annoverava ben 120 coristi», ha detto il Sindaco Paola Massidda. 

Il pubblico presente potrà assistere alle performance di quattro cori, tra cui si segnala per la sua peculiarità il “Terra Mea” di Cagliari, composto interamente da studenti universitari.

La serata sarà presentata dal giornalista Luca Gentile.

[bing_translator]

Le Giornate Europee del Patrimonio fanno tappa anche a Carbonia, sabato 23 settembre, dalle 16.00 alle 20.00, nel Museo di Villa Sulcis. L’archeologa Sabrina Cisci guiderà visitatori e turisti alla conoscenza del ciclo di vita dei reperti: dopo lo scavo, infatti, la scoperta non si conclude, ma si perfeziona e continua nei depositi, prima di fare bella mostra di sé nelle vetrine di un museo o nelle pagine di un libro. Tutto ciò senza perdere di vista la stretta relazione che lega ciascun reperto al territorio.

Nel Museo di Villa Sulcis sono conservati numerosi reperti provenienti dal territorio di Carbonia e del Sulcis Iglesiente, nonché alcune raccolte, prima in possesso di privati, tra cui la Collezione Pispisa e la Collezione Doneddu.

A conclusione della serata si esibirà il complesso vocale “Carmina Vocum” di Villamassargia, diretto dalla maestra Marina Figus.

Le Giornate europee del Patrimonio sono promosse ogni anno dal ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo. Il tema principale dell’evento del 2017 è il rapporto tra cultura e natura.

[bing_translator]

E’ in programma venerdì 9 dicembre, con inizio alle 18.30, in via XX Settembre, a Carloforte, un incontro con testimonianze sulla prima guerra mondiale, storie di marinai carlofortini, organizzato dall’associazione culturale saphyrina di Carloforte, con la collaborazione dell’ANMI – Gruppo di Carloforte “Nicola Grasso” e del comune di Carloforte.

Sono previsti interventi di Nicolo Capriata, su “Carloforte negli anni della 1ª guerra mondiale”; Antonio Casanova, su “Cenni storici e tecnici delle unità navali”; Maria Ferraro Grosso, su “I marinai carlofortini imbarcati nelle corazzate Benedetto Brin e Regina Margherita“; e, infine, Gianluigi Penco, su “Il mistero della Benedetto Brin e il colpo di Zurigo”.

Parteciperanno gli studenti della Scuola Media diretti dalla professoressa Marina Figus.

1-guerra

[bing_translator]

Monte Sirai 5

Domenica 24 luglio, alle ore 20,30, il suggestivo anfiteatro di Monte Sirai ospiterà la tredicesima edizione della manifestazione “Corali a Monte Sirai – Coraliams”, organizzata dalla polifonica Santa Cecilia, con la collaborazione dell’assessorato della Cultura del comune di Carbonia e la Regione Sardegna.
Si alterneranno sul palco: la “Co.Mu. C. Monteverdi” di Carbonia (direttore Angelina Figus), la “Polifonica Santa Cecilia” di Carbonia (direttore Marina Figus), la “Sine Nomine” di Poggio dei Pini – Capoterra (Direttore Valerio Scarpa), “Arcu de Helu” di Musei (direttore Sara Pinna). L’intermezzo musicale è affidato ai Suna’ Planc, Acoustic Folk and evergreen live music Cagliari.

Presenterà la serata il giornalista Luca Gentile.

[bing_translator]

Venerdì 20 maggio la sala ExMe di via XX settembre, a Carloforte, ospiterà un incontro di musica e poesia, intitolato “Federico en persona”, Federico Garcia Lorca – Canzoni, poesie, immagini, organizzato dall’associazione culturale saphyrina, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Carloforte, nell’ambito de “I Pomeriggi di Lettura”.

Saranno protagonisti della serata Marina Figus alla voce e Roberto Bernardini alla chitarra. Interverranno Lucia Cacciola, Lorenza Garbarino e Luca Navarra.

Marina Figus copia garcia lorca locandina

[bing_translator]

Straordinario successo, sabato sera, al Cineteatro Mutua di Carloforte, dello spettacolo “Un Mare di Musica”, antologia di ricordi ed emozioni musicali, organizzato dall’associazione turistica Pro Loco di Carloforte, scritto da Claudio Mereu, messo in scena sotto la regia di Duccio Ferrando e presentato da Mariangela Aste e Duccio Ferrando.

Il pubblico ha risposto come meglio non avrebbe potuto all’iniziativa culturale, riempiendo lo storico Cineteatro Mutua, in ogni ordine di posti (360 i posti a sedere).

«Non è un caso che Carloforte – ha detto Duccio Ferrando – possa vantare numerosissimi interpreti, esecutori e compositori di musica, perché nel loro animo c’è sempre stata questa esigenza di manifestare le più intime e personali sensazioni attraverso la musica e il canto. Questa “antologia di ricordi e di emozioni” costituisce un enorme patrimonio che le generazioni attuali difficilmente conoscono appieno e che, invece, merita di essere tramandato, perché si possa continuare a godere dell’eterno fascino dei un’isola baciata dalle note.»

Le esecuzioni musicali che hanno ripercorso oltre un secolo di tradizione e cultura tabarchine, con la riproposizione di vecchie registrazioni e immagini dei più grandi protagonisti della scena musicale dell’isola, approdati spesso ai massimi palcoscenici nazionali e internazionali, sono state curate da Gianfranco Rivano alla tastiera e alla fisarmonica, Paolo Napoli alla chitarra, Marina Figus e Maria Dessì al flauto traverso, Alessandro Petrollese al clarinetto e Tina Dessì al sax. Sul palco si sono alternate le straordinarie voci di Francesco Leone, Marina Figus, Maria Dessì, Caterina Rivano e Maddalena Chiappe e la recitazione di Cristiana Garau e Carlo Quaquero.

Lo spettacolo, diviso in due parti, per la durata complessiva di circa tre ore, è stato aperto da una breve esibizione del gruppo folk di Carloforte; sul palco si sono alternati cantanti e musicisti che in diversi momenti hanno letteralmente entusiasmato il pubblico del Cineteatro Mutua.

I disegni sono stati curati da Mario Curcio, tecnico Luci Isidoro Rombi, tecnico audio Renato Palomba, tecnico video Carlo Cambiaggio, scenografia e grafica di Silvio Vitiello. Il coordinamento tecnico è stato curato da Gianni Repetto, presidente della Pro Loco di Carloforte.

Ha partecipato alla serata, tra gli altri, don Gianni Cannas, da alcune settimane nuovo parroco della chiesa di San Carlo Borromeo, al posto di Francesco Pau, nuovo parroco della Cattedrale di Iglesias. Al suo ritorno nell’Isola, dove 35 anni fa ebbe un’esperienza da viceparroco con don Daniele Agus, è stato accolto dalla comunità con lo stesso entusiasmo con il quale ha accolto la scelta del vescovo, mons. Giovanni Paolo Zedda, che – come ha detto sul palco – lo ha «riportato a casa».

I risultati del progetto “Un Mare di Musica” sono andati al di là delle stesse aspettative degli organizzatori, al punto che, come ha annunciato Gianni Repetto, lo stesso verrà replicato in altri teatri della Sardegna (ad iniziare da Cagliari, dove è presenta una vasta comunità tabarchina) e in Liguria, regione che ha antichi legami con Carloforte, con la quale negli ultimi anni sono state coltivate numerose iniziative di gemellaggio.

IMG_0467

IMG_0286

IMG_0477IMG_0515 IMG_0511 IMG_0494 IMG_0493 IMG_0492 IMG_0491 IMG_0490 IMG_0487 IMG_0486 IMG_0478  IMG_0476 IMG_0475 IMG_0474 IMG_0473 IMG_0472 IMG_0471 IMG_0470 IMG_0469 IMG_0468  IMG_0466 IMG_0465 IMG_0464 IMG_0463 IMG_0462 IMG_0461 IMG_0460 IMG_0459 IMG_0458 IMG_0457 IMG_0456 IMG_0455 IMG_0454 IMG_0453 IMG_0445 IMG_0444 IMG_0438 IMG_0438 2 IMG_0436 IMG_0435 IMG_0434 IMG_0433 IMG_0433 2 IMG_0432 IMG_0431 IMG_0430 IMG_0429 IMG_0428 IMG_0428 2 IMG_0427 IMG_0426 IMG_0425 IMG_0424 IMG_0423 IMG_0422 IMG_0421 IMG_0420 IMG_0419 IMG_0418 IMG_0417 IMG_0416 IMG_0415 IMG_0411 IMG_0410 IMG_0409 IMG_0407 IMG_0406 IMG_0405 IMG_0404 IMG_0403 IMG_0402 IMG_0401 IMG_0399 IMG_0398 IMG_0397 IMG_0396 IMG_0396 2 IMG_0395 IMG_0394 IMG_0394 2 IMG_0393 IMG_0393 2 IMG_0392 IMG_0392 2 IMG_0391 IMG_0390 IMG_0390 2 IMG_0387 IMG_0386 IMG_0385 IMG_0384 IMG_0383 IMG_0381 IMG_0381 2 IMG_0380 IMG_0379 IMG_0378 IMG_0377 IMG_0377 2 IMG_0376 IMG_0373 IMG_0372 IMG_0367 IMG_0366 IMG_0365 IMG_0365 2 IMG_0364 IMG_0363 IMG_0362 IMG_0361 IMG_0357 IMG_0356 IMG_0356 2 IMG_0355 IMG_0355 2 IMG_0354 IMG_0354 2 IMG_0353 IMG_0352 IMG_0351 IMG_0350 IMG_0349 IMG_0348 IMG_0347 IMG_0346 IMG_0345 IMG_0344 IMG_0343 IMG_0342 IMG_0340 IMG_0338 IMG_0337 IMG_0336 IMG_0335 IMG_0333 IMG_0332 IMG_0330 IMG_0329 IMG_0328 IMG_0327 IMG_0324 IMG_0323 IMG_0321 IMG_0320 IMG_0319 IMG_0318 IMG_0317 IMG_0316 IMG_0315 IMG_0314 IMG_0313 IMG_0312 IMG_0311 IMG_0310 IMG_0309 IMG_0308 IMG_0307 IMG_0306 IMG_0305 IMG_0304 IMG_0303 IMG_0302 IMG_0302 2 IMG_0298 IMG_0297 IMG_0295 IMG_0294 IMG_0293 IMG_0292 IMG_0290 IMG_0289  IMG_0285 IMG_0284 IMG_0283 IMG_0282 IMG_0281 IMG_0280 IMG_0279 IMG_0278 IMG_0277 IMG_0276 IMG_0275 IMG_0272 IMG_0271 IMG_0270 IMG_0269 IMG_0267 IMG_0266 IMG_0265 IMG_0264 IMG_0263 IMG_0262 IMG_0261 IMG_0258 IMG_0257 IMG_0256 IMG_0255 IMG_0254 IMG_0252 IMG_0251 IMG_0249 IMG_0248 IMG_0247 IMG_0246 IMG_0245 IMG_0244 IMG_0242 IMG_0241 IMG_0240 IMG_0239 IMG_0237 IMG_0236 IMG_0234 IMG_0232 IMG_0231 IMG_0230 IMG_0229 IMG_0228 IMG_0225 IMG_0224 IMG_0221 IMG_0220 IMG_0219 IMG_0217 IMG_0216 IMG_0215 IMG_0213 IMG_0212 IMG_0210 IMG_0206 IMG_0204 IMG_0203 IMG_0201 IMG_0200 IMG_0199 IMG_0196 IMG_0195 IMG_0193 IMG_0190IMG_0467

 

[bing_translator]

Carloforte 14 novembre 2015 locandina 1

E’ in programma questa sera, a partire dalle 20.30, al Cineteatro Mutua di Carloforte, “Un Mare di Musica”, antologia di ricordi ed emozioni musicali. Lo spettacolo, scritto da Claudio Mereu, sotto la regia di Duccio Ferrando, verrà presentato da Mariangela Aste e Duccio Ferrando.

Le esecuzioni musicali saranno curate da Gianfranco Rivano (tastiera e fisarmonica), Paolo Napoli (chutarra), Marina Figus e Maria Dessì (flauto traverso), Alessandro Petrollese (clarinetto) e Tina Dessì (sax). Voci di Francesco Leone, Marina Figus, Maria Dessì, Mariano Poma, Caterina Rivano, Cesare Biggio e Maddalena Chiappe; recitazione di Marilena Peloso e Carlo Quaquero.

Partecipa il gruppo folk. Disegni di Mario Curcio. Tecnico Luci Isidoro Rombi. Tecnico audio Renato Palomba. Tecnico video Carlo Cambiaggio. Scenografia e grafica Silvio Vitiello. Coordinatore tecnico Gianni Repetto.