1 February, 2023
HomePosts Tagged "Nadia Pische"

Magica atmosfera sotto un cielo stellato ad Iglesias, nel giardino del seminario vescovile. La prima edizione di “Villaggio di Betlemme” ha attirato centinaia di persone che incuriosite e attratte dalla novità, si sono riversate sin dal primo pomeriggio, in attesa di poter visitare il presepe vivente. L’evento organizzato dal “Centro Diocesano Vocazioni” con il patrocinio del comune di Iglesias, ha tenuto compagnia ai numerosi visitatori per tutta la serata. Emozionante passeggiare tra le botteghe del pane, del vino, del formaggio, del fabbro, del rame, dei prodotti della terra e del pesce, per poi arrivare alla capanna della natività. Visita suggestiva indietro nel tempo quando Gesù appena nato accoglieva i Re Magi ed i pastori che andavano ad omaggiarlo.

Nadia Pische

Serata esplosiva al Teatro Centrale di Carbonia, in compagnia del gruppo gospel “South Carolina Mass Choir” per l’evento “Gospel Explosion 2022” organizzato dall’associazione culturale “Progetto Evoluzione”.

Un gruppo capace di miscelare con grande professionalità ritmi moderni con brani più tradizionali, dando al tutto un’interpretazione sorprendente e di grande maestria. Potenti e melodici, allo stesso tempo capaci di emozionare e, poco dopo, scatenare il ballo tra le centinaia di spettatori che hanno riempito il Teatro Centrale.

Accompagnati dal battito delle mani di un incredibile pubblico, hanno cantato senza sosta, travolgendo letteralmente tutti i presenti che, solo per qualche brano sono rimasti seduti, preferendo per lo più ballare ed accoglierli in piedi per tutte le svariate volte che gli artisti sono scesi a cantare con loro.

Un’atmosfera gioiosa che ormai da diversi anni è diventata un rito per tutti gli appassionati che lasciano la tavolata di Natale per recarsi a festeggiare insieme, cantando e ballando al ritmo gospel.

Una tradizione che, visto il grande successo, si spera possa continuare ancora per tanti anni.

La rassegna “Gospel Explosion 2022”, iniziata il 21 dicembre a Porto Torres ed Alghero, con i gruppi F.O.C.U.S. Sound of Victory e Followers of Christ, è proseguita il 22 dicembre ad Oliena e Sassari con gli stessi gruppi; il 23 dicembre ad Oristano e ieri sera a Carbonia con il gruppo South Carolina Mass Choir.

Le prossime tappe: oggi a Sestu, alle 19.30, alla Chiesa Madonna delle Grazie, con il gruppo Followers of Christ e alle 21.30 a Perdaxius, alla parrocchia San Giacomo, con il gruppo F.O.C.U.S. Sound of Victory; domani, a Pula, alle 20.00, al teatro Maria Carta, con il gruppo South Carolina Mass Choir; mercoledì 28 dicembre, gran finale, alle 18.30, con due concerti: a Iglesias, alla chiesa San Pio X, con il gruppo F.O.C.U.S. Sound of Victory, e a Portoscuso, nella sala Corpus della Tonnara, con il gruppo Followers of Christ.

Nadia Pische

Grande successo di pubblico domenica sera in piazza Roma per il concerto dei Tazenda, in occasione dell’84esimo anniversario dell’inaugurazione della città di Carbonia, dove tantissime persone hanno circondato il palco cantando e ballando sin dalle prime note. Amatissimi dal pubblico di tutte le età, i Tazenda nascono e si formano in Sardegna nel 1988 ad opera del grande ed indimenticabile Andrea Parodi, di Gigi Camedda e Gino Marielli, tutti e tre provenienti dal Coro degli Angeli. Dopo le prime canzoni, la piazza è letteralmente esplosa, quando hanno iniziato a cantare i loro vecchi ed intramontabili successi… Pitzinnos in sa gherra, Spunta la luna dal monte, Domo mia, Mamoiada, Carrasecare, Nanneddu meu, Madre Terra, per citarne solo alcuni. Da sempre i loro brani si annidano nei cuori di tutti, molti scritti in lingua sarda logudorese e fanno parte di una lunga carriera musicale tappezzata di successi. Andrea Parodi è stato la loro voce sino al 1997 anno in cui intraprese la carriera di solista che ha portato avanti sino al 2007, anno in cui ci è stato portato via da una terribile malattia.

Proprio nello stesso anno la loro voce diventa Beppe Dettori che però intraprende presto la carriera di solista nel 2013 e al suo posto arriva l’attuale voce del gruppo Nicola Nite.

Oggi dopo due anni di privazioni di musica live finalmente si riprende a seguire i concerti come quello di domenica sera, dove un assaggio di festività natalizie ci ha fatto incontrare e cantare dimenticando tutto almeno per la durata del concerto e godendo appieno della magia che la musica dal vivo è capace di regalare a tutti.

L’evento, organizzato da Carbonia Produce con il patrocinio della Regione Sardegna, del Comune di Carbonia, del Parco Geominerario della Sardegna, del Consorzio Fieristico Sulcitano, della Pro Loco di Carbonia, del Centro Rinasce, dei Comitati di Quartiere, è inserito nel cartellone degli eventi NataleInsieme 2022, in programma in città dall’8 al 25 dicembre.

Nadia Pische

Magica atmosfera natalizia venerdì 16 dicembre presso il campo sportivo di Medadeddu, in compagnia del Coro Polifonico Maschile Sulcitano e del Coro Misto A. Baglivi, diretti dal maestro Antonino Collu. I canti natalizi tradizionali e non solo, hanno scaldato il pubblico, trasportandolo in un tempo incantato capace, seppur per poco tempo, di mettere da parte pensieri e preoccupazioni lasciandosi cullare da dolci melodie. Al termine del concerto un piacevole brindisi accompagnato da una buona fetta di panettone ha suggellato l’inizio dei festeggiamenti dedicati alle festività di Natale e fine anno.

L’evento, organizzato dal Comitato di Quartiere di Serbariu, in collaborazione con Carbonia Produce, il comune di Carbonia, la Regione Autonoma della Sardegna, la Pro Loco di Carbonia e l’associazione sportiva Gigi Spada, è uno dei tanti appuntamenti in programma da alcuni giorni, che proseguiranno fino alla vigilia. Animazione e musica per grandi e piccini, per far rinascere la voglia di incontrarsi e di condividere del tempo in virtù del vero spirito natalizio.

Nadia Pische

E’ stato presentato martedì 13 dicembre, nella sala consiliare, l’evento “26° Miracolo di Natale”, per la prima volta a Carbonia, quest’anno in contemporanea con i comuni di Cagliari, Alghero, Bosa, Burcei, Decimomannu, Domusnovas, Elmas, Guasila, Iglesias, Maracalagonis, Monserrato, Porto Torres, Quartu Sant’Elena, Quartucciu, Sassari, Selargius, Sestu, Suelli, Villacidro, Villamassargia e Villaputzu. Verranno raccolti viveri di prima necessità a lunga conservazione, prodotti per l’igiene della casa e della persona, per tutte le famiglie bisognose.

Da lunedì 12 dicembre, presso la palestra della scuola primaria Grazia Deledda in via Roma, è iniziata una pre-raccolta che si concluderà venerdì 16, curata dalle Caritas parrocchiali di Carbonia. Nella stessa palestra è visitabile una mostra dedicata a Madre Teresa di Calcutta.

Dopo i saluti ed i ringraziamenti del presidente del Consiglio comunale Federico Fantinel, dell’assessora della Cultura e dello Sport Giorgia Meli, dell’assessore dei Servizi sociali Roberto Gibillini, è intervenuto monsignor Arrigo Miglio, cardinale ed amministratore apostolico della diocesi di Iglesias, che con parole profonde ha ringraziato Gennaro Longobardi che 26 anni fa ebbe l’idea di iniziare una così bella tradizione e tutte le persone che si spenderanno affinché possa veramente avvenire il miracolo. A seguire l’intervento dell’assessora della Pubblica istruzione Antonietta Melas, che ha ringraziato tutte le persone che parteciperanno alla raccolta e in particolare il mondo della scuola che da sempre si distingue per iniziative di solidarietà. Presenti anche rappresentanti la Caritas e di altre associazioni che hanno dato subito la loro adesione all’evento, considerandolo di grande importanza perché coinvolge tutta la nostra isola, dal sud al nord.

Don Giampaolo Cincotti si è unito ai ringraziamenti, concludendo il suo discorso con una preghiera molto gradita a tutti i presenti.

Toccante l’intervento di Gennaro Longobardi che ha raccontato di aver vissuto un’infanzia economicamente complicata, in un luogo particolarmente difficile in cui è cresciuto con un padre che ha sempre cercato di sdrammatizzare, facendolo comunque crescere sereno e con valori molto forti. Da qui la sua grande voglia di aiutare le persone in difficoltà.

Carbonia è onorata di prendere parte al 26° Miracolo di Natale, Grazie Gennaro per questa grande opportunità.

Nadia Pische

 

Giovedì 8 dicembre ha preso ufficialmente il via, in piazza Roma, a Carbonia, il “Natale 2022”. L’accensione dell’albero al centro della piazza e di una grande palla visitabile per scattare fotografie ricordo al suo interno, hanno deliziato gli sguardi di grandi e piccini.

Ad animare la serata ci ha pensato Elfo Tore, dell’associazione culturale Simpatiche Canaglie, che ha atteso invano l’arrivo dello spettacolare treno da loro realizzato con tanta passione… ma invano perché il “Grinch” aveva deciso diversamente, bloccando il treno per un guasto tecnico. Ma il Natale è magico e, a breve, il treno comparirà in piazza, per portare a passeggio tutti i bambini e le bambine che lo desiderano. I saluti dell’Amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Pietro Morittu ,dal vicesindaco Michele Stivaletta e dall’assessora dello Spettacolo e Cultura Giorgia Meli, sono avvenuti in seguito ad uno simpaticissimo flashmob natalizio da parte della scuola di ballo Tersicore di Gemma Casu.

L’atmosfera divertente e spensierata fa ben pensare ad un Natale sereno. L’invito è di vivere la città ed il Natale tutti insieme, partecipando numerosi a tutti gli eventi.

Nadia Pische

È stata inaugurata giovedì 8 dicembre, al Museo del Carbone – Grande Miniera di Serbariu, la XII edizione della mostra “In miniera tra i presepi”, alla presenza del sindaco di Carbonia Pietro Morittu e delle assessore della Pubblica istruzione e spettacolo e Cultura Antonietta Melas e Giorgia Meli. La partecipazione, gratuita, ha visto anche quest’anno la presenza di privati, scuole e associazioni che, con maestria e passione, hanno realizzato delle vere opere d’arte, circa trenta in tutto. Mini presepi e alberi di Natale sono stati oggetto di votazione da parte delle numerose persone intervenute, attratte dall’evento, ogni anno sempre più atteso. Esposte anche alcune bellissime opere fuori concorso. Nel visitare la mostra, quest’anno, si è potuto assistere anche ad un piacevolissimo accompagnamento musicale del trio Scano-Bellia-Tuveri che, con professionalità ed eleganza, hanno dato un tocco speciale all’evento patrocinato dal comune di Carbonia.

Nadia Pische

 

Erano i primi anni ’60 quando farsi fare la messa in piega, magari sotto il casco, era veramente qualcosa di “in”. Se per farla poi ti recavi da “Pinuccia”, allora eleganza e moda erano assicurati. Bella, bionda, sempreverde, gentile ed attenta con tutte le sue clienti, la signora Pinuccia riusciva sempre a farti uscire dal suo salone felice e soddisfatta. Erano anni in cui andare dalla parrucchiera, per una signora, era il massimo del prendersi cura di se stessa e, oltre a fare un taglio ed una piega, era bello scambiare quattro chiacchiere.

Nel tempo, a Pinuccia, si sono affiancate altre esperte del settore che, quando lei è andata in pensione, hanno saputo proseguire il suo percorso con successo. Ora, esattamente il 30 novembre 2022, si sono spente le luci del salone, Franca e Bonaria, le ultime parrucchiere dell’equipe Pinuccia vanno in pensione con grande dispiacere delle loro clienti. Ma se anche le luci del salone si sono spente, non si spegneranno mai i bei ricordi legati al salone dell’equipe Pinuccia che ha saputo regalare nel tempo pieghe, tagli, colori ma, soprattutto, tanti sorrisi a tutte le clienti che uscendo dal locale, si sono sentite più belle.

Nadia Pische

«Silvia, una ragazza di quindici anni, dopo varie derisioni ed intimidazioni da parte di un gruppo di coetanee, un giorno all’uscita di scuola viene nuovamente insultata e aggredita con calcio, pugni e ridotta in stato di incoscienza. Viene trasportata in ospedale e, dopo alcuni giorni, si sveglia da un breve stato di coma, accorgendosi di aver perso l’uso della parola. La violenza subita le darà una nuova consapevolezza della vita ma, soprattutto, la capacità di saper leggere l’anima delle persone.»

E’ stato presentato ieri sera, nella Sala Alcoa della biblioteca comunale di Portoscuso, il romanzo di Gian Franco Cau “La ragazza che leggeva l’anima”, che ho avuto il piacere di pubblicare. La presentazione è stata patrocinata dall’assessorato della Cultura del comune di Portoscuso. Ha partecipato l’amministratore della Cantina Sardus Pater, Raffaele De Matteis, che ha offerto ai presenti una degustazione dell’AD 49, lo Spumante Metodo Classico prodotto con uva Vermentino in Sardegna.

Al termine della presentazione, Nadia Pische ha intervistato l’autore del libro, Gian Franco Cau.

 

È bastato poco più di un quarto d’ora di pioggia, grandine e forte vento per cambiare il volto a diversi luoghi della città di Carbonia. Strade allagate e alberi con i rami troncati a metà, danni che per fortuna non hanno coinvolto auto o persone.
Un grande spavento lo ha sicuramente preso signor Angelo, residente a Carbonia, in via Satta, a fianco del Supercinema, dove si trovava tranquillamente a casa quando ha improvvisamente visto un grosso ramo arrivare in volo nel suo giardino…
Piante, oltre nella centralissima piazza Marmilla, sono cadute in via della Costituente, Corso Albania e via Risorgimento – come ha segnalato il S.E.R. Protezione Civile Carbonia -. Alberi in mezzo alla strada, anche nel bivio di Sirai (fronte Seu), in via Monte Leone e in via Trento.
Ancora una volta gli eventi atmosferici si manifestano in modo irruento e per noi fino a qualche tempo fa assolutamente inusuale.
La quiete dopo la tempesta, si può tranquillamente “leggere” nelle foto scattate appena è cessato il tremendo temporale che si è abbattuto questa sera sulla città di Carbonia.
Nadia Pische