8 December, 2021
HomePosts Tagged "Roberto Frau"

[bing_translator]

Questa mattina è stato celebrato anche a Cagliari, presso il Comando Legione Carabinieri Sardegna, il 206° anniversario della fondazione dell’Arma dei carabinieri con una simbolica cerimonia (stanti le note restrizioni dovute alla pandemia Covid-19) in cui il Comandante della Legione, il generale di Divisione Giovanni Truglio, unitamente al prefetto di Cagliari, Bruno Corda, hanno deposto una corona di alloro ai piedi del monumento ai caduti del piazzale della caserma in segno di omaggio e riconoscente ricordo a tutti i Carabinieri di ieri e di oggi che hanno perso la vita nel l’adempimento del dovere.

I carabinieri, infatti, sono spesso protagonisti di azioni anche eroiche a favore dei cittadini. «In questo momento, al riguardo ha detto il generale Giovanni Trugliovorrei ricordare la toccante storia dei fratelli Frau che a distanza di diversi anni sono stati protagonisti di due atti eroici nei quali emergono coraggio e fedeltà sino all’estremo sacrificio. Walter Frau il più grande dei due era di pattuglia con il collega Ciriaco Carru il 16 agosto del 1995. I due militari stavano per arrestare l’autista di una betoniera parcheggiata a bordo strada, in località Perde Semene, agro di Chilivani (SS) quando furono investiti da una pioggia di proiettili, sparati dai banditi nascosti nella macchia. Reagirono, risposero al fuoco. Ma rimasero a terra, uccisi da una banda che stava organizzando un assalto a un portavalori sulla Sassari-Olbia. A questi due eroi, decorati di medaglia d’oro al valor militare, vittime del dovere spinto sino all’estremo sacrificio, è intitolato il cortile interno di questo Comando. Uno dei fratelli di Walter Frau, Roberto anch’egli carabiniere, è stato protagonista a Porto Torres) il 27 aprile 2018 di un altro atto di eroismo che gli è valso la medaglia di bronzo al merito civile ed un Encomio Solenne di Comando Generale, poiché interveniva con determinazione e coraggio in una abitazione dove un individuo aveva selvaggiamente aggredito i genitori. Nell’affrontare l’esagitato per bloccarlo venne colpito all’addome con un coltello tenuto nascosto dall’uomo e benché ferito si prodigava per mettere in salvo i coniugi e precludere ogni via di fuga all’aggressore contribuendo in maniera determinante alla sua cattura e scongiurando più gravi conseguenza. A causa delle gravi ferite riportate il brigadiere Roberto Frau dopo lunghi mesi di convalescenza ha dovuto lasciare il servizio attivo, ma il suo testimone è stato raccolto dal figlio maggiore Walter, anch’egli arruolatosi con fierezza nell’Arma dei Carabinieri.  La famiglia Frau è davvero esempio delle eccezionali qualità morali e militari dei Carabinieri Sardi e le vicende di cui sono stati protagonisti alcuni suoi componenti appartenenti all’Arma hanno dei risvolti umani particolari che esaltano il valore morale e la dedizione al dovere dei carabinieri».

L’occasione è stata comunque propizia per un bilancio consuntivo sulle diverse attività dell’istituzione in questa regione (segue situazione di riepilogo a livello regionale del Comando Legione) e, in particolare in questa provincia, di cui segue dettaglio di sintesi.

I primi mesi del 2020 sono stati segnati in tutta Italia (e nel mondo) dall’emergenza Coronavirus che, anche dal punto di vista statistico, ha portato a una significativa oscillazione, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, dei dati percentuale relativi all’attività di di prevenzione e contrasto dell’illegalità portata avanti da questo Comando Provinciale Carabinieri.
Infatti, le varie articolazioni (Comandi Stazione, Compagnie) dell’Arma territoriale, in stretta sinergia con i reparti della linea speciale e mobile (Ris, Nas, Noe,Tpc, Ros, Squadrone Eliportato Cacciatori di Sardegna, 9* Battaglione Sardegna, 11 Elinucleo CC Elmas, Squadre antiterrorismo, Motovedette, ecc.) sono state impegnate oltre che nella consueta attività di controllo del territorio, anche in quelle legate alla prevenzione, informazione e verifica del rispetto delle norme entrate in vigore per frenare la diffusione del Covid-19.
Su questo fronte, complessivamente, i militari dipendenti dal Comando provinciale hanno controllato oltre 33mila persone, sanzionandone quasi 900. Importante l’aiuto fornito dai carabinieri alla popolazione in difficoltà di varia natura a causa del lockdown. In particolare:
⁃ con l’ausilio della Scuola Allievi carabinieri di Iglesias sono state distribuite 17 sim card ad altrettanti studenti dell’Istituto Superiore Azuni, 25 device e 10 tablet sono stati consegnati invece agli alunni del Liceo Scientifico Statale Pacinotti e altri 11 device agli studenti dell’istituto Statale di Via Stoccolma a Cagliari.
⁃ sempre con l’ausilio della Scuola Allievi di Iglesias sono state distribuite e raccolte numerose derrate alimentari per l’Emporio della solidarietà di Iglesias;
⁃ i militari dell’Arma, seguendo il protocollo d’intesa firmato con Poste Italiane, hanno anche recapitato a casa le pensioni ad alcuni anziani.
I carabinieri del Comando Provinciale di Cagliari, da giugno 2019 a giugno 2020, hanno perseguito quasi 16mila delitti, arrestando 683 persone e denunciandone 4.146.
In linea di massima i reati registrano un calo del 12 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
Sette gli omicidi commessi, tutti risolti con l’arresto dei responsabili; tre i tentati omicidi anche in questo caso tutti scoperti.
116 le rapine consumate, 51 quelle scoperte.
In leggera crescita, verosimilmente per l’aumento di operazioni via Internet a causa del lockdown, le truffe e le frodi “informatiche” passate da 2.176 a 2.331, con un incremento del 7 per cento, 262 i reati informatici scoperti.
Quasi 150 gli interventi eseguiti per maltrattamenti in famiglia o violenza di genere: 25 le persone arrestate, 114 quelle denunciate.
Sul fronte della lotta al traffico e allo spaccio di droga, i carabinieri del Comando provinciale hanno sequestrato quasi 27 chili di cocaina, 2 di eroina, 471 di hascisc, quasi 2.500 chili di marijuana e oltre 3 chili di droghe sintetiche. Complessivamente sono stati eseguiti oltre 130mila controlli con l’identificazione di oltre 160mila persone.

Tante le indagini portate a termine dai carabinieri del Nucleo investigativo del Comando Provinciale e dai militari delle citate articolazioni dipendenti (Compagnie e Stazioni).

 

[bing_translator]

In attesa di conoscere il futuro del Festival Jazz, condizionato dal Coronavirus, i concerti registrati a Sant’Anna Arresi nel 2019 vanno in onda sui canali RAI che, dopo l’acquisizione dei diritti per la messa in onda in esclusiva di n. 6 concerti integrali, onnicomprensive delle due dirette realizzate in quel di Sant’Anna Arresi.

Dirette Rai
31 agosto 2019 – Dwight Trible with Kahil El Zabar Duo / Burnt Sugar The Arkestra Chamber
2 settembre 2019 – Sardinia Instabile Orchestra

I restanti concerti saranno messi in onda nei palinsesti invernali e primaverile, attraverso il canale Rai Radio Tre e inseriti nel programma settimanale Rai Tre Suite, la trasmissione (con più di 100.000 ascoltatori) condotta dal giornalista critico Pino Saulo, che hanno deciso di dedicare l’intero mese di maggio alla Rassegna Internazionale “Ai Confini tra Sardegna e Jazz 2019”.

La messa in onda dei concerti registrati ha avuto inizio in data
5 maggio 2020 con il concerto del 6 settembre 2019 di Joshua Abrams & The Natural Information Society e proseguirà con:
12 maggio 2020 con il concerto del 5 settembre 2019 di Lonnie Holley Trio
19 maggio 2020 con il concerto del 5 settembre 2019 Matthew Shipp Trio
26 maggio 2020 con il concerto del 8 settembre 2019 Rob Mazurek & Exploding Star Orchestra

L’Associazione Culturale Punta Giara è fiera del riconoscimento ricevuto, dell’alta qualità delle registrazioni realizzate sotto la direzione del responsabile dell’Associazione Paolo Zucca e la consulenza del sig. Paolo Puggioni, del Service: Live Studio di Giovanni Carlini (tecnici: Elia Porcu, Marcello Capoccia, Roberto Frau, Stefano Calabrese, Stefano Melis, Gigi Casula, Alessandro Pulloni) e del Backline MusicArtService di Paolo Cabriolu (tecnico: Marco Camboni) e dei tecnici Rai (Davide Zurru e Simone Casti) arrivati a Sant’Anna Arresi.

Questo ennesimo positivo risultato consacra ancora una volta che le scelte artistiche, l’alta professionalità organizzative fanno della Rassegna Sulcitana uno dei festival Jazz più prestigiosi e creativi in ambito internazionale.

Per quanto riguarda l’attività del 2020, l’Associazione Culturale Punta Giara comunicherà entro e non oltre il mese di maggio, le risultanze e le motivazioni dei suoi organi statutari circa l’attività da svolgere nel 2020 influenzate, purtroppo, dal particolare momento storico che si vive e sulle decisioni da parte del Governo per verificare se esistono le precondizioni per l’effettuazione del festival nelle tempistiche e luoghi consolidati e/o valutare spostamenti temporali alla luce delle disposizioni di legge e dei protocolli che saranno emanati dal Governo.

[bing_translator]

Vittoria col brivido per la Sulcispes Sant’Antioco, che ha controllato il match per larghi tratti sul campo del fanalino di coda San Salvatore Selargius, ma nel finale, complice un calo di concentrazione, ha messo a rischio il risultato. Nei secondi conclusivi, però, gli uomini di Massidda hanno trovato la lucidità per condurre in porto un successo che consente di conservare il quarto posto in classifica, in vista dell’ultimo match in programma contro la capolista Coral Alghero, prima dei play-off.

Al PalaVienna la Sulcispes, sempre priva dell’infortunato Fox Layne, è partita bene, conquistando la testa dell’incontro al 10’ (21-22) e allungando poi nei due parziali successivi grazie a una buona prova corale. Tanto gli esterni, con Massidda e Cavassa in testa, quanto gli interni, infatti, si sono ben comportati e, nel corso del periodo conclusivo, i lagunari hanno toccato le 14 lunghezze di vantaggio, dando la sensazione di aver chiuso anticipatamente i giochi.

Negli ultimi 120 secondi, però, qualche palla persa di troppo ed alcuni rimbalzi offensivi ingenuamente concessi hanno permesso al San Salvatore di rimontare fino ad arrivare in parità a quota 70. Così, con una manciata di secondi sul cronometro, a fare la differenza è stato un fallo antisportivo commesso da Serri, che ha permesso a Righetti di realizzare i liberi decisivi ai fini del successo.

«Sono contento a metà – ha detto a fine partita coach Paolo Massidda – oggi contava il risultato, ma non possiamo permetterci certi cali di tensione, specie in una fase delicata come questa, in cui la squadra dovrebbe già avere una mentalità da playoff.»

San Salvatore Selargius-Sulcispes Sant’Antioco 70-73

San Salvatore: Lovicu, Uda 18, Frau 13, Serri 15, Margini 8, Vacca 6, Bassu 10, Mameli, Cardia, Piludu. Coach: Roberto Frau.

Sulcispes: Farci 4, Cavassa 12, S. Massidda 17, Piras, Righetti 16, Peloso, Cuccu 9, Russo 5, Markovic 10, Scodina. Coach: Paolo Massidda.

Parziali: 21-22; 35-42; 49-58.

[bing_translator]

Sulcispes, a Selargius non puoi fallire


Penultimo impegno nella “Poule A” del campionato di Serie D per la Sulcispes Sant’Antioco, che domenica sarà in campo al PalaVienna di Selargius contro il San Salvatore ultimo in classifica.

La sosta per le festività pasquali ha permesso agli uomini di Massidda di smaltire la delusione per la sconfitta all’overtime contro Uri. Il ko rimediato contro Rolando e compagni ha fatto scivolare i sulcitani al quarto posto in classifica, posizione che dovrà ora essere difesa dagli assalti delle dirette concorrenti, con Nuoro e Astro in testa. Terminare tra le prime quattro significherebbe, poter usufruire del fattore campo favorevole nel primo turno dei playoff: un vantaggio significativo a cui la Sulcispes non vuole assolutamente rinunciare.

«Andremo a Selargius per ottenere il massimo – dice coach Paolo Massidda – anche perché nell’ultimo turno saremo costretti ad affrontare una partita difficile come quella contro la capolista Coral Alghero. Siamo reduci da una buona settimana di allenamenti, nei quali la squadra mi è parsa unita e determinata a riscattare la sconfitta subita a Uri. Siamo arrivati alla fase clou del campionato e non c’è più tempo per fare calcoli: è il momento di dare il tutto per tutto.»

Ancora privi dell’infortunato Fox Layne (il suo rientro in gruppo è previsto per i primi dieci giorni di maggio), i sulcitani dovranno stare ben attenti a non sottovalutare il San Salvatore di Roberto Frau, ultimo con due soli punti, ma capace fino a ora di mettere in difficoltà buona parte degli avversari incontrati: «A dispetto della posizione in classifica – aggiunge il coach sulcitano – sono una squadra temibile, specie tra le mura amiche. Giocheranno con la serenità di chi non ha nulla da perdere, mentre noi dovremo essere bravi a gestire anche la tensione. Cercheremo di sfruttare il gap fisico a nostro vantaggio, mentre in difesa sarà fondamentale mantenere alto il livello di pressione ed evitare che i loro tiratori dall’arco entrino in ritmo».

Palla a due domenica 23 aprile, alle 18.30, al Palasport di viale Vienna, a Selargius. Gli arbitri designati sono Marco Laconi di Siamanna e Marco Di Fortunato di Cagliari. La gara verrà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale della Sulcispes Basket.

[bing_translator]

Due sconfitte consecutive, in questa stagione, la Sulcispes Sant’Antioco non le aveva mai subite. I ko maturati contro Scuola Basket Cagliari e Uri hanno leggermente “sporcato” un cammino che, dal 3 dicembre in poi, era stato praticamente impeccabile. Ma i ragazzi di coach Massidda ora hanno voglia di reagire, e faranno di tutto per riassaporare la vittoria nel match casalingo di domenica contro il San Salvatore Selargius.

Dopo una prima fase di campionato più che positiva, conclusa con il terzo posto in graduatoria, i giallo neri di Roberto Frau sono ancora al palo nella “Poule A” con zero punti all’attivo. Colpa di un calendario non semplice e, soprattutto, di una serie di assenze che hanno inevitabilmente condizionato il rendimento della squadra. Un avversario in cerca di riscatto, insomma, per una Sulcispes che in settimana ha fatto quadrato: «Nelle ultime uscite non abbiamo fatto benissimo – dice Paolo Massidda – il ko contro Uri ha reso necessario un chiarimento con i ragazzi, che credo sia stato produttivo. Abbiamo riordinato le idee. Evidentemente la lunga serie positiva ha provocato un pizzico di stanchezza sia fisica che mentale. Inoltre va ricordato che le nostre sconfitte non sono certo arrivate al cospetto di formazioni di secondo piano: sia Cagliari che Uri, infatti, hanno vinto i rispettivi gironi e sono delle serie candidate alla vittoria finale. In ogni caso sono fiducioso, gli ultimi allenamenti sono stati interessanti e ora mi attendo una bella reazione».

Il momento negativo di Selargius non deve trarre in inganno: al PalaGiacomoCabras sarà battaglia vera: «Sul loro campo abbiamo già perso – aggiunge il coach – subendo un parziale dopo essere stati in controllo della partita per larghi tratti. Speriamo che la lezione sia servita. Ho visto il San Salvatore nel match interno contro Uri e devo dire che mi ha fatto, ancora una volta, un’ottima impressione: difendono con intensità, amano giocare in contropiede e possono disporre di un quintetto che, nonostante la partenza di Tedesco, rimane comunque ottimo. Noi, però, dobbiamo badare, soprattutto, alla nostra prestazione: cercheremo di giocare una partita che si adatti al meglio alle nostre caratteristiche, abbassando il numero dei possessi e servendo i lunghi vicino a canestro».

Palla a due domenica 5 marzo alle 20.30 al PalaGiacomoCabras di Sant’Antioco. Arbitreranno Nicola Saddi di Quartu Sant’Elena e Marco Di Fortunato di Cagliari.

[bing_translator]

La Sulcispes domenica lancia la sfida alla capolista San Salvatore Selargius nella prima di ritorno della D di basket. Il girone ascendente è andato in archivio con un cinque vittorie e due sconfitte. Un bilancio lusinghiero, che ha garantito alla Sulcispes la terza piazza in classifica. Ma i lagunari di coach Masini sentono di poter fare ancora meglio, e domenica sera andranno all’assalto della capolista San Salvatore Selargius per cercare di agguantarla in graduatoria.

I giallo neri allenati da Roberto Frau vantano il primo posto con 12 punti, frutto di 6 vittorie e una sola sconfitta. Incassata, tra l’altro, proprio alla prima giornata contro i lagunari (74-60 il risultato finale). Da quel momento in poi, per i selargini, sono arrivati solo successi. Il miglior realizzatore della squadra è Matteo Serri, autore finora di 99 punti complessivi, ma gli antiochensi dovranno prestare attenzione anche a molti altri elementi del roster, da Mauro Tedesco a Federico Margini, quest’ultimo protagonista alcuni anni fa in DNC con la canotta dell’Olimpia Cagliari.

Sarà un match sicuramente impegnativo per la Sulcispes, che però ha ben chiara l’importanza dei punti in palio: «Con una vittoria – spiega coach Andrea Masini – potremmo dare un bello scossone alla classifica. L’obiettivo, per questa prima fase, è concludere nelle prime quattro posizioni, e vincendo riusciremmo a distanziare in maniera importante il quinto posto. Siamo sereni e confidiamo nella nostra forza».

«Il San Salvatore è sicuramente un’ottima squadra – aggiunge Masini – che fino a questo momento ha avuto un cammino migliore del nostro. L’unica sconfitta della stagione, però, l’hanno subita contro di noi, per cui ci sentiamo assolutamente all’altezza dell’impegno. Dobbiamo farci trovare pronti: nell’ultimo periodo abbiamo sicuramente mostrato dei miglioramenti sotto il profilo del gioco, ma dobbiamo evitare cali di tensione.»

Palla a due domenica 20 novembre, alle 19.00, al Palasport di viale Vienna, a Selargius. Arbitreranno Nicola Saddi di Quartu Sant’Elena e Roberto Beltramini di Capoterra.

sulcispes

[bing_translator]

Si è svolta ieri sera, nello splendido scenario della Marina di Sant’Antioco, in un clima di grande entusiasmo, la presentazione della nuova stagione agonistica dall’ASD Antiochense Sant’Antioco, società giunta al terzo anno di attività che, oltre a partecipare all’attività del settore giovanile, farà il suo esordio nel calcio dilettantistico con la partecipazione al campionato di seconda categoria.

Il progetto della società lagunare è molto ambizioso, teso al rilancio del calcio nell’Isola dopo un periodo buio culminato con l’assenza dalla scena dilettantistica regionale, con una particolare attenzione alla formazione dei giovani, dentro e fuori il campo di gioco.

La società, guidata dal presidente Riccardo Diana, vicepresidente Carlo Tramatzu, direttore sportivo Mariano Gala, segretaria Gabriella Congiu, si avvale di uno staff tecnico di primissimo piano, diretto da Pietro Garau. La prima squadra sarà guidata da Cristian Serra, già calciatore e tecnico del Sant’Antioco, e comprende: Andrea Garau (Piccoli Amici), Michele Reina e Roberto Pilia (Primi Calci), Simone Sotgiu (Pulcini), Giangiuseppe Marongiu e Fabrizio Utzeri (Esordienti), Pietro Garau e Fernando Fois (Giovanissimi), Roberto Santamaria e Massimo Martis (Allievi), Corrado Calabrò (preparatore di tutti i portieri tutti, dalle giovanili alla prima squadra).

Lo staff dirigenziale è così composto: Angelo Lillu, Mario Serreli, Gianni Serrenti, Angelo Loi, Roberto Frau, Angelo Sanna, Gildo Matta, Ernesto Arangino, Lorenzo Massa, Andrea Farina, Marco Orlando, Angelo Arca, Franco Scibilia, Gianluca Lillu.

Responsabile della comunicazione: Francesco Pani.

La serata, presentata da Renato Scanu, alla quale ha partecipato anche il vicesindaco di Sant’Antioco, Marco Massa, si è conclusa nella bellissima location con buffet finale curato da Alberto Deriu.
IMG_5532

IMG_5293 IMG_5292 IMG_5291 IMG_5290 IMG_5289 IMG_5541 IMG_5308 IMG_5306 IMG_5304 IMG_5303 IMG_5302 IMG_5301 IMG_5300 IMG_5299 IMG_5298 IMG_5297 IMG_5294 IMG_5537 IMG_5535 IMG_5534 IMG_5533  IMG_5531 IMG_5530 IMG_5529 IMG_5528 IMG_5527 IMG_5526 IMG_5525 IMG_5524 IMG_5523 IMG_5522 IMG_5521 IMG_5520 IMG_5519 IMG_5518 IMG_5517 IMG_5516 IMG_5515 IMG_5514 IMG_5513 IMG_5286 IMG_5285 IMG_5282 IMG_5281 IMG_5280 IMG_5279 IMG_5278 IMG_5277 IMG_5509 IMG_5276 IMG_5275 IMG_5508 IMG_5273 IMG_5507 IMG_5506 IMG_5504 IMG_5272 IMG_5270 IMG_5269 IMG_5267 IMG_5263 IMG_5261 IMG_5260 IMG_5258 IMG_5257 IMG_5256 IMG_5255 IMG_5500 IMG_5254 IMG_5499 IMG_5495 IMG_5494 IMG_5493 IMG_5492 IMG_5490 IMG_5489 IMG_5488 IMG_5487 IMG_5485 IMG_5484 IMG_5483 IMG_5482 IMG_5481 IMG_5480 IMG_5479 IMG_5478  IMG_5486