1 July, 2022
HomePosts Tagged "Sandro Mezzolani"

[bing_translator]

L’epopea mineraria sulcitana, i battellieri, le loro imbarcazioni e gli antichi siti minerari dell’isola di San Pietro, saranno il tema centrale del convegno “Sulla rotta della Memoria. Dagli antichi siti estrattivi al trasporto del minerale a vela latina nel Sulcis Iglesiente”, che si terrà al prestigioso cineteatro Cavallera di Carloforte la mattina di venerdì 21 dicembre, con inizio alle 10.45.

L’evento culturale, realizzato in occasione del 280° anniversario di fondazione di Carloforte, è organizzato con il contributo del Consorzio del Parco Geominerario Storico ed Ambientale della Sardegna, il patrocinio del comune di Carloforte e la collaborazione dell’associazione culturale CMC, la sezione carlofortina della Lega Navale Italiana, la cooperativa Casa del Proletariato e l’Istituto Globale di Carloforte.

Dopo il saluto delle autorità e dei convenuti, prenderanno il via gli interventi. A partire da Giorgio Paolucci, responsabile Settore Attività Estrattive RAS di Iglesias, che relazionerà sull’attività mineraria nell’isola di San Pietro dal 1874 al 1962, con ricerca documentale curata da Antonio Falchi. Si parlerà poi di valorizzazione ambientale e turistica degli ex siti minerari, a cura dell’operatore turistico-minerario Sandro Mezzolani, degli aspetti storici dell’estrazione e del trasporto marittimo del minerale, da parte del geologo ed ex direttore minerario Luciano Ottelli, degli aspetti turistici legati al connubio “mare – miniere” con la guida del Parco Geominerario Paolo Soletta e degli scafi a vela latina, col maestro d’ascia carlofortino Tonino Sanna. Chiuderà i lavori, il presidente del Parco Geominerario Tarcisio Agus.

Nel corso del convegno, verrà presentata un’esposizione di mappe e foto inedite dei siti minerari dell’isola di San Pietro e verrà annunciata la seconda edizione della “Rotta della Memoria”, veleggiata rievocativa del trasporto del minerale sulle rotte sulcitane ad opera dei gloriosi “galanzieri”, a bordo di battelli e bilancelle a vela latina, tra il XIX ed il XX secolo. Dopo la prima edizione del 2007, la seconda è in programma la prossima estate, sempre con la regia ed il contributo del Parco Geominerario.

[bing_translator]

Quattro appuntamenti in agenda, lunedì a Cagliari per Nues, il festival internazionale dei fumetti e cartoni nel Mediterraneo che ieri (sabato 18) ha inaugurato (con le mostre allo spazio SEARCH su Aurelio Galleppini e su Sherlock Holmes) la settimana clou della sua ottava edizione.

In mattinata, dalle 9.30 alle 13.00 all’Hostel Marina, per l’immancabile sezione del festival dedicata alla sostenibilità ambientale, si parla di “green jobs” in “Ecologia Economia”: un incontro di conoscenza e orientamento rivolto agli studenti degli Istituti Superiori moderato dal giornalista Marco Gisotti, uno dei massimi esperti in Italia di comunicazione ambientale, green economy e green jobs. Previste le testimonianze di Vincenzo Imbrosciano, imprenditore agricolo di “Il paese del vento – AgriCultura del Buon Senso”, di Villacidro, Guido Ostanel, direttore delle Edizioni BeccoGiallo, che propongono fumetti di impegno civile, Sandro Mezzolani, titolare di Si.Me Editoria e Cartografia Turistica, Pietro e Roberta Lilliu, titolari della Cantina Lilliu di Ussaramanna, e del giornalista e critico greco Aris Malandrakis sul progetto Gallerie a cielo aperto, programma di recupero degli spazi urbani a cura dell’Accademia delle Belle Arti di Atene.

Nel pomeriggio, dalle 15.00 alle 17.00, l’illustratrice Margherita Tramutoli, in arte La Tram, tiene invece un incontro con gli studenti all’Istituto Comprensivo di Pirri (in via Enrico Toti) per un laboratorio sul suo libro illustrato, realizzato con Marco Rizzo, “L’ecologia spiegata ai bambini” (edizioni Beccogiallo).

Due appuntamenti pomeridiani anche alla Biblioteca Metropolitana “Emilio Lussu” in via Romagna: la storica struttura sita nel parco di Monte Claro ospita dalle 16.30 alle 17.30 un pitch con Bepi Vigna e Guido Ostanel per giovani interessati a intraprendere una carriera nell’ambito del fumetto; poi, alle 17.30, un focus sul graphic journalism con lo stesso Ostanel, cofondatore e direttore della casa editrice padovana BeccoGiallo. Titolo dell’incontro: “Il linguaggio del fumetto può raccontare la realtà?”.

 

[bing_translator]

Mercoledì 27 settembre, alle ore 11.00, presso i ruderi della chiesa di Santa Lucia, a Cagliari, tra via Barcellona e via Sardegna, l’associazione culturale Archeo Labor presenterà le iniziative del mese di ottobre 2017.

• 1/10 Antichi culti e misteri a Stampace, in collaborazione con la compagnia teatrale Hysteria; ore 20.00 ex-clinica Macciotta.

• 7/10 Tramonto alla Sella del Diavolo, in collaborazione con Sandro Mezzolani; partenza ore 17.30 parcheggi di Marina piccola.

• 8/10 Tuvixeddu tour, partenza ore 11.00 via Falzarego (ingresso del parco).

• 15/10 Streghe e Magia a Cagliari, partenza ore 20.00 porta Cristina.

• 22/10 Le vie del Porto, partenza ore 20.00 spazio centrale passeggiata di Su Siccu.

• 29/10 Casteddu Spectre tour.

A questi verrà aggiunto la seconda settimana un tour nuovo e particolare: «Prostituzione e sesso nella Cagliari che fu».

[bing_translator]

Per la seconda, e ultima giornata, del corso teorico pratico di GPS e cartografia, la pioggia ci costringe, nostro malgrado, a rimanere “chiusi” nella sala convegni.

Immersa in una paradisiaca macchia mediterranea, della pineta di pino d’aleppo di Candiani, la sala fa parte di una serie di edifici ristrutturati, tre (oltre alla sala, ristorante ed infopoint) al momento gestiti dal comune di Sant’Anna Arresi.

Purtroppo, non “vissuti” come dovrebbero, restano lì in attesa di proposte, di idee e di tanta voglia di essere utilizzati.

In questa splendida location, è stato facile parlare di percorsi utilizzando carte e GPS… ma leggiamo cosa scrivono dell’esperienza vissuta gli stessi corsisti…

Giacomo ha un’opinione positiva, esattamente mi dice: «Il corso è servito per squarciare un po’ di nebbia sull’utilizzo del dispositivo GPS, fino ad avantieri misterioso…sicuramente ci sarà da applicarsi per digerirlo meglio»!

«Esperienza costruttiva, ritengo di aver ricevuto una buona base per un utilizzo futuro di uno strumento prezioso come sicuramente è il GPS», sono le parole di Loredana.

In mezzo a loro, seduto nel suo banco, trovo Federico che lancia subito un suggerimento… «Mettendo mano al GPS siamo riusciti a capire come funziona il Garmin. Per ciò che concerne  il lavoro di cartografia, farei delle esercitazioni pratiche sul Pc… ogni allievo al comando del proprio computer»!

Un banco più in là trovo Mauro, i suoi hobbies sono softair (guerra simulata) ed escursionismo, nonostante avesse già una buona base di conoscenza di carte e GPS, mi dice, «necessitavo di un corso più avanzato di orienteering per l’elaborazione di mappe e/o percorsi… questo corso era proprio ciò che mi serviva»!

Franco e Francesco, escursionisti affamati di… natura da vivere a 360 gradi, ritengono valida la frequenza a questo corso, ma non sono ancora convinti di iniziare ad usare il GPS…d i sicuro continueranno ad avventurarsi per il piacere di poter godere della pace che solo in mezzo alla natura si può trovare.

Passeggiando tra i banchi, mi fermo da un gruppo di tre amici, Alessandro, Giorgio e Mattia… Alessandro mi racconta «Grazie a questo corso ho affinato certe tecniche, visto che le basi erano già in mio possesso, ora sarò più preparato in ambito lavorativo, mi occupo di campionamento rocce, e sportivo, pratico softair».

I suoi amici, Giorgio e Mattia, la pensano come lui, hanno trovato il corso molto utile e da questo momento in poi riusciranno ada usare il GPS in tutte le sue funzioni… «Trasmetteremo le nozioni acquisite a tutta la nostra squadra di softair».

Matteo è soddisfatto, tra l’altro ha conosciuto persone che come lui amano fare le escursioni, d’ora in poi potrà realizzare mappe di suo interesse con cognizione di causa, tutto sarà più semplice.

Marco invece, pur avendo gradito il corso nella sua completezza non comincerà ad utilizzare un GPS, proseguirà come ha fatto sino ad ora… ma con una sicurezza maggiore nella creazione di percorsi.

Luciano poi dichiara di aver seguito un corso originale per i contenuti trattati, che è partito dal mapping ordinariamente conosciuto, per arrivare a tecniche cartografiche digitali, ma anche GPS ed App, tutto realizzato in ambiente informatico ma anche mobile.

Antonella avrebbe voluto qualcosa un po’ più semplice, da applicare al cellulare, per poter continuare a fare le sue passeggiate in cerca di funghi, magari con una maggiore sicurezza.

Per ultimo ho lasciato Pierluigi… per lui, perito edile, le tecniche cartografiche sono state un ripasso, «è stato più difficoltoso dal punto di vista tecnologico» ed aggiunge: «Dal punto di vista umano e sociale è stato molto piacevole per via della varietà dei partecipanti per età e professione, ho simpatizzato con Matteo, bonaccione come me, con cui proseguirò l’amicizia».

Maestra Nadia poi mi ha colpito per la voglia di imparare e di trasmettere tutto ai suoi alunni… entusiasmo al 100%! In effetti, dal canto mio il corso è stato molto interessante, trasferirò di sicuro la nuove conoscenze ai miei alunni cercando di stimolare in loro la stessa curiosità che Sandro è stato capace di farmi provare col suo modo estroverso e professionale di spiegare le cose.

I pareri del cartografo Sandro Mezzolani e della guida escursionistica della cooperativa Destinazione Sulcis, non li leggerete, ma avrete il piacere di ascoltarli direttamente dal vivo, dai microfoni della nostra nascente TV WEB, dove, intervistati dalla sottoscritta e ripresi dal direttore del giornale Giampaolo Cirronis, hanno dato il meglio di sé.

Un consiglio… non fatevi sfuggire il prossimo corso… noi ci saremo!

Nadia Pische

nadiapische@tiscali.it

IMG_1963IMG_1923 IMG_1925 IMG_1942 IMG_2137

[bing_translator]

Oggi a Porto Pino, in località Candiani, si è svolta la prima parte del corso teorico e pratico di GPS e cartografia ad opera del cartografo Sandro Mezzolani, giunto al suo decimo corso in Sardegna, che produce e vende carte turistiche della Sardegna e di altre regioni italiane.

Carismatico e simpatico nell’esposizione degli argomenti, Sandro è riuscito a tenere viva l’attenzione dei sedici partecipanti, tutti escursionisti appassionati della natura… una dottoressa, una commessa in pensione, un tecnico di laboratorio, un ex poliziotto, un tecnico di laboratorio, un ingegnere… tante figure professionali diverse, unite dalla stessa voglia di esplorare il territorio e le sue meraviglie.

La mattinata, passata tra carte e slide, tra collegamenti e simulazioni, è stata molto partecipata e riccamente nutrita di numeri e calcoli necessari per trovare posizioni e coordinate.

Da nozioni teoriche di cartografia e curiosità sul GPS, la lezione ha poi condotto tutti ad una breve escursione, dove si sono potuti mettere a frutto i primi insegnamenti ricevuti.

Nonostante la leggera pioggerella, è stato veramente divertente nonché meravigliosamente interessante, dal punto di vista paesaggistico, camminare, oltre che tra la natura, tra fortini e vecchie batterie, residui bellici memorie di tempi lontani.

Il corso, organizzato dalla cooperativa Destinazione Sulcis, in collaborazione con Sandro Mezzolani, nasce dal desiderio di favorire la formazione e l’affinamento di tecniche di orientamento, necessarie per un sempre migliore modo di muoversi ed avventurarsi con una maggiore consapevolezza e serenità per se stessi e per gli eventuali soccorritori.

Per seguire questo corso, i partecipanti sono arrivati da Fluminimaggiore, Carbonia, San Giovanni Suergiu, Sant’Anna Arresi, Teulada, Mandas e Cagliari… e, incuranti di distanze o tempo poco amichevole, torneranno anche domani, giorno in cui si concluderà il tutto…

E l’appuntamento ve lo do anche io a domani… con nuovi aggiornamenti ed ulteriori foto, a testimonianza della magica flora mediterranea che ci circonda e del modo in cui è più facile e sicuro avvicinarsi.

Nadia Pische

nadiapische@tiscali.it

IMG_1925IMG_2137 IMG_1942 IMG_1923

IMG_2069 IMG_2068 IMG_2067 IMG_2066 IMG_2065 IMG_2064 IMG_2063 IMG_2062 IMG_2061 IMG_2060 IMG_2054 IMG_2053 IMG_2052 IMG_2050 IMG_2049 IMG_2048 IMG_2047 IMG_2046 IMG_2045 IMG_2044 IMG_2043 IMG_2042 IMG_2041 IMG_2040 IMG_2039 IMG_2038 IMG_2037 IMG_2036 IMG_2035 IMG_2034 IMG_2033 IMG_2032 IMG_2031 IMG_2030 IMG_2029 IMG_2028 IMG_2027 IMG_2026 IMG_2025 IMG_2024 IMG_2023 IMG_2022 IMG_2021 IMG_2020 IMG_2019 IMG_2018 IMG_2017 IMG_2016 IMG_2015 IMG_2014 IMG_2013 IMG_2012 IMG_2011 IMG_2010 IMG_2009 IMG_2008 IMG_2007 IMG_2005 IMG_2004 IMG_2003 IMG_2002 IMG_2001 IMG_2000 IMG_1999 IMG_1998 IMG_1997 IMG_1996 IMG_1995 IMG_1994 IMG_1993 IMG_1992 IMG_1982 IMG_1981 IMG_1980 IMG_1979 IMG_1978 IMG_1977 IMG_1976 IMG_1975 IMG_1974 IMG_1973 IMG_1971 IMG_1969 IMG_1968 IMG_1967 IMG_1966 IMG_1965 IMG_1964 IMG_1962 IMG_1961 IMG_1960 IMG_1959 IMG_1958 IMG_1957 IMG_1956 IMG_1955 IMG_1954 IMG_1953 IMG_1952IMG_1963

[bing_translator]

Destinazione Sulcis Sardinia ha organizzato, in collaborazione con l’editore cartografico Sandro Mezzolani e il patrocinio gratuito del comune di Sant’Anna Arresi, un corso di cartografia che si terrà a Candiani, nel territorio di Sant’Anna Arresi nei giorni 27 e 28 febbraio.

Chi vi parteciperà potrà imparare ad orientarsi in un ambiente naturale col semplice uso di una carta topografica e di un GPS, potrà organizzare autonomamente le proprie escursioni a piedi e in bicicletta.

Un corso semplice e divertente, in uno scenario fantastico, proprio di molti angoli della nostra isola, e per rendere il tutto più fruibile alleghiamo l’intero programma nel dettaglio.

Nadia Pische

Porto Pino 21 novembre 2015 11

GPS e cartografia

I temi principali del corso sono: la carta topografica, orientamento e lettura; il GPS e il suo funzionamento; rilevare sentieri e luoghi con il GPS, farsi condurre in sicurezza; caricare cartografia ed elaborare i percorsi al PC; lo smartphone come alternativa al GPS.

Il programma

Sabato 27 febbraio

Ore 9.30

  • Registrazione partecipanti

Ore 10.00

  • Il GPS, come funziona
  • Cenni di cartografia

Ore 13.00: pausa pranzo

Ore 14.30-17.30

  • Lavorare col GPS e le carte
  • Rilievo di tracciati e luoghi
  • Elaborazione al pc

Domenica 28 febbraio

Ore 9.30

  • Caricare la cartografia nel GPS e nello smartphone
  • Seguire una traccia e trovare punti con il GPS
  • Programmi forniti per la carta e il GPS

Ore 13.00 pausa pranzo riepilogo e prove pratiche sul campo

Ore 17.30 consegna attestati e fine corso.

Il corso si svolge presso il caseggiato comunale in località Candiani a Porto Pino e si avvale del patrocinio gratuto del comune di Sant’Anna Arresi.

Il corso è organizzato dalla Cooperativa Destinazione Sulcis e da Geosadinia, è tenuto da Sandro Mezzolani, Cartografo ed editore e da Ponziana Ledda, laurea in Scienze Geologiche e guida escursionistica ambientale,

Candiani è un’area di grande pregio ambientale, immersa nella vasta pineta a pino d’Aleppo, che si apre sulle scogliere rocciose con ampie zone panoramiche sulla costa sabbiosa di Porto Pino.

La parte teorica si svolgerà nelle ex strutture militari sapientemente recuperate, mentre le esercitazion ci vedranno impegnati nei diversi sentieri che attraversano l’area.

Costo del corso euro 50.00

Info e iscrizioni:

Ponziana Ledda: 340.2369.249 – info@destinazionesulcis.it

Sandro Mezzolani: 335.6499.233 – mezzolani@gmail.com