2 December, 2022
HomePosts Tagged "Sandro Usai"

Il 20 agosto, presso l’anfiteatro comunale di Arbus, intitolato a Sandro Usai, andrà in scena l’edizione 2021 della manifestazione ideata e organizzata da Angeli nel Cuore, mirata a sensibilizzare la popolazione al riciclo e al riutilizzo dei materiali. Storicamente conosciuta come “La Solidarietà nel Pret-à-porter“, anche quest’anno la sfilata avrà il suo nuovo nome, Riciclo in Passerella, marchio registrato al ministero dello Sviluppo economico.
Tanti gli abiti in gara, con i quali i realizzatori hanno dato sfogo alle loro fantasie riciclando i materiali più vari: dai giornali, ai guanti, ai vecchi elenchi telefonici, per esempio. I partecipanti arrivano da diverse zone della Sardegna e, quest’anno, c’è anche un tocco di internazionalità con la partecipazione di concorrenti albanesi.
Durante la serata, che avrà inizio alle ore 21.00, previsti interventi di alcuni ospiti, musicali e non. A fine serata, conosceremo il responso della Giuria, che sarà chiamata a premiare, con dei buoni spesa, Miss Riciclo e Miss Riciclo Junior, l’Abito di riciclo più originale e la Location più suggestiva. 
A causa delle normative vigenti, per il contrasto della diffusione del Covid-19, saranno disponibili solamente 265 posti a sedere, ragion per cui si rende necessaria la prenotazione. Chiunque lo desiderasse può prenotare, entro le 21.00 di mercoledì 18 agosto, attraverso il seguente link: https://www.eventbrite.it/e/166653078845/
Per informazioni o assistenza per le prenotazioni, è possibile contattare l’Associazione tramite mail all’indirizzo angelinelcuorearbus@gmail.com oppure tramite messaggio privato alle pagine Facebook e Instagram “Angeli nel Cuore“.

[bing_translator]

Alessio Gaggioli è nato a Carbonia il 30 gennaio 1976. Ha indossato i primi pattini in tenerissima età, mostrando subito grandi qualità e conquistando le prime vittorie nelle gare regionali, con la società Euralsulcis guidata dal presidente Sandro Usai e dal tecnico Mariano Fenu. A distanza di alcuni anni dai trionfi di Luana Pilia, ha portato nuovamente alto il nome della città di Carbonia e i “4 Mori” della Sardegna in tutto il mondo.

Il suo palmares riporta complessivamente ben 41 titoli italiani, 23 titoli europei e due record del mondo sulla distanza dei 500 metri (uno presente nel Guinness dei primati, edizione 2003, come massima velocità media raggiunta sui pattini), 8 medaglie d’argento e 6 medaglie di bronzo ai campionati del mondo.

Tra i risultati di maggiore prestigio raggiunti da Alessio Gaggioli nei campionati europei, ricordiamo le tre medaglie d’oro su pista a Barañain, in Spagna, nel 1994, sulle distanze dei 500 metri sprint, 1.500 in linea e 10.000 all’americana; le due medaglie d’oro su pista a Saint Brieuc, in Francia, nel 1996, sulle distanze dei 300 metri a cronometro e dei 500 sprint; la medaglia d’oro su pista a Roseto degli Abruzzi, nel 1997, sulla distanza dei 300 metri a cronometro; e, infine, la medaglia d’oro su pista a Latina, nel 2000, sulla distanza dei 300 metri a cronometro.

Alessio Gaggioli ha ricevuto dal CONI la medaglia d’oro al valore atletico, il primo grado delle medaglie al valore atletico.

Oggi Alessio Gaggioli lavora e risiede a Londra.

Brano tratto dal libro “Dalla Carbosarda alla Pol. Carbonia – Io c’ero!”, di Elvio Verniani, Giampaolo Cirronis Editore.

Nella foto di copertina, Alessio Gaggioli giovanissimo, al centro, con il tecnico Mariano Fenu e le compagne di società Monica Uccheddu e Manuela Fulgheri.

[bing_translator]

Tra le società più rappresentative nel settore ITC in Sardegna, IT Euromedia si rafforza e sigla una sinergia che gli consentirà di affacciarsi sul mercato della comunicazione digitale e cartacea. La società guidata da Efisio Pisano, specializzata nello sviluppo di tecnologie informatiche con particolare attenzione al settore delle infrastrutture informatiche, Internet delle cose (IoT) e della sicurezza dati, ha infatti acquisito la maggioranza azionaria di Ablativ, la società dell’imprenditore Sandro Usai con esperienza nelle soluzioni di sistemi editoriali digitali e degli ipergiornali.

«Abbiamo voluto unire le forze per competere al meglio e offrire ai clienti una visione sempre più completa sugli scenari tecnologici e della comunicazione», spiegano i due imprenditori, che hanno deciso di proiettare le loro aziende verso un nuovo percorso che metterà la comunicazione e l’editoria al centro delle iniziative di espansione e al servizio della divulgazione delle nuove tecnologie al servizio delle persone e delle imprese.

Nata nel 1997, IT Euromedia vanta oggi un fatturato consolidato di tre milioni di euro l’anno, con oltre venti dipendenti che lavorano nella sede della zona industriale di Selargius. La società ha inoltre una sede a Roma e un’altra a Rende (in provincia di Cosenza), dove vengono sviluppati progetti di ricerca legati al polo tecnologico dell’innovazione dell’Università della Calabria.

In Sardegna IT Euromedia si è conquistata una posizione di rilievo, arrivando ad occuparsi di infrastrutture informatiche e di ricerca applicata all’interno del Joint Innovation Center attivato presso il CRS4 di Pula, in collaborazione con un gigante mondiale come Huawei.

«La sinergia con Ablativ ci consentirà di lanciare una nuova sfida al mercato sardo – spiega Efisio Pisano – in un settore interessante come quello editoriale. Siamo orgogliosi di questa acquisizione perché ci apre prospettive nuove, potendo contare su esperienze e professionalità di alto livello.»

«Sono sicuro che tra IT Euromedia e Ablativ ci sarà la possibilità di sviluppare una interessante sinergia progettuale che, accompagnata da una componente di ricerca, ci porterà a offrire nel mercato nazionale e internazionale soluzioni interessanti che andranno a soddisfare le aspettative degli editori e delle società che desiderano iniziare a fornire contenuti professionali ai loro clienti, soprattutto nell’ambito del brand journalism», prosegue Sandro Usai.

Oggi IT Euromedia si distingue per la capacità di operare ad alti livelli sia nel settore tecnico che in quelli progettuale e commerciale. «L’azienda investe una consistente quota del suo bilancio in formazione ed oltre il dieci per cento in ricerca e sviluppo – spiega il direttore operativo Gianni Salis – e questo ci consente di lavorare in ambiti di elevata specializzazione e di ricevere commesse dirette dalle grandi multinazionali dell’ITC». 

«Dipendenti giovani e con ottime referenze tecniche sono la ricetta migliore per contrastare gli effetti della globalizzazione dei mercati, che anche in Sardegna mostra tutta la sua forza dirompente occupando ogni spazio di fornitura nella pubblica amministrazione – afferma Efisio Pisano -. La nuova sinergia con Ablativ ci apre ora a nuove prospettive in un mercato interessante come quello editoriale.»

Venerdì 9 gennaio, dalle 9.00 alle 14.00, l’aula 6 e il laboratorio Turing – facoltà di Studi umanistici, Sa Duchessa, piazza d’Armi – ospitano il workshop “Open data e data journalism”. I lavori rientrano nella attività di formazione e aggiornamento curate dal corso di laurea in Scienze della comunicazione (dipartimento di Pedagogia, psicologia e filosofia).

Il work shop – coordinato dalla responsabile del corso di laurea, Elisabetta Gola –  prevede gli interventi di Sandro Usai, Andrea Zedda, Vito Biolchini e Martino di Martino. Al centro dei lavori, “Fonti, basi dati, qualificazione del dato, costruzione dell’infografica, titolo e racconto della notizia”.