8 December, 2021
HomePosts Tagged "Tony Poma" (Page 4)

[bing_translator]

Marco Foddi copia

Il Carbonia vince la terza partita consecutiva e conserva il primato solitario in classifica con 9 punti in 3 partite, 7 reti segnate, nessuna subita. Un goal per tempo, Daniele Contu alla mezz’ora del primo tempo e Marco Foddi allo scadere, hanno chiuso i conti anche con il Selargius e la squadra di Andrea Marongiu continua a volare in questo straordinario avvio di stagione. Il ruolino di marco del Carbonia è sorprendente, soprattutto per la tranquillità con la quale ottiene i risultati e, soprattutto, per la solidità difensiva. Le partenze di Fabiano Todde e Nicola Boi avevano sollevato qualche dubbio sulle prospettive del reparto che lo scorso anno aveva fatto la differenza per quasi tutta la stagione, ma in questo avvio di stagione la squadra ha saputo stupire tutti, subendo un solo goal nel match di ritorno dei 16esimi di Coppa Italia con la Monteponi, ininfluente per la qualificazione dopo il 3 a 0 esterno, e tenendo la porta di Daniele Bove inviolata nelle prime tre partite di campionato.

Alle spalle del Carbonia in classifica ci sono ben quattro squadre, Guspini Terralba, San Marco Assemini ’80, Sant’Elena e Samassi, tutte distanziate di due punti, a tre lunghezze Arbus e Frassinetti Elmas. Nuova amarissima sconfitta per la Monteponi di Titti Podda, la seconda consecutiva, prima interna, 1 a 2 con la Tharros, e terza sconfitta consecutiva per il Carloforte sul campo della San Marco Assemini ’80, con il pesante punteggio di 3 a 0. La classifica del Carloforte di Tony Poma, come quella del Siliqua, battuto in casa dal Sant’Elena, comincia a farsi preoccupante, anche perché il calendario domenica prossima la opporrà all’ambizioso Samassi.

Sugli altri campi, bella impresa della Frassinetti Elmas sul campo del Quartu 2000, 1 a 0, al pari di quella dell’Arbus a Seulo, con l’identico punteggio di 1 a 0. Al Guspini Terralba il derby con la Villacidrese, 2 a 0, e netta vittoria del Samassi sul Barisardo, 3 a 1.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, bella vittoria del Cortoghiana sul Gergei, 2 a 1, e pareggi per 1 a 1 tra Fermassenti e Domusnovas, Andromeda e Atletico Narcao. Sconfitta casalinga per il Villaperuccio con il Gonnosfanadiga, 2 a 1, e nette vittorie interne per la Libertas Barumini sul Senorbì (3 a 1), per il Villamar sul Seui Arcueri (3 a 1) e, infine, per il Sadali sul Guasila (3 a 0).

Nel girone C del campionato di seconda categoria, infine, vittorie casalinghe per il Santadi sull’Acquacadda (5 a 1), l’Isola di Sant’Antioco sull’Is Urigus (3 a 1), il Musei sull’Iglesias ( 2 a 0), il Teulada sull’Antiochense (3 a 2), il Perdaxius sul Gonnesa (2 a 1). Impresa esterna, infine, per l’Atletico Masainas a Bacu Abis, 3 a 1.

 

 

[bing_translator]

Il Carbonia ha espugnato il campo del Carloforte e ora è solo in testa alla classifica del campionato di Promozione. Il derby con la squadra di Tony Poma è stato deciso da un goal di Stefano Demontis, realizzato su calcio di punizione al 14′ del primo tempo, al quale il Carloforte non è riuscito a porre rimedio, anche perché un calcio di rigore procurato e calciato da Marco Cimmino (10 reti nello scorso campionato), subentrato poco prima ad Arrais, è terminato sul palo a portiere battuto, a 10′ dal fischio finale. Il Carloforte, alla seconda sconfitta, è in coda alla classifica, in compagnia del Siliqua, travolto in casa dal Seulo 2010 degli ex Carbonia Trogu e Milia (1 a 4). Il Carbonia, sceso in campo a Carloforte senza il suo bomber Giuseppe Corona, squalificato, con due vittorie, 5 reti realizzate e nessuna subita, guarda tutti dall’alto in basso, grazie anche ai passi falsi, completi o parziali, delle altre squadre vittoriose all’esordio, ad iniziare dalla Monteponi di Titti Podda, travolta nella ripresa con un poker di goal ad Arbus, dopo che i primi 45′ si erano conclusi a reti involate. La Monteponi, dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia ad opera del Carbonia, in campionato è passata dal 4 a 0 al Barisardo allo 0 a 4 di Arbus, segno evidente che la squadra si trova ancora in una fase di rodaggio.

Sugli altri campi, Sant’Elena e Samassi si sono divise la posta (1 a 1) e fanno parte della pattuglia di 5 squadre che inseguono il Carbonia, con 4 punti, che comprende anche la  matricola San Marco Assemini ’80 che non è andata al di là dell’1 a 1 a Barisardo, il Selargius vittorioso di misura nel finale sulla Frassinetti Elmas e, infine, il Guspini Terralba, bloccato sul pari (1 a 1) dalla Tharros a Oristano.

Il Carbonia di Andrea Marongiu domenica prossima è atteso da un match casalingo assai impegnativo, contro il Selargius di Riccardo Spini, mentre la Monteponi cercherà l’immediato riscatto contro la Tharros. Il Carloforte andrà a caccia dei primi punti sul campo della San Marco ad Assemini.

Carbonia 2016:2017

 

[bing_translator]

La lunga attesa è finita, scattano oggi i nuovi campionati di Promozione regionale, Prima e Seconda categoria. Il Carbonia e la Monteponi, nel girone A di Promozione, esordiscono in casa, rispettivamente contro Villacidrese (dirige Marco Ambu di Cagliari, assistenti di linea Francesco Orrù e Patrizio Loddi di Cagliari) e Barisardo (dirige Matteo Manis di Oristano, assistenti di linea Monica Ortu di Cagliari e Francesco Serusi di Oristano), mentre il Carloforte gioca sul difficile campo del Guspini Terralba, una delle formazioni maggiormente accreditate per la vittoria finale (dirige Fabrizio Demontis di Sassari, assistenti di linea Danilo Gorni di Oristano e Luca La Pia di Cagliari).

Il Carbonia di Andrea Marongiu debutta in un clima carico di fiducia, dopo la bella stagione scorsa, conclusasi con un terzo posto (determinato solo dalla peggiore classifica negli scontri diretti con il Bosa) in campionato e una sconfitta ai calci di rigore nella finalissima di Coppa Italia, vinta dal Bosa, e il brillante esordio nei 16esimi di Coppa Italia, nei quali ha eliminato i cugini della Monteponi dell’ex Titti Podda che, a loro volta, non nascondono qualche ambizioni di lottare per il vertice della classifica, dopo la “rivoluzione” tecnica operata dalla società con il nuovo allenatore e l’allestimento di una rosa nuova per oltre il 50%.

Il Carloforte, sotto la guida di Tony Poma, eliminato in Coppa Italia dal Siliqua, ha un solo obiettivo, la salvezza, da centrare possibilmente senza soffrire fino all’ultima giornata e magari oltre, com’è accaduto nella passata stagione, nella quale ha centrato l’obiettivo vincendo il play-out con il Girasole,

Completano il programma della prima giornata di campionato, le seguenti partite: Frassinetti Elmas – Siliqua, Quartu 2000 – Selargius, Samassi – Arbus, San Marco Assemini ’80 – Tharros e, infine, Seulo 2010 – Sant’Elena.

Il regolamento che regola play-off e play-out è nuovamente cambiato. I play-off si chiamano ancora “Coppa Promozione” ma le sfide non saranno più limitate alla 2ª classificata dei gironi A e B ma comprenderanno nuovamente la 3ª classificata, come avveniva due anni fa.

Promozioni: 1ª classificata di ciascuno dei due gironi Promosse direttamente nel campionato di Eccellenza.

Playoff:  2ª e 3ª classificata di ciascuno dei due gironi ammesse alla “Coppa Promozione”.

1° turno (gara unica in casa della meglio classificata):

gara-1) 2ª classificata girone A contro 3ª classificata girone A

gara-2) 2ª classificata girone B contro 3ª classificata girone B

Se i tempi regolamentari dovessero terminare in parità, verranno disputati due tempi supplementari da 15’ ciascuno. Persistendo parità passerà al turno successivo la squadra meglio piazzata al termine del campionato.

2° turno (gara unica in campo neutro)

gara-3) vincente gara-1 contro vincente gara-2

gara-4) perdente gara-1 contro perdente gara-2

Se i tempi regolamentari dovessero terminare in parità, verranno disputati due tempi supplementari da 15’ ciascuno. Persistendo la parità, si batteranno i calci di rigore.

La graduatoria finale della “Coppa Promozione” corrisponderà alla graduatoria ripescaggi per l’ammissione al campionato di Eccellenza.

Graduatoria ripescaggi.

Per la posizione di ogni squadra all’interno della graduatoria ripescaggi al campionato di Eccellenza, dal 5° posto in poi (dal 1° al 4° valgono le posizioni acquisite al termine della “Coppa Promozione”), valgono i criteri indicati nel C.U. n 9, pubblicato l’11 agosto 2016 che, di seguito, si riportano:

1. in caso di parità, Posizione in classifica al termine del Campionato di appartenenza Stagione Sportiva 2016/2017;

2. in caso di ulteriore parità, Stagione Sportiva di ultimo ripescaggio (se esistente), oppure Stagione Sportiva di Prima affiliazione ininterrotta come società di Lega Dilettanti;

3. in caso di ulteriore parità, Posizione in classifica nella graduatoria “Disciplina” del proprio girone di appartenenza rapportato al numero di gare disputate;

4. in caso di ulteriore parità, Anzianità Federale complessiva e senza interruzione della Società alla Lega Dilettanti;

5. Sorteggio.

Playout.

13ª e 14ª classificata di ciascuno dei due gironi Gara di playout per la permanenza nel campionato di Promozione. La gara di playout, per la permanenza nel campionato di Promozione, non verrà disputata se, la differenza punti tra la 13ª e la 14ª classificata, sarà uguale o superiore a 10 (dieci). In questo caso retrocederà direttamente nel campionato di Prima Categoria la 14ª classificata.

Gara unica in casa della 13ª classificata

13ª girone A contro 14ª girone A

13ª girone B contro 14ª girone B

Le squadre perdenti retrocederanno nel campionato di Prima Categoria. Se i tempi regolamentari dovessero terminare in parità, verranno disputati due tempi supplementari da 15’ ciascuno. Persistendo parità retrocederà nel campionato di Prima Categoria la squadra peggio piazzata al termine del campionato.

Retrocessioni: 15ª e 16ª classificata di ciascuno dei due gironi

Retrocedono direttamente nel campionato di Prima Categoria.

Sono sette le squadre del Sulcis Iglesiente al via del girone B del campionato di Prima categoria, il calendario della prima giornata che prevede subito tre derby:

 

Atletico Villaperuccio – Tratalias Calcio

Fermassenti – Atletico Narcao

Villamassargia – Domusnovas J.S.E.

Cortoghiana- Seui Arcueri

Andromeda – Gergei

Guasila – Virtus Villamar

Libertas – Gonnosfanadiga

Sadali – Senorbì

Il girone C del campionato di Seconda categoria è comèosto da solo 12 squadre, tutte del Sulcis Iglesiente. Il programma della prima giornata è il seguente:

Is Urigus – Teulada

Isola di Sant’Antioco – Iglesias

Musei – Gonnesa Calcio

Perdaxius – Atletico Masainas

Santa Barbara Bacu Abis – Acquacadda Nuxis

Santadi Calcio – Antiochense 2013.

 

 

 

Carbonia 2016:2017IMG_8737IMG_8736 IMG_8741 IMG_8895 IMG_8881 IMG_8869IMG_8706

[bing_translator]

Esordio col botto per il Carbonia nel primo turno eliminatorio della Coppa Italia. La squadra di Andrea Marongiu s’è imposta nel derby del Monteponi contro la squadra rossoblu guidata dall’ex Titti Podda, con il largo punteggio di 3 a 0, maturato interamente nel primo tempo. A trascinare i biancoblu è stato un grande Giuseppe Corona, autore di una doppietta. Di Marco Foddi, al rientro al Carbonia dopo l’esperienza vissuta al Budoni, in serie D, il terzo goal.

Nell’altro derby del Sulcis Iglesiente, il Siliqua ha violato il campo del Carloforte, con il punteggio di 4 a 2, dopo che il primo tempo si era concluso sul 2 a 1, sempre per la squadra ospite. La squadra di Tony Poma, condizionata dal goal subito a freddo dopo soli due minuti di gioco, è riuscita a rimontare, sul 2 a 2, ma alla distanza, nella ripresa, ha subito altri due goal che hanno fissato il risultato sul 4 a 2 finale.

Dopo i risultati odierni, nei match di ritorno, in programma tra 7 giorni a campi invertiti, la qualificazione appare quasi scontata,a favore di Carbonia e Siliqua. Ricordiamo che il Carbonia nella passata stagione è andato molto avanti in Coppa Italia, giungendo fino alla finalissima, disputata contro il Bosa sul campo del centro federale di Sa Rodia, a Oristano, persa ai calci di rigore.

Sugli altri campi, sono maturati i seguenti risultati.

Barisardo -.Seulo 2010 1 a 3

Il Selargius è già qualificato per il ritiro del Porto Corallo

Sant’Elena – Quartu 2000 3 a 3

Frassinetti Elmas – San Marco Assemini 1980 2 a 0

Samassi – Villacidrese 4 a 0

Guspini Terralba – Arbus 3 a 1

Tharros – Macomerese 0 a 3

Fonni – Dorgalese 1 a 3

Stintino – Porto Torres 1 a 0

Castelsardo – Sorso 1930 1 a 2

Ozierese – Bonorva 2 a 1

Cus Sassari – Usinese 1 a 1

Lauras – Sef Tempio 0 a 2

Sporting Siniscola – Porto Rotondo 2 a 1.

 

 

Giuseppe Corona.

Giuseppe Corona.

[bing_translator]

Dopo il Carbonia e la Monteponi, al lavoro da giovedì 25 agosto, oggi anche il Carloforte inizia la preparazione in vista della nuova stagione che lo vedrà protagonista prima in Coppa Italia e poi, per il secondo anno consecutivo, nel girone A del campionato di Promozione regionale.
La squadra sarà guidata da Tony Poma, al ritorno in rossoblu dopo un breve periodo e deciso condurla verso una salvezza tranquilla dopo le sofferenze di alcuni mesi fa, concluse dalla vittoria nel play-out salvezza con il Girasole.
L’organico a disposizione del tecnico si presenta rinnovato e, soprattutto, rinforzato. La società guidata dal presidente Giuseppe Buzzo ha acquistato sei calciatori ed un settimo è in arrivo. Le operazioni di mercato già concluse hanno portato a Carloforte il bomber Giacomo Sanna, classe 1986, proveniente dalla Monteponi; il portiere Mattia Saiu (1997); il difensore Alessio Lai (1989), già a Carloforte alcuni anni fa; il centrocampista Mattia Marongiu (1994), ex Carbonia; il centrocampista Andrea Mura (1988), una lunga carriera alle spalle tra Promozione e serie D; il centrocampista Christian Sartorio (1993), ex Atletico Narcao. E’ ormai vicinissimo al Carloforte il portiere argentino Rodrigo Accinelli.
Il Carloforte farà il suo esordio in Coppa Italia domenica 18 settembre, ospitando il Siliqua (il ritorno sette giorni dopo a campi invertiti).
Giacomo Sanna (Carloforte).

Giacomo Sanna (Carloforte).