8 December, 2021
HomePosts Tagged "Tony Poma" (Page 3)

[bing_translator]

Amara sconfitta per il Carbonia, a Terralba, contro la formazione di Sebastiano Pinna, 0 a 2, risultato identico a quello con il quale il Guspini Terralba si impose nella gara d’andata al “Carlo Zoboli”, il 6 novembre. La sconfitta è resa ancora più amara da alcune discutibili decisioni arbitrali che, nel secondo tempo, quando il risultato era ancora in bilico, per il goal realizzato da Angelo Marci alla mezz’ora su calcio di rigore, assegnato dal direttore di gara per un fallo di mano commesso in area da Claudio Cogotti su conclusione dello stesso giocatore, hanno portato alle espulsioni per somma di ammonizioni di Nicola Serra e Marco Foddi, oltre a quella del tecnico biancoblu Andrea Marongiu. E solo nel finale, in 11 contro 9, dopo che il Carbonia ha sfiorato più volte il pareggio, il Guspini Terralba ha realizzato il secondo goal che ha fissato il risultato sul 2 a 0, con Diego Flumini.

Il Samassi ha prontamente approfittato del passo falso del Carbonia (proprio come aveva fatto il Carbonia sette giorni fa quando i campidanesi hanno pareggiato a Oristano), superando il Selargius per 3 a 1 e lasciandosi alle spalle i minerari a 3 punti, mentre il Guspini Terralba è sempre terzo, ora a 6 punti dal Carbonia. Vittoria per 3 a 1 anche per il Seulo 2010, sulla Villacidrese.

La giornata ha confermato la crescita del Carloforte, passato sul campo del Sant’Elena per 2 a 0 ed ora al 7° posto, con 28 punti, un punto davanti al Siliqua, fermato sul 2 a 2 in casa su un Bari Sardo in continua crescita, e al Selargius, e due sul Sant’Elena. Ora la salvezza dei tabarchini è più vicina.

Chi invece dovrà soffrire per raggiungere la salvezza, è la Monteponi del neo tecnico Claudio Sanna che, dopo il ko di Carloforte, ha perso anche in casa contro la Frassinetti Elmas di Virgilio Perra, 0 a 1, e rimane ultima a due punti dalla Villacidrese e a tre punti dal Quartu 2000 che, dopo due umilianti sconfitte per 7 a 0 e 8 a 0, ha colto un prezioso pareggio, 3 a 3, sul campo della San Marco, ad Assemini. L’Arbus, infine, ha superato di misura la Tharros, per 1 a 0.

[bing_translator]

Immediato riscatto del Carbonia, corsaro a Selargius con il netto punteggio di 2 a 0 (una rete per tempo, di Daniele Contu e Stefano Demontis) e sempre in scia della capolista Samassi (40 punti contro 42), impostosi di misura sul campo del Bari Sardo, per 1 a 0. Ha perso, a sorpresa, il Guspini Terralba, sul campo del fanalino di coda Villacidrese, ancora terzo ma ora a ben 6 punti dalla squadra di Andrea Marongiu. A questo punto, nonostante al termine del campionato manchino ancora 13 giornate, la lotta per il primo posto sembra riservata alla coppia Samassi – Carbonia e potrebbe decidersi nel confronto diretto in programma il 9 aprile, all’11ª giornata, al “Carlo Zoboli” di Carbonia.

I risultati maturati sugli altri campi hanno aumentato il vuoto alle spalle di Samassi e Carbonia, anche al di là del Guspini Terralba. Il Seulo 2010, vincendo ad Arbus per 3 a 1, lo ha scavalcato in classifica al quarto posto, ma a ben 13 punti dal Samassi e a 11 dal Carbonia, mentre la San Marco, dopo aver subito un pesantissimo 0 a 3 in casa con il Bari Sardo, è crollata anche a Carloforte, dove è stata battuta con un netto 4 a 1. Per i tabarchini di Tony Poma si tratta della seconda vittoria consecutiva, dopo quella di Carbonia e la quota 22 punti vale il decimo posto ed una grossa ipoteca sulla salvezza finale. A quota 22 c’è anche il Siliqua che pareggiando 2 a 2 sul campo del Sant’Elena, a Monserrato, si conferma in grande crescita.

Un’altra giornata nerissima per la Monteponi, travolta dalla Tharros a Oristano per 3 a 0 ed ora ultima in classifica in compagnia del Bari Sardo. Per la squadra rossoblu la strada verso la salvezza si fa sempre più in salita. Chi, viceversa, ha fatto un passo quasi decisivo verso la salvezza, è la Frassinetti Elmas di Virgilio Perra che ha superato il Quartu 2000 per 2 a 0 e con 6 punti in due partite (dopo il 2 a 1 casalingo al Selargius) ha raggiunto quota 24 punti.

Domenica prossima sia il Carbonia sia il Samassi giocheranno in casa, rispettivamente contro il Quartu 2000 e il Carloforte, mentre la Monteponi ospiterà la Villacidrese in uno scontro salvezza che non potrà assolutamente sbagliare. Le altre partite della quarta giornata di ritorno sono: Siliqua – Arbus, Sant’Elena – Bari Sardo, San Marco – Selargius e Seulo 2010 – Tharros.

 

Il Carloforte espugna a sorpresa il “Carlo Zoboli” con un goal di Luxoro e il Carbonia perde il comando della classifica del girone A del campionato di Promozione regionale, a vantaggio del Samassi, impostosi agevolmente sul Sant’Elena, con il punteggio di 3 reti a 0. Con l’impresa odierna, maturata contro tutti i pronostici che vedevano nettamente favorito un lanciatissimo Carbonia, la squadra di Tony Poma ha interrotto la serie negativa di tre sconfitte consecutive, salendo a quota 19 punti, cinque punti avanti alla terz’ultima posizione, occupata dalla Monteponi che ha pareggiato in casa con l’Arbus, fornendo timidi segnali di reazione dopo gli ultimi risultati negativi, e il rinato Barisardo che, dopo aver battuto domenica scorsa proprio la Monteponi, oggi ha espugnato il campo della San Marco, ad Assemini, con il rotondo punteggio di 3 a 0.

Con la sconfitta odierna il Carbonia è sceso al secondo posto, ora tre soli punti avanti al Guspini Terralba che ha travolto la Tharros con un pesantissimo 5 a 0.

La lotta per la promozione sembra ristretta a queste tre squadre, in quanto al quarto posto c’è l’Arbus, distanziato di ben 6 punti dal Guspini Terralba e ancora un punto indietro la San Marco.

Sugli altri campi, la Frassinetti Elmas ha battuto di misura il Selargius, 2 a 1, raggiungendolo a quota 21 punti, dove è salito anche un Siliqua in grande crescita, corsaro a Seulo, con il punteggio di 1 a 0.

Pari, infine, 1 a 1, tra Quartu 2000 e Villacidrese.

[bing_translator]

E’ bastato un goal realizzato da Daniele Contu al Carbonia, per vincere il testa-coda con il Barisardo e chiudere il girone d’andata a quota 34 punti che gli valgono temporaneamente il primo posto in classifica, con un punto di vantaggio sul Samassi, oggi vittorioso per 2 a 0 a Siliqua, in attesa del recupero della partita Samassi-Seulo 2010. La vittoria odierna è un chiaro segnale di maturità per la squadra di Andrea Marongiu che continua a crescere, giornata dopo giornata, e che si sta sempre più convincendo delle proprie potenzialità.

Nonostante la vittoria esterna del Guspini Terralba sul campo dell’Arbus, 3 a 1, il girone d’andata conclusosi oggi ha detto che la lotta per il primo posto potrebbe essere ristretta alla coppia Carbonia-Samassi, le due squadre che hanno fatto sicuramente meglio e sono state assolutamente le più continue. Alle loro spalle, in caso di un loro calo, potrebbe ancora reinserirsi il Guspini Terralba, distanziato di 6 punti dal Carbonia e di 5 dal Samassi che ha però una partita da recuperare, mentre sono ormai lontanissime dalla vetta tutte le altre: il Seulo 2010, oggi vittorioso sulla Monteponi per 2 a 0 e salito al quarto posto, a 9 punti dal Carbonia; la San Marco (2 a 2 sul campo del Sant’Elena) e l’Arbus (sconfitto dal Guspini Terralba), appaiate al 5° posto a 10 punti dal Carbonia.

Inattesa sconfitta interna per il Carloforte con la Frassinetti Elmas, squadra che veniva da una lunga serie negativa che l’aveva fatta precipitare sorprendentemente nella zona calda della classifica e che con i tre punti ha scavalcato la squadra di Tony Poma. La sconfitta di Seulo acuisce la precarietà della classifica della Monteponi, terz’ultima con 13 punti, un punto avanti alla Villacidrese.

Sugli altri campi, la Tharros ha superato di misura il Quartu 2000, 1 a 0, e il Selargius ha espugnato il campo della Villacidrese con il punteggio di 2 a 0.

 

[bing_translator]

Giuseppe Corona, vicecapocannoniere del campionato.

Giuseppe Corona, vicecapocannoniere del campionato.

Il Carbonia difende il ritrovato primato in classifica (potrebbe essere provvisorio visto che il Samassi deve recuperare la partita non disputata sette giorni fa per le condizioni meteorologiche avverse contro il Seulo 2010) sul campo del Barisardo, fanalino di coda della classifica del girone A del campionato di Promozione regionale, giunto al giro di boa di metà stagione. Il tecnico Andrea Marongiu ha ritrovato domenica scorsa Giuseppe Corona (tornato subito al goal e vicecapocannoniere del campionato, nonostante sia stato costretto a saltare quattro partite dopo l’infortunio rimediato alla nona giornata sul campo della San Marco, ad Assemini, dove la squadra biancoblu ha perso per 1 a 0) e Stefano Demontis ed affronta l’impegno con il morale a mille, pienamente cosciente dei propri mezzi. La squadra è cresciuta con l’inserimento dei tre nuovi acquisti Alessandro Cosa, Elia Carboni e Daniele Guberti, e gioca un ottimo calcio, sicuramente non comune nella categoria.

Il Samassi ritorna in campo a Siliqua, contro un avversario che fino a qualche settimana fa sarebbe stato probabilmente vittima predestinata ma che sotto la guida di Vittorio Corsini è cresciuto parecchio e non va sottovalutato.

Le altre due squadre di vertice, Guspini Terralba ed Arbus, reduci da un periodo poco brillante che le ha allontanate dalle prime due posizioni della classifica occupate da Carbonia e Samassi, si affrontano nello scontro diretto ad Arbus.

Il Carloforte di Tony Poma ospita la Frassinetti Elmas di Virgilio Perra con la ferma determinazione di tornare al successo dopo il ko di Quartu, per riprendere così la sua marcia verso la salvezza.

Chi sta decisamente peggio è la Monteponi che rischia grosso a Seulo, contro la squadra dell’ex bomber rossoblu Chicco Trogu.

Completano il programma della 15ª giornata le partite Sant’Elena Quartu – San Marco Assemini, Tharros – Quartu 2000 e Villacidrese – Selargius.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, la 15ª giornate del girone d’andata propone le seguenti partite:

Cortoghiana- Fermassenti, Atletico Narcao – Libertas Barumini, Europa 2008 Domusnovas – Sadali, Gergei – Atletico Villaperuccio, Gonnosfanadiga – Senorbì, Seui Arcueri – Villamassargia e Virtus Villamar – Andromeda.

Nel girone C del campionato di Seconda categoria, giunto alla seconda giornata del girone di ritorno, alle 15.00 si giocano le seguenti partite: Perdaxius – Acquacadda Nuxis, Santa Barbara Bacu Abis – Antiochense 2013, Musei – Atletico Masainas, Isola di Sant’Antioco – Gonnesa Calcio, Is Urigus – Iglesias e, infine, Santadi Calcio – Teulada.

 

[bing_translator]

Terminata la pausa di Natale e fine anno, ritornano i campionati di calcio dilettantistici e la Promozione propone le partite della 13ª giornata del girone d’andata. La capolista Samassi difende il primato contro un avversario insidioso, la San Marco di Assemini, e il Carbonia, primo inseguitore a due punti di distanza, sul campo del Sant’Elena, a Quartu, cerca il colpo grosso per approfittare di un eventuale passo falso della prima rivale in classifica e ritornare al comando. La squadra di Andrea Marongiu ha il morale a mille per l’eccellente posizione di classifica con la quale ha chiuso il 2016 e, indirettamente, per le splendide vittorie ottenute dai suoi giovani nella Coppa Santa Barbara e nella Coppa Capodanno.

Scontro che promette spettacolo è quello tra Seulo 2010 (privo di Riccardo Milia, squalificato) e Guspini Terralba (reduce dalla bella prova fornita nell’amichevole di metà settimana con il Cagliari), mentre l’Arbus ospita un Quartu 2000 in crescita dopo il disastroso avvio di stagione.

La Monteponi è a un punto di svolta della stagione, fin qui assai negativa. A Siliqua, contro la squadra dell’ex Vittorio Corsini, in una sfida salvezza dall’esito incertissimo, si gioca probabilmente presente e futuro e, in caso di sconfitta, potrebbe finire in discussione la panchina di Franco Fiori, arrivato alcune settimane fa per sostituire Titti Podda.

Chi vive un periodo felicissimo e punta ad allungarlo ulteriormente è il Carloforte di Tony Poma, nel match casalingo con la Villacidrese. Una vittoria per il Carloforte costituirebbe un passo in avanti quasi decisivo nel cammino verso la salvezza.

Completano il programma della giornata, le partite Tharros-Selargius e Barisardo-Frassinetti Elmas.

La 13ª giornata di andata del girone B del campionato di Promozione regionale, propone le seguenti partite:

Cortoghiana-Atletico Villaperuccio, Andromeda-Villamassargia, Atletico Narcao-Guasila, Europa 2008 Domusnovas-Senorbì, Gergei-Sadali, Seui Arcueri-Libertas Barumini e Virtus Villamar-Fermassenti.

Il girone C del campionato di Seconda categoria, infine, iniziera’ il girone di ritorno domenica 15 gennaio, con le seguenti partite:

Teulada-Is Urigus, Iglesias-Isola di Sant’Antioco, Gonnesa-Musei, Atletico Masainas-Perdaxius, Acquacadda Nuxis-Santa Barbara Bacu Abis e, infine, Antiochense 2013-Santadi.

Andrea Marongiu, allenatore del Carbonia.

Andrea Marongiu, allenatore del Carbonia.

 

 

[bing_translator]

Il Carbonia difende il primato solitario in classifica nella nona giornata di andata del girone A di Promozione sul campo della San Marco, ad Assemini. La squadra di Andrea Marongiu affronta un avversario che ha un eccellente rendimento interno (tre vittorie e un pareggio nelle precedenti quattro partite) ma il netto successo ottenuto nel derby con la Monteponi ha dato nuova carica al gruppo e l’obiettivo è la vittoria.

Alle spalle dei biancoblu in classifica, distanziato di un punto, c’è il Samassi, vittorioso per 2 a 0 nell’anticipo con la Frassinetti Elmas, mentre a due punti c’è il Guspini Terralba, unica squadra ad aver fin qui fermato la marcia di testa del Carbonia, imponendosi per 2 a 0 al “Carlo Zoboli” e poi 1 a 0 nel match di andata dei quarti di finale della Coppa Italia (il ritorno è previsto mercoledì 30 novembre a Carbonia), oggi impegnato a Siliqua.

La Monteponi cerca il riscatto contro un avversario sulla carta alla sua portata, il Quartu 2000 (anche se in classifica le due squadre sono divise da due soli punti), mentre il Carloforte rende visita al forte Arbus (quarto in classifica), alla ricerca del quarto risultato utile consecutivo (i ragazzi di Tony Poma hanno messo insieme 7 punti nelle ultime tre giornate).

Completano il quadro della giornata le partite Barisardo-Tharros, Sant’Elena-Villacidrese e Seulo 2010-Selargius.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, sono in programma le seguenti partite: Cortoghiana-Senorbì, Andromeda-Guasila, Atletico Narcao-Europa 2008 Domusnovas, Fermassenti-Sadali, Gergei-Tratalias, Seui Arcueri-Gonnosfanadiga, Villamassargia-Libertas Barumini e Virtus Villamar-Atletico Villaperuccio.

Nel girone C del campionato di Seconda categoria, infine, si giocano queste partite: Acquacadda Nuxis-Iglesias, Antiochense 2013-Is Urigus, Atletico Masainas-Gonnesa Calcio, Santa Barbara Bacu Abis-Musei, Santadi-Isola di Sant’Antioco e, infine, Teulada-Perdaxius.

 

img_2094

[bing_translator]

Il Carbonia c’è. La squadra di Andrea Marongiu ha dimenticato in fretta il primo passo falso stagionale registrato sette giorni fa nel match casalingo con il Guspini Terralba ed ha “puntualmente” espugnato il campo del Siliqua, confermandosi capolista solitaria del girone A del campionato di Promozione. La vittoria, la sesta in sette partite, è maturata negli ultimi 25′. E’ stato Momo Cosa a sbloccare il risultato al 20′ del secondo tempo, sugli sviluppi do un calcio di punizione di Giuseppe Corona e dopo il pareggio di Gianluca Contu, giunto alla mezz’ora, ci ha pensato il solito Giuseppe Corona a riportare la sua squadra avanti, procurandosi e trasformando in maniera impeccabile un calcio di rigore. Nel finale è stato il Carbonia ad andare più vicino al terzo goal, con Marco Foddi, che non il Siliqua al goal del pareggio.

La classifica al vertice è rimasta immutata, perché sia il Samassi sia il Guspini Terralba si sono imposte di misura, la prima sulla Villacidrese per 3 a 2, la seconda sul Quartu 2000 per 1 a 0. Ed hanno vinto anche l’Arbus, 1 a 0 sul Barisardo e la San Marco Assemini ’80 sulla Frassinetti Elmas, 3 a 0.

Giornata nera per la Monteponi, battuta in casa dal Selargius per 2 a 0. Si è così fermata la ripresa della squadra rossoblu dopo il cambio in panchina, che aveva portato una vittoria e un pareggio in due partite. La posizione di classifica è decisamente precaria, con 7 punti, alla vigilia del derby di Carbonia, anche in considerazione della crescita delle squadre che la seguono, ad iniziare dal Carloforte che dopo la prima vittoria casalinga ottenuta domenica scorsa sul Sant’Elena, ha strappato un prezioso pari sul campo della matricola Seulo 2010, con il punteggio di 1 a 1. La squadra di Tony Poma è salita a quota 5, agganciando la Tharros, battuta di misura dal Sant’Elena, 2 a 1, e mettendosi alle spalle il Barisardo e il Quartu 2000.

giuseppe-corona-calcia-una-punizione-goalmomo-cosa

[bing_translator]

Il Carbonia fa 5 vittorie su 5 partite e si conferma in testa alla classifica, a punteggio pieno, nel girone A del campionato di Promozione regionale. Unico, piccolissimo, insignificante neo della partita di ieri pomeriggio, è stato il goal subito, il primo di questo straordinario avvio di campionato, con Daniele Bove che ha visto fermarsi a 390′ il suo record di imbattibilità.

L’uomo partita è stato ancora una volta Giuseppe Corona, autore della splendida doppietta decisiva, con la quale ha portato a 6 il bottino di reti personale negli ultimi 8 giorni (1 a Quartu, 3 a Siliqua in Coppa Italia, 2 ieri pomeriggio).

Giuseppe Corona ha sbloccato il risultato al 20′ del primo tempo, su lancio di Stefano Demontis, ma dopo il pari della Frassinetti, realizzato da Alessandro Nepitella e la situazione si è complicata a mezz’ora dalla fine, quando la squadra di Andrea Marongiu è rimasta in 10 uomini per l’espulsione di Nicola Serra. Ma il Carbonia in questo avvio di stagione è più forte anche di queste avversità e, come era già capitato in Coppa a Siliqua, subito dopo essere aver perso un uomo, è andato a segno con Giuseppe Corona, che al 23′ ha firmato la sua doppietta riportando la sua squadra in vantaggio. Al 29′ anche la Frassinetti ha perso un uomo per espulsione, Fabio Musio e il risultato non è più cambiato.

Il Carbonia ha ora 4 punti di vantaggio sul Samassi che ha liquidato la Tharros con il pesante punteggio di 3 a 0, e 5 sulla coppia Guspini Terralba (4 a 2 sul Selargius, prossimo avversario del Carbonia, domenica prossima al Comunale “Carlo Zoboli” – Arbus (bloccato sull’1 a 1 sul campo del Sant’Elena).

La Monteponi, con l’esordiente Franco Fiori in panchina (appena subentrato a Titti Podda), ha fatto suo il derby con il Carloforte, in rimonta. L’ex Giacomo Sanna era riuscito a portare in vantaggio la squadra di Tony Poma al 37′ del primo tempo, e la Monteponi ha ribaltato il risultato a metà ripresa, andando in rete due volte in 60″, prima con Claudio Di Meglio poi con Alessio Sireus, tra il 20′ e il 21′. I 3 punti danno respiro alla precaria classifica della Monteponi, mentre il Carloforte resta ultimo in classifica, insieme al Quartu 2000, con un solo punto.

Sugli altri campi, bella conferma del Seulo 2010, 2 a 0 sul Barisardo con goal di Chicco Trogu e Boi; prima vittoria e primi punti stagionali per il Siliqua, 1 a 0 sul Quartu 2000, dopo 4 sconfitte consecutive; pari senza goal, infine, tra San Marco Assemini ’80 – Villacidrese.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, imprese esterne della capolista Gonnosfanadiga a Villamassargia e dell’Atletico Narcao a Cortoghiana, e vittoria interna dell’Andromeda sul Domusnovas, con l’identico punteggio di 3 a 1; larghe vittorie della Libertas Barumini sul Guasila (4 a 2) e per il Sadali a Villamar (5 a 2); vittoria di misura per il Seui Arcueri sul Gergei (2 a 1) e pari con 4 goal tra Villaperuccio e Senorbì (2 a 2). La Fermassenti ha riposato.

Nel girone C del campionato di Seconda categoria, l’Atletico Masainas ha vinto la quinta partita consecutiva, 2 a 1 a Santadi, e si conferma capolista solitario a punteggio pieno, con 3 punti di vantaggio sul Musei che ha superato l’Is Urigus per 2 a 0. Larga vittoria dell’Iglesias a Perdaxius, 4 a 2, e belle vittorie per il Teulada sull’Isola di Sant’Antioco, 2 a 0, per l’Antiochense 2013 sull’Acquacadda Nuxis, 2 a 1, e per il Bacu Abis sul Gonnesa, 2 a 1.

Giuseppe Corona E

[bing_translator]

Stefano Demontis C

Il Carbonia sbanca anche il campo del Quartu 2000 con un rotondo 3 a 0 (doppietta di Stefano Demontis e goal di Giuseppe Corona) e vola sempre più solitario in testa alla classifica del girone A del campionato di Promozione regionale. I numeri della squadra di Andrea Marongiu in questo avvio di stagione fanno impressione: 4 partite, 4 vittorie, 10 reti segnate, nessuna subita, 3 punti di vantaggio sulle più immediate inseguitrici, Arbus e Frassinetti Elmas.

Si potrebbe già parlare di un primo accenno di fuga ma Andrea Marongiu tiene i piedi ben saldi per terra anche dopo la splendida vittoria odierna che definisce «tutt’altro che facile». A mettere la firma sulla vittoria sono stati prima Demontis (al 22′) poi Corona 32′) nel primo tempo, e Demontis s’è ripetuto nella ripresa, al 32′, dopo che il portiere Bove s’è disimpegnato alla grande su un paio di buone opportunità costruire dal Quartu 2000.

Il Carbonia vola ed ora è atteso da due impegnative partite interne consecutive che potrebbero rappresentare l’esame di maturità, nell’ordine contro Frassinetti Elmas e Guspini Terralba, due tra le squadre più accreditate per la vittoria finale.

Al momento d’oro del Carbonia si contrappone quello negativo della Monteponi che, dopo tre sconfitte consecutive può essere definita una vera e propria crisi. Oggi la squadra rossoblu ha perso 3 a 0 a Villacidro, subendo il primo goal di Conia dopo soli 7′ (gli altri due sono arrivati al 28′ ed al 43′ della ripresa, autori rispettivamente Medda e Fenu) ed è scivolata al quart’ultimo posto in classifica, con soli 3 punti dopo quattro giornate. La panchina di Titti Podda, a questo punto, appare assai precaria.

Primo sorriso stagionale per il Carloforte che ha strappato al Samassi, rimontando con il bomber Giacomo Sanna il goal segnato a freddo, già al 1′, da Mura, una delle potenziali grandi del girone, il primo punto stagionale: 1 a 1. La squadra di Tony Poma ha agganciato in classifica il Quartu 2000 e s’è lasciato alle spalle il Siliqua, ancora sconfitto, 3 a 1 ad Arbus, ed unica squadra a zero punti.

Sugli altri campi, la Frassinetti ha battuto nettamente il Guspini Terralba, 3 a 1, mentre il Sant’Elena è stato sconfitto di misura, a sorpresa, a Barisardo: 1 a 0. Travolgente successo esterno del Seulo 2010 ad Oristano, sulla Tharros, 5 a 1. Pari, 1 a 1, infine, tra Selargius e San Marco Assemini ’80.

Giuseppe Corona E