12 April, 2021
HomePosts Tagged "Vasco Rossi"

[bing_translator]

Domenica 2 agosto per la 12ª edizione della rassegna “Notti a Monte Sirai”, in una magica notte di luna piena, è andato in scena lo spettacolo della Banda Osiris “40 anni suonati e le dolenti note”.

Un quartetto di artisti con la A maiuscola: Sandro Berti e Gianluigi Carlone (voce, sax e flauto), Roberto Carlone (trombone, basso e tastiere) e Giancarlo Macrì (percussioni, batteria e bassotuba) che hanno animato la serata divertendo i presenti con le loro gag sullo “spericolato” mestiere del musicista. Come dei veri e propri equilibristi musicali, hanno creato in modo ironico un percorso dimostrativo sulle varie difficoltà che “chi vive di musica” deve affrontare quotidianamente. Il tutto trae spunto dal loro libro che, con un pizzico di fantasia, prende vita sul palco, portando il pubblico in un avventuroso viaggio tra i vari generi musicali.

Poliedrici, ora cantanti, ora musicisti e poi mimi, i quattro protagonisti hanno “consigliato” in modo provocatorio, quanto poco convenga diventare musicisti, a causa della precarietà del mestiere.

Hanno composto e scomposto pezzi dal taglio importante, da Lucio Dalla ai Beatles, da Vasco Rossi ai grandi della musica classica, cantando cover divertenti e sempre pungenti.

Grandi e professionalmente preparati, hanno dimostrato, nonostante le difficoltà, quanto bello sia “fare musica” calcando il palco in un modo spontaneo dettato da una sinergia ed un entusiasmo capaci di catturare l’attenzione del pubblico che, dall’inizio alla fine, ieri non si è risparmiato, acclamandololi con fragorosi applausi accompagnati da altrettanto fragorose risate.

La serata si è svolta secondo le misure di prevenzione anti Covid-19 e, nel rispetto di ciò, si è potuto seguire uno spettacolo che ha portato una ventata di allegria e spensieratezza, in un’estate difficile data l’emergenza sanitaria in corso nel mondo.

La rassegna “Notti a Monte Sirai” è organizzata dall’Associazione Enti locali per le attività culturali e di spettacolo, con il sostegno del comune di Carbonia e la collaborazione della Soprintendenza archeologica ed il sostegno della Fondazione di Sardegna e della Regione.

Nadia Pische

[bing_translator]

La Buona Novella di Fabrizio De André spegne 50 candeline. Ad omaggiare una delle più belle e suggestive opere di Faber in Sardegna sarà la voce di Antonella Ruggiero, genovese come il cantautore. Previste due sole date nell’isola per assistere all’evento: l’appuntamento è a Cagliari per il 13 marzo, a Sassari il giorno successivo, il 14 marzo.

Spettacolo a Cagliari, 13 marzo ore 21.00. Il concerto si terrà a Cagliari al Teatro del Conservatorio in Via Ottone Bccaredda. Lo spettacolo sarà diviso in due parti. Antonella Ruggiero canterà l’intera opera de La Buona Novella di De André, accompagnata dalla corale Santa Cecilia e dai musicisti dell’Ensemble Laborintus, entrambi di Sassari. La voce maschile sarà quella di Carlo Doneddu, mentre la voce recitante quella di Maria Antonietta Azzu, il direttore Matteo Taras, gli arrangiamenti a cura di Gabriele Verdinelli. Lo spettacolo proseguirà con la parte dedicata ai grandi successi di Antonella Ruggiero, ex voce dei Matia Bazar. Indimenticabili i brani “Vacanze Romane”, “Ti sento”, “Stasera che sera”, accompagnata da uno dei più virtuosi fisarmonicisti italiani, Renzo Ruggieri. E ancora il repertorio della Ruggiero solista, come “Amore lontanissimo”. L’esibizione della cantante sarà inoltre impreziosita, sul palco, dalle coreografie di due ballerini-acrobati di fama internazionale: Silvia Sarritzu (di Quartu Sant’Elena) e Paolo Ladisa (di Roma). Le coreografie sono state curate da parte di Claudio e Paolo Ladisa, che tra le tante collaborazioni vantano anche quella con il Cirque du Soleil.

Beppe Dettori. Tra la prima e la seconda parte dello spettacolo ci sarà l’esibizione di una delle più belle voci della Sardegna, quella di Beppe Dettori (ex voce solista dei Tazenda). Ricordiamo inoltre – tra le sue più significative collaborazioni – quelle con Vasco Rossi, Eros Ramazzotti, Ron, Renga, Grignani, Enrico Ruggieri, ecc.

Spettacolo a Sassari, 14 marzo ore 21.00. Lo spettacolo nella città di Sassari sarà al Teatro comunale in viale Trieste.

Dove acquistare i biglietti. Per i biglietti rivolgersi a Cagliari, Box Office Sardegna Viale Regina Margherita tel. 070657428, a Carbonia Biagetti Marco, Via Gramsci 111, a Oristano Closer, Via Tirso 148, Villacidro, Tabaccheria Aresti. A Sassari Le Ragazze Terribili, Via Tempio 65, tel: 079.2822015, Nuove messaggerie sarde, Piazza Castello 11, tel. 079.230028. Ad Alghero Pi Tre, Via Lo Frasso 14 tel. 079.953323. Tempio Pausania, Baffigo Via Roma 1. A Olbia invece rivolgersi al Bar Baraonda in via Mameli 13. Nuoro, Non solo MusicaVia La Marmora 153, tel. 0784.255060. Lanusei, Edicola la Rotonda in piazza Mameli, e Tortolì il Tabacchino di viale monsignor Virgilio 121.

Infoline: Aefe Music 3409638066.

[bing_translator]

San Teodoro omaggia la tradizione culinaria della Sardegna con il Giardino dei Sapori, 6 giorni di eventi dedicati alle prelibatezze gastronomiche sarde con particolare attenzione ad una delle più apprezzate al mondo: al maialetto da latte arrosto. Da martedì 13 a domenica 18 agosto nell’Area Eventi Ripping va in scena la prima edizione di Porcetto in festa.

Ad organizzare la manifestazione l’associazione culturale Sonora con la preziosa collaborazione dell’agenzia Unconventional Events capaci di realizzare nello spazio di viale Sardegna una vera e propria cittadella gastronomica completamente attrezzata con palco, area intrattenimento, 9 diversi food truck, un’enorme braciere in cui arrostire circa 50 maialetti in contemporanea, ovviamente a terra come da tradizione e una zona beverage con la partecipazione di alcune cantine storiche e due pietre miliari del panorama brassicolo a quattro mori: il Birrificio Nora di Oliena e Tholos Brewery di Nuoro. Un immenso giardino del gusto a misura di cittadini, viaggiatori e famiglie all’interno del quale si incontrano tradizione, arte, cultura e ogni giorno dalle 22 in poi spazio al divertimento tra live band, cabaret, dj set e Holi Dance Festival.

Ad inaugurare il palco del Giardino dei Sapori martedì 13 lo show dello Zoo di 105 e del special guest Paolo Noise in cui selezioni musicali, gag, risate e dj set faranno da padrone. Le due giornatedi ferragosto invece sono dedicate alla musica dal vivo con i concerti delle più rinomate tribute band sarde: il 14 i BdA ed il loro omaggio a Vasco Rossi ed il 15 Tieni il Tempo, progetto cagliaritano di tributo agli 883 e Max Pezzali. Venerdì 16 è tempo di comicità con due spettacoli imperdibili, il finalista di Italia’s Got Talent Nicola Virdis porta in scena il suo A nerd compilation e Davide D’urso mattatore della ventesima edizione di Colorado. Sabato 17 si balla con lo show di Gigi L’Altro, omaggio alla dance music e al suo pioniere italiano Gigi D’Agostino. Domenica, infine, chiusura col botto, l’Holi Dance Festival fa tappa a San Teodoro, la più ambita festa dei colori capace di attrarre ben 150mila spettatori in tutta la tournée del 2018 conclude la sei giorni del Giardino dei Sapori.

L’apertura dei cancelli è prevista tutti i giorni alle 18.00 e fin da quel momento grande spazio avrà l’animazione con giocolieri e trampolieri dedicata in modo particolare alle famiglie e ai bambini.

L’obiettivo degli organizzatori della prima edizione del Porcetto in festa è creare un luogo d’incontro in cui, partendo dal caratteristico maialino da latte arrosto, possano essere raccontate al meglio le tradizioni enogastronomiche della Sardegna. Il tutto però è sviluppato con un’importante attenzione all’intrattenimento attraverso la scelta di artisti di richiamo nazionale in modo da far diventare questa manifestazione uno degli eventi di cartello della stagione estiva del comune gallurese, e le premesse di sono tutte.

[bing_translator]

Cagliari e la Sardegna avranno una Fiera solida e produttiva, pronta a un rilancio duraturo e in grande stile, capace di affrontare nuove sfide, a partire dalla seconda edizione di Sardegna Expo Mediterraneo, in programma nel prossimo mese di ottobre negli spazi del recinto fieristico di viale Diaz, nel capoluogo sardo. Le prime anticipazioni sulla manifestazione ed i progetti per la ripresa a pieno regime della Fiera sono stati illustrati questa mattina a Cagliari in una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il Presidente del Centro Servizi per le Imprese della Camera di Commercio di  Cagliari, Gianluigi Molinari, i rappresentanti del Consiglio di Amministrazione del Centro Servizi, il direttore del Centro Servizi, Cristiano Erriu, il componente della Giunta Camerale, Efisio Perra, ed i Project Manager Alessio Zandara e Maurizio Zandara. Da gennaio dello scorso anno a oggi, sono state poste le basi per ridare impulso alle diverse attività nell’area fieristica: congressi, grandi eventi musicali e manifestazioni espositive hanno consentito alla Fiera di ripartire dopo un breve periodo di inattività. Ora ci sono tutte le condizioni per avviare nuovi progetti e restituire definitivamente alla città e alla Sardegna uno spazio importante per lo sviluppo del sistema imprenditoriale isolano.

«Il successo dei due concerti di Vasco Rossi, ospitati nei nostri spazi – afferma il presidente del Centro Servizi per le Imprese, Gianluigi Molinari – ha confermato che il rilancio della Fiera passa inevitabilmente per tre percorsi, in parte già avviati dal nostro Consiglio di amministrazione: la riqualificazione e ristrutturazione di buona parte del quartiere fieristico; l’innalzamento del livello qualitativo dei servizi offerti alle imprese; l’eccellenza degli eventi proposti al grande pubblico. Uno di questi eventi è sicuramente la seconda edizione di Sardegna Expo Mediterraneo, una sorta di start up per trasformare la Fiera in una grande piattaforma commerciale, non più un semplice momento espositivo – sottolinea Gianluigi Molinari – ma un’occasione di incontro tra imprese ed investitori, all’interno di un complesso di iniziative che favoriscano l’afflusso di buyers e quindi la crescita di specifiche filiere  produttive.»

«Ci stiamo attrezzando per consentire alla Fiera di tornare ai fasti dei decenni scorsi – dice Cristiano Erriu -. La riconversione degli spazi prenderà del tempo, ma tutto ciò non ci impedisce di programmare e attuare manifestazioni di ampio respiro, destinate ad accogliere un pubblico numeroso, sia per quanto riguarda gli spettacoli che per le iniziative espositive e le attività, già assai rilevanti, del  Palazzo dei Congressi, unica struttura a Cagliari capace di ospitare grandi eventi congressuali. Nel settore fieristico in generale – sostiene Cristiano Erriu – c’è una fase crescente di internazionalizzazione e il nostro obiettivo è permettere alle imprese, soprattutto quelle sarde, di estendere la loro offerta a potenziali investitori esteri, attraverso rassegne mirate e il coinvolgimento delle principali realtà produttive».

La Fiera di Cagliari si conferma spazio ideale per i grandi eventi di spettacolo. La doppia esibizione di Vasco Rossi il 18 e 19 giugno, con quasi 60mila spettatori paganti, ha portato enormi ricadute economiche in città e nell’hinterland. Per quattro giorni, grazie ai fan della rockstar accorsi in città per assistere ai due concerti, le strutture ricettive del capoluogo e dell’area metropolitana hanno fatto registrare il tutto esaurito. Il volume d’affari per alberghi, B&B, affittacamere, ostelli, campeggi, ristoranti, pizzerie e pubblici esercizi in genere, è stato pari a 4 milioni di euro.

Anche per i prossimi eventi musicali ospitati alla Fiera nell’ambito di Cagliari Summer Festival 2019 si prevede un’affluenza record. Il mese di luglio sarà all’insegna della musica sudamericana. L’1 luglio salirà sul palco Maluma, cantante colombiano, nuova star del reggaeton e dell’hip-hop latino. Il 18 luglio, invece, sarà la volta del portoricano Ozuna, cantante, attore e  rapper, amato soprattutto dai giovanissimi. Ad agosto, spazio nuovamente alla grande musica italiana con il concerto di Laura Pausini e Biagio Antonacci. Le due star si esibiranno l’1 di agosto.

Va definitivamente in soffitta la vecchia Fiera Campionaria; ritorna in grande stile, dopo il debutto dell’anno scorso, Sardegna Expo Mediterraneo. Nel corso dell’incontro odierno, sono stati forniti i primi dettagli della manifestazione multisettoriale che vede uniti dal punto di vista organizzativo e gestionale ilCentro Servizi per le Imprese e un’Associazione Temporanea di Imprese, rappresentata  dai Project Manager Alessio Zandara e Maurizio Zandara. Centro Servizi e ATI hanno stretto un accordo di partnership commerciale con l’obiettivo di assegnare all’evento unnuovo volto e un respiro internazionale all’evento, consolidare e rafforzare l’immagine delle imprese sarde, italiane e estere che parteciperanno all’Expo e inserire l’evento tra quelli più importanti nel contesto della programmazione fieristica nazionale. Food and Beverage, Arredamento, Turismo, Salute e Benessere, sono i principali settori coinvolti. In più ci sarà un Innovation Hub destinato alle imprese innovative e al settore della ricerca tecnologica. Il tutto condito da una serie di eventi collaterali in grado di richiamare l’attenzione dei visitatori.

Dopo l’estate musicale riprenderàa pieno ritmo anche l’attività fieristica. Il clou, come annunciato, è rappresentato da Sardegna EXPO MEDITERRANEO, in  programma a ottobre. Dal 20 al 22 settembre ci sarà invece Hobby Sardegna, Prima Mostra Mercato del bricolage, dell’hobbistica e delle arti manuali. Prima dell’EXPO, dal 4 al 6 ottobre, ritornerà il Turisport che quest’anno giunge alla 38ª edizione. Dal 15 al 17 novembre, si svolgerà la 15ªedizione di Fiori e Spose, il salone specializzato in forniture e servizi per il matrimonio. Sempre a novembre, in contemporanea con Fiori e Spose, si terrà la Prima edizione di Gusto inFiera, mostra mercato delle produzioni agroalimentari, della ristorazione, servizi e attrezzature per l’industria di trasformazione. Infine, a  dicembre, dal 13 al 22, consueto appuntamento con Fiera Natale, la mostra mercato degli articoli da regalo, giunta quest’anno all’edizione numero 38.

[bing_translator]

Archiviato febbraio, ad Alghero marzo si preannuncia un mese carico di eventi e musica dal vivo. Saranno ben undici le diverse proposte artistiche che si esibiranno sul palco del Miramare Gastro & Music Pub. Cinque le date di Friday Tribute Night, la rassegna che porta nella Riviera del Corallo i migliori tributi presenti sul territorio sardo: Vasco Rossi con i “B. d. A” il prossimo venerdì 2 marzo, Pearl Jam interpretati dai “No Code” venerdì 9, 883 e Max Pezzali con “Tieni il Tempo” il 16, poi a seguire “Occhi di Yatta” e il loro tributo alle sigle dei cartoni animati e infine “Una sera con Lucio”, omaggio a Lucio Battisti. Altrettanto numerosi i concerti del sabato, il 3 marzo Carletto e i suoi 3 super mostri, il 10 la Big Band di Tempio per la prima volta ad Alghero, il 17 sarà St. Patrick’s Day Party con il live dei Bordell e dj guest Davide Merlini, poi gli ultimi appuntamenti del mese con Cover Garden e Hollywood Band. Inoltre l’8 marzo il Miramare rende omaggio alle donne con la serata “Una mimosa per tutte” in cui il genere femminile sarà omaggiato con fiori e la musica dei Senza Base. Questo fine settimana, dunque sarà animato dal tributo al grande Blasco per Friday Tribute Night e sabato il concerto di Carletto e i suoi tre super mostri. L’omaggio al rocker di Modena Park è portato in scena dai B. d. A. – Bambini dell’Asilo, il gruppo di Carmine Cardia conosciuto ormai come il Vasco sardo prende il nome da uno dei brani più irriverenti del Blasco pubblicato nel lontano 1980. La band negli anni ha avuto l’onore di suonare insieme ai musicisti che hanno accompagnato per una vita Vasco sia in studio che sul palco: Maurizio Solieri, Andrea Braido, Claudio “Gallo” Golinelli ecc. Sabato 3 marzo invece il concerto di Carletto e i suoi tre super mostri, lo storico progetto musicale del Nord Sardegna in versione quartet porta in scena un live da profondo gusto ballabile italiano ed internazionale. Tutti gli eventi del locale affacciato sulla passeggiata degli algheresi sono ad ingresso libero.

[bing_translator]

Febbraio è per antonomasia il mese del Carnevale, dei colori e del divertimento, e al Miramare Gastro & Music Pub il periodo di festa non poteva che iniziare con la musica dal vivo. Lo scorso fine settimana, sul palco del locale della Riviera del Corallo, per la rassegna Friday Tribute Night si sono esibiti i “B.d.A.”, affermato tributo sardo a Vasco Rossi in cui il rocker emiliano è impersonificato da Carmine Cardia, ormai conosciuto dai fan come il “Blasco Sardo”, mentre sabato 27 gennaio è stato il turno dei “Puro Malto featuring Barbara Sanna”, progetto in cui si incontrano lo storico trio sassarese e la stimata cantante e pianista.

Gli eventi di febbraio si aprono venerdì 2 con Friday Tribute Night, la rassegna che porta ad Alghero i concerti delle migliori tribute band presenti sul territorio sardo giunge al nono appuntamento consecutivo ospitando un omaggio a Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè. Tre artisti, tre musicisti, tre cantanti, tre parolieri dal 2013 al 2015 hanno lavorato insieme pubblicando due dischi – uno in studio e uno live – dal titolo “Il padrone della festa”. Il “FSG Tribute”, dunque, non poteva che essere portato in scena da un trio, Carlo Pieraccini, Mauro Cau e Simone Scanu in arte “Carletto e i suoi mostri” propongono una show che parte da quell’incontro per raccontare le biografie di queste tre pietre miliari della musica contemporanea italiana, il tutto attraverso la formula “natural sound”: batteria, basso, chitarra e voce.

Sabato 3 febbraio invece il concerto dei Senza Base, la più longeva band del nord Sardegna, nata nei primi anni ’90 e che da più di dieci anni si è stabilizzata con la nuova line-up. Progetto musicale capace di unire e far ballare varie generazioni sotto il grande tetto del pop-rock italiano ed internazionale, sia di origini anglofone che latin.

Come sempre accade al Miramare Gastro & Music Pub, i due concerti sono ad ingresso libero e il locale affacciato sul Lungomare ha anche attivo il servizio di cucina a cura di chef Claudio Cubeddu con piatti e burger di pesce, carne e vegetariani.

[bing_translator]

Due grandi ritorni al Miramare Gastro & Music Pub: venerdì 26 gennaio “B.d.A. Vasco Tribute Band” e sabato 27 i “Puro Malto featuring Barbara Sanna Project”. Lo scorso fine settimana la nuova realtà dell’intrattenimento algherese ha ospitato “Una sera con Lucio – Omaggio a Lucio Battisti”, uno spettacolo di altissima qualità in cui cinque rinomati musicisti sardi hanno interpretato i brani del grande Lucio Battisti viaggiando in tutta la sua eterogenea discografia. Sabato scorso invece il concerto dei “Cover Garden”, in cui la band algherese più celebre nell’Isola ha presentato al pubblico l’aggiornamento del progetto attraverso una nuova line-up e un repertorio sempre più attuale.

I prossimi appuntamenti non sono assolutamente da meno, anzi ancora una volta il Miramare sceglie di puntare su i più importanti gruppi musicali della Sardegna. Venerdì 26 gennaio per la rassegna delle migliori tribute band made in Sardinia, Friday Tribute Night, nella Riviera del Corallo lo show dal vivo dei “B.d.A.”, storico tributo sardo a Vasco Rossi. La band che prende il nome da uno dei brani più irriverenti del Blasco “I bambini dell’Asilo” pubblicato nel lontano 1980, negli anni ha avuto l’onore di suonare insieme ai musicisti che hanno accompagnato per una vita Vasco sia in studio che sul palco: Maurizio Solieri, Andrea Braido, Claudio “Gallo” Golinelli, ecc.

Il giorno successivo il palco del locale affacciato sulla passeggiata degli algheresi ospiterà un concerto in cui due importanti progetti musicali – il longevo trio dei “Puro Malto” e l’applauditissima cantante e pianista Barbara Sanna – si incontrano per un live estremamente ballabile. Come sempre gli eventi del Miramare Gastro & Music Pub sono ad ingresso libero ed è attivo il servizio di cucina a cura di chef Claudio Cubeddu.

[bing_translator]

Ad Alghero, il Miramare Gastro & Music Pub festeggia il Natale a suon di musica dal vivo con quattro concerti in altrettanti giorni consecutivi dal 22 al 25 dicembre.

La nuova scommessa nell’intrattenimento della Riviera del Corallo punta molto sulla live music e sulla programmazione culturale. Il week-end appena concluso ha visto l’esibizione dei B.d.A, tributo a Vasco Rossi all’interno della rassegna Friday Tribute Night, e delle Rock-a-Bella Sister, trio vocale in stile pin-up anni ’40 e ’50. Due serate intense, la prima passata a cantare insieme al “Blasco sardo”, Carmine Cardia, e la sua band e la seconda a ballare rock’n’roll e respirare un’epoca passata grazie a Mademoiselle Cherry Moon, Lady Satin e Miss Ellen Van De Kamp.

Il calendario degli eventi del pub affacciato sulla passeggiata di Alghero propone da qui alla fine dell’anno otto concerti di cui quattro tra questo fine settimana, la Vigilia e Natale.

Venerdì 22 va in scena la terza tappa del “Friday Tribute Night”, la rassegna musicale dedicata alle migliori tribute band made in Sardinia ospita “Alessandro Azara Quartet” in un meraviglioso omaggio al grande Rino Gaetano. Il tributo in questi anni ha girato praticamente tutte le piazze della Sardegna e torna ad Alghero dopo anni di assenza. Il sabato del Miramare, il giorno successivo 23 dicembre, porta sul palco “La pillola”, longeva band sassarese che si appresta a spegnere le candeline del diciottesimo compleanno. Mentre gli ospiti della Vigilia arrivano direttamente dalla Gallura, gli Hollywood Band con il proprio suono granitico da un lustro ormai fanno ballare club e piazze dell’Isola intera. L’ultimo appuntamento musicale si svolge il giorno di Natale, Chistmans Day in live con i Puro Malto featuring Barbara Sanna, per la prima volta ad Alghero il progetto nato a suon di qualità artistiche dall’incontro tra lo storico trio e la celebre pianista e cantante.

Tutti gli eventi del Miramare Gastro & Music Pub sono rigorosamente ad ingresso libero ed il locale, tra la via Carducci ed il lungomare Dante, è dotato di un prelibato sevizio di cucina.

[bing_translator]

Ad Alghero, il Miramare Gastro & Music Pub, dopo la tre giorni di inaugurazione, continua con la programmazione degli eventi. La nuova scommessa di un gruppo di giovani ed affermati imprenditori algheresi si basa, soprattutto, sulla musica dal vivo, ma non solo, cucina sfiziosa e beverage di qualità completano i sapori tipici del pub in salsa catalana. Il locale affacciato sulla passeggiata cittadina ha aperto i battenti giovedì scorso, nella festa inaugurale si sono esibiti i “BlackOut” e nei giorni a seguire “Quelli del Bar Mario”, tributo al rocker di Correggio Luciano Ligabue e “The Ciak 5 Band”.

“Friday Tribute Night” è il punto di forza della proposta culturale del Miramare Gastro & Music Pub, una rassegna musicale dedicata in maniera esclusiva alle migliori tribute band della Sardegna che ogni venerdì porterà sul palco omaggi live ai grandi della musica italiana e internazionale. Il 15 dicembre in scena lo show dei “B.d.A.”, storico tributo sardo a Vasco Rossi. La band che prende il nome da uno dei brani più irriverenti del Blasco, I bambini dell’Asilo pubblicato nel lontano 1980, negli anni ha avuto l’onore di suonare insieme ai musicisti che hanno accompagnato per una vita Vasco sia in studio che sul palco: Maurizio Solieri, Andrea Braido, Claudio “Gallo” Golinelli, ecc. Il giorno successivo, 16 dicembre, il “sabato del Miramare” porta ad Alghero uno dei progetti più innovativi degli ultimi anni in Sardegna, il trio vocale e completamente al femminile delle “Rock-a-Bella Sisters”. Mademoiselle Cherry Moon, Lady Satin e l’ideatrice del gruppo Miss Ellen Van De Kamp ormai da quasi cinque anni portano nei club e nelle piazze dell’Isola lo stile pin-up attraverso un variegato repertorio d’epoca in cui rivivono le sonorità swing, doop-wop, rockabilly e rock’n’roll tipiche degli gli anni ’40, ’50 e ’60.
I live del Miramare Gastro & Music Pub si svolgono davanti al un led wall di ultima generazione, nel quale in diversi momenti e insieme agli altri schermi presenti in sala viene trasmesso lo sport. Sport, cucina, beverage, panorama e musica di qualità sono le caratteristiche principali del locale che si trova in prossimità dell’incrocio tra via Carducci e Lungomare Dante.

 

[bing_translator]

Tutte all’insegna di Napoli le serate di oggi e domani a Cagliari per Creuza de Mà: il festival diretto dal regista Gianfranco Cabiddu dedica infatti un ampio spazio della sua undicesima edizione alla città partenopea e al suo rapporto privilegiato con la musica per il cinema, esplorando colori, suoni e sfumature di una produzione autonoma e riconoscibile nella sua vena espressiva.

Preceduta in mattinata, dalle 10.00 alle 13.00 nell’Aula Porrino del Conservatorio – dalla seconda masterclass di Filippo Porcari sulla tecnica del suono applicata al cinema e da quella del fonico di missaggio Gaetano Musso, la finestra su Napoli si apre domani pomeriggio (venerdì 3) alle 16.00 al Cinema Odissea (in viale Trieste, 84) con la proiezione di “MaLaMènti”: un cortometraggio sperimentale di Francesco Di Leva, con le musiche di Francesco Forni, che affronta con ironia, e ispirandosi al mondo dei fumetti, il tema della criminalità.

Spazio poi, alle 16.30, al docu-film di Giorgio Verdelli “Pino Daniele – Il tempo resterà”: canzoni e parole del cantautore scomparso nel gennaio del 2015 fanno da filo conduttore a un percorso emozionale tra i luoghi della sua Napoli, per raccontare la sua idea di musica in movimento perenne, come la società di quegli anni che Pino Daniele ha interpretato con una cifra innovativa e inimitabile. Molto del materiale utilizzato è inedito ed è stato selezionato attraverso una lunga ricerca che ha permesso che la voce narrante del film fosse quella dello stesso Pino Daniele, supportato dal contributo di Claudio Amendola, e con un racconto che si sviluppa anche attraverso le voci dei tanti musicisti della scena nazionale e internazionale con cui ha lavorato o che l’hanno conosciuto: Tony Esposito, Tullio De Piscopo, James Senese, Stefano Bollani, Ezio Bosso, Lorenzo Jovanotti, Eric Clapton, Francesco De Gregori, Giorgia, Fiorella Mannoia, Al Di Meola, Pat Metheny, Eros Ramazzotti, Massimo Ranieri, Ron, Vasco Rossi, Giuliano Sangiorgi, tra gli altri. Al termine della proiezione, Giorgio Verdelli (autore di oltre 200 programmi musicali per la televisione) converserà sul documentario con il compositore e musicologo Riccardo Giagni, conduttore abituale degli incontri con gli ospiti del festival Creuza de Mà. 

Altre immagini e suggestioni alle 18.00 con “Gatta Cenerentola”, una fiaba animata che, partendo dal racconto seicentesco di Giambattista Basile e dall’opera di Roberto De Simone del 1976, racconta le due anime di Napoli, tra passato e presente, speranza e rassegnazione. Diretto da Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone, il film ha ricevuto una pioggia di premi alla settantaquattresima mostra del cinema di Venezia dello scorso settembre (Sezione Orizzonti). “Gatta Cenerentola” è il frutto di due anni e mezzo di lavoro di un gruppo di artisti, animatori, disegnatori, musicisti e produttori che si erano conosciuti durante il lavoro de “L’Arte della Felicità“, il film in animazione vincitore degli European Film Awards nel 2014, e che hanno deciso di continuare a lavorare insieme, dando vita a uno studio nel cuore di Napoli.

A seguire, sarà ancora Riccardo Giagni a moderare l’incontro con Alessandro Rak, Marino Guarnieri e Dario Sansone, e, alle 21.00, quello con i compositori Pivio e Aldo De Scalzi, autori della colonna sonora dell’ultimo film in programma questa sera, “Ammore e malavita”