26 September, 2022
HomeAmbienteIncendiGiuseppe Casti: «I gravissimi incendi verificatisi oggi a Carbonia sono di una enorme gravità».

Giuseppe Casti: «I gravissimi incendi verificatisi oggi a Carbonia sono di una enorme gravità».

Il Canadair in azione a Carbonia

Il sindaco di Carbonia, Giuseppe Casti, interviene con una presa di posizione durissima sul nuovo incendio che ha devastato oggi una vasta area intorno all’ospedale Sirai.

«I gravissimi incendi che si sono verificati nella giornata di giovedì 3 luglio nell’area sita nelle vicinanze dell’ospedale Sirai di Carbonia (compresa la zona di Costa Medau Becciu) e nel centro abitato di Flumentepido sono di una enorme gravità – denuncia Giuseppe Casti -, oltre a manifestare il mio sdegno e quello di tutta l’Amministrazione comunale e in attesa di conoscere i risultati delle indagini che saranno svolte dalle forze dell’ordine, e vista la frequenza con cui, nelle ultime settimane, gli incendi prendono piede in alcune zone della città, sorge il sospetto e il timore che essi non siano frutto di cause accidentali.»

«Mi sento comunque di rivolgere un appello a tutti i cittadini – aggiunge Giuseppe Casti – affinché aiutino l’Amministrazione a vigilare con attenzione al fine di evitare atti di inaudita drammaticità. Rinnovo, inoltre, l’invito a tutti i cittadini e altre istituzioni affinché provvedano, se non lo avessero ancora fatto, a eliminare ogni tipo di sterpaglia dalle aree di loro proprietà. Concludo ringraziando tutti coloro che a vario titolo, Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine, Protezione Civile, Forestale e Volontari, si sono impegnati, con coraggio e tenacia, per far fronte a una situazione molto grave e complicata.»

La foto della giornata di fuoco, è stata scattata da Fabio Murru, dal letto sul quale è ancora costretto dopo il grave infortunio subito due settimane fa allo Stadio Comunale di Carbonia, durante lo svolgimento del Memorial Roberto Dore..

FOLLOW US ON:
Si è insediata oggi
Entra nel vivo il pr

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT