10 December, 2022
HomeRegioneSicurezza del cittadino e del territorioGrande partecipazione, a Cagliari, alla proiezione del film ‘Senza possibilità di errore – Il Corpo nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico’.

Grande partecipazione, a Cagliari, alla proiezione del film ‘Senza possibilità di errore – Il Corpo nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico’.

[bing_translator]

Oltre duecento persone da tutto il Sud Sardegna hanno partecipato venerdì sera, alla proiezione del film “Senza possibilità di errore – Il Corpo nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico” tenutasi a Cagliari e organizzata dal CNSAS della Sardegna con Il Club Alpino Italiano, sezione di Cagliari.

Realizzato dal regista Mario Barberi per GiUMa Produzioni e presentato alla scorsa edizione del Trento Film Festival, il film è stato proiettato a Cagliari in anteprima regionale, in una affollatissima sala conferenze del THotel, con una grande partecipazione di appassionati di montagna, operatori delle attività outdoor e rappresentanti delle istituzioni.

Un susseguirsi di immagini e racconti sulle operazioni di soccorso più rappresentative hanno tenuto con il fiato sospeso i presenti, interessati dal conoscere cosa accade dietro ad ogni intervento, sia esso in alta quota, in grotta o in forra e dalla scoperta delle varie figure professionali facenti parte della complessa macchina del soccorso e indirizzate da un obiettivo comune: quello di salvare la vita.

L’evento è proseguito con l’incontro col pubblico dove, attraverso gli approfondimenti proposti da Rossella Romano, giornalista del TGR Sardegna che ha coordinato l’evento, si è entrati nel vivo dell’attività del Corpo in ambito regionale, con gli interventi del presidente regionale del CNSAS Sardegna, Carlo Taccori, del vice presidente nazionale del CNSAS, Alessandro Molinu, e dell’indissolubile legame con il Club Alpino Italiano, illustrato da Pierfrancesco Boy, presidente della sezione di Cagliari del CAI.

Sul tavolo dei relatori anche i vicepresidenti regionali del CNSAS Sardegna, Gavino Canu e Guido Biavati, il delegato della XXIX Zona Alpina (Sardegna), Simone Perra e il direttore della Scuola regionale alpina, Fabrizio Mei con i quali si è avuto modo di approfondire numerose tematiche legate al soccorso: dalle nuove tecnologie impiegate in intervento alla formazione dei tecnici, senza dimenticare le modalità di attivazione dei soccorsi e i consigli utili per frequentare la montagna in sicurezza.

Intervista a Michele
Riccardo Pietro Card

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT