6 December, 2022
HomeLavoroAccordo tra Portovesme Srl e Sindacati per le misure di contenimento del Coronavirus

Accordo tra Portovesme Srl e Sindacati per le misure di contenimento del Coronavirus

[bing_translator]

E’ stato stipulato un accordo tra la Portovesme Srl e le rappresentanze dei lavoratori per le misure di contenimento in azienda della diffusione del Coronavirus.

Ne dà notizia, con una nota, il segretario generale della Camera del Lavoro, Antonello Congiu.

«La situazione legata alla diffusione del virus Covid-19 rischia di mettere alle corde l’intero sistema paese e con esso il sistema industriale che, per necessità deve garantire le produzioni perché il paese stesso non si fermi – si legge nella nota -. Questa difficile situazione di stress obbliga sempre più, anche nel settore industriale, le parti interessate alla ricerca di percorsi e buone pratiche per garantire la salute dei lavoratori in permanenza di attività. La prosecuzione delle attività produttive può avvenire solo in presenza di condizioni che assicurino alle persone che lavorano con adeguati livelli di protezione. Solo con queste prerogative si può creare il giusto connubio tra sicurezza e produzione.»

«Con questo spirito le organizzazioni sindacali in queste settimane hanno chiesto alle aziende il massimo impegno per soddisfare un concetto semplice ma imprescindibile “SICUREZZA PER TUTTI” – prosegue la nota -. L’accordo promosso dalla Segreteria della Camera del Lavoro CGIL della Sardegna Sud Occidentale sottoscritto ieri all’interno della Portovesme Srl e che ha visto il coinvolgimento delle Segreterie Territoriali dei Chimici, Metalmeccanici, Servizi, Edili e Trasporti, le rispettive Rsu e l’Azienda, che ha mostrato molta attenzione al tema, rappresenta un passo importante per una gestione sempre più condivisa del sistema industria, in linea con il percorso di governance avviata tra le stesse organizzazioni sindacali e l’Azienda.»

«L’intesa, in linea con il protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro e il recepimento del DPCM dello scorso 11 marzo, evidenzia le azioni necessarie per salvaguardare la salute di tutti i lavoratori ed il prosieguo lavorativo. In essa sono disciplinati gli istituti dell’informazione, così come le modalità di ingresso in azienda per tutti i lavoratori, quelli diretti e quelli delle imprese. E’ regolamentato l’accesso dei fornitori esterni, la pulizia e sanificazione in azienda, così come le precauzioni igieniche personali ed i dispositivi di protezione individuale. E’ determinata l’organizzazione del lavoro e gli spostamenti interni, piuttosto che gli spostamenti interni e la gestione di una persona sintomatica – conclude la nota -. Insomma un buon esempio di collaborazione tra Aziende (azienda madre e società appaltatrici di servizi) e rappresentanze unitarie dei lavoratori di tutti i settori che ci sembra un buon viatico verso l’accordo di governance di sito più complessivo citato in precedenza che è in via di definizione.»

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
Il Nursind dice NO a
Emanuele Cani (PD):

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT