24 May, 2022
HomeRegioneEnti localiIl Consiglio comunale di San Giovanni Suergiu nella seduta di giovedì 5 maggio ha approvato il rendiconto di gestione per il 2021

Il Consiglio comunale di San Giovanni Suergiu nella seduta di giovedì 5 maggio ha approvato il rendiconto di gestione per il 2021

Il Consiglio comunale di San Giovanni Suergiu nella seduta di giovedì 5 maggio ha approvato il rendiconto di gestione per il 2021. Il risultato di amministrazione al 31.12.2021 è pari a 8.539.555,90, con fondi di investimento pari a 635.865,48 e fondi non vincolati pari a 4.187.751,25.
«Sono numeri che ci dicono che i trasferimenti statali sono fortemente diminuiti nel tempo in maniera direttamente proporzionale al calo demografico e alla recessione economica spiega la sindaca Elvira Usai – ci dicono, inoltre, che nonostante un accurato ridimensionamento della spesa corrente il gap delle entrate nelle casse comunali è sempre in aumento perché l’evasione tributaria ne è una delle maggiori cause; infine, ci dicono che i finanziamenti più cospicui sono frutto di una puntuale programmazione e conseguente partecipazione ai bandi che derivano dagli enti sovracomunali (Regione Sardegna, Stato, Europa). In questo momento storico, gli enti locali come il nostro, rischiano di non poter garantire i servizi essenziali ai cittadini, per una mancanza progressiva di risorse finanziarie e di risorse umane.»

«La resilienza di tali serviziprosegue la prima cittadina -, è frutto di scelte consapevoli e talvolta impopolari ma sempre orientate al rispetto di quelle che sono le linee programmatiche di questa amministrazione e di quelle che sono le primarie esigenze di una comunità.
“A San Giovanni Suergiu abbiamo mantenuto invariata la politica fiscale locale (Imu, Tasi, recentemente unificate in aliquota dell’8.6%mille, l’Irpef allo 0,4 complessiva e generalizzata senza creare distinzioni tra i differenti scaglioni di reddito); così come è rimasta inalterata la politica tariffaria riferita a tutti quei servizi a domanda individuale come il trasporto scolastico totalmente gratuito, mensa scolastica, canoni del mercato civico; è inevitabile che ciò comporti un notevole sforzo nella realizzazione dell’attività amministrativa e una sofferenza perché ogni anno, e in particolare in questi primi 5 mesi del 2022 i costi dell’atto della spesa (energia, telefonia, carburante, riscaldamento scuola e uffici comunali) subiscono e hanno subìto degli incrementi notevoli. Sosteniamo una spesa corrente di quasi 5 milioni di euro che negli anni, come ho già riferito anche in sede di bilancio, è stata fortemente ridimensionata per effetto della spending review.»
«Nonostante le evidenti difficoltà di un organico di risorse umane sempre limitato dalla normativa nazionale, questa amministrazione mantiene come faro non solo la cura dei servizi ma anche la cura e la manuntenzione delle strutture pubbliche, patrimonio dell’ente e dell’intera comunitàsottolinea Elvira Usai -. Per continuare a garantire tutto ciò è necessario che l’ente possa contare su entrate maggiori: da un lato tutti i finanziamenti provenienti da enti sovracomunali e dall’altro un discorso particolare va riferito al mancato pagamento totale e parziale delle tasse che, purtroppo, nel nostro comune non avviene in maniera puntuale per svariate ragioni e che determina ogni anno il mancato introito nelle casse comunali di importanti cifre pari a circa 300mila euro. Un’occasione unica e da non disperdere è sicuramente quella fornita dai bandi del Pnrr: per i prossimi 10 anni le nostre comunità e il nostro territorio potranno beneficiare di risorse finanziarie attinenti alle principali linee di sviluppo e aderenti ad un’economia armonica e in linea con le aspettative delle future generazioni.»

L’amministrazione comunale guidata da Elvira Usai ha partecipato ai seguenti bandi:
– Rigenerazione urbana (bando con Unione Comuni Sulcis pari a 1 milione di euro) Legge di bilancio 2022 (PNRR) – riqualificazione area urbana Piano di zona, con aree verdi, abbattimento barriere architettoniche, sostituzione arredo urbano, riqualificazione energetica, igienico sanitaria dei locali comunali del poliambulatorio e dell’Auser.
– Bando “Sicuro, verde e sociale: riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica”– Fondo complementare al PNNR. Intervento di efficientamento energetico e messa in sicurezza delle case ex MCS – 2 milioni di euro
– Efficientamento energetico (fotovoltaico) strutture comunali (Finanziamento Regione Sardegna – Argea attraverso PSR pari a 200mila euro)
– Asili nido e strutture per l’infanzia 900mila euro (bando PNNR)
– Miglioramento e meccanizzazione raccolta differenziata circa 1 milione (bando PNNR)
– Riqualificazione energetica e messa in sicurezza del palazzo comunale 1.200.00 euro (decreto Ministero Interno 8/01/2022)
– Riqualificazione energetica e messa in sicurezza della scuola secondaria di primo grado 400.000 euro (decreto Ministero dell’Interno 08/01/2022)
– Bando progettazione esecutiva per il palazzo comunale 84.000 euro (decreto Ministero)
– Finanziamenti strutturali (erogati annualmente dallo Stato) per infrastrutture sociali: 40.000 euro – campi da padel
– Digitalizzazione area amministrativa (trasmigrazione dati) 83.000 euro (bando PNRR).

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
Spettacolare perform
Il comune di Sant’

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT