28 October, 2021
HomePosts Tagged "Adriana Lobina"

[bing_translator]

A Porto Pino, ad un anno dalla tanto sofferta chiusura, riapre la spiaggia riservata ai cani.

«La Capitaneria di porto mise i sigilli un anno fa, durante i primi giorni di insediamento della nostra amministrazione – scrive in una nota l’assessore Adriana Lobina -. Oggi, ad un anno di distanza, l’area è nuovamente accessibile. Con l’ordinanza sindacale n. 3 del 13 luglio 2020, gli animali da affezione potranno nuovamente usufruire del tratto di arenile tra la prima e la seconda spiaggia. Per quest’anno la spiaggia sarà libera, non c’erano i tempi tecnici per un bando di affidamento, si è pensato di riaprire quanto prima.»
«L’accesso è consentito dall’alba al tramonto sino al 31 ottobre, sotto il controllo e la responsabilità dei proprietari degli animaliconclude Adriana Lobina -. Potranno accedere solo i cani registrati all’anagrafe canina, in buono stato di salute ed in regola con le vaccinazioni.»

[bing_translator]

L’Amministrazione comunale di Sant’Anna Arresi, attraverso gli assessorati dell’urbanistica e del Turismo, con l’intento di offrire un servizio più efficiente ed un’immagine più decorosa a Porto Pino, ha concordato con la Cosir, società appaltatrice del servizio di raccolta differenziata, l’anticipo dell’orario di ritiro dei rifiuti.
A partire da lunedì 6 luglio 2020 il ritiro dei rifiuti a Porto Pino verrà effettuato alle ore 6.00, per consentire a turisti e residenti di avere un ambiente più ordinato già dalle prime ore del mattino.

«Affinché ciò sia possibile è necessaria la collaborazione di tutti, turisti, residenti e operatori commerciali, cui è richiesto come da istruzioni sul calendario, di conferire i rifiuti tra le ore 22.00 della sera prima e le 6.00 della mattina del ritiro spiegano gli assessori Adriana Lobina e Claudio Mei -. I rifiuti posizionati oltre le 6.00 della mattina e non ritirati non potranno restare nella pubblica via, ma dovranno essere riportati nelle pertinenze private a cura degli utenti e posizionati nuovamente per conferimento al primo giorno utile come da calendario.»
In alternativa, tutti i rifiuti differenziati, ad eccezione del secco, potranno essere conferiti all’ecocentro comunale sito in località Corti Abruxada zona PIP (strada provinciale 73) che nel periodo estivo dal 15 giugno al 15 settembre sarà aperto tutti i giorni, tranne il mercoledì unico giorno di chiusura settimanale, dalle 8.30 alle 11.00. Dal 16 settembre si riprenderà con l’orario invernale che prevede una apertura nei giorni di lunedì, mercoledì, sabato dalle 8.00 alle 12.00. Eventuali variazioni di orario saranno pubblicati sul sito del comune.
I calendari, al momento in consegna porta a porta, sono inoltre disponibili presso l’ecocentro o in formato PDF sul sito del Comune.

[bing_translator]

Anna Maria Teresa Diana sindaco di Sant’Anna Arresi, 29 anni dopo. Si è insediato questa sera il nuovo Consiglio comunale eletto il 16 giugno scorso (la lista “Arresinus” ha eletto Anna Maria Teresa Diana con 1.083 voti, il 68,24%, contro 504 voti, il 31,76%, del suo avversario, Antonio Costantino Granella, che guidava la lista “Insieme per Sant’Anna Arresi”). In una sala consiliare gremita, la neo sindaco, alla terza esperienza da primo cittadino, dopo i due mandati consecutivi del decennio 1980-1990, ha prestato giuramento e presentato la squadra dei quattro assessori della sua Giunta, con i quali amministrerà “il paese della musica e del vino” nei prossimi cinque anni.

La Giunta Diana rispetta in pieno la parità di genere, due uomini e due donne, ma con il sindaco donna, a prevalere è il “sesso debole”.

La Giunta è così composta:

• Claudio Mei, 43 anni, vice sindaco ed assessore dei Lavori pubblici, Urbanistica, Manutenzione territoriale, Gestione rifiuti, Patrimonio comunale, Illuminazione pubblica;

• Maurizio Antonio Podda (noto Titti), 54 anni, assessore dello Sport, Bilancio, Programmazione e Volontariato;

• Adriana Lobina, 50 anni, assessore della Promozione territoriale, Attività produttive, Associazioni, Commercio, Pesca, Agricoltura e Pastorizia;

• Elisabetta Rossu, 45 anni, assessore della Pubblica Istruzione, Politiche sociali, Cultura, Università e Lingua sarda.

Anna Maria Teresa Diana ha poi elencato i settori in cui saranno impegnati gli altri quattro consiglieri eletti, pur senza delega assessoriale:

Damiano Cruccu: Consulta giovani, Programmazione, Lingua sarda, Volontariato e Politiche giovanili;

Antonello Scano: Pubblica istruzione e Progettazione scolastica;

Cristiana Caredda: Sanità, 118 e Politiche sociali per la terza età;

Samuele Mei: Pastorizia, Pesca, Agricoltura.

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/10219752957922361/

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/10219756264885033/

                         

[bing_translator]

Il nuovo Consiglio comunale di Sant’Anna Arresi si insedia mercoledì 3.07.2019, alle ore 18.30. Al primo punto all’ordine del giorno figura l’insediamento del Consiglio comunale con la convalida dei consiglieri eletti il 16 giugno scorso. Seguirà il giuramento del sindaco eletto, Anna Maria Teresa Diana, che comunicherà poi gli assessori che faranno parte della sua Giunta.

Al quarto punto figura l’elezione della commissione elettorale, al quinto ed ultimo la presentazione al Consiglio comunale delle linee programmatiche relative alle azioni ed ai progetti da realizzare nel corso del mandato quinquennale 2019/2024.

Ricordiamo la composizione del nuovo Consiglio comunale scaturito dalle elezioni del 16 giugno 2019.

Maggioranza (Arresinus), 8 consiglieri: Titti Podda, Damiano Cruccu, Claudio Mei, Samuele Mei, Adriana Lobina, Cristiana Caredda, Antonello Scano, Elisabetta Rossu.

Minoranza (Insieme per Sant’Anna Arresi), 4 consiglieri: Antonio Costantino Granella (candidato sindaco non eletto), Mariella Pistis, Renzo Argiolas, Armando Linzas.

[bing_translator]

Anna Maria Teresa Diana, 69 anni, candidata della lista “Arresinus”, è il nuovo sindaco di Sant’Anna Arresi. Ha battuto con larghissimo margine Antonio Costantino Granella, candidato della lista “Insieme per Sant’Anna Arresi”. Anna Maria Teresa Diana ritorna alla guida del comune di Sant’Anna Arresi a distanza di 29 anni. E’ stata sindaco del paese dal 1980 al 1990. Il risultato non è mai stato in discussione fin dall’inizio dello spoglio. Anna Maria Teresa Diana s’è imposta con 1.083 voti, il 68,24%, contro 504 voti, il 31,76%, di Antonio Costantino Granella.

Voti di lista per sezione.

Sezione n° 1: Anna Maria Teresa Diana 424 – Antonio Costantino Granella 122.

Sezione n° 2: Anna Maria Teresa Diana 318 – Antonio Costantino Granella 189.

Sezione n° 3: Anna Maria Teresa Diana 341 – Antonio Costantino Granella 193.

Questa la composizione del nuovo Consiglio comunale.

Sindaco Anna Maria Teresa Diana.

Maggioranza (8 seggi): Titti Podda 256, Damiano Cruccu 111, Claudio Mei 105, Samuele Mei 104, Adriana Lobina 78, Cristiana Caredda 78, Antonello Scano 69, Elisabetta Rossu 57.

Non eletti: Daria Uccheddu 26, Elisabetta Cosa 20, Francesco Scano 8, Luca Culurgioni 3.

Minoranza (4 seggi): Antonio Costantino Granella (candidato sindaco non eletto), Mariella Pistis 113, Renzo Argiolas 57, Armando Linzas 49.

Non eletti: Valerio Lecca 37, Susanna Potettu 34, Simona Zanda 28, Nando Uccheddu 24, Valter Caschili 21, Angelo Romano 21, Maura Piras 16, Alessandro Gallus 16, Filippo Atzori 16.

[bing_translator]

Il Municipio di Calasetta.

Il Municipio di Sant’Anna Arresi.

Urne aperte dalle 7.00 in 28 Comuni sardi, tra i quali Sant’Anna Arresi e Calasetta, per l’elezione dei sindaci e dei Consigli comunali. Ricordiamo che si vota fino alle 23.00. Sono previste tre rilevazioni dell’affluenza, alle 12.00, alle 19.00 e alla chiusura dei seggi.

Ricordiamo che sia a Sant’Anna Arresi sia a Calasetta, le liste in campo sono due.

A Sant’Anna Arresi si confrontano la lista “Insieme per Sant’Anna Arresi”, con candidato alla carica di sindaco Antonio Costantino Granella, 68 anni, già consigliere ed assessore nell’ultima Giunta Dessì ed assessore tecnico nella Giunta Pintus; e la lista “Arresinus”, con candidata sindaco Maria Teresa Diana, 69 anni, già sindaco del paese per un decennio, dal 1980 al 1990, oggi presidente della Coop Mediterranea.

A Calasetta la lista “Noi per Calasetta”, espressione della maggioranza uscente, è guidata dal candidato sindaco Remigio Scopelliti, 64 anni, dipendente AIAS, vicesindaco nelle ultime due consiliature con Antonio Vigo sindaco (oggi candidato alla carica di consigliere) ma già sindaco dal 2004 al 2009; la lista “Calasetta 250”, ha come candidata sindaco Claudia Mura, 35 anni, avvocato, dipendente del comune di Carbonia, e candidati alla carica di consigliere comunale molti debuttanti (il solo Roberto Sinzu si candidò anche cinque anni fa nella lista “Calasetta cambia” guidata dal candidato sindaco non eletto Gian Luca Boy).

Le liste in campo nei due Comuni.

Lista civica “Insieme per Sant’Anna Arresi”.
Candidato alla carica di sindaco: Antonio Costantino Granella noto “Tonino”.
Candidati alla carica di consigliere comunale: Renzo Argiolas, Filippo Atzori, Valter Caschili, Alessandro Gallus, Valerio Lecca, Armando Linzas, Maura Piras, Mariella Pistis, Susanna Potettu, Angelo Romano, Nando Uccheddu, Simona Zanda.

Lista civica “Arresinus”.

Candidato alla carica di sindaco: Maria Teresa Diana.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Titti Podda, Claudio Mei, Adriana Lobina, Elisabetta Rossu, Francesco Scano, Elisabetta Cosa, Samuele Mei, Antonello Scanu, Luca Culurgioni, Daria Uccheddu, Damiano Cruccu, Cristiana Caredda.

Lista civica “Noi per Calasetta”.

Candidato alla carica di sindaco: Remigio Scopelliti.

Candidati alla carica di consigliere comunale sono i seguenti: Salvatore Altadonna, Maria Carla Armeni, Giovanni Battista Barabino noto Gianni, Sandro Dessì, Marilisa Granara, Roberto Lusci noto Robi, Giovanna Manunza, Cristiano Mercenaro noto Kicco, Alessandro Murru, Maurizio Sedda, Angelo Serrenti, Antonio Vigo (sindaco uscente).

Lista civica “Calasetta 250“.

Candidata alla carica di sindaco: Claudia Mura.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Matteo Cabras, Giuseppe Scopelliti noto Peppino, Ambra Cincotti, Roberto Sinzu, Igor Lobascio, Roberto Casula, Laura Farris, Claudio Mercenaro, Sergio Lai, Anna Cuneo, Simone Baghino, Diego Fisanotti.

Giampaolo Cirronis

I candidati di Sant’Anna Arresi, Antonio Costantino Granella e Maria Teresa Diana.

I candidati di Calasetta, Remigio Scopelliti e Claudia Mura.

[bing_translator]

Il Municipio di Sant’Anna Arresi.

Il Municipio di Calasetta.

Si chiude a mezzanotte la campagna elettorale per le Amministrative di domenica 16 giugno. Sono 28 i Comuni sardi chiamati all’elezione dei nuovi sindaci e dei Consigli comunali, tra questi ci sono Cagliari, Sassari, Alghero e due dell’ex provincia di Carbonia Iglesias: Sant’Anna Arresi e Calasetta. A Sant’Anna Arresi si confrontano la lista “Insieme per Sant’Anna Arresi”, con candidato alla carica di sindaco Antonio Costantino Granella, 68 anni, già consigliere ed assessore nell’ultima Giunta Dessì ed assessore tecnico nella Giunta Pintus; e la lista “Arresinus”, con candidata sindaco Maria Teresa Diana, 69 anni, già sindaco del paese per un decennio, dal 1980 al 1990, oggi presidente della Coop Mediterranea. Gli elettori di Sant’Anna Arresi tornano alle urne un anno prima della scadenza naturale, per lo scioglimento anticipato del Consiglio comunale. Dal 28 giugno 2018 il Comune è guidato da un commissario nominato dalla Giunta regionale.

Anche a Calasetta le liste in campo sono due: la lista “Noi per Calasetta”, espressione della maggioranza uscente, guidata dal candidato sindaco Remigio Scopelliti, 64 anni, dipendente AIAS, vicesindaco nelle ultime due consiliature con Antonio Vigo sindaco (oggi candidato alla carica di consigliere) ma già sindaco dal 2004 al 2009; e la lista “Calasetta 250”, con candidata sindaco Claudia Mura, 35 anni, avvocato, dipendente del comune di Carbonia, e candidati alla carica di consigliere comunale molti debuttanti (il solo Roberto Sinzu si candidò anche cinque anni fa nella lista “Calasetta cambia” guidata dal candidato sindaco non eletto Gian Luca Boy).

Domani, sabato 15 giugno, è prevista la giornata di riflessione, si voterà domenica 16 giugno, dalle 7.00 alle 23.00.

Le liste in campo nei due Comuni.

Lista civica “Insieme per Sant’Anna Arresi”.
Candidato alla carica di sindaco: Antonio Costantino Granella noto “Tonino”.
Candidati alla carica di consigliere comunale: Renzo Argiolas, Filippo Atzori, Valter Caschili, Alessandro Gallus, Valerio Lecca, Armando Linzas, Maura Piras, Mariella Pistis, Susanna Potettu, Angelo Romano, Nando Uccheddu, Simona Zanda.

Lista civica “Arresinus”.

Candidato alla carica di sindaco: Maria Teresa Diana.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Titti Podda, Claudio Mei, Adriana Lobina, Elisabetta Rossu, Francesco Scano, Elisabetta Cosa, Samuele Mei, Antonello Scanu, Luca Culurgioni, Daria Uccheddu, Damiano Cruccu, Cristiana Caredda.

Lista civica “Noi per Calasetta”.

Candidato alla carica di sindaco: Remigio Scopelliti.

Candidati alla carica di consigliere comunale sono i seguenti: Salvatore Altadonna, Maria Carla Armeni, Giovanni Battista Barabino noto Gianni, Sandro Dessì, Marilisa Granara, Roberto Lusci noto Robi, Giovanna Manunza, Cristiano Mercenaro noto Kicco, Alessandro Murru, Maurizio Sedda, Angelo Serrenti, Antonio Vigo (sindaco uscente).

Lista civica “Calasetta 250“.

Candidata alla carica di sindaco: Claudia Mura.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Matteo Cabras, Giuseppe Scopelliti noto Peppino, Ambra Cincotti, Roberto Sinzu, Igor Lobascio, Roberto Casula, Laura Farris, Claudio Mercenaro, Sergio Lai, Anna Cuneo, Simone Baghino, Diego Fisanotti.

Giampaolo Cirronis

I candidati di Sant’Anna Arresi, Antonio Costantino Granella e Maria Teresa Diana.

I candidati di Calasetta, Remigio Scopelliti e Claudia Mura.

[bing_translator]

Sono scaduti alle 12.00 i termini per la presentazione delle liste per le elezioni Amministrative del prossimo 16 giugno. I Comuni sardi interessati al voto sono 29: Cagliari, Monserrato, Sinnai, Calasetta, Esterzili, Genoni, Guasila, Samatzai, San Gavino Monreale, Sant’Anna Arresi, Serrenti, Villasimius, Bosa, Magomadas, Sini, Sorradile, Austis, Onanì, Ortueri, Sarule, Tortolì, Villagrande Strisalisi, Alghero, Castelsardo, Golfo Aranci, Illorai, Putifigari, Sassari e Sorso.

A Sant’Anna Arresi le liste che concorreranno all’elezione del nuovo Sindaco e del Consiglio comunale sono due.

Lista civica “Arresinus”.

Candidato alla carica di sindaco: Maria Teresa Diana.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Titti Podda, Claudio Mei, Adriana Lobina, Elisabetta Rossu, Francesco Scano, Elisabetta Cosa, Samuele Mei, Antonello Scanu, Luca Culurgioni, Daria Uccheddu, Damiano Cruccu, Cristiana Caredda.

Lista civica “Insieme per Sant’Anna Arresi”.
Candidato alla carica di sindaco: Antonio Costantino Granella noto “Tonino”.
Candidati alla carica di consigliere comunale: Renzo Argiolas, Filippo Atzori, Valter Caschili, Alessandro Gallus, Valerio Lecca, Armando Linzas, Maura Piras, Mariella Pistis, Susanna Potettu, Angelo Romano, Nando Uccheddu, Simona Zanda.
Non sono andati a buon fine tutti i tentativi fatti da diversi gruppi di formare una terza lista.

[bing_translator]

Bruno Carcangiu, ex segretario comunale, è il commissario straordinario del comune di Sant’Anna Arresi. La decisione della Giunta regionale è maturata a seguito delle dimissioni di sette consiglieri comunali (gli assessori Maddalena Garau e Daniela Farci e la consigliera Emanuela Pilloni; e i quattro consiglieri di minoranza Loretta Atzori, Elisabetta Rossu, Adriana Lobina e Maurizio Antonio Podda) che hanno provocato lo scioglimento anticipato del Consiglio comunale, a due anni dalla conclusione naturale della consiliatura.

Il presidente della Regione disporrà con proprio decreto l’atto formale di scioglimento e di nomina del commissario straordinario che rimarrà in carica fino alla primavera del prossimo anno, quando si terranno le elezioni per il nuovo sindaco e il Consiglio comunale.

Non è difficile prevedere una lunghissima campagna elettorale…

 

[bing_translator]

Fine anticipata per la consiliatura del comune di Sant’Anna Arresi. Si sono dimessi tre consiglieri di maggioranza (gli assessori Maddalena Garau e Daniela Farci e la consigliera Emanuela Pilloni) e i quattro consiglieri di minoranza (Loretta Atzori, Elisabetta Rossu, Adriana Lobina e Maurizio Antonio Podda), sui dodici consiglieri che compongono il Consiglio comunale. Le dimissioni sono state protocollate a mezzogiorno, a poche ore dalla riunione del Consiglio comunale che avrebbe dovuto affrontare la proposta di cambio della destinazione d’uso (art. 1 comma 11 L.R. 23/1985) ed il permesso di costruire in deroga (ex art. 14 DPR 380/2001) necessari per la trasformazione di una struttura commerciale in struttura turistico ricettiva (hotel) presentata dalla ditta Costa Sud Vacanze srl a Porto Pino.

Il punto dell’ordine del giorno della seduta del Consiglio di questa sera (fissata in prima convocazione alle 17.30, con eventuale seconda convocazione giovedì 14 giugno a mezzogiorno), era stato già al centro dello scontro in seno alla maggioranza, il 24 novembre dello scorso anno, quando le due assessore e la terza consigliera di maggioranza che oggi si sono dimesse con i quattro consiglieri di minoranza, avevano esternato la loro contrarietà alla proposta di deliberazione, provocando il rinvio della stessa. Ora, a distanza di oltre sei mesi, il sindaco Teresa Pintus e gli altri componenti della maggioranza, nonostante i problemi con le tre colleghe di maggioranza non fossero stati superati, hanno deciso di ripresentare, comunque, la proposta di deliberazione all’esame del Consiglio comunale e si è giunti alla rottura definitiva, con le dimissioni di sette consiglieri e lo scioglimento anticipato del Consiglio comunale.

Le tre consigliere di maggioranza dimissionarie, hanno così motivato la decisione di rassegnare le dimissioni e, conseguentemente, di arrivare allo scioglimento anticipato del Consiglio comunale: «Visti e considerati i diversi problemi dovuti all’incapacità di dare delle risposte condivise, non ci sono più le condizioni politiche per mantenere gli impegni assunti in campagna elettorale.»

La consiliatura finisce a poco più di tre anni dalle elezioni che il 31 maggio 2015 portarono all’elezione a sindaco di Teresa Pintus, oggi 43 anni, candidata della lista civica “Giorno Nuovo”, con 707 voti, il 39,94%, e di 8 consiglieri di maggioranza: Daniela Farci, Fabio Diana, Maddalena Garau, Ambrosiano Pintus, Roberto Dessì, Gabriela Caschili, Emanuela Pilloni e Patrizia Emanuela Costa. Teresa Pintus nella precedente consiliatura era stata vicesindaco della Giunta guidata da Paolo Luigi Dessì. Al secondo posto si classificò – come cinque anni prima – Gigi Ballocco, candidato della lista civica “Sant’Anna Costa Arresi”, con 606 voti, pari al 34,23%, poi dimessosi, come anche l’altro consigliere eletto Gino Potettu, con l’ingresso in Consiglio di due delle non elette, Loretta Atzori ed Elisabetta Rossu; al terzo posto giunse Adriana Lobina, candidata sindaco della lista civica “Arresinus”, con 457 voti, il 25,81%, che entrò in Consiglio comunale con Maurizio Antonio Podda.