30 November, 2022
HomePosts Tagged "Alessandro Pilia"

[bing_translator]

Il ministero dello Sviluppo economico ha completato le procedure propedeutiche all’attuazione della zona franca urbana a Iglesias. «L’Amministrazione comunale – spiega l’assessore delle Attività produttive, Alessandro Pilia – sta provvedendo ad attuare tutte le iniziative necessarie perché i beneficiari che ne facciano richiesta possano giovarsi degli strumenti previsti dalla nuova misura che mette a disposizione tre milioni di euro. A tal proposito sarà istituito uno sportello cui rivolgersi per avere tutti i chiarimenti del caso. Per l’Amministrazione comunale si tratta di un fatto estremamente positivo che segue il percorso avviato da tempo e con cui si sono cercate tutte le misure e iniziative per favorire la crescita, contrastando gli effetti di una crisi troppo lunga. È stato tracciato un percorso che mette al centro le persone e ciò che ruota attorno. Dalle imprese ai servizi. Un passo importante da seguire anche in futuro per cercare di ridare quella spinta necessaria affinché ci possa essere una ripresa dell’economia. Le domande – conclude Alessandro Pilia – dovranno essere presentate dal 4 al 24 maggio.»

Alessandro Pilia.

[bing_translator]

«Il comune di Iglesias, nell’ambito di un programma del patrimonio minerario, storico e culturale della città e delle frazioni, alla luce del bando pubblico presentato da Igea con cui si vende il piazzale antistante la Galleria Chessa situato lungo corso Pan di Zucchero, a Nebida, ha manifestato la richiesta di acquisizione del bene ai sensi e per gli effetti delle norme vigenti.»

Ne dà comunicazione Alessandro Pilia, assessore del Patrimonio del comune di Iglesias.

«L’Amministrazione comunale, esercitando il diritto previsto dalle normative, intende portare avanti il programma teso a valorizzare il patrimonio ereditato dalle diverse attività minerarie che hanno caratterizzato la città. La galleria e l’antistante piazzale – conclude Alessandro Pilia – rientrano nei percorsi di valorizzazione storico culturale e industriale che il Comune sta valorizzando.»

[bing_translator]

In occasione della pubblicazione del decreto interministeriale MISE/MEF del 5 giugno 2017 che dà attuazione a 10 nuove Zone Franche Urbane individuate a suo tempo da una delibera CIPE del 2009 e finanziate solo con legge di stabilità 2016, ieri – in vista della pubblicazione del relativo bando di assegnazione – l’assessore delle Attività produttive del comune di Iglesias, Alessandro Pilia, ha partecipato nella Sede dell’IFEL, in qualità di assessore e su delega del sindaco quale rappresentante del comune di Iglesias, all’incontro dei Comuni interessati con il dott. Carlo Sappino, direttore incentivi alle imprese del MISE ed il suo staff, titolare della gestione dello strumento.

Nel corso dell’incontro è stata valutata la possibilità di richiamare la perenzione di somme già destinate alle ZFU e non spese, per consentire di aumentare il finanziamento della misura stanziato dalla legge di stabilità e che ad oggi ammonta a 30 milioni di euro.

Con la pubblicazione del decreto è stata avviata la procedura attuativa vera e propria che prevede la sottoscrizione di un Accordo di programma fra MISE e Comuni e la pubblicazione del bando indirizzato alle imprese destinatarie.

La pubblicazione del bando avverrà nei primi mesi del prossimo anno. Tutti gli interessati potranno presentare la domanda online e ci sarà, dal momento della pubblicazione del bando, un mese di tempo per avviare la procedura. Per andare incontro alle diverse esigenze e alle richieste di delucidazioni che si presenteranno, l’Amministrazione comunale di Iglesias predisporrà un apposito ufficio cui si potranno rivolgere tutti gli interessati per avere chiarimenti e supporto necessario.

Le risorse previste dalla Zona Franca Urbana non potranno che produrre un giovamento all’economia della città che, attraverso una serie di misure e iniziative, cerca di fronteggiare crisi che colpisce il territorio.

[bing_translator]

L’Amministrazione comunale di Iglesias ha pubblicato un avviso pubblico per l’acquisizione di manifestazioni di interesse a partecipare alla procedura per l’affidamento in gestione dei seguenti campi sportivi comunali:

– Campo Calcio Casmez;

– Pista Casmez;

– Campo calcio Enaoli;

– Campo calcio Bindua;

– Stadio Comunale Monteponi;

– Campi tennis Ceramica (due campi);

– Campi calcio Ceramica (tre campi).

Le domande dovranno pervenire entro il 31 agosto.

Bando e schema di domanda sono reperibili nel sito istituzionale: www.comune.iglesias.ca.it . 

«Volgono al termine, intanto, i lavori di messa in opera delle torri faro al campo ex Casmez – spiega Alessandro Pilia, assessore dello Sport del comune di Iglesias -. Dopo anni finalmente si avrà l’illuminazione e si renderà quindi più fruibile, uno dei storici  campi in terra battuta della città, grazie ad un finanziamento della l.37, oltre all’illuminazione, che prevede la creazione di  sei piccole torri con una moderna illuminazione a Led anche il campo sarà sistemato e riportato a livello, visto che molto spesso soprattutto nel periodo delle piogge diventava inutilizzabile a causa delle pozze d’acqua che si creavano.»

«Come promesso questo è uno dei diversi interventi programmati per il recupero delle strutture sportive in città, dalla settimana scorsa la ditta aggiudicataria ha iniziato la costruzione dei nuovi spogliatoi che andranno a sostituire quelli oramai fatiscenti del campo comunale del Bindua – aggiunge Alessandro Pilia -. Sono piccoli interventi che la città e, soprattutto, chi pratica sport stava aspettando da tanto tempo e che ora diventano realtà. Con la consapevolezza – conclude Alessandro Pilia – che ci sia ancora tanto da fare continuiamo a lavorare con lo scopo di creare condizioni migliori e più dignitose per lo sport in città.»

[bing_translator]

Il capogruppo di Cas@ Iglesias Valentina Pistis ha presentato un’interrogazione urgente al presidente del Consiglio comunale Mauro Usai, al sindaco di Iglesias Emilio Gariazzo e all’assessore dello Sport Alessandro Pilia, sulle nuove tariffe degli impianti sportivi comunali.

Valentina Pistis chiede di conoscere «quali iniziative l’amministrazione comunale vuole porre in essere a sostegno delle società sportive; se sono in programma manutenzioni ordinarie e straordinarie agli impianti sportivi cittadini e per quale importo; per quali motivi sono state aumentate le tariffe durante il corso dell’anno e dei campionati; e, infine, se l’amministrazione comunale intende revocare o sospendere in auto tutela la delibera di Giunta comunale n. 34 del 2017 e/o quali iniziative intende adottare la Giunta per risolvere l’insorgente vertenza».

[bing_translator]

A distanza di un anno, il gruppo Cas@ Iglesias ha presentato una nuova interpellanza al sindaco Emilio Gariazo e all’assessore del Patrimonio Alessandro Pilia, per discutere del monitoraggio del patrimonio immobiliare del comune di Iglesias.

Il capogruppo di Cas@ Iglesias, Valentina Pistis, nel ricordare che il Comune è proprietario di un ingente patrimonio immobiliare, sottolinea che è anche firmatario di un protocollo di Intesa con l’Igea spa, la società in House della Regione, che ha per oggetto il trasferimento della proprietà dei beni riqualificati attraverso i fondi comunitari (POR 2000/2006) ed in particolare la misura 4.5 (Potenziare e qualificare l’industria turistica della Sardegna Fondo Strutturale interessato: FESR Asse prioritario di riferimento: IV – Sistemi Locali di Sviluppo).

L’obiettivo dell’interpellanza è quello di conoscere:

  • se è stato stipulato il rogito notarile relativo agli immobili oggetto della riqualificazione attraverso il POR Sardegna 2000/2006 ed in particolare: Ex Caserma, ex Autorimessa, ex Ospedale, ex Asilo Renzo, Piazzale Villamarina e illuminazione;
  • quale è la consistenza del patrimonio immobiliare comunale ad uso abitativo e a quanto ammontano le entrate derivanti dai canoni di locazione, concessione o affitto di tutto il patrimonio (sia ad uso abitativo che non abitativo) dal 2013 ad oggi;
  • quali sono gli immobili concessi ad Associazioni senza fini di lucro e a quali condizioni contrattuali;
  • quali sono gli immobili che costituiscono il patrimonio immobiliare indisponibile del Comune di Iglesias e il loro attuale utilizzo.

Inoltre, con l’interpellanza il gruppo Cas@ Iglesias  formula istanza all’Amministrazione comunale di istituire uno stradario aggiornato in cui siano indicate le strade di proprietà comunale, le strade private ad uso pubblico e le strade private.

Il gruppo Cas@ Iglesias, infine, chiede di conoscere i risultati delle azioni intraprese dall’Amministrazione sui seguenti punti: recupero delle morosità dei conduttori; attuazione del piano di vendite degli immobili; manutenzione ordinaria e straordinaria del patrimonio di proprietà comunale.

[bing_translator]

Ritengo che il diritto alla salute e alle cure e quello al lavoro non possano essere uno alternativo all’altro. Quanto capitato in questi giorni a Renzo Piras, l’operaio di Iglesias, impegnato però a Cagliari e licenziato perché costretto a curarsi, lasciano senza parole. Davanti a episodi del genere, non solo è doveroso esprimere tutta la vicinanza e solidarietà verso Renzo, ma, come amministratore pubblico, credo sia doveroso adoperarsi perché i diritti delle persone siano sempre rispettati e garantiti.

Non è solo una questione di contratti di lavoro, clausole o altro, ritengo sia un fatto di buon senso perché ci sono le persone prima di tutto. Ritengo che il diritto a curarsi non possa mai comportare la perdita del posto di lavoro. Proprio per questo motivo, come assessore del comune di Iglesias, lancio un appello pubblico al sindaco di Cagliari Massimo Zedda, persona da sempre sensibile verso i problemi delle persone, quelli del lavoro, di poter approfondire questa grave vicenda.

Non mi pare accettabile che una vicenda come questa possa essere liquidata con una mera applicazione del contratto. Su queste cose non si scherza e, davanti alle persone che hanno problemi di salute, è necessario il dovuto rispetto e il tatto del caso.

Confido nella sensibilità del sindaco di Cagliari e rimarco la vicinanza e solidarietà a Renzo Piras.

Alessandro Pilia

Assessore delle Attività produttive del comune di Iglesias

[bing_translator]

L’Amministrazione comunale di Iglesias sostiene la battaglia dei lavoratori Eurallumina  che attendono l’esito della conferenza di servizi all’Assessorato regionale dell’Ambiente in programma oggi e domani.

«Queste ore saranno determinanti – dice Alessandro Pilia – e come assessore delle Attività produttive del comune di Iglesias rappresento la vicinanza della nostra Amministrazione.

Siamo convinti che far ripartire il primo anello della filiera dell’alluminio sia fondamentale per dare un futuro industriale al nostro territorio e un lavoro ai nostri figli.»

[bing_translator]

La Giunta comunale di Iglesias ha approvato l’attivazione di una manifestazione di interesse da parte degli imprenditori già titolari di posteggio all’interno del mercato civico e da operatori economici esterni allo stesso, con lo scopo di individuare le caratteristiche merceologiche, da impegnare nei posteggi disponibili e all’utilizzo di uno o più spazi da destinare alle consumazioni sul posto dei prodotti che vengono preparati all’interno del Mercato Civico. Prima che gli stessi spazi possano essere messi a bando.

La Giunta Gariazzo ha approvato anche il rifacimento dell’intera pavimentazione del mercato civico, con circa 70.000. Il progetto prevede una più moderna e igienica pavimentazione in resina ma anche l’intera imbiancatura esterna dello stabile.

Ne dà comunicazione, l’assessore delle Attività produttive, Sport e Patrimonio, Alessandro Pilia.

[bing_translator]

Un viaggio a Iglesias per gustare prodotti e piatti tipici, ammirare pregiati lavori artigianali e riscoprire siti minerari, tesori naturalistici e storici.

L’occasione è la Fiera del Gusto, organizzata da Primavera Sulcitana in sinergia con Comune, Consorzio turistico per l’Iglesiente, Pro Loco e Centro Commerciale Naturale “Centro Città”.

Il 19 e 20 novembre il centro storico diventa vetrina di gusti e tradizioni dell’Isola tra prodotti e piatti tipici, cibo da passeggio, dolci, prelibatezze made in Sardegna.

Ricchi e ghiotti i menù a prezzi popolari: hamburger di pecora, spiedini di carne con patate, ‘mustazzedusu’ (focacce), cinghiale, culurgiones ogliastrini alla griglia, panino alla purpuzza e una novità, kebab sardo a base di pesce, ‘l’ajo kebbonu‘.

La carta dei dolci è tra le più stuzzicanti con raviolini fritti, croccantini, torroni, seadas e il sorbetto al limone ‘sa carapigna’. Fiera del Gusto è occasione per un tour in città e dintorni con visite guidate tra storia, archeologia e natura.

Porto Flavia, Grotta di Santa Barbara, Pan di Zucchero, Castello Salvaterra, Breve di Villa di Chiesa, Cattedrale di Santa Chiara, Chiesa della Purissima e Museo Diocesano sono alcune delle mete.

«Cibo e conoscenza, buona tavola e luoghi mozzafiato, sono i mix vincenti che attendono chi sceglie di trascorrere qualche ora avvolto dall’ospitalità di Iglesias – spiega Alessia Littarru, presidente dell’associazione Primavera Sulcitana che organizza l’evento – abbiamo deciso già dallo scorso anno di giocare la carta del turismo fuori stagione e lavorare assieme a Comune, Pro Loco, Consorzio turistico per l’Iglesiente e Associazione dei Commercianti perché l’unione fa la forza.»

Concetto ribadito dagli assessori alle Attività Produttive, Alessandro Pilia e al Turismo, Simone Franceschi: «Un’unione virtuosa tra la Fiera e le realtà turistiche locali, che siamo certi di aiuterà a vincere la scommessa che ruota attorno al concetto di destagionalizzazione dei flussi dei vacanzieri con l’obbiettivo di spingere i turisti a fermarsi in città. L’evento ha già avuto un forte impatto sui ‘social’ e la città è pronta ad accogliere tutti».

All’iniziativa collaborano anche l’Archivio Storico Diocesano e l’Associazione di volontari diocesana “ItinerArtis”.

fiera-del-gusto-di-iglesias-2